MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Sviluppo

‪#‎infopoint_VILLANOVA‬ 
20 Giugno ore 16,30 - piazza S.Giuseppe Artigiano (VILLANOVA DI GUIDONIA)

Si parlerà di Legalità, Lavoro e Sviluppo!!!
Interverranno per il microcredito (Carla Ruocco), nazionale (Roberta Lombardi), mafia caput mundi (Marcello De Vito e Enrico Stefano), nuovo modello di città e di lavoro per Guidonia Montecelio (Giuliano Santoboni)


11407158_979444808755255_1829907871075384252_n.jpg

Presentate anche 2 interrogazioni contro la svendita del Bar di Montecelio ed i trasferimenti "irrituali" di personale comunale

E' stato approvato all'unanimità l'atto d'indirizzo proposto dal Movimento 5 Stelle per l'applicazione della tariffa puntuale sulla raccolta differenziata senza ulteriore aggravio dei costi per i cittadini che porterà la nostra città verso l'obiettivo concreto del risparmio per le famiglie e della virtuosità del ciclo dei rifiuti.

Sarà compito della commissione ambiente nei prossimi mesi studiare ogni aspetto ambientale ed economico per far decollare il progetto di avvio per l'adozione della tariffa, che ricordiamo è basata sul principio di "chi più differenzia, meno paga". Una grande vittoria, per il M5S Guidonia Montecelio e la cittadinanza tutta.

Sono state poi presentate due interrogazioni su questioni inerenti la legittimità di azioni poste in essere dall'amministrazione. Nella prima si chiedono le modalità con le quali si è arrivati all'alienazione di un immobile commerciale adibito a bar di proprietà comunale nella centralissima Piazza Bruno Buozzi di Montecelio direttamente al soggetto affittuario, e a quanto sembra anche moroso da anni. Si tratta di 51 mq svenduti al prezzo "evidentemente vile" di 45.000€ e sarà nostra cura la trasmissione degli atti e dei documenti che otterremo direttamente alla Procura della Repubblica e alla Corte dei Conti.

Nella seconda, invece, si entra nella carne viva della gestione della macchina amministrativa della nostra città: con Determina Dirigenziale 185/2014, si stabilisce il trasferimento e la sostituzione "inconsueta" del Responsabile delle procedure per la gara d'appalto di gestione del servizio delle mense scolastiche.Chiediamo le motivazioni con le quali non è stato seguito il corretto iter normativo e non si è tenuto conto della professionalità acquisita dal funzionario proprio in coincidenza, poi, della fase aggiudicativa dell'appalto e immediatamente dopo le elezioni amministrative.

Di entrambe i quesiti il M5S di Guidonia Montecelio sta predisponendo assieme ai portavoce alla Camera dei Deputati, delle interrogazioni parlamentari che possano aiutare a far piena luce sulle questioni che, se dovessero essere verificate, esprimono la faccia più deteriore e decadente della politica e per i quali dovranno essere valutati non solo gli aspetti di legittimità ma anche quelli di liceità delle azioni e degli atti.


 

    Oggi e' una giornata storica per la nostra citta'!! 
    E' stato approvato all'unanimita', in consiglio comunale, il nostro atto di indirizzo che impegna l'amministrazione ad adottare la Tia (tariffa puntuale per il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani).
    Presentata come gruppo consiliare M5S, in pochi passi il nostro portavoce consigliere Giuliano Santoboni spiega quello che sara' il risparmio reale, per i cittadini e per l'amministrazione comunale.

#‎TariffaPuntuale

Giornata impegnativa quella di venerdì scorso per i nostri consiglieri...in mattinata Consiglio Comunale e nel pomeriggio agorà con i cittadini e con l'europarlamentare Fabio Massimo Castaldo e la portavoce al parlamento Carla Ruocco tenutasi nell'ex sala consiliare.

