Condividi


foto da Repubblica Milano

Il manganello selvaggio ha ogni giorno la sua destinazione d’uso. Ieri i terremotati de L’Aquila a Roma, oggi gli operai della Mangiarotti Nuclear a Milano. Le manganellate impartite come una benedizione usuale dalle forze antisommossa sono state definite “azioni di contenimento“. Cinque feriti di cui uno portato all’ospedale in autoambulanza sono stati “contenuti“. Agli operai è stato impedito di chiedere al prefetto il rispetto di una sentenza che vieta il trasferimento della produzione dallo stabilimento di viale Sarca. Chiedere il rispetto di una sentenza in Italia è sconveniente. La manifestazione era autorizzata, ma gli operai non si sono fermati nel punto prestabilito. Qual è il punto prestabilito per la fine della democrazia?