MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Fondi - 

TUTELA ANIMALI E LOTTA AL RANDAGISMO
L'amministrazione a cinque stelle sarà in prima linea per la tutela degli animali.
In primis ci muoveremo per la completa lotta al fenomeno dell'abbandono e del randagismo.
Provvederemo alla realizzazione di un canile pubblico. Il Comune di Fondi, infatti, attualmente non
ha ancora un canile pubblico, come la normativa richiede, ma detiene i propri cani in canili privati
convenzionati. Attualmente i cani sono chiusi nei canili di Fondi ed Itri, canili privati che hanno
vinto le varie gare d'appalto fatte negli anni. Si contano circa 380 cani nei canili e innumerevoli
randagi vaganti per strade e campagne. L'intera cittadinanza spende 3 euro al giorno a cane per un
totale di 410 mila euro annue. Inoltre ci sono le spese da rimborsare alla Asl che si occupa degli
accalappiamenti, sterilizzazioni e pronto soccorso e sono circa 77mila euro per il 2013 e circa
58mila per il 2012. Cifre altissime che noi cittadini siamo tenuti a versare negli anni per un sistema
che non funziona.
Il numero di cani catturati e restituiti ai proprietari grazie alla presenza del microchip nel Lazio è di
circa il 12%, valore molto basso confrontato ad esempio alla Lombardia dove è del 60%. Nella
provincia di Latina è inferiore al 2%! Questo dimostra che la normativa sull'anagrafe canina non è
di fatto rispettata ed è pertanto la prima causa dei costi del randagismo per il comune.
Dunque l'amministrazione a cinque stelle provvederà all'abbattimento dei costi per il randagismo
con una maggiore efficienza sul campo stabilendo innanzitutto il rispetto per le normative nazionali
vigenti. Per la lotta al randagismo e la tutela animale ci impegneremo a
 Dotare la polizia municipale di lettori di microchip e iniziare con i controlli sul territorio
 Far rispettare l'obbligo d'iscrizione dei cani all'anagrafe canina
 Contrastare l'abbandono (è un reato penale) di animale domestico
 Far rispettare il divieto di far vagare i cani fuori dalle proprietà
 Incentivare la sterilizzazione privata
 Dare luogo a iniziative per incentivare le adozioni, operando anche con associazioni
animaliste e collaborando a campagne di promozione delle adozioni
 Concedere un'agevolazione sul pagamento della tassa comunale TA.RI attraverso un bonus
consegnato nel primo anno per chi adotterà un cane dal canile, a seguito di controlli pre e
post affido
 Aprire una pagina per gli appelli di adozioni sul sito del Comune
 Realizzare un canile pubblico, che se ben gestito diventa anche un luogo di crescita della
coscienza zoofila perché attira volontari e adottanti
 Istituire un ufficio di tutela degli animali e di prevenzione del randagismo
 Creare un regolamento comunale di tutela degli animali
 Collaborare con i veterinari liberi professionisti che hanno il dovere di indicare ai clienti gli
obblighi di legge e segnalare alla Asl i casi di cani non microchippati
 Istituire, come previsto da normativa nazionale, dei CLA ( cani liberi accuditi ) e dei cani di
quartiere, identificati, microchippati e sterilizzati
 Dare luogo a iniziative per la sensibilizzazione, promozione ed incentivazione di pratiche a
tutela dei diritti animali
 Divulgare della cultura cinofila e zoofila partendo dalle scuole primarie
 Controllare e regolamentare le colonie feline con conseguente sterilizzazione
 Vietare gli spettacoli circensi con l'utilizzo di animali sul territorio comunale

 Creare aree verdi della città ad uso pubblico con la realizzazione all'interno dei parchi di
"aree cani" appositamente recintate ed attrezzate per poter far correre liberamente nel verde
i nostri amici a quattro zampe
 Individuare uno spazio di arenile aperto agli animali domestici così da rispondere ad una
sempre maggiore richiesta turistica con pets a seguito e ad arginare il fenomeno abbandono.
Tale spazio sarà gestito da un servizio di bagnini cinofili volontari
 Organizzare eventi come gare sportive cinofile, esposizioni a quattro zampe e seminari con
esperti del settore
 Dare luogo a convenzioni con professionisti del settore per iniziative di pet therapy.

