MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Genzano di Roma - 



Il Movimento 5 Stelle crede nella partecipazione attiva dei cittadini alla vita amministrativa e chiede a tutti di prendere parte attivamente alla definizione del necessario progetto di rinnovamento della città.


DEF_BannerFb1_Sondaggio.jpg


Le tue idee, i tuoi suggerimenti, le tue indicazioni saranno fondamentali per costruire il programma politico con il quale governare Genzano nei prossimi anni.

PARTECIPA ANCHE TU.

Compila il QUESTIONARIO PER LO SVILUPPO DEL PROGRAMMA PARTECIPATO DEI CITTADINI DI GENZANO DI ROMA presso il nostro gazebo oppure on-line all'indirizzo

http://goo.gl/forms/yNDEqr1Hym


DEF_Volantino_Sondaggio_1.jpg


Genzano di Roma - 

"Stai sereno, stai tranquillo, non ti preoccupare"

palacesaroni.chiuso.jpg

Le rassicurazioni del Sindaco non bastano, la sicurezza nostra e dei nostri figli vale più delle parole di questi amministratori.

La chiusura per inagibilità del PalaCesaroni non ci lascia né tranquilli né sereni, ma seriamente preoccupati.

Da oltre un anno siamo in attesa che il Comune renda pubblici i certificati di agibilità degli edifici scolastici.

La chiusura del Burger King, il giorno dopo l'arresto del Sindaco di Marino, è avvolta nel mistero. Un problema che, oltre a essere legato alla sicurezza, va ad incidere anche sulle vite dei lavoratori che si sono visti inoccupati all'improvviso.

Ora il PalaCesaroni è in procinto di ospitare molti eventi programmati.

Quali sono le reali circostanze che aleggiano intorno al NOSTRO Palasport?

Nel lontano 2008, una Commissione comunale, aveva espresso parere favorevole sull'agibilità del Palazzetto per diverse tipologie di eventi. Questo parere però costituisce SOLO il presupposto necessario in termini di legge ai fini dell'emissione del provvedimento autorizzativo, e la stessa Commissione ha l'obbligo di vigilanza e controllo successivi per accertare il permanere degli standard di sicurezza verificati.

Da allora i Genzanesi non hanno mai avuto sentore che ci potesse essere qualche problema sulla sicurezza dell'edificio, forse perché eventuali omissioni o mancanze sono state sottaciute alla maggior parte dei cittadini e risolte ogni volta con qualche deroga.

Nell'Albo pretorio non c'è alcuna traccia consultabile pubblicamente rispetto alle certificazioni legate alla sicurezza (*)

Il 15 Maggio l'importante partita tra la Cogianco e la Augusta non si è potuta svolgere su ordine della Questura che ha dichiarato inagibile il sito. Come mai?

La responsabilità in materia di sicurezza è a carico del concessionario della struttura, quindi del Comune di Genzano, che deve produrre le necessarie autorizzazioni.

Visto quanto successo, possiamo soltanto immaginare, in mancanza di DOCUMENTI UFFICIALI (*), che il Commissariato di PS non ha ritenuto idonea o sufficiente la documentazione fornita dal concessionario.

Sconcertante che il Sindaco dichiari di rivalersi su un organo di sicurezza come la Polizia di Stato che probabilmente ha fatto semplicemente il suo dovere.

Premesso che, in moltissimi casi, l'immagine e la dignità della comunità genzanese sono stati messi alla berlina proprio da questi amministratori, ci chiediamo di chi è la responsabilità di quello che è accaduto.

Ci troviamo quindi di nuovo a chiedere, specificamente e senza troppi giri di parole, che vengano resi consultabili i documenti: il certificato dove l'edificio risulta essere staticamente e sismicamente idoneo all'uso per cui è destinato, il certificato di prevenzione incendi e il provvedimento autorizzativo che deve seguire il "parere" della Commissione di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo.

Nel piano di emergenza presentato alla Regione, il PalaCesaroni è indicato come uno dei punti di raccolta per la cittadinanza e la sua idoneità diventa quindi un punto cardine.

