MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Carrara - 


2017 votazione sindaco.jpg



Domenica 8 gennaio, dalle 9.00 alle 19.00, il punto di incontro del Movimento 5 Stelle di Carrara, in Galleria D'Azeglio, sarà aperto per permettere a tutti gli aventi diritto di scegliere il candidato sindaco per le prossime amministrative.

Il candidato, non appena sarà scelto, sarà presentato allo staff nazionale del M5S affinché diventi il candidato sindaco ufficiale del MoVimento 5 Stelle di Carrara.



  • Chi può votare?
    Possono votare tutti i residenti nel Comune di Carrara, che siano iscritti certificati al Portale Nazionale del M5S o, in alternativa, gli iscritti al Meetup Carrara entro il 31 agosto 2016.



  • Come si vota?
    Esprimendo una sola preferenza tra i due nomi indicati.




  • I risultati
    Alle 19.00 si procederà allo spoglio dei voti, alla presenta dei tre consiglieri comunali.




  • Cosa succederà dopo la votazione?
    La lista, composta dal candidato sindaco scelto e dai 24 candidati consiglieri verrà inviata al Movimento 5 Stelle Nazionale per ottenerne la certificazione per le Amministrative 2017. Solo allora diventerà la lista ufficiale del MoVimento 5 Stelle di Carrara.



Carrara - 

Si voterà domani 27 Novembre 2016a Carrara nella sede di Galleria d'Azeglio dalle 9 alle 19. «Ai cittadini tutti gli strumenti per realizzare il cambiamento»

CARRARA -- Il punto di incontro del Movimento 5 Stelle di Carrara, in Galleria D'Azeglio a Carrara, domani, domenica 27, sarà aperto dalle 9.00 alle 19.00 per permettere a tutti gli aventi diritto di scegliere i candidati consiglieri per le prossime amministrative.

«Dopo gli incontri di selezione, si tratta del secondo passaggio di un percorso di coinvolgimento che vuol fare del M5S il vero strumento nelle mani di tutti i cittadini, per disegnare finalmente un nuovo futuro per Carrara».

Tutti coloro che si sono resi disponibili e hanno illustrato le loro motivazioni in una delle quattro serate di presentazione, sono andati a comporre la lista dei 33 dalla quale, con la votazione di domani, e nel rispetto delle norme sulla rappresentanza di genere, saranno selezionati i ventiquattro candidati al Consiglio comunale.

«Ed anche questo è un ulteriore segnale della nostra apertura alla cittadinanza. Mentre altrove, nelle stanze dei bottoni, si discute animatamente di strategie più o meno trasparenti noi abbiamo deciso di partire dal basso, chiedendo la partecipazione dei carraresi anche per definire la lista dei nostri candidati».

Ecco di seguito le informazioni essenziali del voto di domani.

  • Chi può votare? Possono votare tutti gli iscritti certificati al Portale Nazionale del M5S o, in alternativa, gli iscritti al Meetup Carrara entro il 1° gennaio e che abbiano preso parte ad almeno 50 eventi.
  • Come si vota? Esprimendo fino a 24 preferenze tra i 33 nomi indicati. I nomi indicati sono dei cittadini che hanno dato la disponibilità a candidarsi alle prossime elezioni amministrative e che si sono presentati agli incontri si selezione.
  • I risultati. Alle 19.00 si procederà allo spoglio dei voti e alla formazione della graduatoria, alla presenta dei tre consiglieri comunali. I 24 candidati più votati verranno richiamati per la presentazione dei documenti necessari, quali certificato penale e carichi pendenti.


Successivamente alle verifiche, la lista verrà inviata al Movimento 5 Stelle nazionale per ottenerne la certificazione per le amministrative 2017.

Solo dopo la certificazione diventerà la lista ufficiale.

Ufficio Stampa
Movimento 5 Stelle Carrara

Appello alla cittadinanza


Carrara - 

Il Movimento 5 Stelle di Carrara, è qui oggi per chiamare a raccolta la parte sana e le forze migliori della nostra città.

Abbiamo davanti a noi una occasione storica di cambiamento per Carrara, un evento che non si ripeterà. Il momento è adesso. L'unico strumento, tra i molti, che ha una reale occasione di cambiare il modo di fare politica a Carrara è il Movimento 5 Stelle, questo è evidente a tutti. Di conseguenza siamo di fronte ad una congiuntura unica: il quando è adesso e il come è il movimento 5 stelle.