Il livello di civiltà di una comunità si misura anche da come tratta i propri animali.

BILANCIO E TRIBUTI


Fondi - 

BILANCIO E TRIBUTI

Il bilancio e' uno strumento fondamentale per la gestione finanziaria del territorio.
Racchiude al suo interno le fonti necessarie attraverso cui il Comune reperisce le risorse necessarie
a finanziare i servizi indispensabili per la comunità e le decisioni sugli investimenti svolti a
migliorare la qualità della vita.
La nostra politica sarà pertanto orientata al risparmio, la riduzione degli sprechi e la qualità del
prelevamento fiscale seguiranno i principi costituzionali di capacità contributiva.
Trasparenza e partecipazione saranno i punti cardine della nostra gestione amministrativa.
Il movimento vuole introdurre innovativi strumenti di democrazia diretta, quale il bilancio
partecipativo, destinato a diventare il futuro della vita civica, già utilizzato in diversi Comuni
Italiani, si tratta di una pratica riconosciuta come valido strumento amministrativo di gestione,
efficace ed efficiente.
La collettività deve riacquistare un ruolo attivo e centrale nella vita politica; pertanto deve avere la
possibilità di intervenire sulle metodologie di impiego delle risorse di cui il Comune dispone.
Il bilancio partecipato è lo strumento più innovativo in termini di comunicazione sociale, a un
orizzonte temporale orientato al futuro e permette ai cittadini, sia singolarmente sia tramite le
associazioni attive sul territorio, di partecipare attivamente alle decisioni di spesa ed investimento.

 Obiettivo di raggiungere il bilancio partecipativo
 Approvazione delle delibere vincolate alla reale copertura finanziaria delle spese
 Divieto all'utilizzazione di derivati speculativi e prodotti finanziari simili e abbandono degli
eventuali esistenti
 Analisi e pubblicazione dei derivati comunali
 Pubblicazione integrale sul sito web del Comune di tutta la documentazione economico
finanziaria
 Bilancio online che sia trasparente, di facile lettura e comprensibile a tutti i cittadini
 Relazione e spiegazione del bilancio attuale in assemblee pubbliche con la partecipazione
dei cittadini
 Pubblicazione di tutti i compensi annuali e dei premi di produzione percepiti dai dirigenti
comunali, dai consiglieri comunali e dalle società partecipate
 Pubblicazione dei criteri di determinazione dei premi di produzione
 Obiettivo di tutelare la legalità ed evitare inasprimenti fiscali
 Nonostante la continua diminuzione dei fondi messi a disposizione dallo Stato alle
autonomie locali ci impegneremo affinché non aumenti la pressione fiscale su imposte e
tasse comunali e dove possibile diminuiremo le aliquote al minimo.

