Programma Nazionale

Stato e Cittadini


L'organizzazione attuale dello Stato è burocratica, sovradimensionata, costosa, inefficiente. Il Parlamento non rappresenta più i cittadini che non possono scegliere il candidato, ma solo il simbolo del partito. La Costituzione non è applicata. I partiti si sono sostituiti alla volontà popolare e sottratti al suo controllo e giudizio.


  • Abolizione delle province

  • Accorpamento dei Comuni sotto i 5.000 abitanti

  • Abolizione del Lodo Alfano
    Ottenuta

  • Insegnamento della Costituzione ed esame obbligatorio per ogni rappresentante pubblico

  • Riduzione a due mandati per i parlamentari e per qualunque altra carica pubblica

  • Eliminazione di ogni privilegio particolare per i parlamentari, tra questi il diritto alla pensione dopo due anni e mezzo

  • Divieto per i parlamentari di esercitare un'altra professione durante il mandato

  • Stipendio parlamentare allineato alla media degli stipendi nazionali

  • Divieto di cumulo delle cariche per i parlamentari (esempio: sindaco e deputato)

  • Non eleggibilità a cariche pubbliche per i cittadini condannati

  • Partecipazione diretta a ogni incontro pubblico da parte dei cittadini via web, come già avviene per Camera e Senato

  • Abolizione delle Authority e contemporanea introduzione di una vera class action

  • Referendum sia abrogativi che propositivi senza quorum

  • Obbligatorietà della discussione parlamentare e del voto nominale per le leggi di iniziativa popolare

  • Approvazione di ogni legge subordinata alla effettiva copertura finanziaria

  • Leggi rese pubbliche on line almeno tre mesi prima delle loro approvazione per ricevere i commenti dei cittadini.


Energia


Se venisse applicata rigorosamente la legge 10/91, per riscaldare gli edifici si consumerebbero 14 litri di gasolio, o metri cubi di metano, al metro quadrato calpestabile all'anno. In realtà se ne consumano di più. Dal 2002 la legge tedesca, e più di recente la normativa in vigore nella Provincia di Bolzano, fissano a 7 litri di gasolio, o metri cubi di metano, al metro quadrato calpestabile all'anno il consumo massimo consentito nel riscaldamento ambienti. Meno della metà del consumo medio italiano. Utilizzando l'etichettatura in vigore negli elettrodomestici,nella Provincia di Bolzano questo livello corrisponde alla classe C, mentre alla classe B corrisponde a un consumo non superiore a 5 litri di gasolio, o metri cubi di metano, e alla classe A un consumo non superiore a 3 litri di gasolio, o metri cubi di metano, al metro quadrato all'anno. Nel riscaldamento degli ambienti, una politica energetica finalizzata alla riduzione delle emissioni di CO2, anche per evitare le sanzioni economiche previste dal trattato di Kyoto nei confronti dei Paesi inadempienti, deve articolarsi nei seguenti punti:



  • Applicazione immediata della normativa, già prevista dalla legge 10/91 e prescritta dalla direttiva europea 76/93, sulla certificazione energetica degli edifici

  • Definizione della classe C della provincia di Bolzano come livello massimo di consumi per la concessione delle licenze edilizie relative sia alle nuove costruzioni, sia alle ristrutturazioni di edifici esistenti

  • Riduzione di almeno il 10 per cento in cinque anni dei consumi energetici del patrimonio edilizio degli enti pubblici, con sanzioni finanziare per gli inadempienti

  • Agevolazioni sulle anticipazioni bancarie e semplificazioni normative per i contratti di ristrutturazioni energetiche col metodo esco (energy service company), ovvero effettuate a spese di chi le realizza e ripagate dal risparmio economico che se ne ricava

  • Elaborazione di una normativa sul pagamento a consumo dell'energia termica nei condomini, come previsto dalla direttiva europea 76/93, già applicata da altri Paesi europei.


Il rendimento medio delle centrali termoelettriche dell'Enel si attesta
intorno al 38%. Lo standard con cui si costruiscono le centrali di nuova
generazione, i cicli combinati, è del 55/60%. La co-generazione diffusa di
energia elettrica e calore, con utilizzo del calore nel luogo di produzione e
trasporto a distanza dell'energia elettrica, consente di utilizzare il
potenziale energetico del combustibile fino al 97%. Le inefficienze e gli
sprechi attuali nella produzione termoelettrica non sono accettabili né
tecnologicamente, né economicamente, né moralmente, sia per gli effetti
devastanti sugli ambienti, sia perché accelerano l'esaurimento delle risorse
fossili, sia perché comportano un loro accaparramento da parte dei Paesi ricchi
a danno dei Paesi poveri. Non è accettabile di per sé togliere il necessario a
chi ne ha bisogno, ma se poi si spreca, è inconcepibile. Per accrescere
l'offerta di energia elettrica non è necessario costruire nuove centrali, di
nessun tipo. La prima cosa da fare è accrescere l'efficienza e ridurre gli
sprechi delle centrali esistenti, accrescendo al contempo l'efficienza con cui
l'energia prodotta viene utilizzata dalle utenze (lampade, elettrodomestici,
dizionatori e macchinari industriali). Solo in seguito, se l'offerta di energia
sarà ancora carente, si potrà decidere di costruire nuovi impianti di
generazione elettrica.

Nella produzione di energia elettrica e termica, una politica energetica finalizzata alla riduzione delle emissioni di CO2 anche accrescendo l'offerta, deve articolarsi nei seguenti punti:



  • Potenziamento e riduzione dell'impatto ambientale delle centrali termoelettriche esistenti

  • Incentivazione della produzione distribuita di energia elettrica con
    tecnologie che utilizzano le fonti fossili nei modi più efficienti, come la
    co-generazione diffusa di energia elettrica e calore, a partire dagli
    edifici più energivori: ospedali, centri commerciali, industrie con processi
    che utilizzano calore tecnologico, centri sportivi ecc.
  • Estensione della possibilità di riversare in rete e di vendere l'energia elettrica anche agli impianti di micro-cogenerazione di taglia inferiore ai 20 kW.

  • Incentivazione della produzione distribuita di energia elettrica estendendo a tutte le fonti rinnovabili e alla micro-cogenerazione diffusa la normativa del conto energia, vincolandola ai kW riversati in rete nelle ore di punta ed escludendo i chilowattora prodotti nelle ore vuote.

