MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Ambiente


Altamura - 

MATERA, 27 MAGGIO 201718664421_1277153972403427_1862269922838800922_n.jpg

L'ACQUA é la prima delle 5 stelle e se l'ACQUA è in pericolo per via della sete di profitto dobbiamo tutti quanti presenziare la MARCIA #SALVALACQUA del prossimo #27maggio a Matera.
"Bisogna essere numerosi, rumorosi, attivi e GIOIOSI...."
Per affermare la priorità dell'ACQUA sul PETROLIO.
PASSATE PAROLA
#lacquanonsitocca
#m5saltamura

NO RANDAGISMO DAY


Altamura - 

DOMENICA 28 MAGGIO 201718664274_1276742615777896_2970602613420645662_n.jpg

In occasione della seconda edizione del "No Randagismo day" che si terrà domenica 28 maggio, anche il canile di Altamura resterà aperto dalle ore 10,00 alle ore 13,00.Sensibilizzare i cittadini ed incentivare le adozioni dei nostri amici a 4 zampe, questi gli obbiettivi della manifestazione organizzata dal M5S.
Vi aspettiamo numerosi!


Altamura - 

trasparenza_acqua2.jpg
Qui di seguito il testo dell'interpellanza urgente depositata dal Movimento 5 Stelle altamura

Al Sindaco

Al presidente del consiglio comunale

Ai gruppi consiliari

COMUNE DI ALTAMURA


Interpellanza

(Art.27 Statuto Comunale - Art. 60 e ss. Regolamento Consiglio Comunale)


Oggetto: analisi della qualità dell'acqua fornita da Acquedotto Pugliese (AQP)

Il Movimento 5 Stelle Altamura, nella persona del consigliere comunale Pietro Masi,

PREMESSO CHE
Il Sindaco è autorità sanitaria locale ed è investito dei relativi poteri;
• l'art. 17 comma 7 dello statuto del Comune di Altamura recita "Il Comune di Altamura riconosce il Diritto umano all'acqua, ossia l'accesso all'acqua come diritto umano, universale, indivisibile, inalienabile...";
• l'invaso del Pertusillo, uno dei più grandi invasi che forniscono l'acquedotto pugliese, da diversi anni è esposto al rischio insito nelle attività di estrazione e lavorazione del petrolio nei territori circostanti lo stesso;
• L'importanza del Pertusillo ai fini della alimentazione di parte dell'Acquedotto Pugliese, impone la massima attenzione sulla futura evoluzione della condizione del lago e della qualità dell'acqua a valle del processo di potabilizzazione.
• l'AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL'AMBIENTE DELLA BASILICATA (ARPAB) già il 22 ottobre 2013 ha reso pubblica la relazione sul Monitoraggio del Lago del Pertusillo, luglio 2011 - agosto 2012. L'indagine è stata effettuata nell'ambito del progetto di "Valutazione dello Stato Ecologico del lago del Pertusillo", avviato a seguito di fenomeni di fioritura algale e di cianotossine e di moria di pesci , verificatisi nel 2010-201. La predetta relazione definisce il lago soggetto a "fattori di pressione antropica quali impianti di depurazione e attività industriali legate all'estrazione di prodotti petroliferi". Nella parte finale della relazione si legge: "Dallo studio effettuato sul lago del Pertusillo, in base ai parametri determinati, si deduce che le acque del lago, se pur presentano uno stato di qualità fra il sufficiente e buono, evidenziano alcune criticità quali ad esempio la presenza spot di idrocarburi totali, l'aumento delle concentrazioni di BOD, COD e coliformi totali in alcuni mesi di campionamento, oltre che uno stato trofico sufficiente";
• In data 1 Marzo 2016, il Movimento 5 Stelle Altamura tramite il consigliere Pietro Masi ha presentato al Sindaco e al presidente del consiglio comunale una mozione avente come oggetto "analisi qualità dell'acqua fornita da AQP", con la quale si impegnava il Sindaco, nei limiti delle sue competenze, a effettuare "analisi della qualità dell'acqua fornita da AQP nel territorio comunale, con particolare riferimento ai parametri chimici rappresentati da metalli e idrocarburi"

VISTO CHE

• negli ultimi giorni le acque dell'invaso del Pertusillo sono state oggetto di un controverso e preoccupante fenomeno di inquinamento, con la comparsa di evidenti macchie scure diffuse nell'acqua;
• il fenomeno ha indotto la Regione Basilicata ad allertare l'Arpab al fine di monitorare la qualità dell'acqua dell'invaso del Pertusillo ed evidenziare la presenza di eventuali inquinanti, con particolare attenzione alla presenza di idrocarburi;

in questi giorni la Provincia di Potenza ha comminato una multa di 800 mila euro alla stessa Arpab perché a ottobre del 2013, al termine di analisi in una contrada di Montemurro, dove ci sono i pozzi di reiniezione di scarti petroliferi, pur avendo rilevato tracce di idrocarburi nelle falde acquifere superiori a quelle previste dal tetto indicato dalla legge, non avrebbe comunicato lo sforamento della soglia di sicurezza;