A brevissimo sono previsti diversi eventi con la presenza di bambini all'interno della struttura, chiediamo quindi all'Amministrazione di fugare ogni dubbio sulla triste vicenda e di pubblicare TUTTI I DOCUMENTI NECESSARI (*) a rassicurare i cittadini di Genzano e gli utenti che nei prossimi giorni avranno il piacere di partecipare alle manifestazioni previste nel NOSTRO Palazzetto del Sport.

Chiediamo questi doverosi chiarimenti, soprattutto con il Commissariato di Genzano e anche a nome del M5s di Augusta, che giustamente vuole fare chiarezza su quanto accaduto.

Non possiamo fare a meno di sorridere se pensiamo che il Sindaco si è più volte indignato per le parole in Parlamento della nostra Portavoce al Senato, Elena Fattori.

Tra scuole, palazzetto e Burger King, probabilmente una sana autocritica sarebbe doverosa.

Speriamo che quanto prima si chiarisca il tutto, per tentare di ripristinare l'immagine e la dignità della comunità genzanese.

(*)
Il certificato di agibilità è il documento che attesta la sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e degli impianti tecnici negli stessi installati valutate secondo quanto dispone la normativa vigente, quindi DEVE attestare che siano rispettati tutti i requisiti di legge necessari per garantirne sicurezza e comfort.

Elenchiamo la documentazione necessaria per l'ottenimento del certificato di agibilità:

• Certificato di collaudo statico;
• Iscrizione al Catasto;
• Dichiarazione di conformità degli impianti installati (elettrico, idraulico, aerazione...);
• Dichiarazione di conformità in materia di superamento delle barriere architettoniche);
• Dichiarazione relativa al rispetto delle norme di igiene edilizia;
• Certificato di prevenzione incendi;
• Attestato certificazione energetica;
• Documentazione relativa all'isolamento termico dell'edificio;
• Certificato dell'Ufficio Tecnico della Regione attestante la conformità alle norme vigenti delle opere strutturali eseguite nelle zone sismiche;
• Certificato di collaudo finale.

A conferma di quanto avevamo già intuito, le due cose elencate dal Sindaco nel suo comunicato non sono affatto sufficienti né rassicuranti.


Genzano di Roma - 

COMUNICATO STAMPA
Il Sindaco Gabbarini faccia chiarezza sul Burger King

BK.jpg

Forse nessuno se n'è accorto, oppure tanti lo sanno ma tutti tacciono, ma anche a Genzano è presente un punto Burger King e fa capo allo stessa persona recentemente arrestata in via cautelare insieme al Sindaco Silvagni di Marino, per irregolarità nelle autorizzazioni.

Ci stiamo ponendo allora diverse domande, prima tra tutte se sia una casualità la chiusura del Burger King di Genzano esattamente 24 ore dopo l'arresto del suo proprietario per motivazioni non note ma che, visto il tempismo, gettano ombre e dubbi sulla tempestività e, magari, sulle procedure da seguire (ad esempio la SCIA).

Siamo certi che l'amministrazione comunale sia attenta alla vicenda e alle questioni di sicurezza ed è per questo che chiediamo chiarezza su tanta solerzia e se il motivo è legato alla sicurezza, anche perché starebbe a significare che per quasi un anno le migliaia di persone che hanno transitato il fast food sono state in pericolo.

La cosa diventa ancor più aberrante considerato che il luogo è prevalentemente frequentato da giovani e giovanissimi.

La nostra solidarietà va comunque ai lavoratori e alle loro famiglie, nella speranza che questi gravi fatti non ricadano sulle loro teste, anche se il concetto di fast food in una località a vocazione agricola, con eccellenze alimentari prodotte in tutto il circondario, denota un decadimento culturale e avversante all'agricoltura locale, se poi le ombre che calano diventano anche di carattere legale, clientelare e di messa in pericolo dei cittadini, allora siamo molto preoccupati.

Siamo certi che il Sindaco prontamente risponderà ai nostri dubbi, posto che le questioni di carattere legale verranno eventualmente valutate dalla magistratura, soprattutto visto che non perde occasione per fare propaganda politica in ogni sede e in ogni festa comandata.

MoVimento 5 stelle - Genzano di Roma


Genzano di Roma - 

Come crescono i bambini oggi?

