Vi chiederete cosa sarà successo di nuovo.

Già di nuovo.

Perchè all'amministrazione PD non è bastata la figuraccia dell'asfaltatura di corso Mazzini senza avvertire la sovrintendenza (lo scherzetto è costato circa €500.000,00 alle tasche dei bresciani, non è bastato che il comune venisse smentito sulla presenza di progetti per sistemare il gardino killer di Piazza Vittoria, stavolta ne hanno combinata un'altra.

Hanno abbattuto un olmo secolare, bellissimo, situato niente meno che nel VIRIDARIUM di Santa Giulia, una zona che sito Unesco e sottoposta manco a dirlo ad un vincolo piuttosto rigido.

Nel giro di un giorno (sì signori un giorno!) hanno ricevuto la segnazione dal direttore galattico di Brescia Musei Di Corato (che ha scritto solo al comune ..manco gli è venuto in mente che forse magari c'era anche la sovrintendenza da avvertire!) che diceva l'olmo era malato, accompagnata da una perizia di uno studio privato di agronomi che dava la pianta per spacciata e segnalando che Brescia Musei ha in progetto di fare degli eventi nel viridarium per cui sta pianta diciamola tutta..scocciava un po'.
Nel giro sempre di ventiquattro ore senza fare nessuna verifica o controllo e senza avvertire la Sovrintenza hanno segato la pianta, paventando rischi inenarrabili in una zona interdetta ai più.

Venuti a conoscenza della cosa abbiamo chiesto tutti gli atti ed abbiamo chiesto anche un parere alla sovrintendenza per sapere se erano state rispettate le procedure.
Ci è arrivata una mail con risposta protocollata anche al comune che dà l'ennesima scoppola all'amministrazione ( PROT 11114 BRESCIA-S.GIULIA-ART 21.pdf ) .
Disattesa la procedura che prevede la preventiva autorizzazione della Sovrintendenza o quantomeno il parere preventivo; riferimenti normativi errati per giustificare l'urgenza; travisamento del concetto di somma urgenza e pericolo; possibilità nemmeno tenuta in considerazione di salvare la pianta con tiranti o altri metodi e dulcis in fundo una bella DIFFIDA all'amministrazione comunale perchè cose del genere non si ripetano più.
Ma come questa non era la giunta della legalità?
Che provvedimenti prenderanno ora i nostri eroi (sindaco, assessore Fondra ed assessora Castelletti)?

Noi approfondiremo la cosa e valuteremo nei prossimo giorni il da farsi nelle sedi opportune.

Voi, magari, smettete di votarli!

Museo-s.-giulia_3-x-sito.jpg