MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Il Politicometro sta con l'inceneritore - M5S Genova.


Genova - 

18 marzo 2012 - A cura dell'Ufficio stampa del M5S di Genova.
amiu-scarpino.jpgGentile Dott.ssa Martina Zavagna,
leggiamo la sua valutazione del 16 marzo u.s. , riguardo l'affermazione del Movimento 5 Stelle di Genova che "Investendo nella differenziata porta a porta si possono creare nuovi posti di lavoro e si può evitare la costruzione dell'inceneritore", da Lei classificata come "Balla" perché, Lei sostiene: "L'ampliamento della raccolta differenziata non porterà a nuovi posti di lavoro, ma al riutilizzo dell'attuale personale in quanto nuove assunzioni sono bloccate dal Patto di Stabilità. Con i numeri attuali (300 mila ton/anno di rifiuti e differenziata al 33%) e i problemi logistici di raccolta in tutte le vie della città non si possono mettere sullo stesso piano la differenziata porta a porta e l'eventuale inceneritore".
Ci permetta di replicare con lo stesso tono scherzoso: la Balla è tutta Sua e del Politicometro!
Ad un recente convegno sulla "rumenta" all'auditorium di Palazzo Bianco, è stato spiegato che l'esperienza di comuni italiani che hanno adottato il porta a porta dimostra che la percentuale di differenziata "raddoppia in una settimana".
Dovreste anche approfondire meglio il fatto che l'Inceneritore di Scarpino, anche trascurando i costi materiali dell'opera, non è comunque gratis, nonostante il project financing che dovrebbe sostenerlo, ma ha oneri sociali e sanitari ben evidenti a tutti tranne che a chi non vuole considerarli. Conosce il Comune di Vedelago ed il suo modello di raccolta differenziata? Ritiene impossibile un corretto piano di investimenti che coniughi la raccolta differenziata, il patto di stabilità e l'occupazione, anche a fronte del fatto che la voce rifiuti potrebbe passare dal ciclo passivo a quello attivo per il comune, come dichiarato dallo stesso comune nei suoi documenti? Crede che non sia possibile una migliore gestione delle risorse interne di Amiu? Crede che non pesino sul Comune di Genova le multe che ogni anno paghiamo per non avere ancora raggiunto il limite minimo del 66% di differenziata? Per questo fatto, il patto di stabilità lo dimentichiamo?
Senza avere la pretesa di insegnare niente, ormai gli esempi sono infiniti e la letteratura scientifica più che vasta. In quanto ai "problemi logistici di raccolta in tutte le vie della città", ci creda, approfondisca le molteplici esperienze maturate in Italia ed in Europa (per non dire nel mondo...) eviterà di dare retta ciecamente all'Ufficio Stampa di Amiu. Al quale rinnoviamo l'invito a farci conoscere le ormai famose 350 slides sulla "Nuova Scarpino" del Presidente Casale, che si ostina a non pubblicarle sul sito di Amiu.

Con simpatia
Il Movimento 5 Stelle Genova

I candidati a Genova

  • user-pic
    Luca Pirondini
  • user-pic
    Fabio Ceraudo
  • user-pic
    giuseppe immordino
  • user-pic
    MARIA TINI
  • user-pic
    stefano giordano

About this Entry

This page contains a single entry by x published on 18.03.12 22:20.

Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo? - M5S Genova was the previous entry in this blog.

Salviamo Villa Sanguineti a Fegino - M5S Genova is the next entry in this blog.

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.

Partecipa ai nostri eventi