Servizi ai cittadini: Gennaio 2013 Archives

Alberto filippi scoperchia una pentola bollente:

pentola.jpg

Lunedì 4 febbraio 2013, presso la saletta dei consiglieri (entrata vigili) in Municipio a Bolzano, alle ore 11 si terrà una conferenza stampa del M5Stelle, in seguito ad una interrogazione presentata al Sindaco su gravi irregolarità edilizie.

La denuncia è stata portata avanti da un gruppo di condomini (Via Cadorna), in seguito ad alcune concessioni edilizie (fra le quali una presentata dall' Arch. Marco Gasca Queirazza, marito dell'Assessora Pasquali) che hanno permesso di usufruire di maggiori cubature in violazione della legge urbanistica.

La denuncia e la relativa documentazione probatoria sarà mostrata durante la conferenza.

A nostro parere sussistono le motivazioni per chiedere la sostituzione dell'Assessora per conflitto d'interesse.

Alberto Filippi - Consigliere comunale del Movimento5stelle - Bolzano


partecipazione.jpg

Ciao a tutti!
Chi fosse disponibile a dare una mano per la campagna elettorale scriva sulla nostra pagina Facebbook: https://www.facebook.com/groups/M5SAAST/ indicando nome, giorno e luogo dove intende collaborare. E' importante anche poco ma suddiviso in tanti è meno faticoso per tutti!
Chi vuole fare il rappresentate di lista del M5s allo spoglio delle schede metta in oggetto ( rappresentate M5s) e  comunichi i suoi dati,( nome cognome  data e luogo di nascita)  e comune dove intende farlo, anche il numero di seggio se vuole.

ciao a presto
M5s Bz

31 Giovedì 10.30 - 13.00 Piazza Matteotti ( mercato) gazebo
1 Venerdì Volantinaggio pom o sera
2 Sabato 10.30 - 12.30 Talvera Lato edicola gazebo
4 lunedì volantinaggio pom o sera
5 Martedì 10.30 - 13.00 Via Torino-via Rodi
6 Mercoledì Volantinaggio pom o sera
7 Giovedì 10.30 - 13.00 Piazza Mazzini gazebo ( Mercato)
8 Venerdì Volantinaggio pom o sera

elezioni5  2013.jpg

In molti credono che il MoVimento 5 Stelle non abbia un programma. Ho sempre saputo che il 99,9% degli elettori vota senza leggere i programmi ma si dà il fatto che il M5S il programma lo abbia checché ne dicano i professionisti della disinformazione.
Ma le parole sono sempre state parole anche se incorniciate. Lo hanno dimostrato i partiti in sessanta anni di partitocrazia. Ricordo ancora quando Prodi diceva che avrebbe fatto del Sud la Florida d'Italia e ricordo Berlusconi con il Patto con gli Italiani di cui nessuno gli ha poi chiesto conto.
Il Governo Monti, governo di "supertecnici", mica di improvvisati e sprovveduti cittadini, in un anno praticamente non ha fatto nulla di quello che gli era stato incaricato di fare. Però ha fatto cose che tanto tecniche non sono. Il PIL è sceso da 0,4% a -2,3%. La Disoccupazione è passata dall'8,4% al 10,6. Il rapporto debito PIL è salito al 126,5%. I consumi sono scesi a -3,4%. La domanda interna è scesa di 4 punti. La pressione fiscale in rapporto al PIL è arrivata al 55%. Solo lo spread è sceso. Ma quello è quasi un dato determinato da un'opinione e dalla fiducia e di fronte a questi risultati c'è da dubitare che la fiducia internazionale venga riconfermata a questo governo.
Il MoVimento non deve dimostrare nulla:
-Lascerà allo Stato i rimborsi elettorali per un valore (con le attuali proiezioni) di circa 100 milioni di euro. Lo farà perché lo ha già fatto alle regionali. I partiti, invece, tutti i partiti, hanno intascato i cosiddetti rimborsi elettorali nonostante il referendum del '93. Anzi si sono aumentati i finanziamenti in modo sproporzionato. I consiglieri regionali del MoVimento già oggi percepiscono stipendi più dignitosi (2.500 euro invece di 7-10.000 ed oltre).
-La lotta alla casta, la classe criminale che considera la cosa pubblica come Cosa Nostra, come territorio di conquista della propria schiera da depredare con ogni trucco, è una lotta senza quartiere.
-Nessuna alleanza elettorale! Il MoVimento ha spezzato la dittatura delle coalizioni consociative che da anni governano il Paese. Grazie a questa sua coerenza è arrivato a governare a Parma.
-Né destra, né sinistra. Questa è la più grande conquista già realizzata dal MoVimento. La casta del Paese ha sempre polarizzato l'opinione pubblica gridando al pericolo comunista piuttosto che a quello dell'orda delle destre. Invece che parlare di politica e risultati di fine mandato la si è sempre buttata sulla fede ed il tifo. Oggi nel M5S ci sono persone che in passato hanno votato sia a destra che a sinistra e che portano all'interno esperienze e prospettive differenti senza venire discriminate.
-Ambientalismo: i Verdi non esistono più. C'erano i verdi rossi svuotatisi in quella Sinistra Ecologia e Libertà che così ha ben fatto ad es. con l'Ilva a Taranto e c'erano i verdi verdi che poi erano i verdi blu del centro-destra. In Alto Adige ci sono i verdi grigi quelli del sì all'inceneritore. Il MoVimento 5 stelle è contro gli inceneritori e non sta in coalizioni, cordate o comitati d'affari che costruiscono inceneritori. Gli inceneritori sono una truffa. Se non lo avete ancora capito ve lo dice l'Europa: entro il 2020 non si potrà più bruciare ciò che è riciclabile.
-Democrazia Diretta: significa dare voce ai cittadini e non carta bianca con mandati di 5 anni senza controllo.
-Decrescita felice: questo è il modello economico di riferimento del Movimento. La decrescita economica può essere pianificata o subita. Per ora la subiamo perché ancora ci viene spacciata a piene mani l'ideologia del PIL.

Il MoVimento 5 Stelle è un movimento di protesta. Certamente. È l'unica protesta credibile. È un movimento rivoluzionario e di rottura. Questo significa che ciò che viene dato per scontato viene invece messo in discussione. E in Italia è questo di cui principalmente c'è bisogno perché per 60anni ci hanno preso in giro e ci hanno depredato il Paese.

Di Andreas Perugini
Candidato al Senato della Repubblica
Trentino Alto Adige