"Oggi in Consiglio Comunale abbiamo evitato l'aggressione dell'aeroporto  di Guidonia!"  afferma soddisfatto Sebastiano Cubeddu, " nell'ambito della cessione dei beni demaniali prevista come punto all'ordine del giorno, il M5stelle è riuscito a far stralciare l'indicazione riguardante una porzione di terreno ricadente all'interno del sedime aeroportuale proprio nelle vicinanze della galleria del vento, su cui si progettava probabilmente un ampio parcheggio!" "Abbiamo sollevato un problema procedurale ed il Consiglio è stato sospeso per chiarire il punto".   E' già da tempo che  attraverso incontri anche con lo stato maggiore dell'aeronautica ci interessiamo della destinazione di questi terreni, che sono patrimonio storico della città e che devono essere oggetto di recupero e valorizzazione,. Dopo che i ruderi saranno messi in sicurezza potranno diventare  oggetto di un concorso internazionale di idee. "Siamo soddisfatti del risultato ottenuto e speriamo si proceda verso ciò per cui ci stiamo battendo: Guidonia deve conservare e valorizzare il suo patrimonio culturale!

In quest'ottica si orientano anche gli interventi di Giuliano Santoboni su altri due punti all'ordine del giorno, riguardanti  altri insediamenti urbani nel nostro territorio: " La Pianificazione Territoriale deve essere la nostra priorità. Abbiamo un Piano Regolatore risalente al  1976, a cui puntualmente vengono apportate deroghe. Le esigenze in questi anni sono cambiate e la visione deve essere più ampia. I vincoli alla nuova edificazione più che materiali, dovrebbero essere MORALI.   Il parco termale da voi proposto, che occuperà la zona che va dalla Triade fino ai magazzini Mauris, che nulla avrà di termale finchè la gestione delle acque farà capo al comune di Tivoli (almeno per i prossimi 18anni) è semplicemente l'ennesima opera di cementificazione di campagna romana, così come lo sarà la zona di Tormastorta, dove sono presenti importanti  ritrovamenti archeologici e con un valore naturalistico notevole. Noi votiamo NO su entrambe i punti " conclude il Consigliere.


Si è parlato inoltre di TMB e del nuovo impianto di Martellona progettato dall'AVR spa in accordo con la nostra Amministrazione , su cui il Movimento 5stelle ha già inviato una lettera alla provincia per chiedere una valutazione dei fattori escludenti presenti nella zona (ospedale, ASL, centro commerciale e scuole già in progetto nella zona)  per consentire di operare la scelta più giusta per la localizzazione di questa nuova "Industria" , così ribattezzata dal nostro sindaco, possibilmente al di fuori del nostro già martoriato territorio.

Thumbnail image for logogruppoconsiliare.PNG

Il sottoscritto Giuliano Santoboni, in nome e per conto del Movimento Cinque Stelle di Guidonia Montecelio, vista la Determinazione Dirigenziale n. 23     del  30/01/2014   emessa dal Dirigente Area IV del Comune di Guidonia Montecelio avente in oggetto: "Affidamento dei servizi di supporto tecnico -amministrativo finalizzato alle istanze di sanatoria edilizia per un periodo di tre anni";

  • visto il capitolato speciale prestazionale, di cui al punto 3 del deliberato stesso;
  • visti i recenti trasferimenti di tecnici dall' Area IV presso altre Aree, operati dal Dirigente;
  • viste le recenti assunzioni di tecnici, operate dall'amministrazione comunale
  • visto l'abnorme mole di pratiche non gestite da anni che hanno portato alla situazione attuale

intende segnalare alle autorità competenti il tentativo in atto, da parte della Dirigenza dell'Area IV del Comune di Guidonia Montecelio, di affidare ad una ditta il procedimento relativo alle istanze di sanatoria. Tale orientamento, qualora andasse a termine, costituirebbe un inutile sperpero di denaro pubblico in quanto, a fronte di un introito previsto di 3 milioni di euro circa graverebbe sulle casse comunali per 990 mila euro (un terzo!!), che tradotto nelle circa 2200 domande di sanatoria giacenti (stima al massimo), farebbe costare ogni pratica 450 euro. Utilizzando un sistema di incentivazione ai dipendenti comunali che già in passato hanno gestito lavori di questo genere e che attualmente si trovano a lavorare in altri settori, si risparmierebbero centinaia di migliaia di euro venendo anche incontro alle giuste istanze del personale interno.