Tutto ciò premesso e considerato
CHIEDE

• di conoscere quando e quali iniziative sono state prese o intende intraprendere questa amministrazione al fine di garantire la sicurezza e la qualità dell'acqua fornita da AQP nel territorio comunale;
• di conoscere se vi sia l'intenzione, da parte di questa amministrazione, di interpellare AQP affinché fornisca dati aggiornati sulla qualità dell'acqua e sulla quantità di sostanze inquinanti rilevate, con particolare riferimento ai parametri chimici rappresentati da metalli e idrocarburi, e di rendere noti gli stessi dati attraverso pubblicazione sul sito web del comune;
• di conoscere se vi sia l'intenzione di dare incarico all'ufficio ASL competente affinché vengano effettuate analisi autonome sul tronco altamurano dell'AQP;
Interpellanza qualità acqua aqp.pdf

NON C'E' ACQUA DA PERDERE !!


Altamura - 

Non c'è Acqua da perdere.
SUBITO MOZIONE SU QUALITÀ DELL'ACQUA.
L'INVASO DEL PERTUSILLO È IN PERICOLO
A distanza di quasi un anno da quando il M5S Altamura consegnò la mozione sulla qualità dell'acqua (proveniente anche dall'invaso del Pertusillo) erogata nel nostro comune, quella mozione attende ancora di essere discussa.
La cronaca degli ultimi giorni e le immagini che arrivano dalla Val d'Agri ci danno ragione: l'invaso del Pertusillo (una delle sorgenti dell'acquedotto pugliese) è sempre più in pericolo.
Le attività antropiche (in primis le estrazioni petrolifere dei 27 pozzi che circondano l'invaso e quell del C.o.v.a.) vanno riviste alla luce dei gravi rischi per la salute dell'invaso.
ALTAMURA è la Città dell'Acqua (oltre che del pane). Nel suo statuto è sancito il diritto umano all'acqua. Il presidente del consiglio ed il sindaco dovrebbero tenerlo bene a mente e darsi da fare.
SUBITO DISCUSSIONE SU QUALITÀ ACQUA e controlli serrati per mezzo dell'ASL con pubblicazione dei risultati.
Subito dopo ci si attivi affinché la Regione Puglia (azionista unico di AQP spa) prenda seriamente quanto accade in basilicata.
Per Il 22 marzo prossimo "Giornata mondiale dell'acqua" si organizzi un consiglio monotematico congiunto con il comune di Matera che sia l'inizio di un percorso amministrativo condiviso tra Puglia e Basilicata. Perché l'acqua (pulita o sporca che sia) non si ferma al confine amministrativo.Acqua&Petrolio.jpeg


Altamura - 

L'ultimo consiglio comunale si è sciolto in anticipo: Sindaco e 4 consiglieri fanno mancare il numero legale
LOIZZO VUOL PARLARE DI INCENERITORI A BIOMASSE: SINDACO E PARTE DELLA MAGGIORANZA LO BRUCIANO.
QUAL E' LA POSIZIONE DELLA MAGGIORANZA IN MERITO?
Alla richiesta di inversione dei punti all'odg, per anticipare la discussione sulle centrali a Biomasse, proposta da Loizzo, il Sindaco e quattro consiglieri di maggioranza abbandonano l'aula facendo venir meno il numero legale. Tralasciando ogni speculazione meramente elettorale, qualche considerazione sull'argomento ci teniamo a farla.
Produrre energia attraverso la combustione di checchessia è una delle pratiche più impattanti per l'ambiente e per le persone che in quel territorio vivono.
Uno studio dell'università di Bari nel 2007 (Studio per la valorizzazione energetica di biomasse agro forestali nella Regione Puglia - ISBN 978-88-89010-06-8) evidenzia come una terra senza foreste e senza alberi non possiede una quantità di biomasse tali da giustificare la costruzione di nuove centrali. Quali biomasse brucerebbero? E' lecito pensare che comincerebbe a viaggiare sulle nostre strade un numero spropositato di TIR per consentire l'arrivo di combustibile di varia natura. Il pezzo forte della maggioranza Forte, colui che siede in Consiglio da diversi anni farebbe bene ad esplicitare la sua posizione in merito alle centrali a biomasse.
Trattasi, infatti, di un terreno assai scivoloso, a cavallo tra la materia energetica e quella dei rifiuti e non di rado finisce per essere attenzionata dalle cosiddette ecomafie che in molti territori hanno fatto un sacco di quattrini sulla pelle dei cittadini.
Qualche anno fa Loizzo aveva diffidato il commissario prefettizio di Santeramo dall'approvare, con apposita delibera commissariale, lo schema della convenzione e dell'atto di impegno tra il Comune di Santeramo in Colle e la ditta (sempre santermana) che aveva progettato una centrale a biomasse nel comune di Santeramo al confine con quello altamurano.Era la fine del 2011 e Loizzo alle centrali a biomasse diceva chiaramente NO. Ora sarebbe interessante conoscere la sua posizione oltre che quella della maggioranza e magari anche di qualcuno della minoranza.
I vari pezzi del carrozzone forte (sempre meno forte!) farebbero bene a preoccuparsi di come evitare che gli altamurani continuino a pagare l'ecotassa più alta. Non ci servono centrali a biomasse, ma strumenti per incrementare la raccolta differenziata a cominciare dalle Isole Ecologiche già finanziate anni fa, mai realizzate ed oggi rifinanziate (per fortuna) dalla Regione.
A Loizzo in veste di presidente della prima commissione vorremmo ricordare che questi sono argomenti per i quali è necessario il massimo coinvolgimento della città e a tal proposito c'è una petizione popolare "NON BRUCIATECI IL FUTURO" che da quasi tre anni attende di essere discussa e ricevere risposte.