Il Movimento 5 stelle di Genzano di Roma invita tutti i cittadini Sabato 7 febbraio 2015 presso il Teatro di "Musica Nuova" situato proprio di fronte il Comune in via Cesare Battisti 10 (Ex Cinema Modernissimo), all'incontro pubblico "Come crescono i bambini oggi?".

come crescono i bambini oggi.jpg

L'evento è finalizzato a dare informazione sul come una corretta alimentazione, movimento e apprendimento dalla prima infanzia, aiuti l'individuo ad una crescita sociale, psichica e biologica migliore.

Partendo dall'integrazione con i vari tipi di ambiente, i cambiamenti nella storia evolutiva umana, impongono cambiamenti anche sulle diverse esperienze che già da bambini siamo chiamati ad affrontare.

L'evento sarà appunto un viaggio tra le esperienze biochimiche, psichiche e organiche in cui verranno mostrati, con contributi documentati anche video, per introdurre i concetti che portano ad una migliore crescita dei nostri figli.

Relatori del convegno saranno il dott. Andrea Di Chiara, Presidente AIPRO ed esperto in riabilitazione motoria dei bambini adenonidei, e Elena Fattori, biologa e Senatrice della Repubblica del Movimento 5 stelle.

Tutto sotto la sapiente moderazione dell' Ing. Giuseppe Guarrera del Movimento 5 stelle di Genzano di Roma.

Evento Facebook : https://www.facebook.com/events/1577502772494514/
Nota Facebook : https://www.facebook.com/notes/movimento-cinque-stelle-genzano-roma/7-febbraio-2015-cs-evento-come-crescono-i-bambini-oggi/853279584713402


Genzano di Roma - 

COMUNICATO STAMPA :
A Genzano il M5S raccoglie firme per il referendum sull'Euro

Anche a Genzano puoi mettere una firma per il referendum sull'Euro.

A partire da Sabato 11 e Domenica 12 nella Piazza centrale di Genzano ( di fianco la fontana monumentale ) , il Movimento 5 stelle farà banchetti di raccolta firme per l'indizione del referendum che vuole lasciare la scelta ai cittadini se rimanere con la moneta unica oppure uscire e tornare ad una moneta nazionale.

noeuro.jpg

Dalle 10 alle 19 gli attivisti di Genzano saranno a Vostra disposizione per tutte le informazioni necessarie e con i moduli da poter sottoscrivere per dare vita all'iter referendario.

Ricordiamo inoltre che è possibile firmare anche all'Ufficio Elettorale del Comune di Genzano in Via I. Belardi, 81( http://goo.gl/I6Dcmx )
Il funzionario incaricato provvederà alla certificazione elettorale e alla autenticazione delle firme apposte in sua presenza previo accertamento dell'identità dei sottoscrittori a mezzo di documento valido.
I cittadini iscritti nelle liste elettorali potranno sottoscrivere i moduli di raccolta firme presso l'Ufficio Elettorale nei seguenti orari di ricevimento:

dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12
il lunedì e il giovedì anche nel pomeriggio dalle ore 15.30 alle ore 17.30

MoVimento 5 Stelle - Genzano di Roma


Genzano di Roma - 

Dopo una email inviata al Sindaco e a tutti i consiglieri per prendere posizione contro l' IMU sui terreni agricoli, la Segreteria del Sindaco ci risponde prontamente comunicandoci che ci si è affidati ad un legale per ricorrere al TAR LAZIO

La domanda sorge spontanea:

Come mai, una Amministrazione che si prodiga tanto per affidare ad un legale la rappresentanza e difesa in giudizio dell'ente nel procedimento di ricorso al Tar del Lazio, delibera di applicare l'ALIQUOTA MASSIMA DEL 10,6 ?

Tutto questo ci sembra assurdo, ovvero se si decide di fare ricorso al TAR, si suppone che ci sia una contrarietà politica dell'Amministrazione Comunale verso questo ennesimo balzello, salvo poi, di contro, bastonare i Cittadini con l'aliquota massima.

