Condividi


In Tunisia si parla francese? La Francia ha bombardato la Libia? Ergo, gli immigrati tunisini vanno accompagnati alla frontiera francese. E’ facile: da Lampedusa alla Corsica!
“Quelli che lanciano allarmi per l’immigrazione sono gli stessi che hanno predicato a man bassa la globalizzazione e il modello di mercato iper-liberista. Citando George Carlin ora si comportano come quella gente che in Giappone si era costruita casa vicino a un vulcano attivo, e poi si sorprendevano quando avevano la lava in soggiorno. Comunque: io non sono affatto per il “politically correct” e secondo me questa gente va educatamente, ma con decisione rispedita a casa. Possibilmente con i nostri ministri e tutti i leghisti a seguito. Non hanno alcun motivo per venire da noi. Primo per la situazione che vive l’ITALIA a livello economico, secondo perchè già abbiamo una densità di popolazione più alta della CINA, terzo perchè NON SONO RIFUGIATI POLITICI nè PROFUGHI di guerra. I tunisini vanno soccorsi, eventualmente curati e alla bisogna ospedalizzati, nutriti e rimandati a casa loro. Per i LIBICI la questione è diversa, e lì deve intervenire TUTTA L’EUROPA, quanto meno tutti i paesi che hanno dato il via alla guerra.” davide lak (davlak)