LA RETE DEL GRILLO
    Blog Blog Iscriviti La Settimana Help Promozione su www.beppegrillo.it Contattaci 27/01/2009
.
Il post di Beppe Grillo
IO SO. ANTONIO DI PIETRO.La criminalità organizzata è la prima azienda del Paese. Per le mafie l’Italia è un buon investimento. Il titolo di Stato mafioso rende di più di ogni altro. Più dei Bund tedeschi, più dei depositi in oro. Tra rimesse dirette dovute alle attività tradizionali della droga, del pizzo,delle estorsioni e le rimesse indirette dei finanziamenti pubblici occulti statali e europei qui da noi è l’Eldorado. La mafia non avverte le crisi, è la prima a servirsi a tavola. ... [continua]


IO SO. CARLO VULPIO.L'ultima direttiva di Maroni è la ripresa dei manifestanti da parte della Polizia Scientifica. Ogni corteo sarà filmato, ogni viso, ogni vaffanculo sarà registrato. L'archivio della Polizia di Stato diventerà meglio di Facebook. A Lampedusa, a Vicenza, a Chiaiano, in Val di Susa, ai Vday i cittadini saranno schedati. Le facce di qualche milione di italiani diventeranno patrimonio dell'archivio della Polizia. Noi dobbiamo ricambiare il favore e filmare tutto quello che avviene nelle manifestazioni, nei cortei, negli incontri pubblici e metterlo in Rete. Filmate ogni provocatore, ogni abuso di potere, ogni atto di arroganza e di prevaricazione, ogni menzogna dei politici. Noi siamo più di loro, abbiamo più telecamere, la guerra dell'informazione la stanno perdendo. Un video di Maroni che parla di Lampedusa o di Bossi che dà del mafioso allo psiconano non ha prezzo. ... [continua]



Il miglior commento
IO SO. MARCO TRAVAGLIO.
leggi il post

commento di Rodiòn Romanovič Raskòl'nikov, San Pietroburgo (Voti: 90)


La mafia? Impossibile fermarla, servirebbero tanti soldati quanti sono i berlusconiani

^_^

Lettere dalla Rete

IL GIORNO DELLA MEMORIA

di C. G.

Oggi è il giorno della memoria e va bene. Una memoria che è giusto serbare, tramandare, studiare e va bene. Una memoria che fino a qualche anno fa era di sinistra, era antifascista, partigiana, ora è fondamentalmente di destra o di chi sa farne l'uso migliore al momento giusto. E va bene anche questo. Mi domando intanto se mai qualcuno tra sessanta anni ricorderà Gaza, Sabra e Chatila, Falluja, Beirut, la Cecenia, il Darfour e tutti quegli altri buchi del culo del mondo dove ogni giorno tanti innocenti vengono annientati, ridotti in schiavitù in campi di concentramento nemmeno tanto new age, arsi vivi dal fosforo intelligente, senza che nessuno si scomponga più di tanto. E il caso di Gaza, di tutto il Medio Oriente è ancora più atroce, perchè è proprio chi è scampato all'olocausto a perpetrare questi crimini, a sostenerli, ad infuocare gli animi delle genti, a far leva sui sentimenti più intimi dell'animo umano, sul ricordo e sulla vendetta! E se permettete, per me non c'è nessuna differenza, se non nel fatto che per le vittime del Sud del mondo non ci sarà mai un giorno della memoria!



LO SO PURE IO!

di A. M.

Io so che in Calabria viene giù tutto.
Io so che l’informazione, la politica, la magistratura, l’imprenditorìa, quelle sane, faticano ad emergere quando non vengono completamente annientate.
Io so che se un Giudice, indagando, scopre il peggiore scandalo della Repubblica deve essere trasferito per “incompatibilità ambientale”.
Io so che se un fatto diventa scomodo per un cartello editoriale, vicino ad un gruppo politico trasversale e senza colore, viene cancellato dalle colonne dei giornali.
Io so che se il mare della Calabria è pieno di liquami e zozzerìe è colpa di chi ha fatto sparire 800 milioni di euro di finanziamenti europei.
Io so che se molti calabresi della mia età lasciano questa regione la colpa è di chi ha compromesso ogni opportunità di crescita culturale e professionale.
Io so che se cerchi lavoro e non hai un amico, che magari si chiama Antonino Saladino, è più facile vincere al superenalotto.
Io so che un Vescovo, un Magistrato, un giornalista e non si sa quanti altri, sono stati allontanati a vario titolo dalla Calabria per avere ficcato il naso nel verminaio affaristico e masso-mafioso alimentato in Calabria.
Io so che se un giornalista scrive su un blog la carriera politica e giudiziaria di un politico non dovrebbe subire il sequestro dell’intero blog.
Io so che se un Procuratore della Repubblica sente al telefono dieci volte al giorno un membro del Parlamento indagato da un suo sostituto siamo di fronte ad un fatto grave e non c’è bisogno di sapere cosa si sono detti. E’ grave e basta.
Io so che se il CSM lascia per 20 anni un magistrato nella stessa sede ignorando tutto quello che, negli anni, accade in un distretto giudiziario e poi d’improvviso liquida Luigi De Magistris, Clementina Forleo e Luigi Apicella con un tratto dipenna, vuol dire che qualcosa non va nella magistratura. In una parte di essa.
Io so che chi ha paura di essere intercettato, ha qualcosa da nascondere.
Io so che i magistrati di Catanzaro stanno facendo “ammuina” e che hanno smembrato le inchieste Why Not e Poseidone che erano di De Magistris,
Io so che non è vero che il Procuratore Generale di Catanzaro, Enzo Jannelli, voleva difendere l’inchiesta Why Not controsequestrando gli atti sequestrati dalla Procura di Salerno, ma che avrebbe dovuto consegnare prima i documenti che gli furono richiesti in almeno due - documentate - occasioni.
Siccome so tutte queste cose. Siccome le so pure io, sarò a Roma, a Piazza Farnese, alla manifestazione a sostegno del Procuratore di Salerno, Luigi Apicella, organizzata dall’Associazione Nazionale Familiari delle Vittime della Mafia, al fianco di Sonia Alfano, Beppe Grillo, Marco Travaglio, Carlo Vulpio, Aldo Pecora, Gioacchino Genchi, Salvatore Borsellino.


.

I libri e i video di beppegrillo.it
delirio
Il video
[Io so.Genchi]...l'archivio non esiste ed è una gran Balla!
Il Video
Foto
un peso, una misura
La foto
Grillorama
Grillorama
.
Per non ricevere questa notifica: Disiscriviti>> | Per scrivere al Blog clicca qui
%%detect_both%%