L'ennesimo specchietto per le allodole a nostre spese.

gabbare.jpg

Da: MoVimento 5 Stelle Genzano di Roma
Inviato: lunedì 5 gennaio 2015 10.19
A: Comune di Genzano di Roma - Sindaco
Cc: giannini.s@comune.genzanodiroma.roma.it; previtali.p@comune.genzanodiroma.roma.it; marianecci.m@comune.genzanodiroma.roma.it; seu.v@comune.genzanodiroma.roma.it; bevilacqua.m@comune.genzanodiroma.roma.it; didomenica.m@comune.genzanodiroma.roma.it; ercolani.g@comune.genzanodiroma.roma.it; ercolani.e@comune.genzanodiroma.roma.it; bianchi.g@comune.genzanodiroma.roma.it; lommi.l@comune.genzanodiroma.roma.it; pisciarelli.m@comune.genzanodiroma.roma.it; sagristano.f@comune.genzanodiroma.roma.it; pellis.l@comune.genzanodiroma.roma.it; collalti.c@comune.genzanodiroma.roma.it; papalia.f@comune.genzanodiroma.roma.it; melaranci.a@comune.genzanodiroma.roma.it; MoVimento 5 Stelle Genzano di Roma; Gruppo Google Grilli Genzano
Oggetto: Invito al Sindaco ad aderire al ricorso contro IMU su i terreni agricoli.

Alla C.A. del Sindaco di Genzano di Roma Flavio Gabbarini
Alla C.A. del Consiglio Comunale di Genzano di Roma

Il 28 novembre 2014 il Ministero dell'Economia ha emanato un decreto attuativo del famoso provvedimento economico degli "80 euro" in cui si prevede una sostanziale rivisitazione dell'IMU sui terreni agricoli.

Tale disposizione prevede infatti che a ricadere in questa ulteriore tassa, siano i terreni agricoli al di sotto dei 600 metri sopra il livello del mare, calcolando questa altimetria sul posizionamento del Palazzo Comunale.

Genzano rientra quindi a pieno titolo tra questi comuni e tutti i proprietari di terreni destinati ad uso agricolo si vedranno gravati da questa ulteriore imposta, con solo alcune esenzioni relative ai coltivatori diretti e agli imprenditori agricoli.

Questa norma ha destato enorme indignazione, soprattutto considerato che servirà in parte a finanziare proprio quegli 80 euro in più in busta paga con cui l'attuale Governo ha fregiato l'attuale reggenza.

In sede di approvazione della legge di Stabilità, il Movimento 5 stelle ha presentato un ordine del giorno volto a ribadire l'inopportunità di tale norma.

A questo va aggiunto l'invito dell''Associazione Nazionale dei Comuni, con una lettera del 17 dicembre indirizzata a tutti i Sindaci del Lazio, a dare il proprio assenso, gratuitamente, al ricorso amministrativo avverso il procedimento di calcolo adottato dal DM 66/2014.

Riteniamo opportuno che il Comune di Genzano aderisca a pieno titolo a questa iniziativa entro il termine ultimo dell' 11 gennaio e dia un forte segnale contro l'ennesima vessazione perpetrata nei confronti dei cittadini.

Certi di positivo riscontro e che venga accolta tale istanza, auguriamo un felice 2015.

Genzano, 5 Gennaio 2015

MoVimento 5 Stelle - Genzano di Roma

--------------------------------------------
Prontamente la Segreteria del Sindaco cortesemente ci risponde :

Da: Sindaco
Date: 5 gennaio 2015 16:11
Oggetto: R: Invito al Sindaco ad aderire al ricorso contro IMU su i terreni agricoli.
A: MoVimento 5 Stelle Genzano di Roma


Buon pomeriggio,

la questione da voi indicata è stata oggetto di discussione della giunta che si è svolta questa mattina. La delibera per l'affidamento dell'incarico professionale in favore del prof. Enrico Michetti del Foro di Roma, per la rappresentanza e difesa in giudizio dell'ente nel procedimento di ricorso al Tar del Lazio avverso il D.M. del 28/11/2014 (così come indicato dall'Anci Lazio), verrà approvata giovedì 8 gennaio.

Ringraziando per la segnalazione, inviamo distinti saluti.

La segreteria del Sindaco

--------------------------------------------


Genzano di Roma - 

Chiedi e ti sarà dato.
Lo sai che puoi destinare l'8x1000 all'edilizia scolastica? Basta che il Sindaco compili l'apposito modulo !


Ci sarà tempo fino a un mese dopo la pubblicazione dei moduli sul sito del governo, per accedere ai Fondi per l'edilizia scolastica derivanti dall'8x1000 sull'IRPEF, cosa che più volte abbiamo chiesto a questa Amministrazione.

