MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Agosto 2016

La contestata installazione dell'antenna di telefonia mobile nel centro storico di Montecelio - vero e proprio tormentone dell'estate monticellese - sembra essere giunta all'epilogo.

Dopo la sollevazione popolare e la sospensione dei lavori - a fine marzo - per la verifica della regolarità urbanistica dell'edificio dove era prevista la collocazione dell'apparato, il Comune, il 2 Agosto, ha sbloccato i lavori e l'antenna è stata [purtroppo] installata.

Il M5S con i suoi portavoce e gli attivisti è stato più volte a Montecelio direttamente sotto l'antenna per parlare con i cittadini e per fare chiarezza,antennaMontecelio.jpg e non certo propaganda, manifestando la propria contrarietà sulle procedure con cui è stato montato il ripetitore, evidenziando alcune mancanze emerse dallo studio degli atti che sono state prontamente riportate in commissione e direttamente al dirigente.

Ma i più fervidi oppositori all'installazione dell'antenna sono stati, soprattutto, alcuni rappresentanti del PD che hanno organizzato una vera e propria "battaglia persa" con tanto di raccolta firme, petizioni popolari e incontri urgenti con il commissario Marani ecc ecc ... Insomma, una rivisitazione - stile moderno - delle battaglie di Don Chisciotte contro i mulini a vento (anche se il protagonista del romanzo di Miguel de Cervantes era mosso da buoni principi).

A questo punto la domanda sorge spontanea... Perché tanto rumore per nulla se proprio il PD ha creato i presupposti affinché l'antenna potesse essere collocata tranquillamente in quest'area...? E la domanda che ci poniamo è del tutto legittimata dalla Deliberazione del Consiglio Comunale n° 22 del 28.03.2006.

Si legge nella deliberazione che proprio in quella seduta - avente per oggetto l'approvazione del Regolamento comunale del Piano delle Antenne - ben 19 consiglieri comunali (Giunta Lippiello) "con l'obiettivo di minimizzare l'esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici" approvarono all'unanimità il piano antenne per il Comune di Guidonia Montecelio che prevedeva, per l'area di Montecelio (cd. "Area Preferenziale 2"), la collocazione di impianti di telefonia mobile proprio nell'area che oggi viene fervidamente contestata dal PD stesso!!!

Ma la cosa che lascia ancora più perplessi e sconcertati è che tra i 19 consiglieri comunali saltano all'occhio alcuni nomi di consiglieri del PD - "nati, cresciuti e pasciuti a Montecelio" - che avrebbero dovuto, quantomeno, sindacare la scelta dell'area stabilita per la collocazione dei ripetitori nel centro storico di Montecelio e valutare l'opportunità di proporre una soluzione alternativa come avvenuto (grazie ad un emendamento presentato da uno di questi consiglieri di Montecelio) per le aree AP9 (centro abitato di Villalba) e AP3 (impianti sportivi ed aree sensibili di Villanova).

Insomma, ai cittadini di Montecelio, ancora una volta "cornuti e mazziati", non resta che subire l'ennesima conseguenza delle scelte "scellerate" di chi li ha rappresentati, sperando che non continuino ad abboccare a chi millanta di valorizzare questo bellissimo Borgo che ancora oggi non riesce ad ottenere la giusta considerazione che meriterebbe.

Grazie ad un emendamento al collegato alla finanziaria regionale a firma dei consiglieri del Movimento 5 Stelle alla Pisana e dopo venti anni di attesa vengono assegnati i compiti di gestione, sorveglianza e sviluppo dell'area del Parco dell'Inviolata ai nostri vicini del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili. Un risultato ottenuto grazie al costante lavoro delle associazioni ambientaliste locali che hanno trovato la giusta interlocuzione nel M5S locale e regionale per raggiungere un risultato concreto e tangibile.

Grande soddisfazione tra gli attivisti del gruppo di Guidonia Montecelio: <<Anche se si sono persi 20 anni di tutela del territorio, durante i quali l'Inviolata ha subito l'offesa della permanenza della discarica e della costruzione del TMB, siamo sicuri che questo sia il vero punto di partenza per il nostro parco>>.

Questo traguardo inoltre, costituirà un ennesimo colpo a quanti vedono l'area dell'Inviolata come una terra di conquista per cementificatori e monnezzari vari.

Per il Movimento 5 Stelle il Parco costituisce una risorsa inestimabile per il territorio che le amministrazioni guidoniane di destra e di sinistra non hanno mai capito né tantomeno apprezzato. Di sicuro, invece, rappresenterà un punto centrale e di rilancio del territorio per l'occupazione e l'ambiente nel programma elettorale che già in questo periodo si sta definendo per le amministrative della prossima primavera.


InviolataLucretili.png

Archivio

Questa pagina è l'archivio dei post del mese di Agosto 2016.

Aprile 2016 è l'archivio precedente.

Settembre 2016 è l'archivio seguente.

Prossimi eventi