MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Servizi ai cittadini


Capannori - 

.

artè.PNG
.
In occasione del confronto tra i quattro candidati alla carica di Sindaco del Comune di Capannori per le prossime elezioni amministrative del 25 Maggio 2014 effettuato ad ARTE' in data 20 Maggio 2014 si è verificata una grave violazione del diritto di partecipazione che dovrebbe essere riconosciuto ad ogni cittadino.
L'accesso al teatro è stato consentito soltanto a n.179 persone nonostante la presenza di numerosi altri cittadini che sono rimasti fuori dalla struttura.
Il nostro candidato Sindaco, Renato Pini, prima dell'inizio del confronto ha dichiarato, come nel nostro stile, che avrebbe partecipato al dibattito soltanto se fosse stata garantita la partecipazione di tutti i cittadini intervenuti è si è recato all'esterno del teatro.
Da notare che il nostro candidato è stato sonoramente fischiato dal pubblico presente in sala sia al momento dell'ingresso che durante l'uscita.
Successivamente anche la candidata a Sindaco del Movimento ABC, Francesca Palazzi, ha lasciato anch'essa il confronto.
Gli altri candidati a Sindaco, Luca Menesini per la coalizione di centro-sinistra e Maria Pia Bertolucci per la coalizione di centro-destra, noncuranti delle numerose persone (indicativamente oltre un centinaio) che stavano animatamente protestando all'esterno dell'edificio, hanno proseguito da soli il confronto.
A vigilare sulla folla indignata sono intervenute diverse pattuglie di carabinieri affiancati dalla Polizia di Stato (Digos).
Il confronto è stato quindi portato a termine da solo 2 candidati dei 4 previsti i quali si sono ben guardati dal sospenderlo e rimandarlo a causa dell'impossibilità di partecipazione di tutti i cittadini accorsi per assistere all'evento.
Da notare che il pubblico all'interno dell'edificio ha avuto anche la possibilità di formulare domande ai candidati.
Riteniamo che, ancora una volta, i professionisti della politica abbiano dimostrato quale interesse e quale considerazione reale hanno nei confronti dei cittadini elettori.
Il dibattito è stato messo in onda in diretta dall'emittente NOITV sull'intero territorio provinciale, riteniamo che gli spettatori abbiano ricevuto un messaggio assolutamente distorto, incompleto, parziale e non democratico.
Ancora una volta il Movimento Cinque Stelle ha preso posizione in difesa dei diritti dei cittadini.
Movimento 5 Stelle Capannori


Capannori - 

MOVIMENTO 5 STELLE CAPANNORI

capannori poster.jpg

INDICE

1) premessa
2) comune aperto, organizzazione, personale e partecipazione
3) bilancio, partecipate e risorse
4) urbanistica, ambiente e tutela del territorio
5) lavori pubblici, edilizia scolastica, patrimonio comunale
6) società, cultura e sport
7) il futuro che verrà