  • Applicazione rigorosa della normativa prevista dai decreti sui certificati di efficienza energetica, anche in considerazione dell'incentivazione alla produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili che essi comportano.

  • Eliminazione degli incentivi previstidal CIP6 alla combustione dei rifiuti in base al loro inserimento, privo di fondamento tecnico-scientifico, tra le fonti rinnovabili.

  • Legalizzazione e incentivazione della produzione di biocombustibili, vincolando all'incremento della sostanza organica nei suoli le produzioni agricole finalizzate a ciò.

  • Incentivazione della produzione distribuita di energia termica con fonti rinnovabili, in particolare le biomasse vergini, in piccoli impianti finalizzati all'autoconsumo, con un controllo rigoroso del legno proveniente daraccolte differenziate ed escludendo dagli incentivi la distribuzione a distanza delcalore per la sua inefficienza e il suo impatto ambientale.

  • Incentivazione della produzione di biogas dalla fermentazione anaerobica dei rifiuti organici.


Informazione


L'informazione è uno dei fondamenti della democrazia e della sopravvivenza individuale. Se il controllo dell'informazione è concentrato in pochi attori, inevitabilmente si manifestano derive antidemocratiche. Se l'informazione ha come riferimenti i soggetti economici e non il cittadino, gli interessi delle multinazionali e dei gruppi di potere economico prevalgono sugli interessi del singolo. L'informazione quindi è alla base di qualunque altra area di interesse sociale. Il cittadino non informato o disinformato non può decidere, non può scegliere. Assume un ruolo di consumatore e di elettore passivo, escluso dalle scelte che lo riguardano.


Le proposte:



  • Cittadinanza digitale per nascita,accesso alla rete gratuito per ogni cittadino italiano

  • Eliminazione dei contributi pubblici per il finanziamento delle testate giornalistiche

  • Nessun canale televisivo con copertura nazionale può essere posseduto a maggioranza da alcun soggetto privato,l'azionariato deve essere diffuso con proprietà massima del 10%

  • Le frequenze televisive vanno assegnate attraverso un'asta pubblica ogni cinque anni

  • Abolizione della legge del governo D'Alema che richiede un contributo dell'uno per cento sui ricavi agli assegnatari di frequenze televisione

  • Nessun quotidiano con copertura nazionale può essere posseduto a maggioranza da alcun soggetto privato, l'azionariato diffuso con proprietà massima del 10%

  • Abolizione dell'Ordine dei giornalisti

  • Vendita ad azionariato diffuso, con proprietà massima del 10%, di due canali televisivi pubblici

  • Un solo canale televisivo pubblico, senza pubblicità, informativo e culturale,indipendente dai partiti

  • Abolizione della legge Gasparri

  • Copertura completa dell'ADSL a livello di territorio nazionale

  • Statalizzazione della dorsale telefonica, con il suo riacquisto a prezzo di costo da Telecom Italia, e l'impegno da parte dello Stato di fornire gli stessi servizi a prezzi competitivi ad ogni operatore telefonico

  • Introduzione dei ripetitori Wimax per l'accesso mobile e diffuso alla Rete

  • Eliminazione del canone telefonico per l'allacciamento alla rete fissa

  • Allineamento immediato delle tariffe di connessione a Internet e telefoniche a quelle europee

  • Tetto nazionale massimo del 5% per le società di raccolta pubblicitaria facenti capo a un singolo soggetto economico privato

  • Riduzione del tempo di decorrenza della proprietà intellettuale a 20 anni

  • Abolizione della legge Urbani sul copyright

  • Divieto della partecipazione azionaria da parte delle banche e di enti pubblici o para pubblici a società editoriali

  • Depenalizzazione della querela per diffamazione e riconoscimento al querelato dello stesso importo richiesto in caso di non luogo a procedere (importo depositato presso il tribunale in anticipo in via cautelare all'atto della querela)

  • Abolizione della legge Pisanu sulla limitazione all'accesso wi fi.


Economia



  • Introduzione della class action

  • Abolizione delle scatole cinesi in Borsa

  • Abolizione di cariche multiple da parte di consiglieri di amministrazione nei consigli di società quotate

  • Introduzione di strutture di reale rappresentanza dei piccoli azionisti nelle società quotate

  • Abolizione della legge Biagi

  • Impedire lo smantellamento delle industrie alimentari e manifatturiere con un prevalente mercato interno

  • Vietare gli incroci azionari tra sistema bancario e sistema industriale

  • Introdurre la responsabilità degli istituti finanziari sui prodotti proposti con una compartecipazione alle eventuali perdite

  • Impedire ai consiglieri di amministrazione di ricoprire alcuna altra carica nella stessa società se questa si è resa responsabile di gravi reati

  • Impedire l'acquisto prevalente a debito di una società (es. Telecom Italia)

  • Introduzione di un tetto per gli stipendi del management delle aziende quotate in Borsa e delle aziende con partecipazione rilevante o maggioritaria dello Stato

  • Abolizione delle stock option

  • Abolizione dei monopoli di fatto, in particolare Telecom Italia, Autostrade, ENI, ENEL, Mediaset,Ferrovie dello Stato

  • Allineamento delle tariffe di energia, connettività, telefonia, elettricità, trasporti agli altri Paesi europei

  • Riduzione del debito pubblico con forti interventi sui costi dello Stato con il taglio degli sprechi e con l'introduzione di nuove tecnologie per consentire al cittadino l'accesso alle informazioni e ai servizi senza bisogno di intermediari

  • Vietare la nomina di persone condannate in via definitiva (es.Scaroni all'Eni) come amministratori in aziende aventi come azionista lo Stato o quotate in Borsa

  • Favorire le produzioni locali

  • Sostenere le società no profit

  • Sussidio di disoccupazione garantito

  • Disincentivi alle aziende che generano un danno sociale (es.distributori di acqua in bottiglia).


