MoVimento 5 Stelle
cannabis aumento quantità uso personale
Proponi le tue idee: diventeranno parte del programma delle liste civiche
Scrivi una proposta
user-pic

cannabis aumento quantità uso personale

Salve a tutti....sono anni e anni che ogni giorno parlo con amici di quanto fa schifo l'italia sulla questione dell'uso di cannabis...ogni giorno con la speranza che qualcuno faccia qualcosa,ma ancora niente!! per costruire una casa servono i mattoni e questo nel mio piccolo è il mio mattoncino! Non sono un illuso che spera ancora che domani ci svegliamo e troviamo la notizia al telegiornale che è stata liberalizzata o magari legalizzata. In tutta l'europa sta prendendo piede l'uso di cannabis (olanda,spagna,ultimamente francia,repubblica ceca) ecc ecc. Io parlo per me stesso e per quel gruppo di amici che ogni giorno sono sempre piu stufi di essere condannati o giudicati dei "criminali" perchè si accendono una canna,di essere messi in galera allo stesso tavolo di pedofili,stupratori,assassini per essersi fatti una canna ; con questo non voglio giustificare gli irresponsabili che dopo avere fatto uso di cannabis,alcol.ecc si mettono alla guida mettendo a repentaglio la vita altrui su questo punto sarei favorevole ad inasprire le pene gia previste dal codice penale. SO benissimo che in italia non sarà mai legalizzata per ovvi motivi MAFIA in primis (troppi milioni da perdere ci sarebbero) e secondo per il PAPA per questo io e la solita cerchia di amici stroncati da un sistema giudiziario molto retrogrado non ci illudiamo di una futura liberalizzazione ma vorrei fare una proposta di legge che alzi il quantitativo minimo di uso personale attualmente quasi inesistente!!!!!!!! Inoltre ci sarebbe da fare dei comizi per giorni sulla cannabis sull'usi terapeutici sull'utilizzo delle industrie fermaceutiche e via dicendo...concludo ricopiandovi delle notizie prese su wikipedia....Prima dell'avvento del proibizionismo della cannabis le diverse varietà della canapa erano coltivate in tutto il mondo fin dall'antichità, e utilizzate in vari e numerosissimi campi: la sua corteccia costituiva la materia prima per la produzione di carta[2], fibre tessili in genere (corde, abbigliamento, ecc.), fibre plastiche, e concimi naturali[3]; nella medicina umana e veterinaria erano molto utilizzate le foglie ma soprattutto i fiori, sostituendo alcuni dei medicinali industriali presenti oggi in commercio[senza fonte]; inoltre parti di pianta servivano per fabbricare cosmetici come creme, shampoo e saponi. Ulteriori utilizzi prima della proibizione sono stati fatti nella creazione, ad esempio, di una delle prime automobili ad essere prodotte in serie (la Ford T del 1923), un prototipo della quale era composto per più del 60% da materiali derivati dalla cannabis sativa; persino le case erano costruite in buona parte con prodotti derivati dalla Cannabis (vernici, colle, mattoni, rivestimenti). I semi (molto ricchi di acidi linoleici, vitamine e amminoacidi essenziali) sono ancora oggi usati nell'alimentazione tramite la spremitura in un olio valido anche come combustibile per candele. Con la sua proibizione si è diffuso un utilizzo essenzialmente a scopo ricreativo, in quanto in alcune varietà della pianta è presente una più elevata percentuale di THCA (non psicoattivo), un cannabinoide che sottoposto ad elevate temperature degrada per decarbossilazione nel THC (psicoattivo). I cannabinoidi sono sostanze chimiche di origine naturale e biochimicamente classificati come terpenofenoli. Sono composti accomunati dalla capacità di interagire con i recettori cannabinoidi. cordiali saluti

Categorie



Le Liste Civiche a Cinque Stelle

La Carta di Firenze

   © 2010 Beppegrillo.it - I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons  Creative Commons