Condividi

“In questi giorni nella bassa modenese c’è stata una devastante alluvione, che fino ad ora ha provocato 1 disperso, milioni di euro di danni che ha coinvolto centinaia di aziende agricole, 1.800 aziende e attività produttive o commerciali, oltre 1500 sfollati e ingenti danni al patrimonio privato. Da quando il fiume Secchia ha rotto l’argine di destra, a causa di problemi strutturali, ha inondato un territorio vastissimo, mettendo in ginocchio la già fragile economia della zona, dopo il sisma del 2012. L’esondazione del Secchia si poteva evitare, con normali azioni ed interventi di prevenzione. La cosa sconcertante e vergognosa a cui abbiamo assistito è che questa tragedia non è stata minimamente stata presa in considerazione e dai principali media nazionali. Noi della comuntità della bassa modenese, Bomportese e Bastigliese non ci stiamo e vogliamo precise risposte da questo inadeguato governo di incapaci. Chiediamo l’indizione dello stato di calamità naturale e relativo stanziamento di fondi per i risarcimenti, una fiscalità di vantaggio attraverso l’istituzione di una zona franca urbana per far ripartire queste comunità e la loro economia duramente colpita; e infine una legge organica sulle calamità naturali, perche una semplice sospensione degli adempinenti fiscali non è piu sufficiente! Ma sopratutto, non vogliamo e non accettiamo di essere ancora una volta dimenticati e abbandonati da questo stato inadempiente!” Simone Giovanardi, Consigliere Comunale M5S Bomporto (MO)

È possibile effettuare donazioni direttamente al territorio e alla popolazione di Bomporto alluvionata attraverso il conto corrente del Comune:
Intestazione: COMUNE DI BOMPORTO
IBAN: IT64X0538766660000000489695
BIC/SWIFT (per versamenti dall’estero): BPMOIT22