MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Passo avanti per l'Uscita a Ovest = passo indietro per l'ambiente


Ancona - 

Abbiamo appreso ieri in Consiglio comunale che la Corte dei Conti ha dato il via libera alla realizzazione dell'Uscita a Ovest, un'opera che consiste essenzialmente in una galleria lunga 7 km. che passera' sotto Posatora e che congiungerà il porto con il nuovo casello autostradale di Casine di Paterno.

In un periodo in cui, come dimostrano anche i recenti disastri in Liguria, la natura si ribella agli interventi invasivi dell'uomo, Ancona si appresta a perforare la zona franosa di Posatora e deturpare il paesaggio di Casine di Paterno e la Selva di Gallignano con caselli, nuove strade e, magari poi qualche centro commerciale e chissà cos'altro.

Il tutto partendo da un costo base, a carico del privato, di 500 milioni di euro (destinati a salire nei 7-8 anni di lavori) che per essere ammortizzati necessiteranno di un pedaggio dal costo proibitivo ed un livello di traffico di TIR decisamente maggiore di quello attuale, per giunta in flessione per la crisi.

Siamo rimasti decisamente sorpresi nell'ascoltare i festeggiamenti per un'opera così deleteria per l'ambiente e probabilmente inutile perché, se i pedaggi saranno troppo cari, nessuno potrà impedire ai TIR di percorrere la Strada Statale passando, come ora, per Torrette. Perché invece non caricare i TIR su ferro (come accade in Francia) ed utilizzare l'Interporto?

Con profonda delusione abbiamo infine dovuto constatare che ai festeggiamenti hanno partecipato attivamente anche coloro che a suo tempo erano nostri alleati nel contrastare l'opera.
La politica riserva tante sorprese. L'importante e' metterne a frutto gli insegnamenti.

2 commenti

| Commenta
  • user-pic

    Dell' Uscita a Ovest se ne parla da 30 anni...
    Sicuramente il costo dei lavori lieviterà come ogni buon affare per qualcuno. Trovo giusta l'idea di caricare i TIR su ferro (come accade in Francia) ed utilizzare l'Interporto ma gli interessi RADICATI e SOPRATUTTO le scelte INAPPROPRIATE e tendenti a valutazioni NON approfondite come sempre accade in una italia che strabocca di burocrazia e scaricabarili senza avere il buon senso dell'idea del risparmio pubblico, genererà un'altra TAV... marchigiana.

    Pagheranno come sempre le generazioni future, anche le responsabilità che non gli appartiene...

  • user-pic

    "Loro" festeggiano sempre quando si spende, in quanto più si spende è più possono "ingarbugliare" le carte e gestire il pubblico come fosse casa loro. Poi, quando non possono procedere con il loro sistema di coprire uno spreco con un altro spreco perchè non c'è più nessuno che li finanzi, ecco che inventano il cosiddetto "governo tecnico": un gruppo di ragionieri che nessuno ha eletto e che fanno, con titoli altisonanti, quello che qualsiasi ragioniere da 2000 euro al mese sa fare: aumentare le entrate aumentando le tasse.

Invia un commento

I candidati a Ancona