Si stacca un pannello dal soffitto della mensa alla scuola materna " Cavicchi": l'istallazione è di pochi giorni fa. Interpellanza urgente del M5S per verificare le responsabilità


Figline Valdarno - 

IMG_7012.JPG
I pannelli nei locali della mensa della scuola materna " Cavicchi" si staccano e i genitori insorgono. Non c'è pace alle scuole del nostro Comune, dove venerdì si è verificato il distacco dal soffitto di un pannello insonorizzante che era stato da poco agganciato.

Il consigliere Naimi del M5S non nasconde la profonda indignazione quando apprende la notizia dell'ennesimo episodio che mette a rischio l'incolumità dei bambini nelle nostre scuole: "Alcuni genitori mi hanno segnalato l'episodio e subito ho effettuato un sopralluogo per rendermi conto della situazione. Sono rimasto profondamente colpito dall'accaduto dopo aver visto le dimensioni del pannello rettangolare, circa 120X 80, e l'altezza da cui si è distaccato proprio in corrispondenza dei tavolini su cui mangiano i bambini. Non è più tollerabile assistere ad eventi di questo tipo. Se il pannello si fosse staccato durante l'ora di pranzo o il giorno prima in cui i bambini hanno pranzato nel refettorio, adesso ci troveremmo a commentare una situazione tragicamente diversa. Vi sembra normale tutto questo? I cittadini, genitori compresi, forse non pagano le tasse anche per avere scuole sicure? ".
"Certo - continua il consigliere Naimi - se i risultati fossero certificati dai proclami dovremmo essere soddisfatti, la nostra Amministrazione rilascia interviste o comunicati a giorni alterni per magnificare i risultati raggiunti e gli investimenti effettuati, scuole comprese, purtroppo però la realtà ci dice che quel poco che viene fatto, spesso, porta a risultati pessimi. Come è possibile che dei pannelli insonorizzanti appena posati cadano a terra? Chi ha la responsabilità dei controlli e della certificazione dei lavori effettuati?"
"Così, da venerdì, la mensa è chiusa, con i bambini della scuola costretti a mangiare tra i banchi dei giochi mentre la nostra silente Amministrazione neppure si scusa dell'accaduto dimostrando che evidentemente l'arroganza e l'indifferenza sono caratteristiche proprie dei nostri amministratori. Oltre a quest'ultimo gravissimo episodio la situazione complessiva della scuola materna non è certo delle migliori. Numerose sono state le segnalazioni degli operatori all'Amministrazione relative alla pericolosità dei marciapiedi, buchi e fili di ferro sporgenti nelle reti, mancata manutenzione delle siepi e rifiuti contingenti la scuola. Nonostante tutto solo grazie alla buona volontà e la professionalità di maestre e addetti vengono limitati i pericoli dovuti alle carenze strutturali dei plessi scolastici."
"Inoltre - sottolinea Naimi - solo pochi mesi fa ci trovavamo a segnalare il crollo dell'intonaco dal soffitto della scuola Petrarca ad Incisa sperando perlomeno che fosse un monito per aumentare l'attenzione e i controlli sugli edifici scolastici. Invece come al solito i termini prevenzione e controllo non sono presenti nei vocabolari di coloro che dovrebbe garantire la sicurezza dei nostri ragazzi."
Il consigliere Naimi non mancherà di monitorare la situazione ed annuncia un'interpellanza e una mozione urgente per il prossimo Consiglio Comunale del 24 settembre p.v. "Vogliamo conoscere le modalità dell'affido dei lavori in questione, i capitolati approvati, se i materiali utilizzati sono conformi a quelli previsti, la ditta incaricata dell'esecuzione ed i soggetti che hanno certificato i lavori come eseguiti correttamente ed eventuali controlli effettuati. Vogliamo inoltre impegnare il Sindaco e la Giunta ad interventi celeri per ripristinare il decoro e la sicurezza della scuola materna. L'accaduto è particolarmente grave e questa volta dovremo fare chiarezza una volta per tutte, chi ha sbagliato deve pagare. I genitori non devono stare in apprensione per l'incolumità dei loro figli quando si trovano nelle strutture scolastiche."