Altamura - 

http://m5saltamura.it/forum/viewtopic.php?f=2&t=15&p=89

COMUNICATO STAMPA

Apprendiamo dai mezzi di comunicazione online che il neo sindaco Giacinto Forte, proclamato sindaco di Altamura da appena un giorno, ha nominato una giunta tecnica in attesa che si insedi il nuovo consiglio comunale.
Nell'augurare buon lavoro sia a Forte, sia ai sei assessori, ci permettiamo di suggerire un tema di particolare importanza ed urgenza. Ci riferiamo alla prossima individuazione del sito che ospiterà il Deposito unico nazionale di scorie nucleari. Abbiamo letto le dichiarazioni contrarie a questa pericolosa evenienza a nome diversi futuri consiglieri di maggioranza e di minoranza e nonché dello stesso neo Sindaco.

Il m5sAltamura ha le idee chiare su questo e le ha spiegate durante l'evento NON RACCONTATECI SCORIE dello scorso 12 Aprile: la vocazione agricola, turistica ed enogastronomica della nostra terra non è compatibile con uno scenario che vede la Murgia quale possibile luogo per ospitare un'opera di tale pericolosità.

Il NO del comune di Altamura deve essere chiaro e sancita in una delibera il prima possibile. Potrebbe essere questa la prima delibera di giunta? Il m5sAltamura predisporrà al più presto un testo da poter utilizzare delibera pubblicandolo su m5sAltamura.it.

NON RACCONTATECI SCORIE!


Altamura - 

Potrebbe essere tra Altamura e Matera il deposito UNICO delle scorie radioattive nazionali. Fuori da ogni sindrome NIMBY, si farà luce su passato, presente e futuro di scellerata politica su temi di indubbia pericolosità. Alle 19:30 di domenica 12 aprile 2015 ci vediamo in piazza Duomo ad Altamura per parlarne con Felice Sant'arcangelo e con Pietro Masi, saranno presenti artisti con le loro attrazioni ed installazioni. la locandina , l'evento facebook

PARTECIPA ai Gruppi di Lavoro


Altamura - 

Ogni gruppo ha un referente che ti invitiamo a contattare per conoscere luogo e data degli incontri.

GDL-1 AMBIENTE (Vito Labarile 328 921 7874
https://www.facebook.com/groups/829420317129574/

GDL-2 CULTURA-TURISMO
https://www.facebook.com/groups/606844306082443/?fref=ts

GDL-3 URBANISTICA MOBILITA' (Raffaele Difonzo 333 314 9882
https://www.facebook.com/groups/1594052317474936/?fref=ts

GDL-4 ECONOMIA ATTIVITA' PRODUTTIVE (Tonia Dileo 328 33 93 834)
https://www.facebook.com/groups/931361220241356/?fref=ts

GDL-5 SERVIZI SOCIALI
https://www.facebook.com/groups/796567433752088/?fref=ts

I candidati a Altamura

  • user-pic
    Pietro Masi
  • user-pic
    Alberto Aruanno
  • user-pic
    Andrea Moramarco
  • user-pic
    Angela Masi
  • user-pic
    Annamaria Galetta
  • user-pic
    annamaria perrucci
  • user-pic
    Antonia Dileo
  • user-pic
    Caterina Anselmi
  • user-pic
    Domenico Giacomobello
  • user-pic
    domenico loizzo
  • user-pic
    Donato Pinto
  • user-pic
    Eliana Loiudice
  • user-pic
    francesco ninivaggi
  • user-pic
    Francesco Stella
  • user-pic
    giacomobello mariangela
  • user-pic
    IRENE MERCADANTE
  • user-pic
    Luca Nanna
  • user-pic
    Michele Denora
  • user-pic
    Michele Loporcaro
  • user-pic
    MICHELE PAPANGELO
  • user-pic
    raffaele difonzo
  • user-pic
    Saverio Carone
  • user-pic
    Vincenza Decandia
  • user-pic
    vito labarile

Archivio

Questa pagina è l'archivio dei post nella categoria Ambiente.

Acqua è la categoria precedente.

cittadinanza attiva è la categoria seguente.

Partecipa ai nostri eventi