MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Campomorone - 

i
. Alla cortese attenzione
dell'assesore alle politiche sociali

Campomorone 24 ottobre 2016

Premesso che:

* la Legge Regionale 21/1988 a cui si riferisce il regolamento comunale per " l'inserimento di cittadini anziani in attività lavorative a vantaggio della comunità locale" si occupa del Riordino e della Programmazione dei servizi sociali della Regione Liguria

* che tale Legge è stata abrogata e sostituita con la Legge Regionale 12/2006 e quest'ultima prevede:
''azioni che facilitano l'inserimento e il reinserimento nel mondo del lavoro, per contrastare fenomeni di emarginazione''

* che la LR 12/ 2006 recita al Capo I- art. 5- Ruolo e compiti dei Comuni
punto d) competono al Comune le valutazioni di efficacia ed efficienza delle prestazioni sociali, anche attraverso l'uso di strumenti di misurazione del gradimento dei servizi da parte dei cittadini;

Visto che
-Il 29 luglio 2016 scadeva il termine per la presentazione delle domande da parte dei cittadini per l'iniziativa sopracitata

-le persone che hanno fatto domanda sono state tutte impiegate e utilizzate, per cui non è mai stata necessaria una vera e propria graduatoria vista la scarsità di richieste.

avvalendoci di quanto previsto dal Regolamento Comunale presentiamo la seguente

INTERPELLANZA
*Perchè l'avviso di scadenza della presentazione delle domande non è stato pubblicato sull'albo pretorio come prevede la legge?
*Si ritiene di aver pubblicizzato abbastanza questa iniziativa o vista la scarsità di domande, si deve supporre che solo pochi ne erano a conoscenza?
*Visto che la leggere 12/2006 riguarda fenomeni di emarginazione sociale, perchè non è gestita dall'ufficio politiche sociali del comune?
*perchè si ritiene giusto continuare ad indirizzare le risorse dell'iniziativa verso coloro che sono titolari di pensione e perchè non si pensa invece di reindirizzare queste risorse verso altre categorie maggiormente disagiate come del resto prevede la legge stessa.
* Quali erano gli effetti attesi, al momento della redazione del suddetto Regolamento?
* Sono stati messi in atto strumenti di misurazione del gradimento di tale servizio?
* Se no, sono previsti ?

Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle Campomorone
Filomena Puppo
Barbara Massara
Martina Pozzolo

MOZIONE TRANSITO VIA MARTIRI


Campomorone - 

Campomorone, 27 luglio 2016 ALLA CORTESE ATTENZIONE DEL SINDACO

MOZIONE

Premesso che l’atto integrativo alla convenzione del 16/03/1992 stipulato con tra RFI e c COCIV in data 11 novembre 2011 e divenuto efficace in data 02/04/2012, stabilisce le condizioni di progettazione esecutiva e costruzione delle opere.

Visto che si è resa necessaria la relazione tecnica ed illustrativa di tutte strade su cui transiteranno i mezzi pesanti di cantiere legati alla realizzazione del Terzo valico con lo scopo di prevenire i problemi che si potrebbero determinare a seguito del transito dei servizi di mezzi di cantiere, con particolare riferimento a quelli adibiti al trasporto di smarino e altri materiali da costruzione in approvvigionamento degli stessi cantieri

Appurato che nel progetto definitivo approvato con delibera C.I.P.E .80/2006 i suddetti mezzi pesanti avrebbero dovuto salire per raggiungere il cantiere passando dalla SP5 e poi SP6 e scendere verso Genova con la SP6 e poi la SP4.

Considerato che, non essendo stata adeguata la SP4, tali mezzi transitano (ormai da anni) sulla strada urbana di via Martiri della Libertà, strada comunale situata in pieno centro storico, estremamente stretta e con marciapiedi molto esigui, strada su cui non è mai stata fatta NESSUNA relazione tecnica a garanzia della tenuta, ma soprattutto dell’ incolumità dei cittadini che vivono in paese (a tal proposto ricordiamo che su questa strada ci sono una scuola media e un centro anziani).