Siamo consapevoli che non ci sarà un'altra occasione come questa.

Dato il momento storico, riteniamo doveroso, come gruppo del Movimento 5 Stelle di Carrara, aprirci a tutta la cittadinanza, perchè questo cambiamento abbia successo dovrà essere un percorso aperto a tutti. Non abbiamo, inoltre, la presunzione di ritenerci i migliori, ci sono in città persone con qualità eccezionali ed un etica cristallina, che non si sono voluti mescolare con la vecchia classe politica e quindi non hanno, fino ad ora, potuto essere partecipi alla vita della comunità.

Ci rivolgiamo a loro, alle migliori menti della città, alle persone oneste che non hanno potuto dare il contributo allo sviluppo della comunità, alle persone con idee e progetti lasciati marcire nei cassetti, a quanti hanno competenze che possono essere utili alla città. Abbiamo bisogno di voi, Carrara ha bisogno di voi e il momento di farvi avanti è adesso.

È ora che questa città venga amministrata con competenza, onestà e trasparenza, qualità indubbiamente necessarie e che fino a oggi sono mancate.

Tutte le decisioni su Carrara saranno prese a Carrara: quelli che saranno gli eletti in Consiglio Comunale risponderanno solo al programma e ai cittadini, senza ingerenze esterne: ecco perchè ognuno di noi può e deve fare del proprio meglio per poter cambiare questa città.

Da oggi chiunque potrà candidarsi, sia per far parte del Consiglio Comunale, sia per entrare a far parte della prossima Giunta a 5 Stelle.

Insieme, con le idee, le nostre proposte ed il lavoro, possiamo far rivivere la nostra città.

Movimento 5 Stelle Carrara

Presenta la tua candidatura a questo link


Carrara - 

Il 2 aprile 2006 nasceva il Meetup di Carrara, e sabato 2 APRILE al Porto di Marina di Carrara festeggeremo, assieme a grandi ospiti, i ☆ 10 ANNI di MEETUP CARRARA con Luigi Di Maio, Ferdinando Imposimato e tanti altri!
NON PUOI MANCARE! Ti aspettiamo a partire dalle 14.00!
Gli inviti di:
Albero Airola
Gianluca Castaldi
Enza Blundo
Sara Paglini
Michela Montevecchi


Il 2 aprile 2006 nasceva il Meetup di Carrara, e sabato 2 APRILE al Porto di Marina di Carrara festeggeremo, assieme a grandi ospiti, i ☆ 10 ANNI di MEETUP CARRARA con DiMaio, Imposimato e tanti altri!NON PUOI MANCARE! Ti aspettiamo a partire dalle 14.00!

Posted by Movimento 5 Stelle Carrara on Saturday, March 26, 2016


Carrara - 


Respingiamo al mittente le accuse, le offese e le minacce del segretario del PD Parrini:
Il nuovo segretario comunale del PD ha esordito nel peggiore dei modi.
I suoi strilli isterici, diffusi dal giornale La Nazione in merito alle vicende del presidente del Consiglio comunale Luca Ragoni, denotano l'evidente incapacità di gestire un partito nervoso, dilaniato da lotte interne e interessi particolari. Respingiamo al mittente le accuse, le offese e le minacce nelle parole del dirigente di un partito che ha pensato di modificare la Costituzione italiana grazie all'alleanza con esponenti della P2.

Non saranno le sue illazioni deliranti e le sue menzogne a intimidirci e a ostacolarci. In questi 3 anni e mezzo il nostro lavoro in consiglio comunale si è distinto per un profondo rispetto delle istituzioni: mai una parola o un comportamento fuori luogo anche sulla stampa o un attacco personale, nonostante le circostanze non siano certo mancate. E non inizieremo certo oggi: non accettiamo il clima rissoso che vuole creare chi, oramai a corto di argomenti, ma soprattutto di fatti, guarda con grande paura alle elezioni amministrative del prossimo anno.

Parrini sa benissimo che l'esperienza di governo del PD volge al termine, visti gli effetti distruttivi sulla città, sotto gli occhi di tutti. Ci teniamo a informare Parrini, evidentemente molto poco attento ai lavori del Consiglio comunale, che in questi anni abbiamo presentato una serie di mozioni e proposte di qualità su temi fondamentali quali trasparenza, marmo, società partecipate, talvolta approvate all'unanimità dal consiglio di cui il PD fa parte.

