Condividi

” turberà i nostalgici rivoluzionari e contestatori italiani! Ma come, Landini… Prima fai tutto questo baccano e dimostri di essere in piena campagna elettorale: parolacce, insulti, urla e motti in mezzo ai poveri lavoratori italiani disperati “e un poco accecati“, che abboccano alle tue scenate sventolando bandiere attorno a te e poi che fai? Appena le telecamere si spengono, ti rifugi fra le braccia accoglienti del Primo Ministro Matteo Renzi. Ma dove è finita la rabbia, la rivoluzione? Solo sorrisi, smorfie e fusa come un gattino! Ma come? Dove è finita la rabbia di Landini?
Landini prima: “Dico una parola alla Presidenza del Consiglio, anzichè fare slogan del cazzo
Landini dopo: “Io sono rispettoso del lavoro del parlamento, noi non abbiamo chiesto le dimissioni di nessuno
Facciamo girare, così che anche gli sventolatori di bandiere dei sindacati, si rendano conto del contenuto della bandiera che agitano!”