MOF/AGRICOLTURA


Fondi - 

COMPARTO AGRICOLO/COMMERCIALE M.O.F. ( MERCATO ORTOFRUTTICOLO
DI FONDI )
Tale settore che fonde un'attività primaria quale la produzione agricola con una terziaria cioè quella
commerciale che ne scaturisce, è alla luce dei fatti odierni, in completo decadimento e ciò non è
dettato da considerazioni personali ma da un dato di fatto difficilmente confutabile. È un dato che
crea dispiacere a tutti i Fondani, poiché il benessere della cittadinanza è collegato in larga misura
anche dall'indotto di questo settore che ancora oggi, comunque, svolge un ruolo fondamentale per le
economie di molte famiglie e che per questo motivo assolutamente non va lasciato a se stesso e
condannato a una fine sicura e ingloriosa. Questo importante settore va totalmente ripreso in
considerazione secondo ottiche di sviluppo completamente differenti da quelle portate avanti fino
ad oggi che non hanno determinato un progresso, ma anzi hanno prodotto quella che è ormai una
situazione di regresso e immobilità, rispetto al treno sempre più veloce, rappresentato
dall'evoluzione del comparto economico ortofrutticolo a livello italiano, europeo e mondiale.
Il primo PROBLEMA da risolvere è quello della DISGREGAZIONE, fortemente presente tra gli
operatori commerciali e agricoli. Tra costoro purtroppo vale attualmente ancora il dannoso principio
di pensare unicamente ai propri interessi e ciò ha fatto si che da attori protagonisti nel commercio
ortofrutticolo, si divenisse sempre più delle semplici comparse. Gli operatori dovrebbero capire che
prima di lavorare per se stessi, svolgono un lavoro fondato sull'etica. Produrre e immettere sul
mercato frutta, verdura e ortaggi freschi, non è solo business ma è nutrire il popolo. Si dovrebbe,
inoltre, capire che continuando ad evitare di sedere in tavoli comuni finalizzati
all'AGGREGAZIONE e alla discussione sul modo di affrontare l'evoluzione dei mercati, non si
riuscirà nemmeno nei naturali e personali intenti di profitto.
Con riferimento specifico al settore della produzione agricola, bisognerebbe puntare sulla
specializzazione delle eccellenze come ad esempio la Zucchina bianca con il fiore, il Sedano
bianco, la Fragola Favetta... mirando attraverso l'unione nelle specializzazioni delle colture
all'ottenimento dei rinomati marchi di qualità IGT, DOC, DOCG.
Su tutte le colture dove maggiore è la concorrenza e dove è più difficile per via di fattori diversi,
come il deficit dell'estensione delle aree coltivabili, essere più competitivi nelle produzioni
intensive, dove è più alto il rischio di fallire nel raggiungimento del giusto profitto, dovrebbero
essere abbandonate a favore di una DIVERSIFICAZIONE che porti ad immettersi ad esempio in
frange di mercato più redditizie come il comparto BIOLOGICO, oppure la ripresa e la
valorizzazione di vecchie colture per cui Fondi era rinomata nel passato. Un esempio potrebbe
essere l'arancia, che anni fa ha fatto la fortuna di moltissimi cittadini Fondani. Si tratta di un
prodotto storico Fondano che potrebbe essere ripreso e rimesso in produzione con il sostegno
pianificativo di esperti del settore agricolo. Sarebbe opportuno cercare tra i vari orti ormai in stato
di abbandono, delle varietà con caratteristiche organolettiche più confacenti al mercato odierno, e
rimetterle in produzione in modo biologico; dopodiché creare un vero e proprio marchio legato alla
storia del prodotto nella città di Fondi e agire con sapienti politiche di marketing mirate a mettere in
piedi una strategia commerciale vincente e redditizia.

Istituire un Assessorato alla Agricoltura che, fino ad oggi, è stato sempre inspiegabilmente e
colpevolmente ignorato. Detto Assessorato non deve avere lo scopo di dare un "contentino" agli
agricoltori ma dovrà essere in grado di rappresentare efficacemente, presso le sedi opportune, le
istanze di un territorio che, peraltro, presenta capacità e produttività di prim'ordine. Tale assessorato
dovrà quindi provvedere a

 Istituire un tavolo permanente tra Comune e operatori del settore
 Istituire uffici che impegnino anche personale comunale per sostenere gli agricoltori nella
risoluzione di pratiche spesso lunghe e complicate
 Attivare dei canali di informazione gestiti dal comune che allertino gli imprenditori agricoli,
tramite e-mail ed sms della esistenza e della scadenza di bandi relativamente ai Piani di
Sviluppo Rurale (P.S.R.)
 Promuovere e sostenere iniziative volte alla formazione di giovani imprenditori agricoli per
adeguarne la preparazione specifica alla luce delle attuali esigenze di mercato
 Creazione di un ufficio per intercettare i fondi europei e regionali da distribuire sul territorio
 Facilitare l'accesso ai fondi per l'ammodernamento delle macchine, dei sistemi produttivi e
dei metodi distributivi