gruppo capannori.png

1) Premessa
E' doveroso, nel momento in cui ci si presenta davanti alla cittadinanza per richiedere
il mandato a governare, dire ciò che si intende fare e come lo si vuole fare.
Quindi iniziamo.
Noi nel M5S facciamo così.
Quando nei nostri incontri i cittadini chiedono la parola, noi diamo loro il microfono in
mano senza alcuna paura, senza alcun timore e rispettiamo la loro eventuale critica.
Noi nel M5S facciamo così.
I nostri portavoce sanno cosa votano e quando non sono sicuri, ammettono di avere
un dubbio e chiedono informazioni con grande umiltà.
Noi nel M5S facciamo così.
Facciamo politica a bassissimo costo, rinunciando ai rimborsi elettorali e a tutti i
privilegi ingiustamente regalati ai politici. Noi siamo sovvenzionati dalle offerte libere e
volontarie di cittadini che credono in noi e nel nostro progetto. Non abbiamo lobby, non
abbiamo sponsor, non abbiamo aziende o gruppi industriali alle nostre spalle. Viviamo
di energia pura e di vera passione politica.
Noi nel M5S facciamo così.
Vogliamo che nessuno rimanga indietro. Crediamo che in questo mondo ci sia posto
per tutti, la natura è ricca ed è sufficiente per tutti noi. Bisogna solo ridare potere al
popolo.
Il MoVimento 5 Stelle Capannori intende proporre cose concrete, dirette ed immediate
e non una semplice lista dei sogni, nell'esclusivo interesse della comunità, secondo
principi basilari quali l'onestà e la trasparenza.
Sappiamo che, se chiamati a governare il Comune di Capannori, ci ritroveremo a fine
maggio un comune con un bilancio già approvato ed impegni già presi. Ci prenderemo
i mesi restanti del 2014 per analizzare la situazione, aprire i cassetti già da troppo tempo chiusi e faremo un'approfondita pulizia del bilancio comunale per
essere operativi sin da gennaio 2015, senza cercare scuse o impedimenti in ciò che
ad oggi deve essere obbligatoriamente fatto per ridare fiducia ad un paese, che ci
pare, oramai allo sbando e con una classe dirigente completamente distaccata dalla
realtà.

2) comune aperto, organizzazione, personale e partecipazione

Il MoVimento 5 Stelle Capannori intende aprire il comune alla vera partecipazione
popolare, proponendo una complessa e innovativa riorganizzazione della struttura
comunale, che prima di tutto è la casa dei cittadini.
Trasmetteremo le adunanze del Consiglio Comunale on-line dedicando alla
cittadinanza incontri mirati ed itineranti con l'intera giunta comunale, per ascoltare le
esigenze della cittadinanza, non restando chiusi all'interno del palazzo. Partendo da
questa semplice considerazione vogliamo che il cittadino ritorni a frequentare il
comune, al fine di sentirsi parte attiva della comunità.
Abbiamo assistito, nel tempo, ad una chiusura della struttura comunale, non tanto
nell'orario di apertura degli uffici, quanto in un progressivo e scientifico distacco nei
confronti dei cittadini, soprattutto da parte degli amministratori.
Come primo segno di apertura, a parità di orario lavorativo, andremo a garantire la completa apertura di tutti gli uffici comunali, soprattutto il sabato, che diventerà il
giorno centrale di tutta l'attività amministrativa, sia per quanto riguarda la giunta
comunale, il consiglio comunale ed il ricevimento al pubblico.
Pertanto adotteremo il seguente orario di servizio (per il personale interno): dal lunedì
al sabato dalle 8.30 alle 13.30, con due rientri pomeridiani il lunedì e il mercoledì
dalle 14.45 alle 17.45.
Tale organizzazione consentirà di avere gli uffici aperti dalle ore 8,45 alle 13 e nei due
pomeriggi dalle ore 15 alle ore 17.15.
Tramite una successiva consultazione dei lavoratori, cercheremo di quantificare
l'apertura al pubblico sulle 36 ore disponibili, garantendo comunque un'apertura
minima di 18 ore per quei servizi che devono necessariamente avere dei giorni di
chiusura per il disbrigo ordinario delle pratiche (ad es. edilizia privata).
Di contro non verranno assunte persone "extra" pianta organica, anche se la legge
(D.Lgs. n.267/2000) consente di fare queste assunzioni, che riteniamo siano delle
semplici e pure clientele elettorali.
Utilizzeremo il personale interno valorizzando la mobilità con gli altri uffici e/o
amministrazioni pubbliche.
Nell'ottica di una forte riduzione della spesa di personale, da destinare alla successiva
assunzione di personale operativo (quali istruttori di vigilanza, operai ed impiegati),
verranno risolti i contratti di lavoro dirigenziali.
Tale svolta consentirà di redistribuire responsabilità di settore su più persone, per cui
si chiederà alle singole posizioni organizzative di essere sempre più specializzate in
singoli settori.
Nell'ottica di una migliore gestione del personale che contribuisca ad un controllo più
capillare del territorio, adotteremo la creazione di almeno 4 presidi stabili sul territorio
(in parte già individuati nella ex circoscrizione di San Leonardo in Treponzio, nella ex
circoscrizione di Marlia e nella zona industriale di Guamo), dove far confluire
contemporaneamente polizia municipale e personale operaio. così da avere risorse
sul territorio per garantire vigilanza e manutenzione ordinaria e tempestiva.