Si chiede quindi di riconsiderare completamente l'opportunità di affidare un servizio tanto essenziale per l'amministrazione comunale a una ditta esterna a  condizioni economiche tanto gravose per l'amministrazione, in quanto la spesa prevista non  rientra nei principi di congruenza propri del buon andamento della pubblica amministrazione, come recentemente ribadito dalla legislazione in merito alla "spending review" che appare in contrasto con il principio di razionalizzazione ispiratore della stessa (art. 16, commi 4, 5 e 6 -Contenimento delle spese in materia di impiego pubblico) della legge n.111 dell'11 luglio 2011 (Disposizioni urgenti di stabilizzazione finanziaria) di conversione del decreto legge n.98 del 6 luglio 2011 per l'attuazione del Piano Triennale e/o Annuale di Razionalizzazione della spesa pubblica, principio recepito dalla stessa amministrazione comunale con Delibera di Giunta n.39    del 31.03.2014;

Si chiede inoltre di verificare il numero di pratiche espletate nel progetto sperimentale in corso con la Società SSDI e di appurare se tutti gli obblighi contrattuali siano stati rispettati dalla stessa.

Infine si chiede alle SS.LL. in indirizzo di adottare, previa verifica di quanto enunciato, tutti i provvedimenti necessari, per quanto di propria competenza, ad  assicurare il rispetto dei principi di buon andamento della pubblica amministrazione con particolare riferimento al contenimento della spesa pubblica anche in funzione del non ripetere in futuro le condotte che hanno portato alla situazione odierna sull'accumulo di pratiche.

 

Guidonia Montecelio, 16/09/2014

 

 

Giuliano Santoboni

(Giulianos@gmail.com)


Sperpero di denaro pubblico 16/09/2014 

in 

Atti Consiliari



logogruppoconsiliare.PNG

 All'Ill.mo Sig. Presidente del Consiglio Comunale

 di Guidonia Montecelio

 Sede

Guidonia Montcelio 19/09/2014


Il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle di Guidonia Montecelio intende presentare una mozione avente per oggetto "Tariffa puntuale con un risparmio reale" da inserire all' O.D.G. del primo consiglio comunale utile.

Il testo della mozione è attualmente in fase di elaborazione, ci riserviamo quindi di renderla disponibile nei giorni immediatamente successivi al ricevimento della presente richiesta.

Atti Consiliari

Spendere mezzo milione di euro per un marciapiede nei quartieri alti del consorzio privato di Parco Azzurro a scapito dei pulmini per malati e disabili, dei buoni acquisto di libri scolastici e del supporto a disoccupati e inoccupati.


Queste sembrano essere le intenzioni del duo Bertucci-Mazza (il capostipite, quello pensionato) in in un lungo, stancante e controverso consiglio comunale che lunedì 28 luglio 2014 ha visto l'approvazione di un bilancio che sembra non tener conto delle vere esigenze della città di Guidonia Montecelio, e soprattutto dei suoi abitanti.


Il Movimento 5 stelle già dai primi interventi del capogruppo Sebastiano Cubeddu e successivamente del consigliere Giuliano Santoboni ha evidenziato l'anomalia di trovarsi ad analizzare il bilancio preventivo in mancanza dell'approvazione del consuntivo che rendesse noto l'ammontare delle spese, la loro destinazione e le effettive disponibilità di cassa. Cosa ancora più singolare, la redazione in maniera sommaria e poco chiara di un importante documento, la Relazione Previsionale e Programmatica, che richiederebbe invece essere compilata secondo un particolare modello stabilito per legge proprio per consentire una vera elaborazione di un piano di sviluppo del nostro territorio. Continua Cubeddu: <<La Relazione dovrebbe assicurare la trasparenza dell'attività dell'Amministrazione nei confronti del cittadino-contribuente offrendo l'opportunità di comprendere in modo schematico le scelte fatte con i soldi pubblici. Era lacunosa e con alcune parti addirittura in bianco>>.


