Condividi
L’Australia è vicina
(09:40)

Una parte dell’Australia delle dimensioni della Germania è sott’acqua. Nello Stato del Queensland sono caduti 200 millimetri di pioggia per giorni. La città di Brisbane, la terza del Paese con due milioni di abitanti, assomiglia a Venezia. Al posto delle gondole ci sono le barche della Protezione Civile e nell’acqua nuotano numerosi i serpenti, scacciati dalle tane invase dalle acque. In centro è stato avvistato anche un pescecane giunto dall’Oceano. Alcune città dell’interno come Ipswich (162.000 ab.) e Toowoomba (128.000 ab.) sono state sommerse quasi completamente dall’alluvione con la gente che ha cercato la salvezza sui tetti.
La costa orientale dell’Australia è flagellata dalle precipitazioni con maggiore frequenza, lo scorso anno è stato il terzo più piovoso di sempre. La causa è La Niña, un fenomeno atmosferico presente nell’Oceano Pacifico. I danni prodotti sono enormi. Una prima stima è di 6 miliardi di dollari australiani. 19 persone morte, 61 scomparse, 120.000 case senza acqua e elettricità, i trasporti cancellati insieme ai raccolti e agli allevamenti di bestiame, le miniere allagate. Il Queensland è un’immensa laguna marrone, dall’alto sembra una zona di guerra. L’Australia è lontana, più lontana della Luna. E invece è vicina, a due passi, come il cortile di casa nostra. Per curiosità ho letto due pagine di Wikipedia sulle inondazioni nel mondo. La prima del 2008, la seconda del 2010 (nella quale non erano ancora incluse le devastazioni dell’Australia e del Brasile di questi giorni). Nel 2008 le inondazioni riportate erano 15, nel 2010, 38. Il 2010 è stato l’anno più caldo registrato negli ultimi 150 anni. Come sarà il 2011?
Un amico del blog di Brisbane ci ha rilasciato un’intervista via Skype. Dalla sua finestra vede scorrere il fiume.

Intervista a Richard da Brisbane, Australia
Il Queensland sommerso dalle acque ( espandi | comprimi)
“Vivo a Brisbane, in uno dei quartieri periferici della città, molto vicino al fiume omonimo, a circa 25 metri dal fiume ma, per mia fortuna, in questo momento, a circa 30 metri sopra il fiume, per cui ho modo di avere una buona visuale di quello che accade, senza subire le prime conseguenze. Il livello del fiume è aumentato nei due giorni precedenti e adesso sta raggiungendo il suo livello massimo: si prevede che raggiunga circa 5,2 metri oltre il suo normale livello.

Serpenti nelle case ( espandi | comprimi)
La gente deve ricominciare a ricostruire le case, la propria vita. Ci sono molte persone che hanno perso tutto ciò che avevano. I livelli dell’acqua e del fiume sono saliti così velocemente che hanno avuto a stento il tempo di portare via, a spalla i loro vestiti. Proprio sopra il fiume su cui vivo, hanno costruito una sorta di sentiero ciclabile laterale per arginare l’alluvione. E’ largo circa 5 metri, fatto di pontoni in calcestruzzo, si estende sul fiume per circa ¾ di km.