Diego Fusaro a JESI_06-11-2016_Video

| Sin comentarios


Diego Fusaro a JESI_06-11-2016_REFERENDUM COSTITUZIONALE: LE RAGIONI DEL NO


REFERENDUM: SCRIVONO LA RIFORMA IN UN MODO E LA RACCONTANO IN UN ALTRO...
Commento post faccia a faccia col PD della settimana scorsa.
Sono rimasto un po' sorpreso dal confronto con il capogruppo del PD. Mi aspettavo di trovare qualcuno che difendesse il contenuto della riforma. Invece, mi sono ritrovato in più passaggi del dibattito ad ascoltare un racconto differente da quanto riportato nel testo partorito dai padrini costituenti (padri mi pare un po' troppo) Renzi, Boschi, Verdini.
Come si fa ad esempio a sostenere che non è vero che verrà cancellato il diritto di votare il Senato, quando il nuovo articolo 57 prevede proprio che non saranno più i cittadini ma i consiglieri regionali ad eleggere i sindaci/consiglieri senatori?
Come si fa a dire che sono maggiormente favorite le leggi di iniziativa popolare quando la riforma prevede che venga triplicato il numero di firme necessarie per la loro presentazione e viene introdotto il concetto costituzionale di "LIMITE" alla loro discussione, rimandato per giunta a futuri regolamenti, tutti subordinati a discrezionalità politica?
Come si fa a dire che finirà il "rimpallo" delle leggi fra Camera e Senato dovuto all'attuale sistema bicamerale, quando invece questo passaggio continuerà, visto che il Senato verrà attivato sia sulle leggi che rimarrebbero di materia bicamerale, sia sulle altre, e che non esistono tempi certi per l'approvazione definitiva delle proposte di legge, a parte quelle indicate dal Governo ai sensi del nuovo art.72?
Come si fa a dire che i territori conteranno di più, quando nella riforma è scritto che la gran parte delle materie sulle quali oggi anche la Regione decide, diventeranno di competenza esclusiva dello Stato, con la possibilità del Governo di azionare addirittura la "clausola di supremazia" per avocare a Roma anche le poche materie residuali che rimarrebbero in capo alle Regioni?

Come si fa a parlare di risparmi di centinaia e centinai di milioni di euro o addirittura di miliardi, quando la Ragioneria Generale dello Stato ha quantificato un risparmio di circa 50/60 mln e, se va bene, noti economisti stimano appena 150mln di euro? (cfr Roberto Perotti sul lavoce.info)? Cioè ci darebbero poco più di un caffè all'anno, e si prednerebbero in cambio il nostro diritto di votare il Senato? Non vi sembra un pochino sfavorevole per noi cittadini questo vergognoso baratto?
La situazione paradossale del dibattito è stata che nel merito della riforma ci siamo dovuti entrare noi che ad essa ci opponiamo: ho potuto così parlare del falso e dannoso superamento del bicameralismo, della perdita di rappresentanza e di capacità di incidere dei cittadini, della estrema centralizzazione dei potere sull'esecutivo e su Roma, a scapito del Parlamento, delle regioni e dei territori, del grave rischio di perdita dei contrappesi istituzionali tipici delle democrazie, del rischio che il partito di governo possa controllare di fatto camera, senato, presidente della repubblica, corte costituzionale, presidenza del CSM, ecc... Ho così anche potuto smentire alcune false affermazioni scaturite nei dibattiti di questi giorni, come il fatto che in Italia serva un Costituzioni che permetta di avere più leggi e più velocità per approvarle (falso: ne abbiamo troppe ed i tempi sono brevissimi per leggi sbagliate spesso imposte dal Governo, il tutto indipendentemente da come è fatta la Costituzione ma solo in base alle priorità della politica).
E' sempre preoccupante quando politici propongono leggi sbagliate o dannose. E' inaccettabile quando fanno questo cercando di convincere che quelle leggi sono buone, raccontandole in maniera diversa da quello che c'è scritto.
La ratio che c'è dietro questa riforma è molto chiara: allontanare il popolo dal potere e dalle decisioni. Ecco perché questo attacco feroce alla Costituzione ed alla nostra sovranità piace tanto alla grande elite finanziaria: quella che considera i nostri diritti come "un problema"; quella che lavora incessantemente e quotidianamente ormai da 20/30 anni per rimangiarsi quei diritti che nel secolo scorso i nostri padri ed i nostri nonni hanno lottato per avere.
Ringrazio il quotidiano QdM per aver organizzato l'incontro.
L'invito che faccio è quello di esprimere il 4 dicembre un convinto NO come voto attivo, come un "NON RINUNCIO" ai miei diritti ed al mio futuro.
Un NO al "peggioramento" pericolosamente spacciato per "cambiamento" dalla accozzaglia di Governo che ha scritto la riforma e dagli insidiosi venditori di fumo che imperversano spudorati in questi giorni nei dibattiti televisivi più o meno manipolati.