Trasporti



  • Disincentivo dell'uso dei mezzi privati motorizzati nelle aree urbane

  • Sviluppo di reti di piste ciclabili protette estese a tutta l'area urbana ed extra urbana

  • Istituzione di spazi condominiali per il parcheggio delle biciclette

  • Istituzione dei parcheggi per le biciclette nelle aree urbane

  • Introduzione di una forte tassazione per l'ingresso nei centri storici di automobili private con un solo occupante a bordo

  • Potenziamento dei mezzi pubblici a uso collettivo e dei mezzi pubblici a uso individuale (car sharing) con motori elettrici alimentati da reti

  • Blocco immediato del Ponte sullo Stretto e della Tav in Val di Susa

  • Proibizione di costruzione di nuovi parcheggi nelle aree urbane

  • Sviluppo delle tratte ferroviarie legate al pendolarismo

  • Copertura dell'intero Paese conla banda larga

  • Incentivazione per le imprese che utilizzano il telelavoro

  • Sistema di collegamenti efficienti tra diverse forme di trasporto pubblici

  • Incentivazione di strutture di accoglienza per uffici dislocati sul territorio collegati a Internet

  • Incentivazione dei mercati locali con produzioni provenienti dal territorio

  • Corsie riservate per i mezzi pubblici nelle aree urbane

  • Piano di mobilità per i disabili obbligatorio a livello comunale.


Salute


L'Italia è uno dei pochi Paesi con un sistema sanitario pubblico ad accesso universali. Due fatti però stanno minando alle basi l'universalità e l'omogeneità del Servizio Sanitario Nazionale: la devolution, che affida alle Regioni l'assistenza sanitaria e il suo finanziamento e accentua le differenze territoriali, e la sanità privata che sottrae risorse e talenti al pubblico. Si tende inoltre ad organizzare la Sanità come un'azienda e a far prevalere gli obiettivi economici rispetto a quelli di salute e di qualità dei servizi.


GRATUITÀ DELLE CURE ED EQUITÀ DI ACCESSO



  • Garantire l'accesso alle prestazioni essenziali del Servizio Sanitario Nazionale universale e gratuito

  • Ticket proporzionali al reddito per le prestazioni non essenziali

  • Monitorare e correggere gli effetti della devolution sull'equità d'accesso alla Sanità FARMACI

  • Promuovere l'uso di farmaci generici e fuori brevetto, equivalenti e meno costosi rispetto ai farmaci "di marca" (che in Italia costano spesso di più che all'estero) e più sicuri rispetto ai prodotti di recente approvazione

  • Prescrizione medica dei principi attivi invece delle marche delle singole specialità (come avviene ad esempio in Gran Bretagna)


INFORMAZIONE


  • Programma di educazione sanitaria indipendente pubblico e permanente sul corretto uso dei farmaci, sui loro rischi e benefici

  • Politica sanitaria nazionale di tipo culturale per promuovere stili di vita salutari e scelte di consumo consapevoli per sviluppare l'autogestione della salute (operando sui fattori di rischio e di protezione delle malattie) e l'automedicazione semplice

  • Informare sulla prevenzione primaria (alimentazione sana, attività fisica, astensione dal fumo) e sui limiti della prevenzione secondaria (screening, diagnosi precoce, medicina predittiva), ridimensionandone la portata, perché spesso risponde a logiche commerciali

  • Sistema di misurazione della qualità degli interventi negli ospedali (tassi di successo, mortalità, volume dei casi trattati ecc.) di pubblico dominio


MEDICI



  • Proibire gli incentivi economici agli informatori "SCIENTIFICI" sulle vendite dei farmaci

  • Separare le carriere dei medici pubblici e privati, non consentire a un medico che lavora in strutture pubbliche di operare nel privato

  • Incentivazione della permanenza dei medici nel pubblico, legandola al merito con tetti massimi alle tariffe richieste in sede privata

  • Criteri di trasparenza e di merito nella promozione dei primari


ORGANIZZAZIONE



  • Liste di attesa pubbliche e on line

  • Istituzione di centri unici di prenotazione on line

  • Convenzioni con le strutture private rese pubbliche e on line i>
  • Investire sui consultori familiari

  • Limitare l'influenza dei direttori generali nelle ASL e negli ospedali attraverso la reintroduzione dei consigli di amministrazione


LOTTA PER IL DOLORE



  • Allineare l'Italia agli altri Paesi europei e alle direttive ell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) nella lotta al dolore. In particolare per l'uso degli oppiacei (morfina e simili)


RICERCA



  • Possibilità dell'8 per mille alla ricerca medico-scientifica

  • Finanziare la ricerca indipendente attingendo ai fondi destinati alla ricerca militare

  • Promuovere e finanziare ricerche sugli effetti sulla salute, in particolare legate alle disuguaglianze sociali e all'inquinamento ambientale dando priorità ai ricercatori indipendenti

  • Promuovere la ricerca sulle malattie rare e spesare le cure all'estero in assenza di strutture nazionali

  • Introdurre, sulla base delle raccomandazioni dell'OMS, a livello di Governo centrale e regionale, la valutazione dell'impatto sanitario delle politiche pubbliche, in particolare per i settori dei trasporti, dell'urbanistica, dell'ambiente, del lavoro e dell'educazione


AMMINISTRATORI PUBBLICI


  • Eliminazione degli inceneritori

  • Introduzione del reato di strage per danni sensibili e diffusi causati dalle politiche locali e nazionali che comportano malattie e decessi nei cittadini nei confronti degli amministratori pubblici (ministri, presidenti di Regione, sindaci,assessori).


Istruzione


  • Abolizione della legge Gelmini

  • Diffusione obbligatoria di Internet nelle scuole con l'accesso per gli studenti

  • Graduale abolizione dei libri di scuola stampati, e quindi la loro gratuità, con l'accessibilità via Internet in formato digitale

  • Insegnamento obbligatorio della lingua inglese dall'asilo

  • Abolizione del valore legale dei titoli di studio

  • Risorse finanziarie dello Stato erogate solo alla scuola pubblica

  • Valutazione dei docenti universitari da parte degli

  • Insegnamento gratuito della lingua italiana per gli stranieri(obbligatorio in caso di richiesta di cittadinanza)

  • Accesso pubblico via Internet alle lezioni universitarie

  • Investimenti nella ricerca universitaria

  • Insegnamento a distanza via Internet

  • Integrazione Università/Aziende

  • Sviluppo strutture di accoglienza degli studenti

67 commenti

| Commenta
  • user-pic

    sarebbe veramente un sogno stento a credere che un giorno potrebbe veramente succedere un saluto a tutti.