Non siamo stati noi a indagare sui comportamenti del presidente Luca Ragoni, ma Gaia Spa, una società pubblica certamente non diretta dal Movimento 5 Stelle. Appresa mesi fa la notizia dalla stampa sulla cessazione del rapporto di lavoro tra Ragoni e Gaia, già molto ben informata sui fatti, abbiamo deciso di esercitare il nostro potere/dovere di accesso agli atti, per capire cosa stesse accadendo in Gaia.

A seguito della risposta da parte della società con una documentazione corposa e circostanziata, abbiamo ritenuto di dover informare del contenuto la commissione di controllo e garanzia, secretata e composta anche da tre consiglieri di maggioranza a cui è stata consegnata copia del fascicolo. Abbiamo intenzione di sentire, dopo il segretario comunale, anche i vertici di Gaia, già convocati. Al termine di questo percorso valuteremo se portare i fatti all'attenzione della magistratura ordinaria, contabile e presentare una mozione nei confronti del presidente del consiglio comunale Luca Ragoni.


Nel frattempo, se Parrini volesse effettivamente mantenere quanto affermato, dovrebbe pubblicare tutta la documentazione affinché i cittadini di Carrara, che pagano regolarmente le salatissime bollette di Gaia, compresi gli iscritti del partito democratico, possano rendersi conto di quanto accaduto".

logo_carrara5stelle_it_100x100.jpg


Carrara - 

Richiesta da parte del M5S di Carrara di istituire una commissione di inchiesta su Apuafarma Spa, e risposta da parte del Consigliere PSI Conserva (presidente Commissione Bilancio del Comune di Carrara) e del sindaco Zubbani.

MoVimento 5 Stelle Carrara

logo_carrara5stelle_it_100x100.jpg


Carrara - 

E' in corso una manovra di portata enorme, intorno alla gestione dei rifiuti che coinvolge direttamente anche i cittadini di Carrara e di cui in città si parla molto poco quasi come se si preferisse tenere i cittadini all'oscuro della rivoluzione che si sta operando e che sta muovendo i suoi passi decisivi proprio in questi giorni.

Lunedì 28 Dicembre si è svolta a Pisa l'assemblea di Retiambiente SpA, una società di diritto privato, in cui dovrebbero andare a confluire tutte le aziende di raccolta e gestione dei rifiuti dei comuni delle provincie di Massa Carrara, Lucca, Pisa e Livorno.

Se leggendo questa notizia vi è venuto in mente il precedente di Gaia, una delle aziende partecipate meno amate dai cittadini, beh sappiate che questo sarà molto peggio. Sarà 6 volte più grande e potrebbe finire in mano di grandi aziende private.

Parliamo di una operazione che coinvolge circa 100 comuni, un affare da almeno 6 miliardi di euro.

La nuova società non sarà interamente pubblica, ma il 45% andrà in mano ad un socio privato, individuato tramite gara. Formalmente quindi la maggioranza della azienda resterà in mano pubblica ma quella quota di maggioranza del 55% è in realtà una proprietà suddivisa tra tutti i comuni che vi partecipano, quindi con esigenze diverse e consigli comunali in mano a partiti diversi. Il socio privato potrebbe trovarsi ad essere, de facto, il maggior azionista del nuovo gigante.

Ciascuno di noi ha avuto la propria esperienza con Gaia, pensate ora come potrà il cittadino interfacciarsi con questo nuovo colosso? Vi basti sapere che la nuova società, che ha già un capitale di 26 milioni di euro, non ha neppure un ufficio, ne aperto al pubblico ne privato, all'indirizzo indicato nei documenti ufficiali non corrisponde infatti nessun ufficio e l'azienda risulta sconosciuta.

I vari Sindaci partecipanti alla assemblea del 28 Dicembre hanno votato a favore dell'aumento di capitale. Con alcune eccezioni: il sindaco di Livorno, unico ad opporsi a questa operazione, avendo votato contro e denunciando alla Guardia di Finanza operazioni di dubbia legittimità.

Una manciata di altri sindaci tra cui il nostro di Carrara, hanno dato assicurazione che anche le rispettive municipalizzate finiranno nel calderone, ma con pochi mesi di ritardo a causa di problemi tecnico-legali.