Il MOF (Mercato ortofrutticolo Fondi) presenta attualmente gravi carenze dal punto di vista
logistico e attualmente non attrae più nuovi buoni clienti. Gli operatori anch'essi divisi e disgregati
sono ormai, salvo alcune eccezioni, in completa fase passiva. La nostra idea è contraria all'apertura
della società MOF S.P.A. a soci esterni, il mercato deve essere visto come un patrimonio dell'intera
comunità fondana, dove gli imprenditori devono poter operare e dare lavoro in modo profittevole.
In tal senso pensiamo che l'amministrazione dovrebbe

 impegnarsi ad ottenere un controllo totale dell'infrastruttura per renderla logisticamente
avanzata e funzionale
 contrastare fenomeni di lavoro nero
 creare degli indirizzi mirati all'aggregazione e specializzazione dell'attività commerciale
 farsi supervisore e garante della qualità eccelsa dei prodotti, stabilendo degli standard di
lavorazione omogenei che se non seguiti alla lettera determinerebbero la revoca ad operare
nel mercato stesso
 creare un marchio di risalto per tutti i prodotti locali commercializzati all'interno della
struttura
 stabilire un controllo diretto sui crediti, per proteggere l'esistenza dell'economia di una
infrastruttura di interesse dell'intera città, si dovrebbe ad esempio stabilire una regola per cui
i crediti possano essere aperti solo con copertura assicurativa, a tal proposito si potrebbe
convenzionare direttamente l'intero mercato con un'unica compagnia assicurativa dopo
attenta valutazione, per ottenere condizioni economiche più vantaggiose
 Favorire la nascita di un canale di trasporto su rotaia data la contiguità alla struttura
ferroviaria con aperture di partnership esclusive con vari poli commerciali Italiani e
soprattutto Europei
 Mirare a creare una continua concertazione tra tutti gli operatori, indirizzando verso una
politica di gestione totale che miri solo ed esclusivamente al progresso dell'intero polo
commerciale.



L'amministrazione dovrebbe guidare l'attività di tale struttura, puntando in una fase
iniziale al pareggio di bilancio e solo successivamente a seguito di una reale fase di ripresa
puntare ad ottenere un attivo da reinvestire nell'ammodernamento e nella continua
ottimizzazione dei servizi offerti nella struttura, studiando sempre il modo migliore per favorire
l'incremento dei volumi di merce commercializzata e mantenere alti gli indicatori di
occupazione.

COMMERCIO


Fondi - 

COMMERCIO
 Opposizione alla realizzazione di centri commerciali nel comune di Fondi o zone limitrofe
(andrebbero a danneggiare in modo definitivo le piccole attività presenti nel centro di
Fondi)
 Riqualificazione del centro Commerciale Naturale Corso Appio Claudio
1. miglioramento della viabilità, dell'accesso e dei parcheggi
2. incentivi per le ristrutturazioni degli edifici di tutto il centro storico
3. miglioramento dell'illuminazione
4. stabilire con gli operatori delle strategie commerciali comuni per aumentare il flusso di
persone e turisti nella zona ( es. orari comuni di apertura e chiusura delle attività )
 Valorizzazione della SS7 (via Appia, da lato Roma a lato Itri) come zona principale dedicata
alle attività commerciali, in quanto punto di principale passaggio del traffico e ben collegata
al già esistente Centro Commerciale Naturale Corso Appio Claudio
 Abolizione della tassa per la concessione del suolo pubblico per le attività di ristoro: bar,
pub e ristoranti
 Abolizione della tassa per le insegne dei negozi, con regolamentazione dei parametri
generali riguardanti l'aspetto e la tipologia
 Destinazione di locali comunali ai Gruppi di Acquisto Solidale (G.A.S.) per la distribuzione
degli ordini collettivi e miglioramento degli spazi di scambio solidale tra cittadini (baratti,
donazioni, riutilizzo)

