MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle
<<Il Movimento 5 stelle di Guidonia Montecelio contro i roghi a Stacchini
 
Il M5Stelle di Guidonia Montecelio, unitariamente alle altre forze interessate condivide e aderisce alle azioni fin qui intraprese dal Comitato di Villalba contro i roghi e gli inquinanti appestanti l'aria del territorio, individuabili non solo nell'area dell'ex-industria Stacchini (Bagni di Tivoli), ma nelle prossimità di quelle attività artigianali e industriali che a scapito della collettività, non si fanno scrupolo di disperdere i veleni prodotti in barba alla legge!
 
In tal senso, ci preme scindere la problematica sociale dell'occupazione abusiva dell'ex-Stacchini da parte di gruppi di esasperati e la problematica ambientale e di salute, originata dall'illegalità delle azioni, cercando di risolvere la prima in un ambito coerente con il  rispetto della persona, perseguendo nello stesso tempo la tutela ambientale.
 
Appoggiamo dunque sia l'esposto agli organi di polizia che  la richiesta di convocazione  di un Consiglio Comunale condiviso con il Comune di Tivoli,  esortando i cittadini del Comitato a proseguire nella loro attività di sensibilizzazione e coesione con tutti gli abitanti della zona, perché solo con la presenza di una cittadinanza attiva a salvaguardia del proprio territorio si può garantire la risoluzione e la prevenzione  di tali problematiche unitariamente con le forze politiche interessate.

stacchini.jpg

A pochi mesi dalle elezioni comunali, la portavoce a Consigliere Comunale Serenella Di Vittorio, lascia il suo incarico ad una nuova portavoce designata del Movimento seguendo la graduatoria di lista.

Le motivazioni della decisione, presa insieme a tutta la comunità a 5 stelle, è dovuta all'impossibilità di garantire la presenza che il ruolo richiede, senza che questa abbia ricadute negative sul lavoro ed inoltre , per l'impossibilità di rispettare quanto indicato nella "lettera d'impegno" del M5stelle, che prevede un'assidua presenza  alle sedute di Consiglio e delle Commissioni Comunali.

Le motivazioni di tale scelta potranno far sorridere chi è abituato a comportamenti assenteisti, o ancor più di sincero attaccamento alla "poltrona", tipica di una certa classe politica..

Diversamente, per chi aderisce al Movimento 5 stelle, il portavoce è considerato semplicemente come  uno "strumento" che porta in consiglio comunale la voce dei cittadini!  Un  intermediario che attraverso  il proprio contributo personale, culturale e professionale, elabora  idee e principi volti alla realizzazione del bene comune

Al portavoce uscente, Serenella, va il nostro ringraziamento unanime nell'aver dato seguito alla parola data e per il senso di responsabilità testimoniata che la vede già come attivista militante nel Movimento!

<<La sanzione dovrebbero pagarla di tasca propria gli amministratori che hanno permesso un sistema di gestione dei rifiuti disastroso>>.

Non usa mezzi termini Sebastiano Cubeddu, capogruppo M5S in Consiglio Comunale nella Città di Guidonia Montecelio per commentare la notifica della condanna da parte della Corte di Giustizia Europea all'Italia per la gestione di alcune discariche del Lazio, tra cui quella dell'Inviolata.

E' perfettamente inutile che la Regione Lazio cerchi di schivare il colpo puntando il dito sulle precedenti amministrazioni, oppure che il sindaco Rubeis sbandieri la chiusura della discarica avvenuta in piena campagna elettorale e dopo ben 5 anni di mandato: cercare giustificazioni tardive e scaricare le responsabilità su altri appare ancor più offensivo sia nei confronti dell'organismo europeo, e sia dei cittadini stessi che da decenni denunciano lo scempio della montagna di immondizia che da il benvenuto a quanti escono dal casello di Guidonia.

E sarebbe ancora più grave per i cittadini se si arrivasse alla fatidica e a nostro avviso pessima apertura dell'impianto TMB costruito all'Inviolata su falde acquifere inquinate e già oggetto di sequestro da parte della magistratura di Tivoli, che utilizza una tecnologia vecchia e obsoleta. La stessa Commissione Europea, a tal proposito, prescrive di dotarsi di impianti BAT, cioè realizzati con la migliore tecnologia disponibile. Noi siamo assolutamente contro ogni ipotesi di impianto all'Inviolata, ma con tale pronunciamento la Corte evidenzia l'assurdità di costruire un TMB che produce CDR, ora denominato  CSS all'interno del nostro parco archeologico e naturalistico, nient'altro cioè che balle da incenerire e altri rifiuti da buttare in discarica. Si perpetrerebbe la condanna per altri decenni della nostra città.