Il Consiglio dei Ministri il 30 ottobre 2014 ha approvato in via definitiva un regolamento che modifica ed integra la precedente normativa in materia di criteri e procedure per l'utilizzazione della quota dell'otto per mille dell'IRPEF devoluta alla diretta gestione statale.

scuola.jpg

Con queste modifiche il Governo si adegua a quanto previsto dalla legge di stabilità per il 2014 che, all'articolo 1, comma 206, innovando la disciplina della destinazione della quota prevedendo l'aggiunta alle quattro tipologie già previste di una quinta tipologia costituita da :

RISTRUTTURAZIONE, MIGLIORAMENTO, MESSA IN SICUREZZA, ADEGUAMENTO ANTISISMICO ED EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI IMMOBILI DI PROPRIETÀ PUBBLICA ADIBITI ALL'ISTRUZIONE SCOLASTICA.

MoVimento 5 stelle - Genzano di Roma


Genzano di Roma - 

​Da mesi il Movimento 5 stelle di Genzano di Roma sta portando avanti una serie di istanze relative alla sicurezza nelle scuole che però non trovano riscontro pratico rispetto alle risposte indirettamente ricevute.

Nel consiglio comunale di luglio, il sindaco Gabbarini ha fatto menzione di "alcune persone" che hanno sollevato la questione, con riferimento alla campagna informativa che il M5S stava facendo, promettendo sopralluoghi e provvedimenti che a due mesi dall'inizio delle scuole rimangono aria fritta.

INsicura.jpg

Insomma le cose di sempre. Oramai ci hanno abituato a passerelle inconcludenti, si veda quella in discarica senza prendere una posizione sul biogas o sulla discarica di Velletri, che sono poi solo un viatico di raccolta consensi.

Come il caso dell'assessore Mancini che manca gli appuntamenti di sopralluogo nella scuola Manzoni dove, a seguito della richiesta di tramezzatura di una parte, ha visto un'intera classe spostarsi presso i locali della biblioteca dove, ci segnalano, i bambini degli ultimi banchi per prendere postazione, sono costretti a passare sotto i banchi, in spregio di ogni norma di sicurezza o antincendio.

Le parole democristiane non bastano più. Abbiamo raccolto oltre 500 firme affinché si faccia chiarezza sull'agibilità nelle scuole genzanesi e si prendano provvedimenti seri.

La lettera di accompagnamento e le firme raccolte presso i nostri banchetti in questo periodo, sono stati protocollati questa settimana, per cui ora stiamo a vedere quali altri panegirici ci verranno offerti.

Ci si lamenta della mancanza di fondi, ma quelli del CIPE, a detta di alcune forze politiche in Consiglio, sono stati stanziati (circa 500 mila euro) ma il Comune non provvede alla redazione della documentazione richiesta per esigere tale credito.

Lo stesso apparato amministrativo e politico che fa capo a Gabbarini, non ha provveduto a richiedere i finanziamenti previsti, per l'edilizia scolastica, nel precedente "Decreto del Fare", (ma a Genzano di preferisce il passeggiare ma NON fare) lasciando scadere tutti i termini e non ha, come da noi suggerito, nemmeno fatto alcuna campagna per indicare come l'8x1000 possa essere destinato proprio alle ristrutturazioni dei luoghi dell'educazione dei nostri figli.

Se, a questa già tragica lista di occasioni mancate, aggiungiamo i fondi per la valutazione strutturale degli edifici strategici (Ordinanza della Presidenza del Consiglio numero 3274 del marzo 2003) e quelli per l'adeguamento sismico e messa in sicurezza previsti dall'ordinanza OCDCP 52/2013 che non sono mai stati richiesti, la totale assenza di una politica di prevenzione e sicurezza di questa amministrazione ci appare drammaticamente inquietante.

Promesse non mantenute
, parole al vento e genitori messi in attesa e pendenti dalle labbra di fantomatici provvedimenti che non arrivano e che fanno passare da brutti e cattivi coloro che li tirano fuori con insistenza.