#iodicono
#votaNO


Jesi, 01.12.2016
MASSIMO GIANANGELI
M5S JESI

PD vs M5S_Jesi, 23 novembre 2016, ore 21.15

| Sin comentarios


PD vs M5S
Mercoledì 23 novembre 2016, ore 21.15
Sala ex II Circoscrizione, Via San Francesco - Jesi

pd_vs_m5s_3.jpg

Questo referendum costituzionale vede contrapporsi due idee totalmente differenti di Paese e di futuro: quella del PD, dove tutto il potere è accentrato e i cittadini ed il Parlamento sono solo un "fastidioso corollario" al sacro dogma della "governabilità", e quella del M5S che crede invece che il popolo debba contare di più, che debba essere protagonista delle scelte e del proprio futuro, con la possibilità di partecipare ed incidere davvero nelle decisioni.

Due visioni chiare ed opposte: quella dei diritti intesi come un "problema", e quella che crede invece che i diritti sono fondamento per il benessere della nostra vita.

Per questi motivi il PD vuole modificare la Costituzione e noi del M5S invece vogliamo difenderla.
E, a mio parere, siccome il merito del nuovo testo costituzionale è indifendibile, spostano l'attenzione e tentano di trasformare il referendum del 4 dicembre in un voto politico pro o contro il grande capo Renzi e la sua dama costituente Boschi.

Fin dallo scorso maggio avevo pertanto dichiarato di essere disponibile ad un confronto pubblico "nel merito" con il capogruppo del PD.

Domani sera 23 novembre, finalmente, grazie all'iniziativa del quotidiano "QDM", ci sarà questo incontro alle ore 21.15 presso la Sala ex II Circoscrizione, Via San Francesco - Jesi.

Grazie a chi vorrà partecipare, invitare amici e conoscenti, condividere e passare parola...

Jesi, 22.11.2016

MASSIMO GIANANGELI
MoV 5 Stelle Jesi

UN ANNO DAL "SALVABANCHE"...

| Sin comentarios



UN ANNO DAL "SALVABANCHE"...


Oggi ricorre l'anniversario di uno dei gesti più aggressivi che lo Stato italiano abbia mai compiuto nei confronti del suo Popolo: esattamente un anno fa il governo Renzi e Banca d'Italia approvarono in una notte un decreto, il cosiddetto "Salvabanche", con il quale cancellarono in un colpo solo i risparmi di una vita di centinaia di migliaia di persone, per salvare la banca del papà della ministra Boschi, la stessa che con analoga arroganza politica vorrebbe scempiare la nostra Costituzione.
Gli ingordi di potere non si accontentano mai e per paura che il popolo li spedisca democraticamente a casa visto quello che hanno fatto, vogliono togliergli il diritto di votare e di esercitare la propria sovranità sconvolgendo più di 40 articoli della nostra Costituzione, da sempre definita una delle più belle del mondo.

Jesi, 22.11.2016

MASSIMO GIANANGELI
M5S Jesi

SIAMO PER IL NO...

| Sin comentarios

SIAMO PER IL NO...

Siamo per il NO perché questa riforma cancella il diritto di voto per il Senato nonostante rimarrà attiva la funzione legislativa di tale organo per moltissime materie. Se passa la "riforma" rimarrebbe il ping pong fra le due camere con una varietà complessissima di percorsi legislativi possibili, rendendo tutto più farraginoso ed attaccabile giuridicamente, con rischio di immobilismo del Parlamento. Il bicameralismo e più in generale, la Costituzione, non costituiscono la causa dei problemi del Paese che non ha bisogno di più leggi o di leggi più veloci, ma ha bisogno nel caso, di leggi(e di politici) migliori.

Con questa riforma si rafforzano in maniera preoccupante i poteri del Governo e si indeboliscono i poteri del Popolo e quelli di controllo degli organi messi nelle democrazie moderne a contrappeso del potere del Governo, dal Presidente della Repubblica, alla Corte Costituzionale, al CSM. Vengono allontanate le decisioni dal territorio accentrandole sul Governo centrale, rendendo sempre più difficile per i cittadini la possibilità di incidere.

La Costituzione e lo Stato nazionale sovrano costituiscono l'ultimo ostacolo a chi ha per i cittadini un progetto di sottrazione continua ed inesorabile dei diritti, conquistati nel secolo scorso con il scrificio dei nostri padri e dei nostri nonni: ecco perché questa "riforma", che assomiglia ad un attacco allo Stato ed alla democrazia, ricalcando addirittura in alcuni passaggi alcuni aspetti del progetto sovversivo della P2 di Licio Gelli, è appoggiata dalle grandi lobby economico finanziarie anche internazionali, dall'elite finanziaria mondiale ed europea e da tutti i soggetti che vedono nei diritti dei cittadini un problema, anziché il fondamento per la qualità della nostra vita.

