View; MT.commentIds = [];

Tutto il consiglio min x min 13.09.11 ( Alberi, fiori, parcheggi, carne)

Acquisto immobile ASSB

Si parte con l' acquisizione da parte del Comune di un edificio, sito in via Druso ( zona artigianale ). L' edificio diventerà sede dell'ASSB ( Azienda servizi sociali) . Si dibatte sulle stime (di 2.690.000 Euro) dell' edificio, che secondo alcuni cons. dell' opposizione pare, di questi tempi, eccessiva. Si chiede inoltre se il proprietario ( tale W. Frick ) sia l' ex politico dell' SVP.

Le risposte di Ladinser sono che la stima dell' edificio è stata fatta nel 2009 e non era possibile cambiarla, comunque pagherà la Provincia. Per le parentele, si tratta comunque di qualche parente più o meno prossimo dell' ex assessore Werner Frick. La votazione ha approvato la delibera con 26 sì, 2 no, 11 astenuti.

Mi astengo: perché, pur comprendendo la necessità del ASSB di avere una nuova sede, così come affermato dall' Ass. Randi, non mi hanno convinto le parole del vicesindaco sulle stime, né la delibera era ben spiegata, e qualche dubbio mi è pure venuto sentendo parlare di parentele altolocate.

Comitato di gestione della scuola d'infanzia italiana Airone

Solite nomine. Nulla di personale, ma voto contro: non condivido il sistema delle nomine ( poco trasparente la presentazione dei candidati ( senza curriculum ecc.) .

In attesa che la maggioranza si metta d' accordo su che fare della Sill, non ci sono più delibere trattabili e si passa alle :

MOZIONI

Park Fiume

A sorpresa il presidente decide di trattare le mozioni della cons. Tomada e del cons. Vedovelli sul Park Fiume. Le mozioni, che sono state unificate, perché simili nei contenuti e nelle proposte, risalgono alla fine del 2010 e proponevano, dopo dettagliata analisi, lo stralcio del park Fiume e Gorizia dal Piano parcheggi. La cons. Tomada sottolinea che via Fiume non soffre particolarmente di mancanza di parcheggi, esistono zone come via Roma, Oltrisarco, via Rovigo che hanno emergenze maggiori per quanto riguarda i parcheggi. Nello scorso Giugno una delibera, presentata dal cons. Margheri, che voleva trattare lo stesso tema, era stata completamente stravolta, da una " furbata" del Sindaco o da chi ne fa le veci e di fatto non si era più discusso del park Fiume-Gorizia, ma dello stralcio dei park Mazzini e Visitazione.

Questa discussione, ho affermato, è forse l'ultima occasione di dare soluzione politica alla vicenda park Fiume-Gorizia. Una vicenda nata male, in una seduta di fine legislatura nel 2009, dove un consiglio poco attento e superficiale approvava una decina di parcheggi interrati in città. Fra i votanti di allora annotiamo il cons. Giorgio Degli Agostini, attuale progettista del ParkFiume.

Aldilà delle motivazioni tecniche ( argine, idrogeologiche), sociali ( passeggiate), ambientali ( alberi), aldilà del rischio di danni per le abitazioni a pochi metri dal Park, al di là dei dubbi di rispetto della Tutela degli insiemi , la questione rappresenta un esempio di cattiva gestione della democrazia nella nostra città.

Solo a delibera approvata e ad accordi fatti con le Coop, e per placcare, senza per altro riuscirci, la protesta dei cittadini ,il Comune ha offerto misure di compenso raffazzonate e nemmeno finanziariamente coperte. Una vera presa in giro, confermata dal fatto che nel prossimo bilancio non è previsto alcuna somma per questi lavori. Niente soldi, niente lavori, solo parole.

Una mancanza di democrazia e trasparenza così evidente, che a tutt' oggi la lista ( che non c'è) dei soci Coopbugia.jpg ( 150 si dice, cittadini senza nome) non esiste, che il Comune non la possiede e le Coop non la fanno vedere ma dicono di averla consegnata al Comune. Ma senza lista soci, tutto l' affare non esiste; come fa il Comune a controllare quello che non c'è ? Strane cose. Un consigliere non può visionare documenti, che devono essere pubblici. Mesi e mesi per una semplice lista possono far nascere diversi dubbi : chi sono questi soci, ci sono parenti di decisori? Sono veramente 150 ? ecc. Dubbi che sarebbe meglio dissolvere.

Come ha affermato il cons. Margheri la lista deve essere stata vista dal Comune, almeno quando lo stesso ha deciso di ampliare il raggio dei soci, coinvolgendo vie oltre il Talvera ( Rosmini, Dante ecc.).

Lo stesso M. ha affermato che comunque vadano i rilievi per il muro dell' argine, le cose non finiranno lì e che il giudizio dell' Ufficio idrogeologico della Provincia , se ben letto, non appare affatto favorevole alla costruzione di un Park lungo il fiume.

IL cons. Felix ha confermato il suo voto a favore del park in via Gorizia-Fiume, confermando il diritto , anche di cittadini al di là del fiume, e anche se non hanno la residenza, ma vengono per lavorare, ad aver un posto in via Fiume.

Ho risposto che indubbiamente i pendolari sono persone da rispettare , sono dei lavoratori, ma che la soluzione non può essere la costruzione di nuovi parcheggi.

La mozione del Mov 5 stelle , che prevede l' impianto di un albero ogni bambino viene accettata all'unanimità. Il provvedimento era stata chiesto in occasione del dibattito sulle misure per il controllo dell'inquinamento da NO2. La prima mozione del M5S Bz approvata. Vigileremo perchè venga applicata.

Il cons. Mayr propone dei prati fioriti in città e la mozione viene accettata, con qualche contestazione dell' opposizione.

Venerdì vegetariano

Ultimo argomento del giorno la mozione presentata dalla cons. Foppa per dedicare anche a Bolzano un giorno alla settimana senza carne, nelle mense gestite dal comune.

Un tema interessante per il quale vi lascio al commento della stessa consigliera.

Personalmente condivido tutto, per quanto riguarda il problema ruolo degli allevamenti sulla produzione di CO2 e conseguente effetto serra e cambio climatico; per quanto riguarda le diete nelle mense, secondo molti consiglieri la dieta nelle mense scolastiche, curata dal prof.Lucchin, già prevede un venerdì vegetariano; pare evidente, anche dalla discussione in Consiglio, che vi è una carenza di informazione sul tema e ci pare importante che anche le istituzioni si diano un ruolo di informazione sulle nostre abitudini alimentari e sul loro effetto non solo sulla nostra salute ma anche sul futuro del nostro pianeta. PM veggieday.

Claudio Vedovelli

M5SBz