Turismo


Fondi - 

TURISMO
Impegno forte nello sviluppo del settore turistico, con prospettiva a renderlo la principale fonte di
entrate economiche della città. Affinché Fondi sia prospera bisogna rimettere in piedi il tessuto
dell'economia delle piccole e medie imprese, quindi attrarre persone e turisti nella città sarà uno dei
motivi d'impegno principale della nostra azione. Pensiamo sia giusto sfruttare quello che la natura e
i nostri avi ci hanno donato. Si parla di patrimonio naturale e paesaggistico, mare e litorale, lago e
colline; patrimonio storico e archeologico, piuttosto che artistico e culturale e ancora
enogastronomia. Punteremo a rendere Fondi funzionale e avanzata, bella e pulita, con servizi al top
in termini di qualità e quantità e a venderla letteralmente ai turisti con un grandissimo indotto per
tutti i comparti oggi totalmente in crisi e oltretutto si creerebbe linfa per la nascita di nuove imprese
e attività legate al settore.
Quindi punteremo alla riqualificazione e valorizzazione di:
Litorale
 Impegno concreto nella bonifica e ripristino della duna di sabbia
 Ripascimento delle spiagge con l'ausilio di aziende esperte del settore
 Creazione di un lungomare esclusivamente pedonale e ciclabile
 Lotta all'abusivismo edilizio presente nell'area
Lago
 Creazioni di nuovi punti di accesso
 Creazione di un lungolago
 Costruzione e concessioni di strutture eco sostenibili a scopo informativo e di ristoro
 Creazione di un ampio parcheggio distante dal sito naturale con previsione di servizio di
trasporto elettrico comunale, noleggio di bike per il raggiungimento del lungolago
Collina
 Costruzione e promozione di sentieri della collina fondana, come Monte Vago, Villa
Placitelli e Monte Rotondo, tutta la zona dell'antica via Appia, ai fini della fruizione
ottimale naturale del territorio per turisti e cittadini

Valorizzazione del centro storico e zone archeologiche
Creazione di un piano di mobilità integrato ed ecosostenibile focalizzando l'attenzione su
 Ammodernamento stazione ferroviaria
 Riorganizzazione Trasporto pubblico cittadino
 Riorganizzazione complessiva della viabilità

Il trasporto pubblico deve essere funzionale, mirato al raggiungimento comodo e facilitato di tutte le
zone di principale interesse economico e turistico della città, collegare comodamente e velocemente
stazione e litorale.
Altri punti focali saranno
 Creazione pista ciclabile
 Sostegno alle manifestazioni artistiche e culturali in ogni sua forma, dagli spazi concessi agli
artisti di strada, fino al sostegno di mostre e convegni
 Creazione musei
 Creazione di una applicazione per telefonini dedicata alla fruizione turistica della città di
Fondi
 Potenziamento del WiFi gratuito nel centro storico e nei luoghi di maggior frequentazione
 Scambi di progetti di gestioni turistiche con paesi e città straniere per uno sviluppo reciproco
del settore.

Gestione diretta delle attività e iniziative volte alla promozione turistica della città. Patrocinio per
iniziative proposte da associazioni solo dopo attenta valutazione costi/benefici e con
rendicontazione trasparente e dettagliata dei costi.

SPORT


Fondi - 

SPORT

Tutti i cittadini devono essere messi in condizione di praticare sport.

Analizzeremo la situazione degli impianti sportivi già esistenti, rivedendo tutti i contratti e le
concessioni e impegnandoci nella manutenzione e nella cura degli stessi.

Il nostro obiettivo sarà quello di promuovere lo sport a fini sociali ed indirizzare i giovani verso la
pratica sportiva non solo agonistica, risvegliando i valori che lo sport insegna, quali lealtà e rispetto,
per accrescere il livello di benessere psico-fisico.
 Creazione all'interno dei parchi pubblici di strutture dove poter praticare semplici attività
sportive quali calcio, pallavolo, basket e attrezzi per potenziamento muscolare di base
 Realizzazione pista per l'atletica leggera
 Promozione di iniziative volte alla conoscenza e all'invito della pratica sportiva attraverso
manifestazioni pubbliche, in collaborazione con vari centri polisportivi della città con stage
interdisciplinari gratuiti per i cittadini.