  • user-pic

    SI VERAMANTE UN SOGNO PERò PROVIAMOCI!!!!

  • user-pic

    vogliamo che tutto questo diventi la nostra realta' quotidiana per vivere bene il passaggio su questo splendido pianeta... un grande abbraccio a tutti .....

  • user-pic


    un amico mi ha mandato il link a questo sito. mi sono letta tutto il programma senza trovare una sola, flebile traccia riferita all'importanza della laicità all'interno della scuola. E purtroppo non credo che sia un refuso..
    peccato

    • Il programma è solo una prima bozza, andrà ampliato e modificato una volta aperta la piattaforma online del MoVimento.
      Sicuramente la Laicità, a tutti i livelli, e quindi anche nella scuola, sarà uno dei temi da portare avanti.
      Più che laicità io proporrei la libertà di religione, e in particolare l'insegnamento dei contenuti e della storia di tutte le religioni, non lezioni di catechismo cattolico come troppo spesso avviene.

  • user-pic

    Alcune azioni che a mio avviso, dovrebbero essere intraprese:
    1) Limitare l'importazione di merci (max 20%) dai paesi a basso costo di mano d'opera, per rallentare il deflusso della ricchezza e rilanciare la produzione interna.
    2) Non licenziare i lavoratori produttivi, ma quelli improduttivi (statali e parastatali in esubero), in modo di abbassare le tasse alle imprese ed ai lavoratori.
    3) Abolire la parte di debito pubblico derivante dall'interesse sull'emissione del denaro.
    4) Ridistribuire la ricchezza.
    5) Emettere una moneta non gravata da interesse.
    10) Avviare la costruzioni di villaggi, comuni e piccole città autosufficienti.
    In poche parole EFFICIENZA al massimo.

    • user-pic

      Licenziare gli statali e parastatali in esubero. Scusa, e che vanno a fare dopo il licenziamento per campare? Li mantieni tu? L'età media nel pubblico impiego è relativamente alta, come pensi che un uomo o una donna di quaranta o cinquant'anni con figli e famiglia possa allegramente riciclarsi in questo spaventoso mercato del lavoro?
      La grande maggioranza degli esuberi nello Stato e parastato, enti locali ecc. sono, come è noto, al Sud. E' un problema legato a e causato dall'assistenzialismo, a sua volta figlio di un'incapacità secolare di risolvere quei cancrenosi problemi socio-economici. Se licenziamo quegli improduttivi, che facciamo poi, li mandiamo tutti in braccio alla mafia per sopravvivere? O li mandiamo nei lager a gasarli? Se Brunetta si è (ri)costruito una smagliante carriera urlando di licenziare miliardi di dipendenti pubblici e poi in realtà non lo fa, ci sarà un motivo, non trovi?

  • user-pic

    La parola "Pensionati" ci porta automaticamente ad immaginare persone in difficolta'economica,ma a mio modo di vedere(ne conosco tanti),molti di questi pensionati continuano a lavorare( pur percependo pensioni buone 1500-1600 euro ,chi in regola e chi no') forse perche' i soldi non sono mai abbastanza oppure perche'... sai a casa non so' cosa fare.La mia vuole essere solo una constatazione:Provino a pensare che magari quello che stanno svolgendo lo potrebbe fare un giovane al loro posto, e magari quel giovane è propprio suo figlio, a casa, in cerca di un posto di lavoro. Lontano dal mio pensiero, è attaccare i pensionati, che se tali sono vuol dire che hanno lavorato una vita, ma l'egoismo del denaro forse è entrato in ognuno di noi (me compreso)anche se a discapito altrui non fa' differnza.Riassumendo, ben venga l'ABOLIZIONE della legge Biagi, ma non continuiamo a parlare bene e razzolare male, se veramente vogliamo cambiare le cose cominciamo da noi stessi, anche se non credo che in ITALIA una tale mentalita' possa a breve prevalere io ci spero.

  • user-pic

    Salve,
    e per quanto riguarda le prossime coltivazioni OGM???
    Occorre allertarsi molto rapidamente!!!
    entro aprile saranno introdotte in italia e sarà un disastro!!!

  • Segnalo questa interessante proposta di un autorevole economista e collaboratore del sito Lavoce.info

    UNA PENITENZA PER CHI MANDA LA SANITÀ IN ROSSO di Massimo Bordignon e Sandro Brusco (Istituzioni e Federalismo - Sanità)

    http://www.lavoce.info/articoli/pagina1001554.html

    Oggi sono sostanzialmente i cittadini a pagare quando una Regione viene commissariata per il suo deficit sanitario, attraverso l'incremento automatico dei tributi e delle tariffe regionali. Mentre al governatore vengono addirittura attribuiti poteri speciali. Per incentivare i partiti a scegliere meglio i loro candidati si dovrebbe invece prevedere in questi casi l'interruzione del finanziamento pubblico dei partiti di maggioranza e la sospensione degli emolumenti per il governatore e i componenti della giunta regionale per tutto il periodo del commissariamento.

  • user-pic

    Prima di questa discesa in politica, Grillo difendeva Hamer, Di Bella e soprattutto l'art 32 della Costituzione, in poche parole la libertà di cura. Dove sono finiti quei buoni principi e belle intenzioni?
    Sul programma non ci sono.

  • Ottima la parte sulla tutela dell'ambiente e il risparmio energetico. Concordo con alcune delle misure atte ad aumentare la partecipazione dei cittadini alla vita politica cercando di eliminare il lavoro di politicante.
    Il fatto che voliate abolire il valore legale del titolo di studio secondo me non riafferma il concetto di università pubblica, creando disparità tra le varie università.
    A parte per la sanità vedo troppe politiche liberali, infatti non parlate di una redistribuzione della ricchezza in modo attivo tassando le rendite e i patrimoni.
    Perfette le risoluzioni economiche che cercano di sistemare le anomalie italiane, sull'informazione a parte la distruzione dei monopoli vedo una difficoltà nel fatto che sia libera e gratuita allo stesso tempo se si tolgono i finanziamenti pubblici, e alla distruzione dell'ordine dei giornalisti, giusta perchè toglie dei clientelismi e atteggiamenti non virtuosi, si dovrebbe creare qualche ente che garantisca la veredicità dei fatti.
    Apprezzo comunque molto quello che state facendo.
    Peccato che il movimento sia underground e che sia per lui difficile arrivare alle masse.