Intanto un nuovo anno scolastico è iniziato e attendiamo le prossime riunioni di genitori che verranno chiamati a tinteggiare (fatto gravissimo e speriamo siano almeno assicurati), la prossima carenza di materiali di cancelleria o sanitari (carta igienica), i prossimi calcinacci in caduta, i prossimi soppalchi pericolanti, le prossime chiazze di muffa che impediscono l'uso dei locali.

Speriamo non si faccia fare ai plessi scolastici la stessa fine del Teatro Comunale, dell'anfiteatro dell'Oasi, dei giardini del Parco Sforza e delle pentime del Lago e delle strade-mulattiere.
A meno che in futuro non serva un nuovo centro anziani per raccattare qualche voto in più.

MoVimento 5 Stelle - Genzano di Roma

La DIpartita di Genzano


Genzano di Roma - 

.

DIpartita.Genzano.jpg

Appreso con giubilo l'inutile notizia del ricompattamento del Pd, divertiti dall'inizio della campagna elettorale dove pseudo liste civiche, appartenenti alla maggioranza, attaccano l'amministrazione (quindi se stesse), meravigliati dalle ultime dichiarazioni in consiglio comunale (quello di luglio), nulla di nuovo sotto il sole per quanto attiene la sicurezza. Se continuano imperterriti i proclama politici, Genzano sprofonda nel degrado e dà forti segni di cedimento.
E' questo che i Genzanesi si aspettavano ? Dov' è la Città giardino tanto propagandata ? Dove la svolta? e il cambiamento?

Scuole:
Abbiamo colpito nel segno la maggioranza con la raccolta di centinaia di firme per chiedere la verità sull' agibilità e la sicurezza degli edifici scolastici.
Il Sindaco non ha potuto tacere nell'ultima riunione consiliare e con le solite acrobazie retoriche ha dato la solita risposta:
"I soldi non ci sono !", però non ha spiegato l'occasione persa per accedere ai finanziamenti"scuole sicure" che potevano permetterne la messa in sicurezza.
La colpa è sempre degli altri, ma di chi ? Sono decenni che questi personaggi amministrano ( male ) Genzano.
Ora hanno promesso dei generici "sopralluoghi", intanto le aule sono state ritinteggiate dai genitori.
Laddove manca il governo sopperiscono i Cittadini? Ci sembra assurdo.
Restano quindi tutti i problemi strutturali mentre si avvicina il termine ultimo del 30 settembre per accedere ai fondi dell'8x1000 per l'edilizia scolastica che però necessita di un piano di emergenza comunale che ancora non c'è.
Perderemo anche questa occasione ? Speriamo di no !

Palazzo Sforza Cesarini:
Un patrimonio di tutti i Genzanesi sfruttato malissimo: da una parte costosissimi eventi senza ritorno economico, dall'altra pericolosi segnali di degrado come la frana del costone che è finita nella fontana all'interno del Parco oggi visitabile solo in parte laddove furono male investiti tanti NOSTRI soldi.

Via Perino:
E' necessaria la bonifica delle pentime usate come discarica di materiali pericolosi e la messa in sicurezza della strada prima che si verifichino ulteriori gravissimi incidenti.
L'area è abbandonata a se stessa, senza nessun tipo di controllo e prevenzione, con l'arrivo delle piogge frane e smottamenti ne peggiorano la condizione.
Le interrogazioni fatte in Regione sull'abusivismo decennale dell'area sono sotterrate in un cassetto chiuso a chiave e il Comune fa finta di nulla.
L'inizio dei lavori resta solo una delle tante promesse di questa amministrazione, perché di delibere in merito non ne abbiamo viste.

Strade e parcheggi:
I Cittadini pagano la TASI con aliquota massima per avere al posto delle strade delle mulattiere.
In periferia, ai Landi ma anche in centro, numerosi Cittadini denunciano cadute rovinose e automobili danneggiate, le strisce blu, lucenti su strade sporche e piene di voragini, falcidiano le gambe a residenti e commercianti con quest'altro balzello, mentre di tariffa agevolata non se ne parla.

Decoro Urbano:
Le nostre denunce di rifiuti abbandonati in strada, di abusivismo urbano diffuso ( locali commerciali diventati abitazioni, appropriazioni indebite di aree pubbliche ) il teatro pluri-inaugurato e vandalizzato che resterà una cattedrale nel deserto, l'Anfiteatro dell'Oasi in fin di vita con mille pericoli, restano lettera morta.

