Servizi ai cittadini: Aprile 2011 Archives

Il MoVimento 5 stelle Bolzano appoggia e publicizza l'Iniziativa per più Democrazia.

Comunicato stampa

Bolzano 20 aprile 2011

L'Iniziativa per più democrazia svolge il primo sondaggio via Internet per migliorare la legge sulla democrazia diretta

La strada fatta finora per una maggiore democrazia si arricchisce di un percorso nuovo: l'Iniziativa per più democrazia svolge il suo primo sondaggio via Internet.

Nel referendum del 25 ottobre 2009 i cittadini e le cittadine dell'Alto Adige hanno avuto la possibilità di votare su una nuova regolamentazione della democrazia diretta. L'hanno fatto con una partecipazione del 38,1%, che rientra nella media internazionale, e con una schiacciante maggioranza dell'83,2% hanno approvato la proposta dell'Alleanza per più democrazia.

Dunque cittadine e cittadini si sono pronunciati decisamente per un'efficace regolamentazione della democrazia diretta, ma naturalmente non hanno avuto la possibilità di dire come la vorrebbero nei particolari.
Ora questo è possibile. Grazie all'Internet non ci si deve più limitare a votare in un referendum su proposte già determinate, ma si può partecipare anche esprimendo la propria posizione sui dettagli.

Ad esempio, come dovrebbe essere nei particolari la nuova legge sulla democrazia diretta? Finora si è discusso soprattutto sull'entità dello sbarramento, cioè sul sostegno necessario a poter tenere un referendum.

Entriamo allora nella democrazia digitale proprio con delle domande sullo sbarramento.
Si accede al sondaggio andando sul sito dell'Iniziativa per più democrazia www.dirdemdi.org/it/ e cliccando sul banner con l'urna di voto. Il banner lo si trova anche sui siti delle organizzazioni sostenitrici.

Entro l'estate svolgeremo cinque sondaggi sugli elementi più importanti di una nuova regolamentazione della democrazia diretta in Alto Adige. I sondaggi si svolgeranno parallelamente a cinque forum civici con sede in altrettante città e paesi della provincia, che daranno a cittadini e cittadine la possibilità di discutere su questi argomenti con consiglieri e consigliere provinciali. Il programma sarà reso noto fra breve.

Se molti, anzi sempre più cittadini e cittadine parteciperanno ai sondaggi via Internet, aumenteranno il loro peso politico anche servendosi di questo nuovo mezzo.