Condividi
L’ impero della ‘ndrangheta
(08:00)

Negroponte disse che Internet diventerà come l’aria che respiriamo. Non ci accorgeremo più della sua presenza. La ‘ndrangheta è già come l’aria. E’ ovunque, ma non la vediamo, e chi se ne accorge, quasi sempre, si volta dall’altra parte. La ‘ndrangheta è la prima associazione di affari in Italia, con una stima di 75 miliardi di euro annui esentasse. Un primato mondiale. Può comprarsi ciò che vuole, aziende, quote azionarie, consigli di amministrazione, giornali. E, forse, lo ha già fatto.

Intervista a Biagio Simonetta autore di Faide:

’Ndrangheta è emigrazione (espandi | comprimi)
Ciao a tutti gli amici del blog di Grillo, sono Biagio Simonetta, ho 30 anni e sono uno scrittore calabrese. Questo è il mio libro, si chiama “Faide, l’impero della ’ndrangheta”. Perché un libro sulla ’ndrangheta? Perché il fenomeno della criminalità organizzata che ha devastato e continua a devastare la terra in cui sono cresciuto, troppo spesso non trova spazio nel giornalismo e quindi la letteratura può essere l’alternativa.

Mi è capitato spesso, lavorando in un giornale, in Calabria, di ascoltare critiche verso chi parla di ’ndrangheta. Verso chi la racconta, chi ne scrive in un libro, o su un giornale. Perché anche i calabresi onesti, forse inconsciamente, per amore verso la loro terra, reagiscono a volte in modo sbagliato a questo tipo di notizie. Mi hanno detto spesso: “sì la ’ndrangheta esiste ma c’è sempre stata, non è un vero problema”, oppure “no, ma quale ‘ndrangheta, la ’ndrangheta è dappertutto, la mafia siete voi giornalisti, voi scrittori”. Questa è una reazione molto frequente, dovuta soprattutto al non voler affrontare il problema, ma allo stesso tempo genera un altro effetto che è di voler dire a chi ne scrive di non scrivere più. E’ un invito indiretto a non scrivere più di certi argomenti.
Vittime innocenti (espandi | comprimi)
Penso che un aspetto importante sia quello di considerare la ’ndrangheta come fenomeno internazionale e non più calabrese. I numeri delle inchieste recenti in Lombardia sono spaventosi. In Lombardia ci sono 16 locali di ‘ndrangheta, quando ho sfogliato l’ordinanza del processo “Infinito” mi sono reso conto che non c’è poi troppa differenza tra la mia terra e la Lombardia, dove adesso vivo.