3) bilancio, partecipate e risorse

Il bilancio comunale rappresenta l'elemento principale per impostare una buona e
corretta amministrazione della cosa pubblica, tant'è che la stessa legge ci dice di
improntare l'azione amministrativa sui criteri di efficacia, efficienza ed economicità.
A questi criteri riteniamo di dover aggiungere, in via principale, il concetto del buon
padre di famiglia, in quanto siamo gestori di noi stessi, del nostro lavoro, delle nostre
risorse personali.
E' quindi un compito di notevole responsabilità che ricade sugli amministratori andare
ad individuare le risorse con le quali si intendono attuare i programmi, soddisfare i
bisogni quotidiani della collettività, non solo nell'immediatezza giornaliera, ma anche
in prospettiva di medio e lungo termine.
Al concetto di amministrare secondo il buon padre di famiglia non deve essere
immune il comune.
Il MoVimento 5 Stelle Capannori ha potuto analizzare i bilanci dell'amministrazione
comunale, constatando un impegno concreto nel creare un'immagine piuttosto che
abbattere in maniera sostanziosa il debito economico residuo o l'abbattimento della
tassazione pro-capite.
La conseguenza di tale comportamento è quella di aver portato il comune a subire vari
richiami dalla Corte dei Conti Toscana (spese personale - residui attivi), nonché una
prima condanna per danno erariale a carico di amministratori e funzionari, ancorché
appellata e non definitiva.
Tutto questo noi non lo faremo, anzi, il primo impegno sul bilancio sarà quello di
azzerare le posizioni dubbie dei residui attivi, aumentando il fondo di svalutazione
crediti e la riduzione progressiva e costante delle consulenze esterne, nonché la
messa in liquidazione delle seguenti società partecipate:
1) Aeroporto di Capannori
2) Vinolia
3) Sevas
4) Capannori servizi
L'azione di verifica del bilancio riguarderà anche la parte dei tributi comunali, offrendo
assistenza ai cittadini da parte degli uffici e andando a diminuire il contenzioso
tributario nonché le incombenze a carico degli stessi.
Verranno creati spazi appositi dove l'utenza potrà compilare la modulistica tributaria
(dichiarazione IMU, IUC, TARI) con l'assistenza fattiva dei dipendenti comunali.
Pertanto, come successivo passo, prevediamo di riportare all'interno della sede
comunale l'ufficio Ecosportello dell'azienda Ascit.
Tutte le risorse così recuperate dovranno essere dirottate su interventi fattibili e
concreti, senza una distribuzione illogica e clientelare, che prevedano altresì, una
progressiva riduzione del carico fiscale sulla cittadinanza. Come ulteriore passo di
concretezza verrà dimezzata l'addizionale irpef, per il 2014, per abolirla
completamente a partire dal 1 gennaio 2015.