  • L'abolizione del valore legale del titolo di studio è nel vostro programma. Ho letto che è (stato) un obiettivo della P2 (ed è anche obiettivo della Gelmini). Non ho ben capito quali effetti potrebbe produrre. Voi del Movimento cinque stelle cosa intendete?

  • user-pic

    Avrei una domanda.
    Che cosa avete intenzione di fare riguardo la sovranità monetaria?

  • Ho scritto sul mio blog alcune richieste alla politica e desidererei ricevere i vostri commenti e pareri.

    Leggi qui

    Grazie, ciao

    Lara

  • user-pic

    E per quanto riguarda la giustizia?
    quali sono le novità?
    grazie

  • ...e della orribile legge sull'aborto? cosa ne pensa Beppe? uno stato che sia civile dovrebbe favorire l'ingresso al mondo di un bambino, non favorirne la sua soppressione. Facciamo una bella legge che introduca una percentuale dei ricavi AD ES.DALLE VARIE LOTTERIE NAZIONALI verso l'assistenza domiciliare a quelle donne che si trovano ad affrontare una gravidanza non desiderata, proprio per accompagnarle al parto in maniera serena; il futuro nascituro sarà assistito dallo stato economicamente favorendone persino la sua adozione da chi vorrà essere di lui padre e madre. (LA MORTE NON E' LA SOLUZIONE CIVILE, E' SOLO ASSASSINIO)
    Per tutto il resto: ADSL , INTERNET, ENERGIA, TRASPORTI ECC. TUTTO OK, ma non dimentichiamoci del mondo del lavoro, di chi paga il mutuo e le bollette, e del fatto che l'italia è piena di anziani da istruire sul mondo dei computer e di internet.

    • user-pic

      Uno stato che sia civile deve garantire la libertà di scelta anche alla donna! Non si può costringere nessuno ad affrontare una gravidanza non desiderata. L'aborto veniva praticato anche quando era illegale, non da dottori ma dalle cosiddette levatrici con metodi che mettevano a rischio anche la vita delle madri.
      Ho due bimbi bellissimi e sono tutta la mia vita, ma sono fermamente convinta che la gravidanza sia un'esperienza che va scelta non subita anche per il bene del bambino perchè è da li che si forma il suo destino, le mamme non sono incubatrici!

  • user-pic

    TRASPORTI : quando finalmente un movimento adotterà l'idea di trasportare tutte le merci in Italia via mare da cui siamo circondati !! Potenziando le infrastrutture portuali di cui siamo dotati in tutta italia, si potrebbe fare come l'Austria con i TIR che arrivano dall'estero, loro caricano i rimorchi sui treni per attraversare il paese, noi dovremmo farlo sulle navi per collegare Nord, Sud e isole con direttrici di entrata/uscita in adriatico e tirreno.
    Questo inoltre renderebbe ancora più inutile il ponte sullo stretto e la costruzione di nuove corsie autostradali.
    Se non si fa per far lavorare i Ns. camionisti è ancora più sbagliato perchè i camionisti italiani confrontati con la concorrenza internazionale il lavoro lo hanno gia perso e poi potrebbero mantenere un lavoro locale (per collegare le zone interne della penisola)e sicuramente con migliore qualità di vita ( meno km percorsi.
    Però bisogna sbrigarsi a proporre queste cose.
    Saluti.

  • user-pic

    Vorrei solo fare un brevissimo commento su quanto previsto relativamente l'istruzione. Noto con dispiacere che non è stato considerato ne introdotta nessuna azione o rivoluzione in materia di attività fisica/sportiva nell'ambito scolastico. Siamo tutti consapevoli del fatto che oggi giorno l'Italia ha problemi ben maggiori, ma è anche vero che le nostre scuole sono obbiettivamente vecchie ed obsolete. Gli studenti, a mio avviso, dovrebbero avere ANCHE la possibilità di fare sport, non solo per motivi "agonistici", ma anche per avere la possibilità di "svagarsi" o di provare a fare delle attività che altrimenti forse non avrebbero possibilità di fare. In una società che tende a rinchiudere le giovani generazioni in casa davanti alla TV e con il joystick in mano, credo non sarebbe poi così male dare a loro la possibilità di spendere 2-3 ore di pomeriggio nei "campus" scolastici a fare attività sportive o extra scolastiche. Non a caso lo sport italiano sta attraversando una fase di declino impressionante. Basti pensare all'atletica o ai recenti giochi invernali. E se guardiamo il nostro amato calcio, quanti italiani militano nei club più importanti?
    Ora si pensa sempre ad investire per le generazioni lavoratrici e/o pensionate, ma il futuro di una nazione si fa investendo solo sulle giovani generazioni. E questa è un'altra ragione per la quale la nostra povera Italia è veramente messa male...Saluti

  • user-pic

    Mi meraviglio che in un programma così illuminato e finalmente (il primo che leggo nella mia seppure breve vita) progressista non si parli di legalizazzione e liberalizzazione delle droghe leggere visto che ogni hanno persone innocenti, non criminali, ragazzi e persone normali passano guai giudiziari (o molto peggio vedi caso Bianzino o Cucchi), finiscono in galera (e parlando per esperienze personli un ragazzo che per una canna finisce in galera non esce migliorato anzi al 80 per cento dopo un anno è dentro per cose peggiori) e si rovinano la vita per un reato che non ha vittime , per non parlare delle implicazioni maggiori quali togliere alla mafia un business importante e coinvogliare fondi importanti alla lotta alla droga, quella vera!

  • user-pic

    Domani si vota e ho appena letto il programma. E' confortante constatare che in Italia i giovani si stanno muovendo e... io mi muoverò con loro sostenendo questo movimento (non partito...). Vedo finalmente un'Italia che vuole rinascere, sgravata del peso di anni di corruzione, clientelismo e giochini di potere. Sono stufa di vergognarmi di essere italiana. La politica deve permettere a tutti di vivere meglio, non ad alcuni di pagarsi la Maserati o la villa al mare.
    Grazie, spero con tutto il cuore che questo messaggio (il vostro) arrivi alle masse più e meno giovani e che queste siano in grado di ascoltarlo.

