MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Dicembre 2015

Nonostante la sospensione della conferenza dei servizi, i ricorsi​ e​ le mancate autorizzazioni da parte del MIBACT domani mattina tecnici regionali e delle imprese di Cerroni faranno un collaudo all'impianto TMB dell'Inviolata, preludio ad un apertura che loro evidentemente vedono come sicura e imminente.

Ieri è stata presentata un'interrogazione ​alla Regione a firma ​del portavoce  M5S ​Devid Porrello nel quale si chiede come mai si sia arrivati ad un collaudo nonostante  "le numerose illegittimità emerse nel corso del procedimento regionale di autorizzazione allo svolgimento dell'attività dell'impianto"​.

Il M5S comunale, regionale e nazionale è da sempre COMPATTAMENTE CONTRARIO alla nascita di questo mega impianto obsoleto che produce balle di rifiuti da incenerire e moltissimi profitti per i soliti monopolisti dell'IMMONDIZIA​ e che è avallato e favorito ​da Zingaretti e Civita (PD) oltre che dall'amministrazione Rubeis o da quello che ne rimane.

Facciamo nostro l'appello del CRA per ritrovarsi domattina alle 9.30 su via dell'Inviolata per far capire a Regione, Comune e Cerroni che questo impianto costruito sulle falde acquifere inquinate non dovrà mai aprire i battenti.


collaudoTMB.png


In questi minuti a Villalba di Guidonia sta aprendo un bel negozio al 63 di Corso Italia che si chiama UN MONDO Surgelato

Di per se sarebbe già così una notizia positiva e interessante, in un periodo buio per il commercio e per la nostra Città.

L'altra cosa assolutamente FANTASTICA e concreta, è che è nato grazie alla caparbietà dei giovani proprietari e della disponibilità del Microcredito del M5S, un fondo creato per questo scopo dagli unici parlamentari che si siano tolti parte dello stipendio per restituirlo ai legittimi proprietari: i cittadini.


Oggi alle 17.30 io e alcuni amici andremo a fare tanti auguri al negozio, comprando anche qualcosina: è il modo migliore per continuare a sostenerli.

Movimento 5 stelle Guidonia Montecelio


microcredito-5-stelle-come-funzi.jpg


In quattro pagine di diffida argomentata e puntuale, il M5S di Guidonia Montecelio ha cercato di contenere tutta la rabbia dei cittadini che hanno dovuto sborsare aumenti della TARI fino al 30% in più rispetto all'anno precedente in forza di provvedimenti illegittimi, chiamando a rispondere  direttamente Sindaco ff il Dirigente e l'Assessore alle Finanze.

Dopo le 6.000 firme apposte alla petizione cittadina nella quale si chiede il ricalcolo della tariffa con gli unici criteri legittimi, cioè quelli dello scorso anno, il M5S torna a chiedere con gran forza e con sentenze alla mano di restituire ai cittadini quanto ingiustamente chiesto per determinare la tariffa dello smaltimento dei rifiuti.

<<Come annunciato in consiglio Comunale - spiega Sebastiano Cubeddu - la nostra diffida indica i criteri oggettivi, le norme e la giurisprudenza di riferimento che evidenziano l'irretroattività dei provvedimenti adottati dall'Amministrazione e l'illegittimità degli aumenti disposti dal 1' gennaio 2015.

Se non hanno voluto sentire la nostra voce prima, ora dovranno farlo per forza perché li chiamiamo e li chiameremo a rispondere personalmente di eventuali rivalse dei cittadini tartassati>>


Qui la diffida


taridiffida.png


La base del MoVimento 5 Stelle di Guidonia Montecelio respinge la proposta di dimissioni sottoposta dal portavoce Sebastiano Cubeddu, invitandolo a proseguire il mandato conferito dagli elettori.

L'Assemblea dei cittadini ha ritenuto che, in questo momento, la priorità sia il perdurare dell'opposizione all'interno del Consiglio Comunale inducendolo allo scioglimento e controllandone l'attività affinché ciò avvenga.

"Così come ho accettato l'elezione, allo stesso modo accetto la volontà espressa dal MoVimento di cui è stato sempre mio intento essere portavoce. La maggioranza  dimostra un'evidente cecità politica verso le vicende che hanno caratterizzato la vita politica ed istituzionale di questi ultimi mesi di consiliatura - afferma il capogruppo pentastellato - ascoltare le riflessioni degli attivisti, le loro ragioni, la passione e la piena fiducia che hanno dimostrato ieri sera, ha alimentato ancora di più la mia indignazione, il mio senso di giustizia e la forza di continuare a lottare ancora all'interno del Consiglio affinché lo scioglimento avvenga al più presto e la città sia finalmente libera di esprimersi attraverso nuove elezioni."


DIMISSIONI.png


 

Oggi, come preannunciato (ma non correttamente riportato da alcuni media), sottoporrò le mie dimissioni alla base del MoVimento 5 Stelle, conformemente all'etica ed alle regole dello stesso.
Ciò perché il M5S non è un partito che decide nelle proprie "stanze" la linea da seguire, ma gli eletti sono "portavoce" dei cittadini ed è a seguito del confronto con questi che si assumono le decisioni.
Questo è il M5S!

Questa è la grande differenza con i partiti!
Pertanto, sarà compito dell'assemblea - che avrà luogo questa sera, dinanzi a tutti gli attivisti del M5S - decidere se accogliere o meno le mie dimissioni.

Rammento che il mio proposito di dimettermi è motivato dalla necessità di dare un segnale forte rispetto alla grave situazione politico amministrativa in cui versa il comune di Guidonia Montecelio, con un Sindaco da oltre quattro mesi agli arresti domiciliari e con ripetuti interventi dell'Autorità Nazionale Anti Corruzione - Anac (si vedano, in proposito, tutti i video relativi agli interventi del M5S in consiglio comunale e le azioni svolte sia presso l'Autorità Nazionale Anti Corruzione - ANAC - sia presso il Prefetto di Roma, per denunziare il reiterarsi di illegittimità e violazioni di legge che ad avviso del M5S non consentivano e non consentono il normale svolgimento della funzione pubblica ed il buon andamento della stessa ai sensi dell'art. 97 della Costituzione).

Un gesto emblematico, il cui intendimento è quello di insistere per lo scioglimento del Consiglio comunale di Guidonia Montecelio, spezzando le catene ad una situazione di degrado e di generale immobilismo politico istituzionale che danneggia gravemente la nostra Città.

Ove le dimissioni venissero condivise dalla base del MoVimento, non esiterò a depositarle.
Ove non venissero condivise, continuerò a svolgere la funzione insistendo in ogni sede ed in ogni occasione perché i consiglieri di maggioranza e di opposizione si dimettano consentendo lo scioglimento del Consiglio comunale, o perché sia il Prefetto ad intervenire in tal senso.
Ringrazio quanti hanno sostenuto e sostengono questo cammino.

1° dicembre 2015
Sebastiano Cubeddu

Archivio

Questa pagina è l'archivio dei post del mese di Dicembre 2015.

Novembre 2015 è l'archivio precedente.

Gennaio 2016 è l'archivio seguente.

Prossimi eventi