Jesi, 21.11.2016

MASSIMO GIANANGELI
MoVimento 5 Stelle - Jesi

#iodicono
#votaNO


REFERENDUM COSTITUZIONALE
#iovotono
#votaNO

Volantino Camerano_18-11-2016.jpg
Stasera saremo a Camerano in un incontro pubblico organizzato dagli amici del gruppo M5S per parlare di Costituzione, entrare nel merito della cosiddetta "riforma" proposta da Rezni/Boschi/Verdini e per spiegare i motivi per i quali occorre opporsi con forza senza se e senza ma a questo attacco allo Stato ed ai diritti votando NO al referendum del 4 dicembre...

Vi aspettiamo

Grazie a chi vorrà passare parola ed invitare amici e conoscenti...

CONSIGLIO COMUNALE JESI 21.11.2016, ore 9

| Sin comentarios


CONSIGLIO COMUNALE JESI
21.11.2016, ore 9

consigliocomunale.jpg

Al seguente link è possibile scaricare il brogliaccio contenente le pratiche in discussione e votazione al prossimo Consiglio Comunale del 21.11.2016


https://app.box.com/s/egfl0glnrbqhp5tukbceio3cr5x8ete7


REFERENDUM COSTITUZIONALE - "LE RAGIONI DEL NO"
20 NOVEMBRE 2016, ore 17.30 Palazzo dei Convegni - JESI

volantino_Bagni-Cecconci_m5s-Jesi_21-11-2016.jpg

Il MoVimento 5 Stelle Jesi organizza un grande evento a Jesi domenica 20 novembre 2016 alle ore 17.30 a Palazzo dei Convegni, Corso Matteotti.

Sarà nostra illustre ospite la Prof.ssa Silvia Bagni, ricercatrice universitaria presso il Dipartimento Scienze Giuridiche dell'Università di Bologna. La studiosa ci darà un prezioso contributo per spiegare gli interessantissimi processi costituenti di alcuni paesi dell'America Latina, fondati sulla più ampia partecipazione di tutto il popolo e di tutte le categorie sociali. Sarà una testimonianza che darà ancora di più chiarezza in merito alla grave forzatura che invece sta avvenendo in Italia ad opera del Governo Renzi.
Ci saranno poi Andrea Cecconi, portavoce del M5S alla Camera dei Deputati, Romina Pergolesi, portavoce M5S in Consiglio Regionale, David Monticelli portavoce Consigliere Comunale M5S a Osimo e Massimo Gianangeli, portavoce Consigliere Comunale M5S a Jesi.

Invitiamo i cittadini a partecipare all'incontro per non perdere l'occasione di avere un'analisi completa di tutti gli aspetti che riguardano l'appuntamento del referendum costituzionale del 4 dicembre: da quelli prettamente tecnici a quelli sulle possibili ricadute sui territori, a quelli che inquadrano la "riforma" nel contesto economico e finanziario globale.

Vorremmo inoltre ricordare altri eventi sul referendum che vedono impegnato il MoV 5 Stelle Jesi ed i suoi portavoce nelle prossime settimane:

Venerdì 18 novembre alle ore 21.15 i nostri portavoce Massimo Gianangeli e Romina Pergolesi saranno ospiti ad un'assemblea informativa organizzata dagli amici del MoV 5 Stellle di Camerano.

Domenica 20 novembre, dalle ore 9 alle ore 13 il MoV 5 Stelle Jesi parteciperà alla grande manifestazione organizzata da tutto il Movimento 5 Stelle Marche ad Ancona, in Piazza Roma.

Lunedì 21 novembre alle 18 e mercoledì 23 alle ore 17 il capogruppo del M5S Jesi Massimo Gianangeli parteciperà a due trasmissioni radiofoniche per sostenere le ragioni del NO, la prima su Radio Vallesina, la seconda sulla webradio "Radio senza muri".

Mercoledì 23 novembre alle ore 21.15, ci sarà un incontro pubblico organizzato dal quotidiano QDM presso la Sala ex II Circoscrizione in Via San Franceco in cui le tesi del NO e del SI' si contrapporranno in un faccia a faccia fra Massimo Gianangeli, capogruppo consiliare M5S Jesi, e Matteo Marasca, capogruppo consiliare PD Jesi.

Martedì 29 novembre ore 21: incontro informativo a Monteroberto organizzato dal locale gruppo simpatizzanti.

Mercoledì 30 novembre ore 21: incontro informativo a Ostra Vetere organizzato dal locale gruppo simpatizzanti.