Il M5S di Guidonia Montecelio ribadisce la propria contrarietà ad ogni tipologia di impianto all'Inviolata, essendo anche nell'imminenza di conoscere l'esito del ricorso al TAR contro tale ipotesi e che vengano date risposte dall'europarlamento all'apposita interrogazione presentata a settembre scorso realizzata grazie al lavoro congiunto di tutto il gruppo consiliare con i rappresentanti dei cittadini a Bruxelles.

Non si ferma la "rivoluzione pentastellata": Risparmio per le famiglie e aumento della differenziata

"Chi più ricicla, meno paga", è questo il principio alla base della mozione presentata dal M5stelle nella seduta del Consiglio Comunale del 30 settembre scorso. Il principio enunciato è parte integrante dell'applicazione della tariffa puntuale per il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani che consente di modulare il contributo per ogni singolo utente a seconda del quantitativo di rifiuti indifferenziati prodotti, superando così l'attuale sistema poco equo della tassa sui rifiuti, calcolata in base alla superficie dell'immobile di residenza e al numero dei componenti il nucleo familiare. Ciò incentiva indubbiamente il cittadino ad impegnarsi nella differenziazione dei propri rifiuti e anche a produrne di meno.

< viene calcolata l'effettiva quota parte della famiglia per il ritiro dell'immondizia, premiando in questo modo le famiglie più virtuose>>.

Dal rapporto di Legambiente sui Comuni Ricicloni 2014, si legge che nelle centinaia di comuni italiani che riciclano più del 90% dei rifiuti, oltre i due terzi applica con successo la tariffa puntuale che consente di ottenere ottimi risultati non solo in termini di tutela dell'ambiente e della salute evitando che i rifiuti indifferenziati finiscano inesorabilmente in discarica o in inceneritore, ma anche economici, con un abbattimento dei costi di smaltimento e un conseguente aumento degli introiti derivanti dalla vendita dei materiali separati.

I consiglieri del M5S auspicano che tale iniziativa venga appoggiata da tutte le forze politiche presenti in Consiglio allo scopo di compiere un primo piccolo ma importante passo in avanti verso una collaborazione costruttiva orientata al miglioramento del nostro territorio ed un alleggerimento del carico fiscale per i cittadini.

Giornata impegnativa quella di venerdì scorso per i nostri consiglieri...in mattinata Consiglio Comunale e nel pomeriggio agorà con i cittadini e con l'europarlamentare Fabio Massimo Castaldo e la portavoce al parlamento Carla Ruocco tenutasi nell'ex sala consiliare.

"Oggi in Consiglio Comunale abbiamo evitato l'aggressione dell'aeroporto  di Guidonia!"  afferma soddisfatto Sebastiano Cubeddu, " nell'ambito della cessione dei beni demaniali prevista come punto all'ordine del giorno, il M5stelle è riuscito a far stralciare l'indicazione riguardante una porzione di terreno ricadente all'interno del sedime aeroportuale proprio nelle vicinanze della galleria del vento, su cui si progettava probabilmente un ampio parcheggio!" "Abbiamo sollevato un problema procedurale ed il Consiglio è stato sospeso per chiarire il punto".   E' già da tempo che  attraverso incontri anche con lo stato maggiore dell'aeronautica ci interessiamo della destinazione di questi terreni, che sono patrimonio storico della città e che devono essere oggetto di recupero e valorizzazione,. Dopo che i ruderi saranno messi in sicurezza potranno diventare  oggetto di un concorso internazionale di idee. "Siamo soddisfatti del risultato ottenuto e speriamo si proceda verso ciò per cui ci stiamo battendo: Guidonia deve conservare e valorizzare il suo patrimonio culturale!

In quest'ottica si orientano anche gli interventi di Giuliano Santoboni su altri due punti all'ordine del giorno, riguardanti  altri insediamenti urbani nel nostro territorio: " La Pianificazione Territoriale deve essere la nostra priorità. Abbiamo un Piano Regolatore risalente al  1976, a cui puntualmente vengono apportate deroghe. Le esigenze in questi anni sono cambiate e la visione deve essere più ampia. I vincoli alla nuova edificazione più che materiali, dovrebbero essere MORALI.   Il parco termale da voi proposto, che occuperà la zona che va dalla Triade fino ai magazzini Mauris, che nulla avrà di termale finchè la gestione delle acque farà capo al comune di Tivoli (almeno per i prossimi 18anni) è semplicemente l'ennesima opera di cementificazione di campagna romana, così come lo sarà la zona di Tormastorta, dove sono presenti importanti  ritrovamenti archeologici e con un valore naturalistico notevole. Noi votiamo NO su entrambe i punti " conclude il Consigliere.