  • user-pic

    Il programma mi sembra molto valido, ma ho solo una perplessità: che cosa vuol dire " abolizione del valore legale dei titoli di studio" ovviamente sò che cosa significa questa frase, vi chiedo come mai questa proposta? Da che cosa nasce e quale pensate che sia la vera utilità.

  • user-pic

    per quello che riguarda l'ambiente sarebbe fantastico
    poter vivere sfruttando quello ci regala madre natura,
    forza ragazzi che ce la possiamo fare!!!

  • user-pic

    sui diritti civili,RICONOSCIMENTO DELLE COPPIE DI FATTO,LGBT?

  • user-pic

    Ragazzi, è giusto citare anche altre problematiche, un programma del genere è chiaro che ha molti punti importanti e magari tralascia altre cose, però scusate ma in un paese che va verso lo sfascio forse la laicità è l'ultimo dei nostri problemi forse...Dobbiamo spingere sulle tematiche più importanti come il lavoro (citato nel primissimo capitolo della costituzione), l'energia etc, punti sanciti nel programma, per non rischiare di fare come fa lo psiconano che pensa solo alla riforma della giustizia e delle intercettazioni, cose davvero molto importanti per lui :D
    Avanti così ragazzi!

  • user-pic

    VOTO - ELETTORATO ATTIVO E PASSIVO.

    MODIFICA DELL'Art. 58.

    I senatori sono eletti a suffragio universale e diretto dagli elettori che hanno raggiunto la maggiore età (//superato il venticinquesimo anno di età).

    Sono eleggibili a senatori gli elettori che hanno compiuto la maggiore età (//il quarantesimo anno).

    MODIFICA DELL'Art. 56

    La Camera dei deputati è eletta a suffragio universale e diretto.

    Il numero dei deputati è di seicentotrenta, dodici dei quali eletti nella circoscrizione Estero.

    Sono eleggibili a deputati tutti gli elettori che nel giorno delle elezioni hanno compiuto la maggiore età (i venticinque anni di età ).

    ABROGAZIONE Art. 59.

    È senatore di diritto e a vita, salvo rinunzia, chi è stato Presidente della Repubblica.

    Il Presidente della Repubblica può nominare senatori a vita cinque cittadini che hanno illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario.

    MODIFICA Art. 69.

    I membri del Parlamento ricevono una indennità stabilita dalla legge ( nel limite massimo dello stipendio medio nazionale, ai fini del computo dell'indennità si deve tener conto anche dei compensi elettorali a qualsiasi titolo versati ai partiti di provenienza ).

    MODIFICA Art. 74.

    Il Presidente della Repubblica, prima di promulgare la legge, può con messaggio motivato alle Camere chiedere una nuova deliberazione.

    (//Se le Camere approvano nuovamente la legge, questa deve essere promulgata.)

    • user-pic

      MODIFICA Art. 77.

      Il Governo non può, senza delegazione delle Camere, emanare decreti che abbiano valore di legge ordinaria.

      Quando, in casi straordinari di necessità e d’urgenza, il Governo adotta, sotto la sua responsabilità, provvedimenti provvisori con forza di legge, deve il giorno stesso presentarli per la conversione alle Camere che, anche se sciolte, sono appositamente convocate e si riuniscono entro cinque giorni.

      I DECRETI NON POSSONO RIGUARDARE MATERIA ELETTORALE E PENALE. E' PREVISTO UN CONTROLLO PREVENTIVO DELLA CORTE COSTITUZIONALE.

      I decreti perdono efficacia sin dall’inizio, se non sono convertiti in legge entro sessanta giorni dalla loro pubblicazione. Le Camere possono tuttavia regolare con legge i rapporti giuridici sorti sulla base dei decreti non convertiti.

      MODIFICA Art. 84.

      Può essere eletto Presidente della Repubblica ogni cittadino che abbia compiuto I VENTICINQUE ANNI DI ETà (//cinquanta anni d’età ) e goda dei diritti civili e politici.

      L’ufficio di Presidente della Repubblica è incompatibile con qualsiasi altra carica.

      L’assegno e la dotazione del Presidente sono determinati per legge ( nella misura massima del doppio dello stipendio medio nazionale ).

      MODIFICA Art. 135

      La Corte costituzionale è composta di quindici giudici nominati per un terzo dal Presidente della Repubblica, (// per un terzo dal Parlamento in seduta comune ) e per DUE terzi dalle supreme magistrature ordinaria ed amministrative.

      I giudici della Corte costituzionale sono scelti tra i magistrati anche a riposo delle giurisdizioni superiori ordinaria ed amministrative, i professori ordinari di università in materie giuridiche e gli avvocati dopo venti anni d’esercizio.

      I giudici della Corte costituzionale sono nominati per (//nove ) 12 anni, decorrenti per ciascuno di essi dal giorno del giuramento, e non possono essere nuovamente nominati.

      Alla scadenza del termine il giudice costituzionale cessa dalla carica e dall’esercizio delle funzioni.

      MODIFICA Art. 66.

      (// Ciascuna Camera ) IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA giudica dei titoli di ammissione dei suoi componenti e delle cause sopraggiunte di ineleggibilità e di incompatibilità.
      E' AMMESSO RICORSO ALLA CORTE COSTITUZIONALE.

    • user-pic

      Il numero dei senatori elettivi è di trecentoquindici, sei dei quali eletti nella circoscrizione Estero.

      Il numero dei deputati è di seicentotrenta, dodici dei quali eletti nella circoscrizione Estero.

      IL NUMERO DEI DEPUTATI è DI 312, dodici dei quali eletti nella circoscrizione Estero.
      IL NUMERO DEI SENATORI è DI 156, sei dei quali eletti nella circoscrizione Estero.


