MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Castel San Pietro Terme - 


Dopo lo spumeggiante risultato delle primarie castellane (cogliamo l'occasione per fare i complimenti ai vincitori, una già consigliere comunale) ci teniamo a ricordare il motivo per cui andiamo a votare il 23 novembre 2014, anzichè alla scadenza naturale del maggio 2015.

E per farlo non scriviamo niente.

Mettiamo solo un link a un articolo del Resto del Carlino online.

Buona lettura.


Castel San Pietro Terme - 

SCRUTATORI AI SEGGI, CHI LI NOMINA ?
Vi siete mai chiesti come vengono scelti gli scrutatori?
E come mai vediamo spesso le stesse persone ricoprire questo importante ruolo nei seggi elettorali ?
Quanti di voi sono iscritti all'albo scrutatori (a cui occorre fare domanda ed esprimere quindi la volontà di partecipare) e non sono mai stati chiamati ?
Tante domande e una sola risposta :
Prima di ogni tornata elettorale si riunisce una Commissione comunale, composta da consiglieri comunali di opposizioni e maggioranza, che basandosi sull'elenco scrutatori decide chi nominare.
Noi del Movimento 5 Stelle abbiamo assistito alla Commissione pubblica, da spettatori, cercando di capire il metodo di scelta e facendo infine qualche domanda ai consiglieri presenti.
Facciamo un passo indietro. Il 12 marzo (con largo anticipo rispetto alle elezioni) abbiamo proposto al Sindaco di scegliere gli scrutatori tra i disoccupati e gli inoccupati (molto spesso sono studenti universitari a cui quei 150 € farebbero comodo). Il Sindaco ci ha risposto (lettera prot. 5556 del 18 marzo) che ciò non è possibile perché ci sarebbe un costo ed un utilizzo del personale che al momento non è possibile garantire (...?). A quel punto abbiamo cercato più informazioni e con una seconda lettera (prot. 7143 del 8/04/2014) abbiamo indicato una modalità che non comportasse costi per la pubblica amministrazione già sperimentata con successo l'anno scorso dal Comune di Budrio, amministrato dal PD (n.b.: anche altri comuni lo hanno adottato*).
Il nostro Comune ci risponde nuovamente dicendo che non è possibile ecc ecc. e che comunque terranno conto delle persone in difficoltà lavorativa (disoccupati e inoccupati).
Visto che ne terranno conto andiamo alla riunione della Commissione per capire come faranno a scegliere gli scrutatori.
I criteri sono diversi, si cerca di bilanciare uomini e donne, con esperienza già fatta o nuovi, giovani e anziani.
In linea di principio tutte modalità condivisibili, inattaccabili... se fossero stati interpellati tutti gli iscritti alla lista scrutatori comunali.
Purtroppo alla fine vengono nominate solo persone "conosciute" dai membri della commissione, e pur non dubitando della buona fede di tutti gli attori della vicenda, e che ci siano effettivamente anche disoccupati e inoccupati, alla fin fine la sostanza è che il metodo di scelta è purtroppo uno dei mali italiani. Un criterio neanche aleatorio, casuale, ma legato al fatto che lo scrutatore potenziale sia conosciuto, abbia fatto presente (a chi ?) o sia stato contattato (da chi ?).
Insomma, in definitiva, la solita mancanza di trasparenza.
La nostra preoccupazione è che alcune persone non verranno mai chiamate a svolgere questo importante servizio pubblico.
La procedura era semplice, bastava pubblicizzare un bando di convocazione pubblica che ricordasse, a tutti gli iscritti alle liste di scrutatori, la possibilità di far presente la propria situazione (anche certificandola).
Costoso ? Complicato ? Non crediamo che lo sia più di tanto, ma comunque l'amministrazione ha fatto orecchie da mercante, dimostrandoci che ci sono due pesi e due misure per i cittadini. Ovvero se conosci qualcuno puoi ambire a fare lo scrutatore, altrimenti... aspetti e speri.
Il Movimento 5 Stelle è consapevole che la proposta fatta non avrebbe di certo risolto il problema del disagio dei disoccupati, e comunque delle giuste aspirazioni di tanti che si sono iscritti all'albo scrutatori), ma poteva essere un messaggio chiaro a tutta la cittadinanza che le istituzioni e il Comune sono vicini a tutti in egual modo, anche con un occhio particolare alle persone in difficoltà.
La Giunta Brunori ha perso un'altra occasione per fare la cosa giusta.