4) urbanistica, ambiente e tutela del territorio

Per quanto riguarda l'urbanistica ci sentiamo di dire che daremo attuazione alla
politica del cemento zero, consentendo il recupero, il frazionamento e spostamento di
tutte le volumetrie presenti all'interno dei centri abitati, così come definiti dal codice
della strada, stabilendo una priorità per quelle zone che abbiano già in dotazione le
urbanizzazioni primarie quali fognatura ed acquedotto.
Tale concetto verrà esteso con la possibilità di procedere alla demolizione di quanto in
contrasto con la storicità locale, con successivo premio incentivante per la
ricostruzione in termini antisismici, bioarchitettonici, di risparmio energetico e utilizzo
di fonti rinnovabili.
Per la tutela ambientale prevediamo di estendere le urbanizzazioni primarie
(acquedotto, fognatura e metano) a tappe forzate e condivise con gli enti attuatori e la
cittadinanza, in quanto ci siamo resi conto che saremo anche famosi come comune
virtuoso, ma le mappe delle urbanizzazioni esistenti parlano chiaro. Più di tante feste,
concerti e dibattiti.
La tutela ambientale passa prima di tutto dall'avere a disposizione elementi basilari
quali la fognatura e l'acquedotto.
E' nostro preciso obiettivo arrivare ad avere una raccolta differenziata ancora più
marcata e che consenta di trasformare quanto riciclato, direttamente sul posto,
creando quindi in modo tangibile risultati positivi come la creazione di arredo urbano
da mettere a disposizione dei parchi comunali e delle scuole.
Vogliamo altresì rendere il "riciclo" una forma di risparmio economico fattiva per i
cittadini, importando buone pratiche da chi ha saputo trasformare il "riciclo" in un bene
primario ed economicamente valido.
Successivamente ci occuperemo dell'estensione dei pannelli fotovoltaici per cercare di
rendere gli uffici comunali completamente autosufficienti dal punto di vista energetico
costruendo strutture fotovoltaiche e/o eoliche per esclusivo autoconsumo.
Daremo attuazione agli incentivi per la riconversione degli autoveicoli, passando dal
combustibile fossile (benzina - gpl) all'utilizzo del metano.
Faremo una verifica dei terreni di proprietà comunale in disuso per una successiva
messa a disposizione per colture locali.

5) lavori pubblici, edilizia scolastica, patrimonio comunale

Partendo da dati statistici consolidati, quali i 325 km di strade comunali e i 400 km di
strade vicinali, ci pare oltremodo utopistico prevedere di realizzare gli assi viari così
come concepiti, senza studiare alternative valide ed innovative.
La mera ed insensata distruzione del territorio dell'intera piana, ancorché finanziata
con risorse esterne, non deve avvenire.
Una nostra proposta da sostenere in tutte le sedi è la seguente: come asse est-ovest
intendiamo sfruttare l'attuale autostrada Firenze - Mare, costituente un primo
elemento "de facto" della tangenziale lucchese.
E' sotto gli occhi di tutti, politici e cittadini, l'esistente infrastruttura che da almeno 25
anni è lì a fare il proprio dovere senza aver subito stravolgimenti.
Bene, intendiamo utilizzarla come asse alternativo alla mobilità di attraversamento
della città di Lucca, Capannori e Porcari.
In concreto prevediamo di coinvolgere i Comuni di Lucca, Porcari e Altopascio, la
S.A.L.T., la Società Autostrade, la Provincia di Lucca, la Camera di Commercio, per la
sottoscrizione di un accordo quadro e di programma per l'istituzione di una tariffa
massima di 0,60 euro (per i soli residenti) nel tratto da Lucca ovest ad Altopascio e di
conseguenza riproporzionata tra le varie uscite del tratto medesimo.
Vogliamo contemporaneamente creare pensiline fotovoltaiche presso le fermate degli 10
autobus con integrati il servizio WI-FI e/o totem interattivi.
L'uso delle risorse pubbliche dovrà essere finalizzato alla messa in sicurezza del
patrimonio scolastico, prevedendo nel caso, anche la demolizione e ricostruzione
delle scuole obsolete.
Altro punto focale è la manutenzione costante della viabilità esistente e della
segnaletica stradale, nonché il miglioramento delle condizioni per la circolazione.
Passeremo altresì ad analizzare il patrimonio comunale per capire quali siano le
scelte che portano ad alienare alcuni immobili, se sia possibile evitarne la cessione
per un successivo utilizzo per la collettività.
Ci preme affermare, che in caso di governo, prevediamo di realizzare un impianto di
cremazione da localizzare presso una struttura cimiteriale esistente, coinvolgendo la
popolazione nella individuazione della zona più idonea.
L'esigenza di prevedere tale infrastruttura nasce dalla volontà di rendere meno
oneroso l'onere a carico delle famiglie, sia nell'immediatezza della perdita di un
congiunto, sia nella successiva fase di estumulazione.
Ci proponiamo di realizzare una centrale elettrica, a bassa potenza, alimentata con le
biomasse derivanti dal ritiro gratuito degli sfalci privati e dalla manutenzione pubblica.
I luoghi attualmente ipotizzati ed individuati sono la sede Ascit a Salanetti e l'impianto
di depurazione Acquapur, ancorché ricadente nel Comune di Porcari.