Sentite le lamentele della cittadinanza residente a Campomorone in relazione alla velocità e al rumore causati dal continuo via vai di mezzi pesanti sia di giorno che di notte.

Letto il codice della strada approvato con decreto legisl. 30 aprile 1992 n. 285 e successive modificazioni e preso in esame l’Art. 7 sulla Regolamentazione della circolazione nei centri abitati.

Richiamato il Punto 9
"i Comuni, con deliberazione della giunta, provvedono a delimitare le aree pedonali e le zone a traffico limitato tenendo conto degli effetti del traffico sulla sicurezza della circolazione, sulla salute, sull'ordine pubblico, sul patrimonio ambientale e culturale e sul territorio. In caso di urgenza il provvedimento potrà essere adottato con ordinanza del sindaco, ancorché di modifica o integrazione della deliberazione della giunta.....”
CHIEDIAMO
Che con ordinanza del Sindaco o delibera di giunta si pongano divieti di transito zonali, in via Martiti della Libertà, per lunghezza e massa del veicolo al fine di ottenere una riduzione da traffico attraverso una diminuzione della circolazione dei mezzi pesanti in funzione della morfologia della strada e a garanzia della sicurezza dei residenti, almeno fino a quando non sarà redatto uno studio come per le altre strade su cui transitano i mezzi pesanti Terzo Valico o fino all’adeguamento della sp4.-
Massara Barbara, Puppo Filomena, Pozzolo Martina
Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle Campomorone

INTERPELLANZA VIE SECONDARIE


Campomorone - 

ALLA CORTESE ATTENZIONE DEL SINDACO
COMUNE DI CAMPOMORONE

Campomorone, 1 settembre 2016


Premesso che:
- come da Progetto del Terzo Valico, saltuariamente è prevista la chiusura notturna della strada statale sp6 verso Isoverde per allargamento della stessa strada;

Visto:
- Che durante la chiusura della sp6, per raggiungere e/o allontanarsi da Isoverde, i veicoli sono costretti ad effettuare vie alternative molto strette (Montagnola e/o via Celmezzano) in cui è possibile, per quasi tutto il tracciato, il passaggio di 1 solo autoveicolo.
- che le stesse strade non sono state adeguate al traffico medio che normalmente sopporta la statale anche nelle ore nutturne: l'illuminazione è insufficiente per capire il limite della strada che non è segnato a valle, nè da barriere nè da striscia bianca, ma solo da una fitta boscaglia che nasconde il pendio
- Che molto spesso s'incontrano più veicoli in senso opposto di marcia e che le anse a bordo strada non sono sufficienti a permetterne il transito
- Che la retromarcia risulta difficile e pericolosa

Considerando che:
- Queste chiusure sono programmate e non causate da eventi straordinari

Interpelliamo la giunta Comunale sulla mancata gestione del traffico in queste chiusure programmate.

Perchè cittadini sono stati lasciati completamente soli senza indicazioni e senza sicurezza che è compito dell'Amministrazione gestire e garantirle?

Per quali ragioni non è stato progettato alcun piano alternativo?

Perchè non sono stati fatti neppure i minimi adeguamenti di base come piazzole a bordo strada, taglio erba, linea bianca di limite strada, ecc...?

Perchè il traffico di betoniere e camion, in alcune occasioni, è stato fatto transitare nonostante la chiusura? questo ci porta a pensare che è più importante il cantiere piuttosto che la sicurezza dei cittadini.

Perchè l'unica strada alternativa che poteva essere via Lastrico, non è stata più resa praticabile, mentre si buttano miliardi in opere inutili e dannose per l'ambiente come il Terzo Valico?

Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle
Massara Barbara
Puppo Filomena
Pozzolo Martina


Campomorone - 


ALLA CORTESE ATTENZIONE DEL SINDACO

Premesso che:

Il bacino di espansione del rio Rizzolo, posto a monte del cimitero di Isoverde e' molto importante per regolare il flusso delle acque in caso di piena, creando un vaso di raccoglimento delle acque stesse, rallentandone di conseguenza la velocita'.