* basta fare una semplice ricerca in internet e si vedrà che sono tanti i Comuni che hanno deciso di privilegiare i disoccupati e gli studenti per il ruolo di scrutatore. Oltre Budrio, Feltre, Bari, Barletta, Vicenza, San Severo, Manduria, Modugno, San Stino di Livenza etc etc etc etc

P.S. potete visualizzare le lettere di risposta.
prima risposta del Sindaco su richiesta nomina scrutatori.pdf
seconda richiesta per nomina scrutatori.pdf
seconda risposta del Sindaco su richiesta nomina scrutatori.pdf


Castel San Pietro Terme - 

ATTENZIONE
Nuova frontiera della disinformazione.

Prendendo spunto da una indagine di Le Monde (ripresa in questo sito http://www.osservatorioantisemitismo.it/articoli/teorie-cospirative-tra-gli-studenti-dei-licei-francesi/ che evidentemente è una accozzaglia di mezze-verità e molte panzane) sta prendendo piede un nuovo fronte di contro-informazione.

La domanda che si stanno facendo è, ma internet potrebbe essere manipolata fino a portare a queste persone, oggetto dell'indagine di Le Monde, a credere qualsiasi cosa ?
E da questo a dire che anche da noi se qualcuno segue le notizie su internet, potrebbe essere manipolato, il passo è breve.
E certamente è vero, ma mai come certi giornali tradizionali che hanno una linea editoriale ben precisa.
Internet da la possibilità di controllare le fonti, magari dando la possibilità di smentire in tempi brevi quello che è falso.
Sto ascoltando anche radio 1 (RADIO ANCH'IO del 30/4/2014) e stanno sottilmente facendo intendere che le notizie vere sono solo quelle che escono sui giornali ufficiali.

Non potendo abbattere le idee... si cerca di abbattere chi le porta avanti dandogli dell'incompetente.


Castel San Pietro Terme - 



1) Max 5 auto blu a ministero (sono pure troppe, una al ministro, una al sottosegretario e basta).
2) Tutte le spese degli enti online (era ora, ma poi le controlla lui ?).
3) Tetto di 240mila euro a stipendi manager P.A. (però non vale che li trasferisci a finmeccanica).
4) 80 euro al mese per 10 mln di persone (spesa ?).
5) F35, revisione del programma per 150 mln (ne compriamo uno in meno ?).
6) Immobili: meno spreco di spazi negli uffici pubblici (Stringeranno le scrivanie).
7) Municipalizzate, sfoltire e semplificare da 8.000 a 1.000 (Le s-vendiamo ai privati come voleva fare Silvio ? Tremo per la nostra Solaris).
8) Irap, confermato taglio del 10% per le aziende (spesa ?)
9) Pagamenti più rapidi alle imprese (e anche qui sarebbe ora, ma per molti enti il problema è il patto di stabilità che non consente di pagare e comunque per giugno il maggior incasso iva etc,etc. non servirà a coprire gli 80€)

Manca il 10...nel sito dell'unità non c'era.
Lo ha aggiunto mentre scrivevo...
10) con la rivalutazione delle quote al 26% un contributo importante alle banche (?)

Qualcuno sa quantificare gli importi per vedere se vanno in pareggio ?
p.s. : in regalo un set di pentole a chi risponde alla domanda.

I candidati a Castel San Pietro Terme

  • user-pic
    Andrea Chiavaro
  • user-pic
    Annalisa Moretti
  • user-pic
    Eros Strada
  • user-pic
    fabio strollo
  • user-pic
    jolanda petrillo
  • user-pic
    katia turrini
  • user-pic
    KATIUSCIA BRINI
  • user-pic
    Marco Mingozzi
  • user-pic
    Marco Pappalardo
  • user-pic
    Matteo Nanni
  • user-pic
    MAURIZIO GHINI
  • user-pic
    MIRELLA FINI
  • user-pic
    PIETRO LATRONICO
  • user-pic
    Roberto Branchini
  • user-pic
    sauro grillini
  • user-pic
    stefano samorì