Altro nodo degli interventi dei nostri portavoce è stato quello sulla reale necessità di indebitamento dell'ente attraverso mutui per oltre 11 milioni con la Cassa Depositi e Prestiti che graverà sulle casse comunali almeno fino al 2043! <<In un momento di crisi, non si fa fronte alle necessità indebitandosi con mutui trentennali che pagheranno i nostri figli, ma risparmiando sulle spese superflue - spiega Cubeddu - come ridurre le consulenze esterne e cercando di distribuire equamente ai vari settori le risorse realmente disponibili>>.


A fronte di oltre 140 emendamenti sul supporto sociale alle fasce più deboli della popolazione, il presidente del consiglio comunale come primo firmatario e l'assessore alle finanze come profondo ispiratore, hanno presentato ad un'aula stremata da oltre 12 ore di lavori, una serie di emendamenti che hanno lasciato a bocca aperta per primi i loro colleghi di maggioranza e gli altri assessori presenti, che si guardavano in faccia stupiti mentre si snocciolavano questioni di "vitale" importanza quali appunto il mezzo milione per i marciapiedi, oltre che 3 milioni di euro per un "crematorio comunale" o ben 6 milioni per la "casa funeraria". Immediate le proteste da tutta l'aula, che a fronte di interventi chiarissimi sull'inopportunità delle proposte in un momento di crisi, faceva arretrare Bertucci dal proposito iniziale che, deludendo forse gli altri pochi firmatari, annunciava pubblicamente il ritiro degli emendamenti.


<<Siamo arrivati in consiglio per capire le reali intenzioni della maggioranza - afferma il capogruppo Cubeddu - e come nostro solito non volendo esprimere un pregiudizio, la posizione era quella di astenerci dalla votazione di un bilancio menomato e impossibile da comprendere. Evidentemente il provinciale "la Provincia di Roma" che ha speso invano titoli e opinioni in merito, non ha avuto la tenacia di attendere le considerazioni successive espresse alla luce di un attenta analisi da parte nostra, quando ho esclamato "VOTIAMO CONTRO" per manifesta cecità politico amministrativa di questa maggioranza>>.

 

All'esito della Conferenza dei Capigruppo del 3/7/2014 presso il Comune di Guidonia Montecelio, i presenti: Marco Bertucci, Presidente del Consiglio ed anche in rappresentanza di Forza Italia, Emanuele Di Silvio per il Partito Democratico, Aldo Cerroni per la relativa lista, Augusto Cacciamani per Nuovo Centro Destra, Sebastiano Cubeddu per Movimento 5 Stelle e Alessandro Messa per Fratelli d'Italia, preso atto della situazione che ha coinvolto i circa 50 dipendenti della Coop di Guidonia (presso il Centro Commerciale Tiburtino Shopping Center) i quali, senza essere stati preventivamente informati, così come accaduto per le relative rappresentanze sindacali, vedono concretizzarsi la possibilità di perdere il proprio posto di lavoro in conseguenza di un'operazione di cessione dell'attività commerciale da parte della Unicoop Tirreno in favore della Conad, tanto da indurli allo sciopero ed al ricorso ad ogni strumento idoneo ad esprimere il loro stato di agitazione,

CHIEDONO

formalmente e con il presente documento, ai soggetti interessati alle operazioni di cessione dell'attività commerciale, il rispetto delle normative lavoristiche e delle relazioni sindacali "assicurando e garantendo" il posto di lavoro ai dipendenti Coop coinvolti nelle vicende in applicazione, comunque, dell'art.2112 c.c.

Si fa riserva di convocare apposito Consiglio Comunale all'esito della riunione del Cda della Unicoop Tirreno che dovrebbe avere luogo lunedì prossimo ( 7 luglio 2014).

