Ambiente: Agosto 2012 Archives

Progetti contro l'ambiente finanziati con generosi contributi dalla provincia.
Nella foto com'è ridotto il lago di Carezza: foto del 5 agosto

Carezza 5 Agosto 2012.jpg

http://www.bolzanobella.it/territorio/carezza2012.htm

Denuncia del Consigliere del MoVimento 5 stelle
Alberto Filippi

Comunicato 5 stelle su zanzare tigri o non tigri.

zanzare.jpg

La zanzara tigre (Aedes albopictus) è una "zanzara cittadina" che colonizza piccole raccolte d'acqua per la deposizione delle sue uova, si riposa all'ombra su bassi arbusti e punge generalmente di giorno. La zanzara tigre può essere un vettore potenziale di gravi malattie per l'uomo. Nelle nostre regioni la sua puntura causa per ora solo un fastidioso prurito.
In questo senso invitiamo da una parte l' amministrazione pubblica a farsi carico del problema della fastidiosa presenza delle zanzare, nella consapevolezza che l' immissione nell' ambiente di sostanze tossiche sia da considerare una fonte di rischio per la salute pubblica .
Se si vuole realmente arginare il diffondersi della Zanzara Tigre tutelando la salute dei cittadini e dell'ambiente, ci dovrà essere un nuovo approccio al problema, principalmente da parte delle Amministrazioni pubbliche, considerando e applicando metodologie diverse, anche perchè le comode strategie chimiche fino ad ora attuate, non hanno prodotto gli auspicati risultati soddisfacenti.
La lotta efficace si dovrà basare essenzialmente sulla prevenzione, colpendo le larve, ma in modo atossico, perchè i prodotti chimici, anche se immessi nei tombini non sono innocui e vanno ad inquinare i fiumi ed il mare. Sono invece da evitare le irrorazioni di insetticidi, in funzione adulticide, sono da evitare, perché inutili e pericolose per gli esseri umani, gli animali domestici e la biodiversità in generale. La maggior parte delle persone sceglie di usare i prodotti chimici pensando di risolvere rapidamente il problema, ma il rimedio è spesso peggiore del male.
Occorrerà quindi ricorrere a metodi il più possibile biologici, per non alterare gli equilibri naturali, che, dove vengono mantenuti, sono in grado, da soli, di tenere sotto controllo anche la Zanzara tigre.
E' riconfermato il grande apporto dei predatori, tra i quali i pipistrelli, le rondini e gli altri uccelli insettivori, gli anfibi, le libellule ecc
L'ausilio dei pipistrelli e delle bat-box nella lotta alle zanzare è un esempio di come si possano coniugare innovazione e rispetto per l'ambiente, intervenendo in modo deciso per fronteggiare un problema che si ripresenta naturalmente con l'arrivo dell'estate.
Naturalmente per ottenere risultati soddisfacenti occorrerà divenire consapevoli e creativi, collaborare. E' necessario che ognuno individui i propri focolai e li bonifichi.
La presenza di un numero sempre maggiore di zanzare tigre è la conferma di come i cambiamenti climatici, stano modificando la diffusione di questi vettori e possano creare le premesse per una nuova geografia delle malattie infettive e delle parassitosi. La consapevolezza di ciò, deve farci riflettere sulle conseguenze ecologiche complessive di ogni intervento di sanità pubblica.
Claudio Vedovelli
Consigliere Comunale Mov 5 stelle