Archivio dei post di Maggio 2011


Figline Valdarno - 

Ilaria Bozzuffi, portavoce del Movimento 5 Stelle appena eletta in Consiglio Comunale a Figline Valdarno, in accordo con tutto il gruppo e insieme a Simone Tommasini (docente universitario, Geologo) e a Clara Mugnai (consigliere comunale) ha deciso di fare un esposto al Corpo Forestale dello Stato per denunciare l'avvenuto sbancamento e disboscamento presso l'area dove dovrebbe sorgere la discarica de LE BORRA. Avevamo promesso in campagna elettorale di fare tutto ciò che di lecito ci fosse permesso per difendere il territorio da quella discarica e cercheremo di non mancare a questo impegno. Abbiamo iniziato la nostra battaglia e il nostro cammino e siamo felici che ogni giorno ci siano sempre più persone che hanno deciso di seguirci con affetto e stima. Cercheremo di ripagarla portando infondo tutte le nostre battaglie, quella contro la discarica per prima, soprattutto perchè questa, fra le altre, è quella dove girano più interessi, ed è quella che avrà bisogno della mobilitazione straordinaria di tutte e tutti. Noi ci siamo, al vostro fianco, cittadini tra cittadini.

Incontro di Frazione (Restone)

Fiato sul collo - I Consiglio Comunale (Figline Valdarno)


Figline Valdarno - 

I cittadini sono invitati a partecipare!


Visualizzazione ingrandita della mappa

Incontro di Frazione (Gaville)

Incontro di Frazione (Gaville)

Incontro di Frazione (Cesto)

Ringraziamenti


Figline Valdarno - 

Il Movimento 5 Stelle ringrazia tutte le persone che hanno deciso di dare fiducia a Ilaria Bozzuffi facendo in modo di raggiungere un risultato oltre ogni più rosea aspettativa. Abbiamo superato il 7% ed eletto un consigliere. Non parleremo dei risultati degli altri, lasciamo tutto questo al teatrino della politica, dove tutti alla fine hanno vinto. Non abbiamo accettato inviti a trasmissioni e interviste per commentare il nulla. Noi resteremo insieme alla gente, nei circoli, nelle piazze, nei giardini e nei luoghi di lavoro, dove siamo stati per tutti questi giorni di campagna. Noi resteremo lì dove il buonsenso e le ragioni stesse del nostro esistere ci portano. Non lasceremo sole le persone che ci hanno dato fiducia e chiediamo a quelle stesse persone di fare lo stesso con noi. Abbiamo bisogno ancora di tutto il vostro apporto , della fiducia e della passione. Insieme potremo veramente cambiare questo nostro disastrato paese.

GRAZIE

Risultati elettorali sul Ministero dell'Interno


Figline Valdarno - 

Finalmente, alle strette finali di questa campagna elettorale, tutto torna al suo posto. Il consigliere provinciale Calò (che ringraziamo pubblicamente) ha fatto pubblicare dal portale FIGLINE.IT un documento che pare essere un'intesa fra le provincie di Firenze e Arezzo per attuare il piano straordinario per i rifiuti dell'Ato centro, che prevede di conferire nella discarica de LE BORRA a Figline Valdarno, rifiuto indifferenziato. Ci stiamo battendo da almeno un anno ed è per il nostro impegno che la discarica de LE BORRA è tornata, dopo tanti anni, ad essere al centro della campagna elettorale del comune. Abbiamo parlato quando tutti gli altri tacevano. E siamo oggi a dire che appena saremo sicuri che il documento di cui parla Calò esiste realmente (e niente fa pensare il contrario) chiederemo conto al sindaco Nocentini e a tutte le forze che fanno parte della sua coalizione di quello che hanno detto in mesi e mesi di discussioni sulla discarica. E chiederemo a tutti i cittadini di Figline Valdarno e alle forze politiche contrarie alla discarica di mobilitarsi e di scendere in piazza, subito e senza aspettare. Non possiamo accettare che nella discarica de LE BORRA (che già è inadatta per le ceneri) siano conferiti rifiuti indifferenziati. Non possiamo aspettare oltre. Chiediamo infine, a tutte le testate giornalistiche locali di non aver paura, di non lasciare per timore reverenziale la notizia che potrebbe cambiare le sorti della salute di un intera vallata. Anche della vostra. Un po' di coraggio, perchè il momento è adesso.

