Condividi

“Continuano gli attacchi al M5S e ai suoi amministratori, questa volta accusano Federico Piccitto e la sua giunta di avere aumentato i loro stipendi.
La notizia ovviamente è falsa e priva di qualsiasi fondamento: quello che chiamano “aumento” non è altro che l’adeguamento ISTAT imposto dalla legge (come riportato in questa delibera), e per il quale non c’entra nulla il M5S.
E’ come dire che i venditori di pellet hanno deciso di aumentare volontariamente l’iva dei loro prodotti da 10 al 22%, quando sappiamo tutti che a imporlo è stato il PD.

VIDEO Il sindaco Piccitto smonta le balle dei giornali

Lo stesso partito di cui fanno parte i 2 consiglieri comunali che attaccano oggi Federico. Lo stesso partito di cui fa parte Nello Di Pasquale, il deputato da riporto di Crocetta, ex sindaco di Ragusa (che evidentemente ancora rosica) che non sarà ricordato per null’altro in questo parlamento se non per la sua capacità di scodinzolare dietro il suo padrone.
La verità è che Crocetta è ancora stordito dalla “tumpulata” presa a Gela e ha messo subito i suoi alla guida della macchina del fango contro il M5S.
Ad aiutarli ovviamente sono i giornalisti che scrivono senza verificare e che titolano gli articoli con l’unico obiettivo di distorcere la realtà: il sindaco e la giunta del M5S Ragusa si auto riducono lo stipendio del 30% e lo devolvono ai propri cittadini. Questa si che sarebbe una notizia da prima pagina! Viva Ragusa e viva il M5S!” Giancarlo Cancelleri