Energia


Fondi - 

ENERGIA

Se venisse applicata rigorosamente la legge 10/91, per riscaldare gli edifici si consumerebbero 14
litri di gasolio, o metri cubi di metano, al metro quadrato calpestabile all'anno. In realtà se ne
consumano di più.
Dal 2002 la legge tedesca, e più di recente la normativa in vigore nella Provincia di Bolzano,
fissano a 7 litri di gasolio, o metri cubi di metano, al metro quadrato calpestabile all'anno il
consumo massimo consentito nel riscaldamento ambienti. Meno della metà del consumo medio
italiano.
Nel riscaldamento degli ambienti, una politica energetica finalizzata alla riduzione delle emissioni
di CO2, anche per evitare le sanzioni economiche previste dal trattato di Kyoto nei confronti dei
Paesi inadempienti, deve articolarsi nei seguenti punti


 Applicazione immediata della normativa, già prevista dalla legge 10/91 e prescritta dalla
direttiva europea 76/93, sulla certificazione energetica degli edifici
 Definizione della classe C della provincia di Bolzano come livello massimo di consumi per
la concessione delle licenze edilizie relative alle ristrutturazioni di edifici esistenti
 Riduzione significativa in cinque anni dei consumi energetici del patrimonio edilizio degli
enti comunali, attraverso anche il solo utilizzo di lampade a led e all'utilizzo dei pannelli
solari su tutte le strutture pubbliche
 Incentivi per creazione impianti solari termici
 Aumentare l'efficienza con la quale l'energia viene utilizzata dalle utenze comunali
 Applicazione rigorosa della normativa prevista dai decreti sui certificati di efficienza
energetica, anche in considerazione dell'incentivazione alla produzione di energia elettrica
da fonti rinnovabili che essi comportano



Verde pubblico


Fondi - 

VERDE PUBBLICO

Le aree a verde pubblico rappresentano una risorsa per il benessere psico-fisico dei cittadini e
costituiscono un importante indicatore della qualità della vita e dell'ambiente. Il verde pubblico
essendo patrimonio dell'intera cittadinanza deve essere presente e in estensione pari almeno quanto
la superficie cementificata.
Il verde sarà lo strumento utile per il recupero delle condizioni di degrado presenti in alcuni
quartieri periferici della città.
La città di Fondi è ricca di zone verdi e di terreni demaniali non utilizzati che potrebbero essere
finalizzati a tale scopo.
Per questo motivo l'amministrazione provvederà

 Ampliamento delle aree verdi
 Inserimento, all'interno della città e delle aree più inquinate, di barriere vegetali per
abbattere i metalli pesanti e la Co2 nell'aria. In particolare, saranno introdotti, arbusti di
habitat mediterranei e piante anti-smog come il corbezzolo, la fotinia, l'alloro e l'eleagno
 Creazione di almeno un parco urbano con annesse aree di ristoro, sportive e di gioco. Tale
area, secondo il nostro desiderio, potrebbe essere individuata nel sito del Laghetto di Sette
Canelle
 Rimboschimento aree demaniali collinari

1. ripristino di aree boscose con varietà di alberi e piante autoctone
2. popolamento di animali da pascolo per mantenere il terreno privo di erbe alte, che
favoriscono gli incendi nei periodi più caldi
3. creazione di punti di approvvigionamento acqua, fruibili da animali e persone con
annessi sistemi di idranti per emergenza incendi
4. creazione di una rete di sentieri per favorire il pattugliamento, soprattutto in periodi
di alto rischio incendi, che potranno essere utilizzati anche per attività di mountain
bike e trekking.