  • NON RINUNCIATE AI SOLDI DEL FINANZIAMENTO AI PARTITI FACCIAMO PUBBLICITA' ALLA TRASMISSIONE DI SANTORO NON FATE ..I PIRLA...
    Avvia una nuova discussione Ricevi aggiornamenti su questa discussione Aggiungi una risposta il corsaro verde Postato il 3-apr-2010 9.24 Link a questa discussione ModificaCita nella risposta

    user 3471301
    Lesignano de' Bagni, PR
    Post n.: 574
    Prendeteli e destinateli alla promozione di ESCO srl COMUNALI(Riforma Europea Liberalizzazione Produzione Energia Elettrica dalle Rinnovabili) non lasciateli a ROMA ,metteteli a disposizione dei comuni perchè abbiano i 10 euro necessari per il capitale minimo e le spese notarili,destinateli alla promozione televisiva delle rinnovabili,salviamo i bilanci dei comuni d'italia,ETICA DELL'AUTONOMIA ENERGETICA -CULTURA AMBIENTALE - KIOTO

    durante la trasmissione di SANTORO..ANNOZERO

    IL CORSARO VERDE

  • user-pic

    I problemi in Italia sono tantissimi basta cominciare per risolverli per non fermarsi piu'. Le persone che sono contrariate da questo sistema e da altri che puntano su una democrazia dittatoriale sono coloro che aprono e chiudono continuamente partiti per potersi ridentificari in agnelli che pensano al benessere del paese. Abbiamo visto che dopo la caduta del centro in Italia dovevano venire quelli che ne sapevano di piu'. Quelli che non dovevano sbagliare.
    A nostro avviso e a nostre spese tutto questo non e' successo. Mi auguro con tutto il cuore e l'anima che questo movimento non sia solo un miraggio in mezzo al deserto ma un bellissimo castello dove poter entrare senza titoli nobiliari, titoli scolastici, conoscenze, raccomandazioni e per tanto altro ancora. UN GRANDISSIMO BENVENUTO E BUON LAVORO A TUTTI.

  • Sono di Milano ..... ragazzi siete fantastici ..... mi trasferiro' in Emilia !!!!!

  • Salve ho letto il programma mi sembra non essere in italia io confido in un cambiamento per i nostri figli io sono pronto a seguirvi votandovi vi auguro che abbiate successo ha livello nazionale x mettere in pratica almeno il 50% del vostro programma un saluto a tutti...

  • user-pic

    Non ho trovato, o forse ho letto male, nessun riferimento relativo alla tassazione; credo che sostenere un metodo di tassazione dove ciascun utente scarica tutte le spese che ha sostenuto, dovrebbe essere assolutamente basilare per fare chiarezza, raggiungere un'equità fiscale e colpire alla radice le azioni mafiose e truffaldine. Mi piacerebbe molto sapere cosa ne pensate.
    Grazie Alberto

  • user-pic

    Ehi programma molto interessante, come altri mi chiedo cosa si intenda per abolizione legale dei titoli di studio. Vivo all'estero e mi sembra che in realta in italia i titoli di studio siano gia' enormemente svalutati rispetto all'estero.

    Una mia proposta e' che, come accade gia in molti stati, i corsi delle lauree specialistiche siano tenuti in inglese. Questo permetterebbe una internazionalizzazione della vita universitaria italiana sia dal punto di vista dell'apertura a Master e PhD students stranieri, sia del corpo docenti, rendendola si spera piu originale, competitiva ed efficiente.

    PS: c'e' gia un sistema di valutazione dei docenti da parte degli studenti, ovviamente dovrebbe essere potenziato.

  • user-pic

    Da almeno vent'anni è stato abolito l'adeguamento automatico di stipendi e pensioni al costo della vita. Siamo sulla soglia di un provvedimento di blocco dei contratti per il pubblico impiego.
    La totalità dei contratti di locazione prevedono un adeguamento ISTAT del canone calcolato, non sul canone iniziale ma su quello dell'anno precedente, già gravato degli aumenti precedenti.
    E' evidente l'ingiustizia patita dagli inquilini e il favoritismo politico verso i
    proprietari degli alloggi dati in affitto.Quali sono le intenzioni programmatiche sul problema abitativo?
    E quali quelle in politica estera?
    Distinti saluti.
    Leandro Evangelista

  • user-pic

    E' il caso di riaprire le case per le prostitute, ne beneficia lo Stato e la salute di tutti.

  • una cosa molto interessante nel programma di grillo è l'abolizione del valore legale dei titoli di studio. I detrattori di questa proposta mettono in evidenza il salto nel buio che si farebbe se ciò accadesse e la perdita di prestigio, autorevolezza e peso economico delle università. Io rispondo ben venga la proposta della sua abolizione legale, contrappesata da un esame di abilitazione ,per la professione che si vuol esercitare s,trutturato in maniera articolata ed efficaie(es vuoi fare il medico devi superare test scritto aver fatto tirocinio pratico valutativo che se positivo ti consente l'accesso a prova pratica;se superi entrambi le prove medico abilitato se no tanti saluti).Tutto questo comporterebbe che lo'aspirante medico , ingegnere ecc dovrà per forza di cose frequentare una università, anche se non vi sara un giudizio vincolante dei vari test o prove in essa affrontae.Per farla breve come mio padre mi cita sempre, basta prendere la storia di FERRUCCIO LAMBORGHINI il fondatore dell'omonima casa automobilistica che con la 5°elementare e semplice meccanico costruì un motore dalla alla z e per questo fu insignito di laure onoris causa ma addirittura gli fu data l'abilitazione all'esercizio della professione di ingegnere meccanico. Meditate gente

  • una cosa molto interessante nel programma di grillo è l'abolizione del valore legale dei titoli di studio. I detrattori di questa proposta mettono in evidenza il salto nel buio che si farebbe se ciò accadesse e la perdita di prestigio, autorevolezza e peso economico delle università. Io rispondo ben venga la proposta della sua abolizione legale, contrappesata da un esame di abilitazione ,per la professione che si vuol esercitare s,trutturato in maniera articolata ed efficaie(es vuoi fare il medico devi superare test scritto aver fatto tirocinio pratico valutativo che se positivo ti consente l'accesso a prova pratica;se superi entrambi le prove medico abilitato se no tanti saluti).Tutto questo comporterebbe che lo'aspirante medico , ingegnere ecc dovrà per forza di cose frequentare una università, anche se non vi sara un giudizio vincolante dei vari test o prove in essa affrontae.Per farla breve come mio padre mi cita sempre, basta prendere la storia di FERRUCCIO LAMBORGHINI il fondatore dell'omonima casa automobilistica che con la 5°elementare e semplice meccanico costruì un motore dalla alla z e per questo fu insignito di laure onoris causa ma addirittura gli fu data l'abilitazione all'esercizio della professione di ingegnere meccanico. Meditate gente

  • user-pic

    Mi pare di non averlo letto xcui:
    Abolizione concordato Stato e Chiesa Cattolica con conseguente abolizione dell'8x1000, la Repubblica Italiana non fà da gabelliere per nessuno.
    Le confessioni siano finanziate privatamente dai fedeli.
    I soldi risparmiati siano utilizzati per chi ha pensioni da fame e per impedire la fuga dei cervelli.