Incontro di Frazione (Restone)

Incontro di Frazione (Gaville)


Figline Valdarno - 

Il Movimento 5 Stelle ha deciso di presentare pubblicamente il bilancio economico delle spese sostenute durante la campagna elettorale per le amministrative di Figline Valdarno. Lo facciamo perchè crediamo che la trasparenza amministrativa non possa che partire da qui. Lo facciamo soprattutto perchè non abbiamo paura dei conti visto che rifiutiamo ogni finanziamento pubblico al contrario di tutti gli altri partiti. Sfidiamo gli altri candidati alla carica di sindaco a fare lo stesso perchè crediamo che sia giusto che i cittadini sappiano quanti soldi ogni candidato sindaco ha speso (lui e le liste che lo sostengono), per fare che cosa, in quali settori ha usufruito di gratuità e soprattutto da dove provengono quei soldi. Trasparenza prima di tutto.

Spese

Volantini 100 euro (fatti in economia, i 100 euro sono per carta e toner)
Manifesti 500 euro
Furgone pubblicitario 400 euro
Attrezzature per serata di chiusura 600 euro


Gratuità


Spot pubblicitari (prodotti in proprio, gratuita la diffusione su Valdarno Channel come previsto dalla legge)
Sito internet (scelta di una piattaforma gratuita)
Servizi fotografici e editing grafico (prodotti in proprio)
Spese di rappresentanza (gli amici degli altri gruppi che sono venuti a dare una mano hanno sempre pagato in proprio viaggio, vitto e alloggio)

Attivo

Autotassazione del gruppo dirigente 500 euro
Sottoscrizioni militanti 400 euro
Iniziative di autofinanziamento 700 euro

Tutte le spese sono state a carico del solo gruppo di Figline Valdarno proprio perchè il Movimento 5 Stelle rifiuta ogni finanziamento pubblico.

Incontro di Frazione (Cesto)

Incontro di Frazione (Brollo)

Cena di autofinanziamento (Matassino)

user-pic
di cucu

Figline Valdarno - 

Questa sera alle ore 20.00 presso i locali della parrocchia del Montanino cena Biologica di autofinaziamento.
La cena sarà realizata con i prodotti a filiera corta provenienti dalla zona.
Durante l'incontro parleremo anche delle varie attività che stiamo portando avanti a Figline.


Figline Valdarno - 

Siamo con molto dispiacere a denunciare il fatto che la forza politica Sinistra per Figline, formata dai socialisti e da altre forze della cosiddetta "società civile" (come se ne esistesse una incivile) hanno, in diversi punti all'interno del comune, affisso i loro manifesti negli spazi destinati al Movimento 5 Stelle (oltre che ovviamente nei loro). Il tutto sarà denunciato lunedì alle autorità competenti con corredo di prove fotografiche. Il rammarico è che non riusciamo a comprendere perchè, in una competizione già viziata di fatto da una disparità di trattamento, si usino anche mezzi così bassi per diminuire la visibilità di un avversario. Facciamo un esempio per tutti: nell'ultimo numero del mensile IL REPORTER alla pagina elettorale che riguarda Figline Valdarno si dedicano più o meno 80 righe al candidato Riccardo Nocentini e alle liste a lui collegate, neanche 15 a Ilaria Bozzuffi, candidata per il Movimento 5 Stelle. E questo non è l'unico caso. Questi sono i nostri politici, sbraitano e si stracciano le vesti quando sono loro a subire l'impar condicio, ma non si muovono di un passo, e anzi rincarano quando invece è a loro favore. E vogliamo parlare di questa lista "Sinistra per Figline"? L'uomo di punta è tale Calvani, assessore uscente all'Ambiente, uomo di apparato oltrechè amante appassionato dei piccioni viaggiatori (non è uno scherzo). L'abbiamo sentito parlare e dire, non più tardi di un anno fa al Matassino durante un'assemblea sul problema zanzare (perchè è di questo che ci si occupa piuttosto che fermare la costruzione della discarica all'assessorato all'ambiente di Figline) che mai si sarebbe ricandidato, ne come consigliere ne tantomeno come assessore. E coerenza avrebbe voluto proprio questo, soprattutto dopo che è stato raggiunto, con gli altri assessori della giunta, da un avviso di garanzia per la nota vicenda delle Lambruschini. Purtroppo sappiamo bene che la coerenza non è per tutti, non pensavamo che girasse così alla larga dalla sede dei Socialisti. Detto questo, speriamo che questa vicenda si chiarisca e che sia tutto frutto di un errore, anche la candidatura Calvani (se ci è permesso fare un po' d'ironia) e che lo lascino tornare ai suoi amati piccioni, sarebbero più contenti loro e anche noi....