View; MT.commentIds = [];

SOLDI SOLDI SOLDI

user-pic
Vote 0 Votes

COMUNICATO STAMPA

COSTI DELLA POLITICA

SOLDI.jpg

Ai primi punti del programma del Movimento 5 stelle di Bolzano c'è la diminuzione del costo della politica.
In tal senso siamo intervenuti in aula nella discussione delle mozioni che riguardavano l'argomento, prendendoci tutte le volte, insieme a qualcun altro che la pensava come noi, l'accusa di fare demagogia e populismo.
Al Sindaco, un esponente della sua maggioranza (Margheri), in una mozione, aveva ricordato l'impegno, preso pubblicamente, di rinunciare all'aumento del 7% delle indennità.
Il primo cittadino ha risposto come sempre, confondendo la beneficenza, che si deve fare in silenzio, con la diminuzione del costo della politica.

Il 13 gennaio 2012 ho restituito, attraverso una donazione di 2.020 euro, una considerevole parte dei gettoni di presenza percepiti nel 2011. Allego il relativo bonifico in favore del Comune di Bolzano.
Nella causale ho espresso la speranza che la cifra fosse spesa per un'iniziativa di microcredito, attraverso la Banca Etica che da qualche tempo ha aperto uno sportello a Bolzano.
Per l'iniziativa ho già presentato una mozione.
Per il Comune si tratterebbe di metter a disposizione una cifra di 50-100.000 euro come fondo di rotazione a garanzia.
Sia il sottoscritto che il consigliere Vedovelli e forse qualche altro sensibile al tema, saremmo disposti a versare una parte dei gettoni. Se ai nostri versamenti si aggiungesse la rinuncia all'ultimo aumento delle indennità, da parte di chi le percepisce, si potrebbe aiutare una discreta parte della cittadinanza debole che più risente della crisi.

Ho da poco saputo che i distacchi dell'energia elettrica per morosità sono un centinaio al mese. A questi si devono aggiungere le difficoltà degli inquilini IPES (e non) a pagare gli affitti, l'esplosione dei decreti ingiuntivi, ecc.
Il microcredito, già praticato in altri comuni, darebbe senz'altro una mano agli altri enti che già si occupano del sociale.

Sono passati più di due mesi dalla donazione e non ho ricevuto nemmeno un grazie. So però che la questione è stata dibattuta in Giunta con un certo imbarazzo.
De l grazie posso farne a meno. Spero però che almeno si prenda in considerazione l'iniziativa che sicuramente sarebbe accolta con favore.

Concludo invitando la cittadinanza a sostenere il referendum regionale per la diminuzione delle indennità e i rimborsi dei consiglieri regionali che ci vede, per il momento, unica forza politica a sostenere l'iniziativa del Comitato Referendario Trentino (CO:RE) in provincia di Bolzano.


Alberto Filippi - Movimento5Stelle- Bolzano