  • user-pic

    Il programma piace ma effetivamente c'è da aggiungere tanto ancora. Credo che bisogni dare una priorità maggiore laddove si possa prelevare per poi ridistribuire, tipo:
    1) Taglio e tetto massimo a stipendi e pensioni politiche retroattivo anche per chi è già in pensione (anche per i supermanager non sarebbe una cattiva idea, se soprav/viviamo noi con 1000 euro al mese perché non dovrebbero riuscirci loro con 2-3 o 4000 và?!);
    2) Blocco totale delle importazioni di tutto ciò che viene prodotto già in Italia;
    3) Banche ed assicurazioni devono essere alleati e non usurai;
    4) Rendere l'I.V.A. non più detraibile, tutti la pagheranno direttamente con lo scontrino-fattura; (solo con questo punto entrerebbero miliardi di euro);
    5) Il calcio muove un bel po di miliarducci, io non so come funziona la partita stato-calcio e voi?...
    6) Poi tutti questi megayatch in Sardegna "stranamente" stranieri...li mettiamo in conto?
    7) La prostituzione, l'abbiamo capito, è un lavoro, e come tale deve essere regolarizzato con tanto di tasse;
    ...e con tutti questi soldi (e son davvero tanti) facciamo non solo sanità, scuola, ricerca, energia, tutela del lavoro ecc. ecc. ma anche una bella verniciata verde al sud, una bianca al centro ed una rossa al nord (o viceversa se no si offende "Boffi", per me fa lo stesso) eh...FRATELLI?

    Senza soldi giriamo come il cane che si morde la coda.

    Vi abbraccio tutti

  • user-pic

    ottimo programma, ma per l' integrazione degli extracomunitari come sarà gestita. Con quali criteri vi proporrete!?

  • user-pic

    Assolutamente daccordo con il programma||

  • user-pic

    LA LEGALIZZAZIONE DELLA CANAPA PER USO INDUSTRIALE E PERSONALE.
    OBAMA CI CREDE E ANCHE NOI DOVREMMO CREDERCI. LA CALIFORNIA STA GIà LEGALIZZANDO ATTRAVERSO IL PROP19

  • Vedere il punto dell'abolizione del Lodo Alfano OTTENUTO crea speranza

    Forza Movimento FiveStar

  • fairly useful material, on the whole I imagine this is worthy of a book mark, thanks

  • How do you promote this blog? It seems to get a good ammount of traffic. Also, can you share where did you get the theme or layout of your site? I’m new to blogging and would like mine to look as good as yours. Thanks a lot. colon cleanse

  • This really is such a wonderful resource that you are offering and also you give it absent for free. I love seeing web websites that understand the worth of offering a quality useful resource free of charge. It?s the outdated what goes around arrives around program.

  • my God, i thought you were going to chip in with some decisive insght at the end there, not leave it without an summary.

  • I thought it was going to be some boring old post, but I'm glad I visited. I will post a link to this page on my blog. I am sure my visitors will find that very useful.

  • Simply must say the article is impressive. The clearly together with your weblog submit is just merely excellent and I can let you know’re the specialist for this niche. Successfully together with your let me to grab your feed to retain up-to-date with subsequent posts. Many thanks 1,000,000 and kindly proceed the sturdy do the job.

  • Hey, my group is just establishing our first web site, searching and working out what is needed. This weblog caught out proper away. I’m fired up about this, and adore the design of your site. Can you let me know what “theme” it's?

  • бруклин ресторан You have remarked very interesting details ! ps nice site.

  • husky blog you've possess

  • wohh just what I was searching for, appreciate it for posting .

  • Perfect piece of work you have done, this site is really cool with great information.

  • I regard something truly special in this web site .

  • very interesting details you have observed , regards for posting .

  • If you're still on the fence: grab your favorite earphones, head down to a Best Buy and ask to plug them into a Zune then an iPod and see which one sounds better to you, and which interface makes you smile more. Then you'll know which is right for you.

  • I am glad I found, since I was here There is some stuff. Well perfectly. I need something like this one of my school projects, lucky it is on the same theme as this post. Glad, great share.

  • I really delighted to find this site on bing, just what I was searching for : D besides saved to fav.

  • I want examining and I think this website got some really utilitarian stuff on it!

  • Hello there, - found your current website unintentionally whilst wandering across the net this afternoon, and happy that I did! I like the page structure and different shades, but I ought to say that I'm having issues when it loads. I'm making use of Lynx 2.8 web browser for mac, and the footer does not line up as it should be. i am convinced I've employed an equivalent layout on a customer's website, but the menu seems O.k. on mine. I have an idea the fault is at this end and I'm assuming it's about time to change!

  • Very nice post. I have really enjoyed visiting your blog posts. Whatever the case I’ll be subscribing to your feed and i also hope you write again soon! Thanks, I’ll make an attempt to visit more frequently. Happy new year!

  • Kits for building tree houses have totally changed the approach to create tree houses. Even when a home foundation is becoming laid, an professional is essential to give a green light. Whichever you determine to construct your entrance, make sure it really is secure. Feel free of charge to add a safety rail, walls, roof, ladder or any other accessories you feel like. You definitely want to contemplate the sun direction at unique instances of the day. Don't be concerned if your a novice either, all the tree house kits come with a manual to assist guide you by means of the assembly process.

  • I was reading through some of your content on this website and I conceive this internet site is rattling instructive! Keep putting up.

  • Dov'é la politica estera? e i rapporti con l'europa?

Invia un commento

Eletti Parlamento 2013 circoscrizione Emilia-Romagna
Trasparenza
Newsletter
RSS
Iscriviti al MoVimento 5 Stelle
Archivi e categorie