Condividi

“Purtroppo faccio parte di quella categoria di sfigati, che è composta dall’esercito delle partite IVA. In Italia paghiamo le tasse non in rapporto a quanto si guadagna, ma in funzione di quanti soldi servono per far muovere la macchina pubblica compresa l’elargizione di maxi stipendi a parassiti, per lo più incapaci fino ad arrivare alle spese pazze, fatte con tributi “estorti” ai cittadini.
Io quest’anno non sono riuscito a pagare né l’acconto IRPEF di novembre né quello IVA di dicembre. Purtroppo i guadagni si riducono sempre di più a fronte di costi che aumentano in maniera sistematica. Se proprio devo essere sincero non ho perso il sonno per questo, visto che mi sento a posto con la mia coscienza. Dovrebbero invece cominciare a preoccuparsi i nostri politici visto che le casse statali si stanno progressivamente svuotando, che è poi quanto accaduto ai nostri cugini Greci. Meditate, meditate.” Marcio24