Condividi

“Il 18 ottobre l’edizione romana di Repubblica ha pubblicato un articolo in cui si accusa lo staff legale del gruppo consiliare M5S LAZIO di un presunto conflitto d’interesse perché, secondo il consigliere Vincenzi e l’autore del testo, i nostri avvocati sarebbero dipendenti del consiglio regionale e non potrebbero presentare esposti contro l’istituzione per cui lavorano. In un mondo normale il giornalista si informerebbe prima di scrivere e vedrebbe che i contratti sono firmati con il gruppo consiliare e non con il consiglio regionale del Lazio e capirebbe che parlare di conflitto d’interesse non ha senso. Tutto questo perché il nostro staff legale ha presentato un paio di esposti alla Corte dei Conti ed al Tar in cui si denunciano le violazioni sistematiche di norme di legge sulle molteplici assunzioni di dirigenti, consulenti esterni e collaboratori della giunta Zingaretti. Questi attacchi ci lusingano perché sintomo del nostro aver centrato il bersaglio. Avanti così!” M5S Lazio