In poche parole, abbiamo una sola municipalizzata che funziona: AMIA, per carità perfettibile anche quella, ma l'unica che ha un certo valore e non solo debiti e scegliamo di darla in mano ad un gestore unico, che a sua volta potrebbe finire in mano privata. E non ci vengano a raccontare che non si poteva fare in altro modo, perché sarebbe bastato votare contro, come ha fatto il Sindaco di Livorno.

In barba quindi alle indicazioni date dai cittadini con i referendum del 2011, con il quale il popolo italiano ha richiesto di mantenere pubblici i servizi pubblici locali di rilevanza economica, il nostro sindaco Zubbani si accinge nei primi mesi del 2016 ad "attaccare l'asino dove dice il padrone" e il padrone in questione ci pare porti il nome di Enrico Rossi.

Infine, per implementare questa follia, è stato ricreato un altro ente locale, perfettamente inutile denominato ATO COSTA, già abolito dal governo nel 2011. Alla faccia della spending review, l'organico di tale ente è composto da 9 dipendenti, di cui ben 3 dirigenti.

MoVimento 5 Stelle Carrara

logo_carrara5stelle_it_100x100.jpg


Carrara - 

Dopo le esternazioni pubbliche delle rappresentanze sindacali presenti in Apuafarma e due riunioni della commissione bilancio e società partecipate, inizia delinearsi un quadro ancor più fosco e che riguarda da vicino l'amministrazione comunale, a cominciare dall'assessore Andreazzoli.

Da quanto affermano i sindacati, infatti, l'amministrazione comunale era perfettamente a conoscenza del fatto che l'azienda eseguisse sottocosto servizi per il Comune e della deficitaria struttura organizzativa dell'azienda.

La verità era già iniziata ad emergere già venerdì scorso, quando ci sono stati presentati dati economici finalmente attendibili e puntuali. Per far comprendere lo scenario che ci è stato posto davanti, basti pensare che Apuafarma spendeva per i servizi di assistenza domiciliare ogni anno circa 1,3 milioni di euro e ne fatturava al comune solo 800 mila!

Quando abbiamo chiesto all'assessore che cosa avesse fatto per impedire simili accadimenti, ha iniziato un goffo tentativo di scaricare le responsabilità sulla commissione consiliare bilancio e società partecipate.

Ora, a parte il fatto che tale commissione è appunto composta da consiglieri comunali che come tali potrebbero non sapere nulla di bilanci e rendiconti, a differenza sua, assessore con delega al bilancio, ruolo esecutivo che si suppone sia affidato a persone competenti. L'aspetto drammatico, se vogliamo ironico, è che era stato proprio il suo sindaco ad approvare bilanci di Apuafarma, molto probabilmente falsi, che poi venivano portati all'attenzione della commissione.

Inoltre, dal fatto che Apuafarma fornisse servizi sottocosto al comune a beneficiarne (a spese dei cittadini inconsapevoli) era proprio il bilancio del comune che, con i fondi necessari a pagare i veri costi dei servizi di Apuafarma, evidentemente ha preferito fare altre cose. Ora si comprende come l'assessore potesse vantarsi di non tagliare i servizi del sociale.. Magia? Tecnica sopraffina? Ma no, molto semplicemente si scaricava il peso delle note deficienza dell'amministrazione su Apuafarma Spa.

Per tali ragioni, acclarato che il comune e l'assessore Andreazzoli fossero perfettamente a conoscenza della situazione di Apuafarma o che comunque avrebbe dovuto esserlo, chiediamo le dimissioni dell'assessore anche considerato che Apuafarma è solo l'ultima delle voragini che hanno interessato partecipate del comune di Carrara.

Per quanto attiene le altre responsabilità di tutti i principali attori di questa brutta vicenda, a cominciare dai consigli di amministrazione e dai collegi sindacali, siamo certi che né l'amministrazione comunale, né PD né PSI abbiano alcuna volontà di fare alcuna chiarezza.

MoVimento 5 Stelle Carrara

logo_carrara5stelle_it_100x100.jpg


Carrara - 


Conferenza stampa M5S Carrara "La Mafia è qua e fa affari d'oro"
con:


  • Mario Michele Giarrusso (Capogruppo M5S Senato)

  • Laura Bottici (Senato)

  • Sara Paglini (Senato)

  • Matteo Martinelli (Consigliere Comunale Carrara)

  • Francesco de Pasquale (Consigliere Comunale Carrara)

MoVimento 5 Stelle Carrara

logo_carrara5stelle_it_100x100.jpg

I candidati a Carrara

  • user-pic
    Francesco De Pasquale