Virgolo: riunione unificata circoscrizioni: noi c'eravamo!

user-pic
Vote 0 Votes
Resoconto riunione unificata circoscrizioni Centro / Piani / Rencio + Oltrisarco Aslago - 18.05.2011 presso Kohlerhof sul Virgolo.
Virgolo_circoscrizioni_25.05.2011 Presenti: vari consiglieri di circoscrizione del Centro/Piani/Rencio, pochi della circoscrizione Oltrisarco/Aslago, Rudi Benedikter come referente per il Virgolo, vari abitanti del Virgolo, Mirko, Claudio, Verena e due simpatizzanti del Movimento.

Il presidente della circ. Centro/P/R Dietmar Steger ha esordito presentando Rudolf Benedikter come referente per il Virgolo. Suo compito sarà elaborare proposte per una riqualificazione del Virgolo.
Rudi ha parlato della sua relazione interlocutoria per il Sindaco e l'assessora Pasquali nonché i consigli di quartiere riuniti. In tale relazione sono contenuti gli atti ufficiali, i paletti del Masterplan, una relazione sullo stato delle cose e proposte in merito.

Nella fase attuale Rudi intende chiarire la situazione giuridica (interessi in campo versus proposte per sviluppo sostenibile) nonché gli interessi dei proprietari (BBG Trading srl - interlocutore privilegiato in quanto proprietari della maggior parte dei terreni e boschi del Virgolo). Secondo Rudi gli interessi dei proprietari sarebbero da rispettare e andrebbero coinvolti in quanto la BBG avrebbe già pianificato (e speso...) molto con Thun. Sempre secondo Rudi in tale progetto vi sarebbero alcuni elementi interessanti da sviluppare ma "nell'assetto vincolisitico" (?). Per giustificare una funivia (costo stimato 12 mio euro) ci sarebbe bisogno di "elementi d'attrazione con abbastanza attrattività da giustificare gli eventuali costi sostenuti dal Comune.
Le idee per tali punti d'attrazione - secondo Rudi - verrebbero prese dallo studio di fattibilità della BBG, da una tesi di laurea che proponeva un "Freizeit- und Kulturzentrum" sul Virgolo, da esempi già esistenti (sentieri didattici naturalistici, sentieri culturali, evocativi, passeggiata circumbolzanina, "vetrina dell'Alto Adige", Maso didattico per bambini dulcis in fondo dalle proposte elaborate dall'iniziativa "Il nostro Virgolo". Seguirà una tappa "input" a metà giugno in cui ci si incontrerà tra centri civici ed associazioni varie ("Klausurtagung").

Poi sarà l'ora di una seconda tappa cosiddetta "politica": a quanto pare vari uffici comunali si stanno occupando della valutazione di fattibilità (Arch. Spada) e della previsione dei costi. Ricordo che lo studio di fattibilità era già stato eseguito dal fratello della Pasquali in occasione del progetto Thun. A questo punto la politica (perché non i cittadini, mi chiedo?) dovrà scegliere secondo criteri razionali. Tali criteri sarebbero da valutare in modo ragionevole con un occhio all'attrattività turistica, all'aspetto sociale/culturale/ gastro-nomico, ai costi, al coinvolgimento dei partners (soldi pubblici/BBG).

E' ora la domanda delle domande/proposte da parte dei consiglieri di circoscrizione - molte delle quali inutili nonché troppo "avanti" nei tempi in quanto si pensa già alle auto parcheggiate davanti al ristorante piuttosto di affrontare temi più concreti come per esempio si vuole rispettare le varie tutele vigenti nonché il contesto naturale in cui si vuole inserire questo progetto. L'unico commento degno di noto è stato quello della consigliera Verena Mumelter che esprime la preoccupazione che interventi troppo pesanti andrebbero a snaturare la zona.

Il presidente Steger (ricordo che qualche anno fa denunciammo ai media la riunione "segreta" tra Thun ed i suoi progettisti che aveva invitato i consiglieri di quartiere a casa sua per presentare loro sempre in segreto le sue idee per il Virgolo - Steger partecipò con entusiasmo e si beccò la prima pagina sulla Tageszeitung) ieri ha rimarcato che si tratta di un'occasione per la riqualificazione del Virgolo, oggi dall'Alto Adige ha nuovamente sostenuto il progetto Thun che secondo lui sarebbe da rivalutare...

Alla fine è intervenuto Peter del Wendtlandhof (quello in cima) dicendo che in tanti anni loro avevano visto funivie arrivare e richiudere, discoteche aprire e fallire, ristoranti e tennis club che sparivano nel nulla. Come abitanti si augurano che finalmente venga fatto qualcosa di duraturo e sensato senza compromettere la loro attività.

Mia opinione: Rudi pareva un po' preso alla sprovvista seppur son 6 mesi che gli stiamo alle calcagna per spingerlo ad organizzare una serata pubblica aperta ai cittadini che coinvolgerebbe tutti coloro che hanno elaborato delle proposte concrete sul futuro del Virgolo. Molte proposte paiono esagerate, si parla di una zona relativamente piccola ,e come faceva notare un abitante, soggetta a vento e caldo estremo. Giustificare una funivia da 12 Mio. vorrebbe dire portare sul Virgolo molte più persone di quanto la zona potrebbe "assimilare" senza squilibri nell'equilibrio naturale.

Noi del Movimento 5 StelleBolzano - Bozen continuiamo a sostenere le tesi del comitato "Il nostro Virgolo".

Se proprio si vuol fare qualcosa si faccia il minimo indispensabile !

Poco cemento ed un collegamento con basse spese di gestione (La nostra proposta avanzata era di un ascensore inclinato sul modello di Perugia nonché una scalinata sulla tratta della funicolare).

Verena Segato
Movimento 5 Stelle Bolzano-Bozen

Il sito del comitato " il nostro Virgolo - Unser Virgl

1 Comment

| Leave a comment

Gentili consiglieri comunali, alla riunione sul Virgolo c'ero anch'io e mi dispiace che non abbiate colto il mio intervento nell'ottica che si deve fare un intervento allora deve essere prima pensato nella sua globalità e non costruire per poi accorgersi dell'inutilità del progetto.

Le conclusioni, seppur parziali possono essere lette anche nel post pubblicato nel mio blog:

http://bragadin.wordpress.com/2011/05/19/virgolo-quando-la-montagna-frana-ecco-il-quadro-progettuale/

a cui spero possiate contribuire a prescindere magari dalle idee di partenza diverse.

Aspetto vostri contributi affinchè si sappia che chi lavora all'interno delle circoscrizioni/comune è molto più attento a quello che si crede alle problematiche!

Leave a comment