Condividi


Prima delle elezioni amministrative i candidati al municipio di Ostia promisero la ripresa delle sedute comunali. Una promessa superflua visto che si tratta di sedute pubbliche che trattano della cosa pubblica. Dopo le votazioni le riprese sono state vietate come documentato dal video. Le promesse elettorali non mantenute si chiamano menzogne, imbrogli. Credo che il consiglio ostiense vada per questo indagato e, se necessario, sciolto al più presto.