Si è parlato inoltre di TMB e del nuovo impianto di Martellona progettato dall'AVR spa in accordo con la nostra Amministrazione , su cui il Movimento 5stelle ha già inviato una lettera alla provincia per chiedere una valutazione dei fattori escludenti presenti nella zona (ospedale, ASL, centro commerciale e scuole già in progetto nella zona)  per consentire di operare la scelta più giusta per la localizzazione di questa nuova "Industria" , così ribattezzata dal nostro sindaco, possibilmente al di fuori del nostro già martoriato territorio.

<<Quello che il Sindaco ha negato fino all'ultimo è finalmente assodato: l'inquinamento della falda, purtroppo non solo è confermato ma è totalmente imputabile alla cattiva gestione della discarica!! -  afferma il portavoce Consigliere Comunale M5S Serenella Di Vittorio - e quindi deve essere applicato il principio sancito dall'Unione Europea secondo il quale CHI INQUINA, PAGA!>>

EcoItalia, la società che gestisce la discarica dell'inviolata, già "invitata" in precedenza dall'ARPA Lazio e dalla Provincia ad eseguire operazioni di bonifica dell'area in oggetto, è stata sollecitata di nuovo durante la Conferenza dei Servizi tenutasi presso gli uffici comunali il 23 settembre, ad intensificare gli interventi già in atto ritenuti da ARPA Lazio insufficienti:AUMENTARE la presenza dei "pozzi spia" in un'area ben più vasta del semplice perimetro della discarica, POTENZIARE il sistema di drenaggio e raccolta del percolato ed ADEGUARE il sistema di copertura della discarica (Capping) già previsto estendendolo a tutti gli invasi della discarica.

Presenti oltre alcuni rappresentanti del CRA di Guidonia e Fontenuova, ARPA Lazio e ASL RMG, anche i portavoce consiglieri del M5S Serenella Di Vittorio e Giuliano Santoboni.

Già nel 2011 con un Ordinanza del 2 dicembre, la Provincia di Roma diffidava il gestore della discarica ritenuto responsabile della contaminazione "ad adottare i necessari interventi di messa in sicurezza, di emergenza/urgenza di bonifica e ripristino ambientale rispetto alle acque soggiacenti la discarica così come previsto del D.lgs. 152/2006 al fine di ricondurre le acque al di sotto dei valori limite di cui alle CSC",  ma la cosa evidentemente è rimasta lettera morta.

<<Ad oggi la situazione è rimasta purtroppo invariata e l'inquinamento risulta essere ancora ai medesimi livelli - continua Di Vittorio - Alla luce di questi dati oltre ad attendere impazientemente il programma degli interventi per la messa in sicurezza ed un piano di bonifica, auspichiamo che venga impedita la realizzazione di qualsiasi impianto produttivo in questa zona, in virtù  delle designazioni regionali che, escludono la creazione di nuovi impianti per rifiuti su aree inquinate soggette a bonifica ambientale, come si evince dalle indicazioni contenute al punto 16.8.1 del Piano di Gestione dei Rifiuti della Regione. Invece Rubeis che cosa afferma in conclusione?... "Il MIO impianto TMB si realizzerà comunque!!>>
 
Sindaco, ma chi altro deve intervenire, oltre l'ARPA Lazio, IL MIBAC e la procura di Tivoli (che già si è pronunciata mettendo l'impianto sotto sequestro), per farle capire che quella zona oltre ad aver bisogno di essere "urgentemente bonificata", deve essere rispettata e messa al servizio dei cittadinitrasformandola - così come previsto - in un Parco e non in un sito produttivo???

Conclude la consigliera pentastellata: <<Continueremo ancora, in commissione ambiente, in consiglio ed in tutte le sedi opportune, a portare avanti questa battaglia, a cui questa amministrazione, continua ostinatamente, quanto incomprensibilmente, ad opporsi!!!!>>
Si terrà domani venerdì 26 settembre, alle ore 18, presso l'ex Sala Consiliare sita in Via Baden Powell, un incontro con i nostri portavoce nelle istituzioni Fabio Massimo Castaldo e Carla Ruocco. Invitiamo la cittadinanza tutta a partecipare, sara' l'occasione per parlare di temi locali, nazionali ed europei e conoscere l'attivita' dei nostri portavoce in Comune.
 