Vorremmo infine segnalare un evento organizzato dal Comitato del NO di Jesi per il giorno 18 novembre ore 21 presso la Sala San Francesco in cui sarà presente il nostro portavoce M5S alla Camera dei deputati Andrea Cecconi in un faccia a faccia con il deputato PD Emanuele Lodolini. Ci fa sempre piacere quando comitati o movimenti civici, ogniqualvolta abbiano necessità di interlocutori politici competenti e preparati, si rivolgono al MoVimento 5 Stelle. Questo ovviamente rafforza e costituisce motivo ulteriore di riconoscimento del ruolo importantissimo avuto dal MoVimento 5 Stelle in questa cruciale vicenda delle modifiche costituzionali tentate dal Governo Renzi.

Siamo fiduciosi che gli italiani daranno un forte segnale il 4 dicembre respingendo in maniera compatta questo attacco al cuore dello Stato ed ai nostri diritti. Riteniamo questo l'obiettivo più importante che tutti i cittadini, le associazioni, i movimenti politici che hanno a cuore il bene del Paese devono perseguire prioritariamente nelle prossime settimane decisive di campagna elettorale, senza distrazioni, divisioni e con grande motivazione.


Jesi, 17.11.2016

MoVimento 5 Stelle - Jesi
email: movimento5stellejesi@gmail.com
web: www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/jesi/
Tel. 338.4674945
facebook: Lista Civica Cinque Stelle Jesi; Movimento Cinque Stelle Jesi




RIFIUTI E SCELTA GESTORE UNICO PROVINCIA DI ANCONA

Si è svolta il 09.11.2016 a Jesi una riunione pubblica alla quale sono stati invitati sindaci, assessori all'ambiente e consiglieri comunali dei comuni della Vallesina.
Il tema dell'incontro è stato il processo attualmente in corso presso l'autorità d'ambito provinciale per l'individuazione del soggetto unico cui dovrebbe essere affidato il servizio di raccolta rifiuti dell'intera provincia.
I gruppi del M5S della Provincia di Ancona, dopo un lungo percorso di approfondiamento, hanno presentato ai comuni lo scorso settembre una istanza per portare all'attenzione numerosi punti di criticità sulle decisioni che si stanno adottando.

Ieri erano presenti all'incontro i portavoce del M5S di Jesi e Maiolati MASSIMO GIANANGELI e LEONARDO GUERRO che hanno ribadito tali criticità, per altro negli ultimi giorni ulteriormente confermate anche da recenti sentenze dei giudici amministrativi in processi similari a quello che si vorrebbe adottare nella nostra ATA2 Ancona.

Qui di seguito:

- l'intervento del portavoce M5S Consigliere Comunale di Jesi MASSIMO GIANANGELI

- l'intervento del portavoce M5S Consigliere Comunale di Maiokati Spontini LEONARDO GUERRO


Jesi, 10.11.2016



DIFENDIAMO LA COSTITUZIONE: le ragioni del NO al Referendum

Incontri sul territorio

Thumbnail image for Eventi VOTANO_def1.jpg


Slide 1_ITALICUM

Slide 2_Articoli modificati

Slide 3_SI vs NO

Fonti e materiale vario

Páginas

Powered by Movable Type 4.31-en

Comentarios recientes

  • Cosimo Provenzano: Una proposta di legge e:poter dare un stipendio a tutti más
  • Cosimo Provenzano: Ho tanta fiducia nel movimento 5 stelle.Per dare una lezione más
  • salvatore benemerito: grazie a voi ed al movimento....credo che di questi tempi más
  • massimiliano salatino: sono contentissimo di far parte del movimento, lavoro permettendo spero más
  • Edo: Vi ho votato e vi seguirò. Spero in Voi. Provateci más
  • dolphin: Sono contento che è sorto questo Movimento, era ora che más
  • Vito Crimi: Amici di Jesi... grandi... anche qui nel bresciano hanno fatto más
  • Maurizio Buccarella: Sottoscrivo in pieno ed anzi aggiungo che..... mi hai anticipato...;-) más
  • paolo marescutti: grazie a voi di esistere e a beppe per aver más
  • Emiliano Pozzolo: Vero.... Ma ricordiamoci che i cittadini di ciascun paese, spesso más

Multimedia reciente

  • pd_vs_m5s_3.jpg
  • Volantino Camerano_18-11-2016.jpg
  • consigliocomunale.jpg
  • volantino_Bagni-Cecconci_m5s-Jesi_21-11-2016.jpg
  • Perchè voto NO.jpg
  • Eventi VOTANO_def1.jpg
  • volantino fusaro_referendum 2016.jpg
  • RdC_04-10-2016.jpg
  • Firme point_Petizione Pronto Soccorso.jpg
  • Corriere Adriatico_28-10-2016.jpg

Nube de etiquetas

Encontrará los contenidos recientes en la página principal. Consulte los archivos para ver todos los contenidos.