Condividi

“Il Consiglio di Bacino Bacchiglione, ente che comprende 140 Comuni veneti ha deliberato il 12 dicembre 2013 a favore del nuovo Metodo Tariffario Transitorio sull’acqua. L’unico voto contrario è stato quello dell’amministrazione M5s del Comune di Sarego. In questo cosiddetto “Metodo Tariffario Transitorio“, sotto la voce “oneri finanziari“, si ripropone il meccanismo della remunerazione del capitale e si reintroduce la componente tariffaria abrogata dai referendum 2011. Con il nuovo metodo, questa nuova voce tariffaria che remunera il capitale investito netto è aumentata fino a quasi il 50% nel mio territorio. Il parametro che permette di aumentare la bolletta finale del cittadino può sforare il tetto che prima era imposto al 6,5%, previa approvazione dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas. E’ una doppia beffa per i cittadini, che vedono di fatto cestinato l’esito del referendum sull’acqua del 12 e 13 giugno 2011 e aumentata ulteriormente la bolletta sull’acqua.” Roberto Castiglion, M5S, Sindaco di Sarego