 

Guidonia, 3 luglio 2014

Conferenza dei Capigruppo del 3/7/2014.pdf


Solidarietà ai lavoratori UNICOOP TIRRENO, pronta

  Interrogazione ParlamentareM5S


Conferenza dei Capigruppo del 372014.jpg


Useremo tutti gli strumenti a nostra disposizione sia personali che istituzionali per difendere i lavoratori della Coop del Centro Commerciale Tiburtino - afferma il M5S di Guidonia Montecelio - Domani stesso faremo richiesta di un consiglio comunale straordinario e urgente che possa prendere in esame la situazione e che abbia come punto principale all'ordine del giorno la formazione della commissione Lavoro. Chiederemo inoltre al Sindaco di accelerare la composizione della giunta assegnando prima possibile la delega all'occupazione. 

I cittadini e i consiglieri eletti del M5S di Guidonia Montecelio hanno partecipato sabato e domenica alla serrata con adesione del 100% organizzata dai dipendenti della Coop per manifestare tutta la loro preoccupazione per una situazione che potrebbe portare al licenziamento dei lavoratori in conseguenza della poco chiara vendita del negozio alla Conad. 

<Abbiamo investito della questione anche i nostri referenti regionali e nazionali - spiega Sebastiano Cubeddu, capogruppo M5S nell'assise guidoniana - perché sembra che Guidonia sia solo il primo di una lunga serie di punti vendita Coop a rischiare la vendita e il conseguente licenziamento del personale. Martedì incontreremo al Senato esponenti delle Commissioni Lavoro di entrambe le camere per illustrare la situazione di estrema gravità che si profila all'orizzonte. Grazie poi all'interessamento del Sindaco 5 stelle neo eletto di Livorno Filippo Nogarin abbiamo mandato anche una lettera scritta congiuntamente da noi e dai lavoratori che verrà consegnata ai delegati Unicoop Tireno che si riuniranno nella sede di Piombino con la richiesta esplicita di essere chiari con i lavoratori e di applicare i famosi "valori" che da sempre sono un vanto per la Coop>>.


Oggi, in occasione della prima seduta del Consiglio Comunale, alcuni lavoratori della COOP del Centro Commerciale Tiburtino ci hanno segnalato la grave situazione di cui sono vittime e che mette in grave rischio il loro posto di lavoro.

E' stata consegnata nelle nostre mani una copia di una comunicazione sindacale ufficiale per mezzo della quale si diffida la Coop Centro Tiburtino (UNICOOP TIRRENO) a prendere qualsiasi decisione che non sia stata preventivamente discussa e spiegata ai lavoratori e di rendere disponibili immediatamente informazioni in merito ad un'eventuale cessione del negozio con il conseguente LICENZIAMENTO di 50 impiegati.

Il M5S di Guidonia Montecelio esprime sin da ora piena solidarietà ai soci lavoratori coinvolti che attualmente si trovano in stato di agitazione ed di sciopero garantendo ogni intervento utile a livello istituzionale e politico affinché venga garantito il posto di lavoro e ricevano ogni tutela necessaria.
 
<<La difesa del lavoro è stata uno dei punti nevralgici di tutta la nostra campagna elettorale - spiega Sebastiano Cubeddu capogruppo M5S a Piazza Matteotti - e ricevere queste notizie il primo giorno di insediamento della nuova assise cittadina ci fornisce la misura di quanto la situazione dell'occupazione sia grave a Guidonia Montecelio. Abbiamo immediatamente dato ai lavoratori e alle famiglie coinvolte la nostra piena solidarietà e l'impegno a portare le loro istanze presso tutte le istituzioni locali e nazionali in cui il Movimento è presente e domani saremo davanti alla coop al Tiburtino a manifestare assieme a loro tutta la nostra vicinanza e tutto il nostro appoggio>>

Archivio

Questa pagina è l'archivio dei post nella categoria Sviluppo.

Servizi ai cittadini è la categoria precedente.

Trasporti è la categoria seguente.

Prossimi eventi