Lo slogan che voleva far "RIpartire Genzano" è stato sostituito con il meglio appropriato "DIpartire Genzano".
Non esiste alcun piano di rilancio, non esiste programmazione, non c'è sviluppo ne progettualità turistiche.
Del Centro Commerciale Naturale neppure l'ombra, tranne le solite feste di paese.
Mancano meno di due anni alle prossime elezioni, e l'unica novità è la raccolta differenziata porta a porta che forse partirà per tutta la cittadina tra qualche mese, ma non ad ottobre come millantato.
Tre anni e mezzo per un piccolo passo avanti, per fare il secondo dobbiamo ancora attendere.

La cosa importante per questi politicanti è che il Pd si è ricompattato, per cui ora si devono necessariamente impegnare a scegliere i prossimi occupanti posti di potere e inventare nuove promesse per "gabbare" ancora una volta i Cittadini.

Per Genzano non hanno tempo da perdere !
La "svolta buona", "passo dopo passo", campa cavallo che arriverà !


Genzano di Roma - 

LETTERA APERTA AL SINDACO DI GENZANO DI ROMA SULL' AGIBILITA' DELLE SCUOLE

2014.07.Scuola5 copia.jpg

Egregio Sindaco,
usiamo il mezzo epistolare perché sappiamo che Le è molto caro per farsi propaganda, viste le passate missive da Lei inviate al Presidente Grasso, al Ministro Alfano e al Presidente Renzi. Ovviamente mai tornate indietro con risposte.
Siamo coscienti che anche questa nostra cadrà nel vuoto. In ogni caso ci proviamo.
Vorremmo manifestarLe il nostro forte dissenso e invitarLa all'utilizzo di un più accentuato buon gusto quando si tratta della sicurezza dei cittadini di cui Lei è il maggiore responsabile vista la carica che ricopre. La sua solita passeggiata, stavolta nelle scuole, che ha preceduto dichiarazioni sull'inizio delle ristrutturazioni per gli edifici, l'abbiamo trovata di cattivo gusto, come di pessimo sono stati i suoi plausi verso i genitori che si stavano occupando della tinteggiatura delle pareti.
Non ci risulta debba essere un padre o una madre deputato/a a tale compito, bensì l'amministrazione comunale e il fatto che questi si sostituiscano a Lei, denota sì il loro senso civico, ma contemporaneamente la Sua noncuranza.
Da mesi stiamo cercando di chiederLe se le scuole sono dotate di certificati di agibilità e sicurezza, ci risponde cortesemente?
Sistemare due finestre non vuol dire ristrutturare, ma rattoppare.
Ci risultano Sue lamentele sul fatto che non ci siano fondi a disposizione, ma Le abbiamo chiesto se ha presentato progetti per accedere al fondo previsto dal decreto del "Fare" del 2013 per cui aveva tempo fino a fine aprile 2014. Lo ha fatto?
Abbiamo poi scoperto che esistono altri fondi che la Protezione Civile gira alla Regione proprio per la valutazione strutturale sugli edifici strategici (Ordinanza della Presidenza del Consiglio numero 3274 del marzo 2003), tra cui, oltre le scuole, ricade anche il Palazzo Comunale, cosa che dovrebbe interessarle anche fisicamente da vicino.

Abbiamo controllato e il Comune di Genzano di Roma non risulta aver presentato domanda, come mai?

Esistono poi altri fondi per l'adeguamento sismico e messa in sicurezza previsti dall'ordinanza (OCDCP) 52/2013. Allora, vista la sua ben nota solerzia, ci siamo detti che sicuramente quelli, che ricadono nel bel mezzo del Suo mandato, li avesse richiesti.
Purtroppo siamo rimasti delusi anche stavolta.