Viabilità


Fondi - 

VIABILITA'
 Censimento delle barriere architettoniche in edifici pubblici e in spazi d'interesse collettivo,
con relativi interventi di abbattimento di tali barriere e sistemazione di pavimentazioni
sdrucciolevoli
 Incentivo all'utilizzo della bicicletta con la creazione di piste ciclabili che colleghino le zone
di principale interesse della città
 Creazione di parcheggi per biciclette, in varie zone della città
 Destinare, alla messa a norma, manutenzione e sistemazione delle strade,della segnaletica
orizzontale e verticale e agli impianti semaforici ( art. 208 comma 4 lettera c), una quota
maggiore dei proventi delle sanzioni amministrative per violazione del Codice della Strada.
La suddetta quota sarà utilizzata anche per la messa a norma dei dossi artificiali
(regolamento di attuazione del CdS art. 179 ).
 Realizzazione di STRISCE ROSA: parcheggi gratis per le donne in dolce attesa
 Riordino e sistemazione dei parcheggi
 Creazione di una rotatoria su Via Stazione all'altezza dell'incrocio con Via Ponte Tavolato,
con ampliamento e messa in sicurezza del ponte all'imbocco di Via Ponte Tavolato e
ampliamento della medesima via per tutto il tratto fino all'uscita sulla SS7 (via Appia lato
Itri) con annessa illuminazione, marciapiede e pista ciclabile
 Creazione su via Diversivo Acqua Chiara all'altezza dell'incrocio con via della Torre e Via
Spinete II di una rotatoria e rifacimento, ampliamento e messa in sicurezza del ponte che
nello stesso punto da via Diversivo Acqua Chiara immette in via Spinete II
 Viabilità alternativa per automezzi pesanti al fine di evitare il solo transito nel centro
urbano ( con percorso da portare a concorso di idee per la progettazione ). Al fine di ridurre
l'inquinamento acustico ed atmosferico, aumentando il livello di sicurezza stradale e
riducendo le spese di manutenzione delle strade urbane
 Sistemazione di incroci, ponti e strade ( attualmente in pessimo stato )
 Disincentivazione dell'utilizzo delle automobili attraverso la creazione di un servizio di
trasporto ecologico all'avanguardia
 Copertura della città con banda larga e Wi-Fi per tutti.

Urbanistica


Fondi - 

URBANISTICA

 Creazione di Bagni Pubblici nel centro e nelle zone di maggiore frequentazione turistica
 Concessioni di licenze edilizie solo per demolizioni e ricostruzioni di edifici civili o per
cambi di destinazioni d'uso di aree industriali dismesse
 Introduzione di arredi urbani quali posaceneri e cestini sui marciapiedi e soprattutto nelle
zone pedonali del centro storico, attualmente carenti
 Realizzazione di parchi urbani e aree cani
 Rifacimento totale del manto stradale dell'intera città, compreso le periferie, attualmente in
pessime condizioni
 Valutazione dei tombini e della rete fognaria con interventi ove ritenuto necessario al fine di
evitare il comune fenomeno di allagamenti
 Censimento degli edifici inutilizzati e abbandonati
 Censimento degli edifici pubblici inutilizzati
 Censimento degli immobili privati affittati dalle amministrazioni pubbliche
 Riqualificazione degli edifici fatiscenti di proprietà comunali
 Agevolazioni fiscali finalizzate a facilitare l'affitto di capannoni industriali e commerciali
per contrastarne l'abbandono
 Designazione di edifici comunali inutilizzati ad associazioni, a giovani imprenditori e PMI

I candidati a Fondi

  • user-pic
    Americo Di Fazio
  • user-pic
    Anna Cannavale
  • user-pic
    Appio antonelli
  • user-pic
    Bruno Sepe
  • user-pic
    chiara guglielmo
  • user-pic
    claudio mancini
  • user-pic
    Danilo Berardi
  • user-pic
    Denis De Bellis
  • user-pic
    GAETANO SCIARRA
  • user-pic
    LUCA MASTROMATTEI
  • user-pic
    Marina Sepe
  • user-pic
    MARZIA SIMEONE
  • user-pic
    Massimiliano Rossetti
  • user-pic
    RITA MONETTI
  • user-pic
    Roberto Di Sarra
  • user-pic
    Salvatore Cerasuoli
  • user-pic
    Simona Cerasuoli
  • user-pic
    sonia corrado
  • user-pic
    Toni

Pagine

Partecipa ai nostri eventi