Vi aspettiamo numerosi!!
M5S Guidonia Montecelio



Venerdì 26 settembre

Notiziario settembre

Volantone A4 luglio 2014

Volantino attività in consiglio comunale

attività in consiglio comunale.jpg

Thumbnail image for logogruppoconsiliare.PNG

Il sottoscritto Giuliano Santoboni, in nome e per conto del Movimento Cinque Stelle di Guidonia Montecelio, vista la Determinazione Dirigenziale n. 23     del  30/01/2014   emessa dal Dirigente Area IV del Comune di Guidonia Montecelio avente in oggetto: "Affidamento dei servizi di supporto tecnico -amministrativo finalizzato alle istanze di sanatoria edilizia per un periodo di tre anni";

  • visto il capitolato speciale prestazionale, di cui al punto 3 del deliberato stesso;
  • visti i recenti trasferimenti di tecnici dall' Area IV presso altre Aree, operati dal Dirigente;
  • viste le recenti assunzioni di tecnici, operate dall'amministrazione comunale
  • visto l'abnorme mole di pratiche non gestite da anni che hanno portato alla situazione attuale

intende segnalare alle autorità competenti il tentativo in atto, da parte della Dirigenza dell'Area IV del Comune di Guidonia Montecelio, di affidare ad una ditta il procedimento relativo alle istanze di sanatoria. Tale orientamento, qualora andasse a termine, costituirebbe un inutile sperpero di denaro pubblico in quanto, a fronte di un introito previsto di 3 milioni di euro circa graverebbe sulle casse comunali per 990 mila euro (un terzo!!), che tradotto nelle circa 2200 domande di sanatoria giacenti (stima al massimo), farebbe costare ogni pratica 450 euro. Utilizzando un sistema di incentivazione ai dipendenti comunali che già in passato hanno gestito lavori di questo genere e che attualmente si trovano a lavorare in altri settori, si risparmierebbero centinaia di migliaia di euro venendo anche incontro alle giuste istanze del personale interno.

Si chiede quindi di riconsiderare completamente l'opportunità di affidare un servizio tanto essenziale per l'amministrazione comunale a una ditta esterna a  condizioni economiche tanto gravose per l'amministrazione, in quanto la spesa prevista non  rientra nei principi di congruenza propri del buon andamento della pubblica amministrazione, come recentemente ribadito dalla legislazione in merito alla "spending review" che appare in contrasto con il principio di razionalizzazione ispiratore della stessa (art. 16, commi 4, 5 e 6 -Contenimento delle spese in materia di impiego pubblico) della legge n.111 dell'11 luglio 2011 (Disposizioni urgenti di stabilizzazione finanziaria) di conversione del decreto legge n.98 del 6 luglio 2011 per l'attuazione del Piano Triennale e/o Annuale di Razionalizzazione della spesa pubblica, principio recepito dalla stessa amministrazione comunale con Delibera di Giunta n.39    del 31.03.2014;

Si chiede inoltre di verificare il numero di pratiche espletate nel progetto sperimentale in corso con la Società SSDI e di appurare se tutti gli obblighi contrattuali siano stati rispettati dalla stessa.

Infine si chiede alle SS.LL. in indirizzo di adottare, previa verifica di quanto enunciato, tutti i provvedimenti necessari, per quanto di propria competenza, ad  assicurare il rispetto dei principi di buon andamento della pubblica amministrazione con particolare riferimento al contenimento della spesa pubblica anche in funzione del non ripetere in futuro le condotte che hanno portato alla situazione odierna sull'accumulo di pratiche.

 

Guidonia Montecelio, 16/09/2014

 

 

Giuliano Santoboni

(Giulianos@gmail.com)


Sperpero di denaro pubblico 16/09/2014 

in 

Atti Consiliari



logogruppoconsiliare.PNG

 All'Ill.mo Sig. Presidente del Consiglio Comunale

 di Guidonia Montecelio

 Sede

Guidonia Montcelio 19/09/2014


Il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle di Guidonia Montecelio intende presentare una mozione avente per oggetto "Tariffa puntuale con un risparmio reale" da inserire all' O.D.G. del primo consiglio comunale utile.

Il testo della mozione è attualmente in fase di elaborazione, ci riserviamo quindi di renderla disponibile nei giorni immediatamente successivi al ricevimento della presente richiesta.

Atti Consiliari


Pagine

Newsletter

Newsletter

I Portavoce

Diretta Consiglio

Ultimi Video

Notiziario

Categorie

Prossimi eventi