Condividi


Finalmente le amministrazioni pubbliche si sono accorte che i rifiuti non sono monnezza, ma una risorsa preziosa. Due marocchini sono stati denunciati e arrestati per furto aggravato di spazzatura a Capizzone, in provincia di Bergamo. I due stavano frugando nei cassoni quando il sindaco li ha avvistati e ha allertato la forza pubblica. I Carabinieri, subito sopraggiunti, hanno arrestato i due ladri. La rumenta di Capizzone è stata salvata dal suo primo cittadino. I barboni che frugano nei cestini delle città sono avvisati. I rifiuti sono di proprietà dei Comuni per conto e per nome degli inceneritori. Chi li tocca va in galera. Dai ladri di biciclette ai ladri di spazzatura.