Considerato che:

detto bacino di espansione e' da tempo colmo di detriti alluvionali e versa in uno stato tale da non svolgere la sua funzionalita'.


Visto che:

diversi cittadini sono preoccupati per la sua non regolare funzione, tenuto conto altresì' che entriamo in una stagione in cui non sono da escludere forti piogge e quindi un innalzamento del livello delle acque del rio in oggetto.

Interpelliamo

la Giunta sul perché non è stata ancora attivata la pulizia e lo svuotamento di detto bacino di espansione con conseguente messa in sicurezza dello stesso.


Movimento 5 Stelle Campomorone

Martina Pozzolo
Filomena Puppo
Barbara Massara


Campomorone - 

Al Sindaco e
All'Amministrazione Comunale

MOZIONE CONTROLLO VELOCITA' IN VIA MARTIRI E VIA GAVINO
Premesso che:

- le strade sul territorio del Comune di Campomorone, in primis via M. della Liberta'(strada comunale) e via A.Gavino (Sp),nella parte d'accesso e d'uscita dal Comune di Campomorone, presentano carreggiate ridotte e che negli ultimi anni il traffico pesante e' notevolmente aumentato
- nel tempo il traffico verra' accentuato in modo significativo anche da parte di mezzi privati dei lavoratori che prenderanno alloggio in localita' Maglietto per i lavori del TVG
- molti cittadini ,attivandosi anche con la raccolta di 250 firme, hanno lamentato che spesso, soprattutto nelle ore serali e notturne, autoveicoli e mezzi pesanti non rispettano i limiti di velocita' imposti dalla legge.

considerato che:

- i limiti di velocità in oggetto devono essere rispettati sul tracciato di tutto il decorso di Via Martiri e Via Gavino, in particolar modo in prossimita' di scuole ed esercizi commerciali ed in ingresso e in uscita in Campomorone (strettoia via Gavino).
- Riteniamo molto importante prevenire e rendere consapevoli i cittadini sul fatto che ridurre la velocità significa prendersi cura della propria incolumità e tranquillità in paese.


tenuto conto dell'esistenza in queste vie di due semafori.

impegniamo la Giunta

affinche' vengano adottati impianti semaforici con sensori atti alla rilevazione della velocita' ad uso deterrente.
Questi rilevatori ,gia' in uso a Manesseno nel Comune di Sant'Olcese, risultano,a detta del comando di Polizia locale (da noi preventivamente contattato), un efficace strumento di prevenzione volto alla tutela e sicurezza dei cittadini.
Consigliamo che i suddetti sensori vengano posizionati alternati su tutto il decorso di Via Martiri e Via Gavino, dopo attento studio strategico, al fine di ridurre la velocità dei mezzi in transito.


Gruppo Consiliare Movimento Cinque Stelle Campomorone


Campomorone - 

TERZO VALICO DAY BY DAY

A pochi giorni da Ferragosto, il Cipe finanzia il quarto lotto per la realizzazione del Terzo Valico. E' proprio il periodo in cui il nostro pensiero e le nostre energie sono rivolti a vacanze e Olimpiadi.

Cerchiamo di RICORDARE ........
Circa un mese fa sono state arrestate cosche 'ndranghetiste per diversi settori strategici come il movimento terra, l'edilizia, l'import- export, la lavorazione dei marmi, scommesse on line, autostrada porti e trasporto rifiuti speciali, in Liguria ed in Piemonte è stata ACCERTATA L'INFILTRAZIONE in subappalti del Terzo Valico con il coinvolgimento anche di alcuni amministratori locali piemontesi.

Continuiamo a RICORDARE.......
la questione amianto: sono stati cancellati i paletti per la gestione dell'amianto; il Governo ha varato il nuovo regolamento per la gestione semplificata delle terre e rocce da scavo, è stato approvato in via definitiva dopo la consultazione e il parere della Conferenza Unificata. Tutto ciò su proposta del presidente Matteo Renzi e del ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare Gian Luca Galletti, al decreto del Presidente della Repubblica che semplifica la disciplina di gestione delle terre e rocce da scavo.