Questa seconda ordinanza prevedeva anche i fondi per studi di microzonazione per alcuni tipi di zone sismiche, tra cui quella in cui ricade Genzano, che servono proprio a verificare lo stato del territorio relativamente a potenziali calamità. Anche qui il buio.
Scavando scavando, altre interessanti domande vorremmo porLe. Questi fondi che abbiamo appena menzionato hanno necessità di presentazione di una sorta di censimento dello stato strutturale per cui la Regione aveva mandato alla di Lei attenzione gli specifici moduli.
Non risultano mai tornati indietro ed erano prerogativa per entrare nella graduatoria per ottenere le risorse economiche.
Come mai non ha adempiuto a questo precetto peraltro obbligatorio?
Sappiamo che può consegnarlo anche oggi, ma la preclusione ai fondi è diventata oramai cosa certa. Altro treno passato.
Basta? Nemmeno per sogno.
Come Lei sa perfettamente, la Legge 100 del 2012 prevede che i Comuni debbano obbligatoriamente dotarsi di piani di emergenza comunale.
Questi sono utili per avere una mappatura territoriale legata ad antropizzazione e fattori di rischio che consenta poi interventi efficienti in caso di calamità e sua prevenzione. Sono anche una condizione necessaria per richiedere fondi in caso di necessità di ricostruzione a seguito di fenomeni ambientali devastanti. Sappiamo bene che ne è a conoscenza perché Genzano non ha un piano di emergenza comunale per cui non avrebbe diritto ai soldi per la ricostruzione in caso di necessità (facciamo i dovuti scongiuri).
Meno male che ha provveduto, caro Sindaco, a mettere le cose a posto.
Ha stanziato infatti 15 mila euro per redigere il piano la cui gara è stata vinta dalla NIER INGEGNERIA SPA e la cui assegnazione è avvenuta con determinazione dirigenziale del 13 agosto 2013.
Come mai però a distanza di un anno ancora non si vede questo documento?
Siccome per redigerlo bisogna analizzare anche il piano regolatore, non è che la cosa svelerebbe alcuni altarini edilizi?
Ci perdoni la lunghezza di questa lettera, ma veramente ne abbiamo fin sopra i capelli delle sue passeggiate di rappresentanza. Lo ribadiamo alla fine perché sappiamo anche come ci potrebbe rispondere, qualora per una volta si volesse degnare. Ci direbbe che insieme ai comuni di Ariccia, Albano, Castel Gandolfo, Nemi e Lanuvio ha sottoscritto un Regolamento Intercomunale di Protezione Civile. Questo ci fa doppiamente sorridere.
Primo perché è quantomeno bislacco sottoscrivere un regolamento di protezione civile in assenza di un piano di emergenza comunale e di protezione civile, ovvero è comico avere un regolamento su qualcosa che non esiste.
Secondo, notiamo come anche gli altri comuni che hanno sottoscritto tale regolamento siano privi del piano di emergenza previsto dalla legge e tra loro ci sono anche i comuni che maggiormente si affacciano sui nostri laghi che, guarda caso, insieme alle scuole, hanno bisogno di lavori strutturali seri e di una mappatura di controllo.
Visto che tutto questo se l'è perso per strada, come peraltro tante tante cose durante la sua pigra reggenza, almeno inizi una campagna di informazione per destinare l'8 x mille alla ristrutturazione scolastica così come indicato dalla Presidenza del Consiglio, a seguito dell'approvazione di un emendamento del M5S (immagino sia per questo che tergiversa ma c'è tempo fino al 30 settembre ) visto che ne ha facoltà. Oppure non sapeva nemmeno questo?
Noi intanto continuiamo la raccolta firme, oramai centinaia, per chiedere se le scuole sono agibili. Per favore ci dia segnali di trasparenza e sincerità, se riesce.

PS:
Sabato 26 Luglio siamo con il nostro banchetto in Piazza IV Novembre fronte Piazza Frasconi.
La raccolta firme continua in Piazza e online per chiedere al Comune di pubblicare i certificati di agibilità.
Venite a trovarci e a firmare !
Raccolta Firme ONLINE : http://goo.gl/s3YTzV

MoVimento 5 Stelle - Genzano di Roma

I candidati a Genzano di Roma

  • user-pic
    Alessandro Scoppoletti
  • user-pic
    Claudio Mariani
  • user-pic
    CRISTINA BERNARDI
  • user-pic
    Daniela Fattori
  • user-pic
    Daniele Lorenzon
  • user-pic
    dario d'amico
  • user-pic
    Elena Mercuri
  • user-pic
    Giggioneilsalumiere
  • user-pic
    Marco Fermanti
  • user-pic
    Maurilio Silvestri
  • user-pic
    silvia bongianni

Partecipa ai nostri eventi

Pagine