Scuole sporche e fatiscenti. Denuncia del M5S di Figline e Incisa


Figline Valdarno - 

scuola-1.jpg
Se questa è la #buonascuola di cui spesso si vanta il primo cittadino allora sinceramente siamo molto preoccupati per i nostri ragazzi di quello che potrà accadere fra qualche anno.

"Negli ultimi giorni - commenta il consigliere Naimi - ci sono stati segnalati due episodi gravissimi accaduti in diversi edifici scolastici del nostro Comune.
Il primo relativo alla mancata pulizia delle scuole a seguito delle consultazioni regionali del 31 Maggio scorso. Alcuni genitori ci hanno segnalato che la scuola media Leonardo da Vinci non era stata pulita e sanificata dopo le elezioni, quindi i ragazzi hanno dovuto svolgere la lezione in ambienti non idonei."

"A tal proposito - continua il 5 Stelle - nel Consiglio Comunale di Mercoledì 10 abbiamo presentato un'interrogazione per chiedere informazioni sull'accaduto al Sindaco, il quale ha confermato la mancata pulizia addossando però la responsabilità come di consueto su terzi: in questo caso la ditta delle pulizie.
Ricordiamo al Sindaco che è responsabile della sicurezza dei cittadini, a maggior ragione se si tratta di bambini. Inoltre la concomitanza del ponte del 2 Giugno avrebbe permesso all'Amministrazione di verificare se nei plessi scolastici tutto era a posto rimediando eventualmente dove la pulizia straordinaria non era stata effettuata il giorno prima. Ovviamente così non è stato e l'incompetenza dei nostri politici è ricaduta sui bambini."

"Per quanto riguarda la seconda segnalazione lo sconcerto è stato grande vedendo le condizioni in cui versa la scuola elementare in località Massa.
Siamo curiosi di sapere a chi questa volta il Sindaco attribuirà le responsabilità per dei locali scolastici che da mesi versano in condizioni di degrado e in cui fino a pochi giorni fa i bambini svolgevano regolarmente l'attività didattica e si fermavano a mensa.
Nella maggior parte delle aule le pareti sono sciupate presentando striature anche molto evidenti di vernice, ma sopratutto si possono vedere dei veri e propri buchi nei muri semplicemente spostando i cartelloni e i disegni dei bambini messi a copertura. Si tratta di carotaggi eseguiti dopo il terremoto di 5 mesi fa e mai ripristinati. Nella mensa la situazione è ancora più grave poiché sono presenti spigoli vivi sprovvisti di intonaco ma coperti semplicemente con carta e nastro da carrozziere.
La situazione non migliora nemmeno nei servizi igienici dove mancano le tavolette dei wc e i bambini si arrangiano come possono."

"Alla luce di quanto accaduto - conclude Naimi - ci tornano alla mente le cifre snocciolate dal Sindaco e dagli Assessori per gli interventi di edilizia scolastica e ci domandiamo se come al solito non si trattava di spot elettorali pre-elezioni.
Sulla salute e la sicurezza dei bambini non si scherza quindi richiamiamo il Sindaco ad assumersi le proprie responsabili invitandolo ad usare meno slogan ma a provvedere celermente a ripristinare il decoro e la sicurezza degli edifici scolastici."