RICORDIAMO...
I lotti sono stati creati e suddivisi con il fine di garantire i finanziamenti al progetto: il primo avrebbe dovuto essere destinato, prima di iniziare i lavori di cantierizzazione, all'allargamento delle strade per facilitare il passaggio di camion e snellire il traffico. Oggigiorno sulle strade di Campomorone sono presenti innumerevoli cantieri, ma l'allargamento delle strade non è stato ancora portato a termine.. . le centinaia di camion continuano a passare anche dove non era previsto: infatti il deflusso di camion da Isoverde verso Pontedecimo avrebbe dovuto essere indirizzato sulla strada di Santa Marta dopo apposito adeguamento, mentre adesso percorre Via Martiri della Liberta', creando così disagi ingorghi e poca sicurezza per i pedoni nel centro del paese.

E infine RICORDIAMO.......
che a seguito del dissesto idrogeologico degli scorsi anni molte strade franate sul nostro territorio non hanno ricevuto nessun tipo di finanziamento e tutt'oggi rimangono pericolanti e chiuse nonostante siano di estrema utilità per i cittadini che abitano nelle frazioni (es. Via Lastrico).

Continuiamo a sostenere la lotta contro il Terzo valico e Tav, e RICORDIAMO a tutti che il Governo Italiano sta continuando ad investire soldi pubblici a favore delle lobby, a discapito di scuola, cultura, lavoro, salute pubblica e bene della comunità.

MOVIMENTO 5 STELLE CAMPOMORONE


Campomorone - 

Premesso che: Nella mattinata di oggi 12 aprile 2016 venivano postate su un social fotografie scattate alle ore 5,45 da alcuni cittadini della zona che documentavano il transito in località Campora di un autoarticolato con sigla "R" che trasportava big bags contenenti sicuramente residui d'amianto provenienti dal cantiere della finestra di valico di Cravasco
Considerato che: -Tale mezzo non rispettava la normativa di sicurezza, prevista dai protocolli Arpal e Cociv, che sancisce l'obbligatorietà di copertura, con teloni appositi, dei mezzi che trasportano materiali pericolosi per la salute pubblica
- purtroppo sempre più spesso i garanti della salute pubblica sono i cittadini, che già nel recente passato hanno immortalato e denunciato il "caso smaltimento amianto" in cava a Cravasco, a Pietralavezzara con la Snam e la discarica abusiva di contenitori in cemento/amianto abbandonati in località Caffarella.
Interpelliamo l'Amministrazione e l'Osservatorio Partecipato Ambientale Campomorone allo scopo di conoscere le loro intenzioni affinchè:
- vengano individuati i responsabili di tale violazione presso gli uffici di Cava Cravasco;
- vengano controllati maggiormente i movimenti continui dei mezzi pesanti in questione, a favore della salute dei cittadini.

Il gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Campomorone

Pozzolo Martina
Puppo Filomena
Brayda Luca Giulio


Campomorone - 

INTERPELLANZA POZZETTO RIO BESSEGA

Premesso che:
ci è stato segnalato da più cittadini e abbiamo in seguito visionato di persona con sopralluogo, un mal funzionamento di un pozzetto di raccolta acque nere sito in località Isoverde a 100 mt a valle del Rio Bessega
Considerato che:
questo liquame da scarto civile fuoriesce copiosamente e va inevitabilmente ad inquinare anche le acque del torrente Verde
Interpelliamo l'Amministrazione comunale in relazione alle azioni che intende mettere in atto per porre rimedio al disagio

Il gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Campomorone
Puppo Filomena Brayda Luca Giulio Pozzolo Martina


Campomorone - 

INTERROGAZIONE SULLA SITUAZIONE NIDO DOMICILIARE ''ARCOBALENO MAGICO''


Considerato che:

- L'Asilo Domiciliare ''Arcobaleno Magico'' dopo aver inizialmente usufruito dei fondi regionali, aveva la garanzia di una quota a bambino di 150 euro al mese a titolo di integrazione da parte dei Comuni di Ceranesi e Campomorone (oltre la retta sostenuta dai genitori di 395 euro mensili).-
- Il contributo è stato mano a mano considerevolmente ridotto da parte del Comune di Campomorone (prima 120 poi 50 euro mensili), con conseguenti difficoltà economiche per l'asilo in questione e rischio chiusura del servizio.
- L' Asilo Arcobaleno Magico garantisce otto posti nido (oltre ai 24 dell'asilo Comunale la Mela Verde) che dovrebbero coprire le richieste di due comuni con una popolazione totale di circa 10.000 abitanti e che fornisce un servizio genuino di indubbia qualità come dimostrato dalle famiglie che desiderano usufruirne.
- Il Comune di Ceranesi continua ad appoggiare le famiglie con quote di 120 euro a bambino al mese.
- E' stata fatta una raccolta firme (1033 firmatari) a favore del mantenimento dell'Asilo Arcobaleno Magico ed è importante prendere in considerazione le esigenze manifestate dai cittadini.
- La nostra amministrazione è sempre stata attenta a favorire e garantire le attività locali e le politiche sociali a favore della famiglia.

auspicando che

La nostra giunta continui a perseguire la giusta strada intrapresa negli scorsi anni continuando ad erogare la quota di integrazione pari a 120,00 euro a bambino all'Arcobaleno Magico nell'ottica che il servizio offerto non sia valutato nell'anno specifico in cui magari esistono si meno adesioni al nido comunale, ma che si valuti il servizio in un'ottica più ampia in cui la domanda puo' variare e l'asilo nido la Mela Verde non riesca a soddisfare più i fabbisogni dei due comuni.-

Con la speranza che si possano trovare soluzione a favore della causa, Presentiamo la seguente interrogazione:

- intende la nostra amministrazione cercare soluzioni alternative al taglio delle integrazioni almeno per l'anno scolastico 2016/2017 e poter consentire la sopravivenza in questo periodo di crisi ad una cooperativa che da 11 anni fornisce un servizio di integrazione ed aiuto ai servizi offerti dal comune?
- ritiene un servizio sufficente alle esigenze di una popolazione di quasi 10000 residenti (campomorone+ceranesi) l'assegnazione di solo 24 posti nell'asilo comunale per i prossimi anni scolastici?

Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle Campomorone
Pozzolo Martina
Puppo Filomena
Luca Giulio Brayda


Campomorone - 

MOZIONE PER LA RICHIESTA DI UN'ASSEMBLEA PUBBLICA SU TERZO VALICO E AMIANTO
Premesso che:
-Il 25 novembre l'amministrazione veniva a conoscenza da un quotidiano della riapertura della
finestra di scavo di Cravasco
-L'amministrazione stessa, con lettera a Cociv e a tutti gli Enti preposti, intimava di chiudere il
cantiere qualora non le fossero stati consegnati nel più breve tempo possibile il nuovo protocollo
lavori e smaltimento amianto e i dati giornalieri del suo campionamento
Considerato che:
-A seguito dell'incontro avvenuto il 01/12 tra Cociv e i Consiglieri comunali, anche dell'opposizione,
in cui si sono ottenute solo rassicurazioni verbali, nessun documento è stato consegnato alla Giunta,
tantomeno i dati richiesti sui campionamenti effettuati, adducendo la scusa che questi possono essere letti
solo da persone competenti al fine di evitare errate interpretazioni e quindi, di fatto, affermando
l'incompetenza di questa amministrazione
-Nell'incontro con i cittadini richiesto dal movimento NoTav, avvenuto in data 03/12, il vice sindaco Pecollo
ribadiva di non essere in possesso nè del protocollo lavorazione cantiere nè degli ultimi dati rilevamento
amianto
CHIEDIAMO
a questa Giunta di convocare al più presto un'assemblea pubblica a Campomorone, avvalendosi anche di
tecnici super partes, per informare i cittadini sull'andamento dei lavori del Terzo Valico a Cravasco e sulla
gestione e smaltimento dell'amianto

I candidati a Campomorone