Condividi

“Apprendo quanto segue dalle agenzie di stampa: ‘Umberto Veronesi ha inviato una lettera di dimissioni al governo dalla presidenza dell’Agenzia per la sicurezza nucleare. Lo rivela in un colloquio con il ‘Sole 24 Ore’ spiegando i motivi della sua decisione. “Mi sono dimesso da qualcosa che era nato asfittico e non ha mai preso forma” dichiara alla luce dell’esito referendario di giugno e di un emendamento della manovra che prevede la soppressione dell’organismo con il trasferimento delle competenze all’Authority per l’energia in ragione di un contenimento delle spese pubbliche’. Pare che Veronesi ci abbia pensato a lungo, prima di fare questa scelta. Fonti non ufficiali parlano di notti insonni, nella sua stanza. Quella con le scorie nucleari sotto il letto”.
Fedor