Condividi

Il Corriere di Bologna ha riportato la notizia (*) della mia cattura. Vorrei smentire, almeno per il momento. La foto del mio arresto è un chiaro fotomontaggio, io sono molto più bello. L’articolo che motiva le manette per mie affermazioni contro la legge Biagi è molto convincente. L’ho letto ai miei familiari e erano d’accordo con il giornalista. Volevano denunciarmi.
Basta poco perchè una balla diventi verità. E’ sufficiente che chi comanda in questo Paese lo voglia. Oggi sei un cittadino e domani un eversivo, un terrorista. Comanda chi ha i media e ci spiega che leggi come la Treu e la Biagi sono a favore dei giovani. Gli stessi che la pensione la vedranno con il binocolo. Scalone o scalino.
Pubblico ancora una lettera di “Schiavi Moderni“. Siamo a 120.000 copie scaricate. Datene una copia al vostro datore di lavoro.
(*) E’ un chiaro falso d’autore.

Tre gradi d’affitto
“Carissimi,
vorrei far luce su un altro aspetto che le varie riforme del mercato del lavoro hanno fatto emergere. Io mi sono laureata a 24 con una buona votazione, i vari contratti in forma di stage e progetto hanno fatto sì che la mia professionalità mutasse radicalmente: dalla laurea in psicologia del lavoro ora mi trovo a programmare applicativi per una grande multinazionale… non ho ancora capito bene come sia successo, ma non trovando lavoro come psicologa mi sono “riciclata” per qualcosa per cui vengo pagata… La cosa particolare è il tipo di contratto in cui sono inserita: la mia piccola ditta di provenienza mi ha “affittata” – si chiama proprio body rental – a una società di intermediazione che copre il mercato informatico della mia città, questa società, a sua volta, mi ha ceduto a una grande multinazionale, ma non direttamente, bensì tramite un’altra ditta che si occupa del personale della multinazionale… non so se è chiaro: mettiamo che io guadagno 1, la mia ditta, per affittarmi, guadagna 3, se manteniamo la proporzione immutata, la prima società per dare 3 prende 9, la seconda società, per dare 9 prende 27 dalla multinazionale…
Allora io dico: se io prendo 1 e quella dà 27, c’è una logica? Io credo di no.
Non ha senso che sulla mia poca competenza ci guadagnino così tante figure commerciali, ci si paghino così tante auto aziendali, si speculi su qualche giorno di malattia, che logicamente non mi viene pagato!
C’è qualcosa di perverso e mi sono ritrovata in questo ingranaggio senza nemmeno capire come, senza poter scegliere, perché se avessi detto di no, la piccola ditta da cui provengo mi avrebbe lasciata a casa, perché non c’era abbastanza lavoro interno per occuparci tutti… allora ben venga la flessibilità se ha lo scopo di farci lavorare tutti, ma non con dei gap così assurdi tra datore di lavoro e impiegato.”
V. B. 22.02.2006 10:37

Ps: scarica il libro “Schiavi Moderni

V-day:
1. Partecipa al V-day
2. Scarica il volantino
3. Inserisci le tue foto su www.flickr.com con il tag: Vaffa-day