6) società, cultura e sport

Come MoVimento 5 Stelle Capannori intendiamo dare una svolta al sostegno della
cittadinanza, prevedendo forme alternative e di uguaglianza nei vari bandi che
l'amministrazione prevede di emanare, per far sì che nessuno effettivamente rimanga
indietro.
Contrasteremo il gioco d'azzardo, promuovendo una regolamentazione che trovi
incentivi nel dissuadere gli esercizi pubblici a non installare le slot-machine.
Promuoveremo una costante e continua diffusione della connettività WI-FI, soprattutto
nei luoghi di interesse pubblico e nei pressi delle scuole, senza sottovalutare gli effetti
sulla salute, ma adottando particolari forme di tutela nell'erogazione del servizio
stesso.
Ci preme altresì il recupero delle tradizioni locali, come sostegno alla cultura e identità
storica delle frazioni, nonché una diffusione dell'educazione civica sia all'interno delle
scuole che nella società.
Valorizzeremo al meglio le manifestazioni culturali e sportive consolidate sul territorio,
quali ad esempio la Mostra delle Camelie e La Marcia delle Ville.
Verrà effettuata una puntuale verifica delle strutture sportive esistenti, coinvolgendo le
associazioni nella gestione e manutenzione delle stesse.
Per quanto riguarda l'insediamento archeologico delle Fattorie Romane, intendiamo
dare una sistemazione definitiva a quanto desolatamente abbandonato da anni, in
modo da sfruttare turisticamente una risorsa inestimabile ed unica.
Per far questo intendiamo collaborare con il Comune di Porcari, che insieme al nostro,
detiene questo prezioso tesoro storico, al quale affiancheremo l'acquisizione al
patrimonio comunale della cd. Torretta dello Spada.

7) il futuro che verrà

Considerato che non disponiamo della sfera di cristallo, per sapere cosa il futuro ci
riservi e quali saranno le future leggi che interesseranno l'attività comunale, nel caso
non sia del tutto chiaro, ci impegniamo esclusivamente su ciò che abbiamo potuto
analizzare, studiare e verificare.
Tutto quanto verrà in futuro lo valuteremo con la trasparenza e l'onestà che
sicuramente ci distingue, perché cari cittadini NOI CANDIDATI CONSIGLIERI E
SINDACO, SIAMO SCONOSCIUTI ALLE PROCURE DI TUTTA ITALIA.

tuttiacasa.PNG

I candidati a Capannori

  • user-pic
    anna maria lucchesi
  • user-pic
    antonio tomei
  • user-pic
    Ennio Bilucaglia
  • user-pic
    Francesca Tomei
  • user-pic
    giacomo gianni
  • user-pic
    Giovambattista Giambastiani
  • user-pic
    Laura Reale
  • user-pic
    maria cristina franceschini
  • user-pic
    michelpina ladu
  • user-pic
    Nico Paolini
  • user-pic
    Nieri Marco
  • user-pic
    Paola Bonin
  • user-pic
    Sandro Intotero
  • user-pic
    sergio raul dell'osso
  • user-pic
    Simone Lunardi
  • user-pic
    Susanna Madrigali

Pagine

Archivio

Questa pagina è l'archivio dei post nella categoria Servizi ai cittadini.

Partecipa ai nostri eventi