Condividi

“Nel 2002 i cittadini italiani sono stati privati della propria sovranità monetaria dalla Banca Centrale Europea con l’ingresso nella moneta unica senza essere consultati.
Il MoVimento 5 Stelle crede da sempre che i cittadini debbano essere informati e coinvolti nelle scelte importanti. E’ arrivato il momento che si pronuncino definitivamente sulla permanenza nell’Euro con un referendum, su una decisione imposta dall’alto che ha costretto le aziende italiane a pagare un prezzo altissimo, mettendo a rischio la stessa sopravvivenza economica del Paese.
Per questo motivo il M5S ha promosso una legge costituzionale di iniziativa popolare per l’indizione di un “Referendum di indirizzo sull’adozione di una nuova moneta nell’ordinamento nazionale in sostituzione dell’euro”.

VIDEO Beppe Grillo presenta il referendum sull’euro alla stampa estera

Dal 9 dicembre 2014 ogni settimana in tutta Italia in numerosi banchetti o presso gli uffici comunali centinaia di migliaia di cittadini hanno sottoscritto la legge di iniziativa popolare, entro il 9 giugno il M5S provvederà alla consegna delle firme raccolte al Senato.
Per farlo, vanno ritirati i moduli con le firme e i certificati elettorali dei sottoscrittori nel seguente modo:
1) Verificate che i moduli siano vidimati in data non anteriore al 9 dicembre e che le firme siano autenticate; verificate che sia nella vidimazione che nell’autentica siano presenti tutti i dati obbligatori (luogo e data, timbro tondo, nominativo qualifica e firma del funzionario)

2) Allegate all’interno di ogni modulo i certificati di iscrizione nelle liste elettorali dei sottoscrittori in una delle seguenti forme:
– Individuale
– collettiva
– mediante annotazione del numero di iscrizione nelle liste elettorali a fianco di ciascun nominativo e attestazione e firma dell’incaricato del Comune

3) Predisponete un riepilogo in cui indicate il numero di modulo (numero provvisorio da indicare a matita sul modulo), il numero di firme raccolte autenticate, il numero di firme corredate di certificati elettorali

4) Spedite il tutto in una delle seguenti modalità::
consegnate al referente regionale per la raccolta delle firme i moduli debitamente autenticati e con i certificati elettorali dei sottoscrittori, il quale provvederà ad un unico invio tramite corriere, oppure
spedite direttamente i moduli, corredati dei certificati elettorali, al seguente indirizzo:
Comitato referendum euro c/o Dario Tamburrano
Via Giuseppe Vasi 18/A
00162 ROMA

I moduli vanno fatti pervenire entro e non oltre il 4 giugno
Per ogni informazione scrivete a m5s.[email protected]Vito Crimi, portavoce M5S in Senato