CONSIGLIO COMUNALE 06.03.2017 _Brogliaccio

| Sin comentarios


CONSIGLIO COMUNALE 06.03.2017
Qui di seguito, le pratiche che andranno in discussione e votazione

Punto n. 1
OGGETTO: INTERPELLANZA PRESENTATA DAL CONSIGLIERE OLIVI DANIELE DEL PARTITO DEMOCRATIVO, AD OGGETTO: PIANO PER L'ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE (PEBA)

https://app.box.com/s/c66v91aq1bgbe3v6laenjrt0npxtej13

Punto n.11
OGGETTO: INTERPELLANZA PRESENTATA DAL CONSIGLIERE GIANANGELI MASSIMO DEL MOVIMENTO 5 STELLE, AD OGGETTO: VERIFICA VULNERABILITA' SISMICA DI EDIFICI SCOLASTICI E NON NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI JESI

https://app.box.com/s/23me93pomf5yh8ptmsdlvz7n62xcr749

Punto n. 4
OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAL CONSIGLIERE GIANANGELI MASSIMO DEL MOVIMENTO 5 STELLE, AD OGGETTO: NUCLEO CONTROLLI INTERNI: ESITO DEI LAVORI, CONTENUTO DEI REPORT ED AZIONI CONSEGUENTI

https://app.box.com/s/pjeu5s1o155uan1roa7wadk72alr8392

Punto n.12
OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAL CONSIGLIERE GIANANGELI MASSIMO DEL MOVIMENTO 5 STELLE, AD OGGETTO: FUNZIONALITA' DELLE COMMISSIONI CONSILIARI PERMANENTI. IMPLEMENTAZIONE INDIRIZZI DEL CONSIGLIO. SOSPENSIONE GETTONI DI PRESENZA

https://app.box.com/s/zpfil42zlo5yywythcmpdlso0zvy3pt0

Punto n. 6
OGGETTO: MODIFICA PIANO ALIENAZIONI 2017-2019 PER REVISIONE STIMA SAN MARTINO A SEGUITO DEL PEGGIORAMENTO DELLA SITUAZIONE STATICA E INSERIMENTO NUOVE UNITA' IMMOBILIARI

https://app.box.com/s/nlflii5pm4lzv3o39buj0mv0xzkupxhg

ALLEGATO AL PUNTO 6
https://app.box.com/s/bd6bmaub2tchh45376bvuof6auia2jn0

Punto n. 7
OGGETTO: AMBITO DI NUOVA URBANIZZAZIONE TT1.9 "ZIPA VERDE". FRAZIONAMENTO DELL'AMBITO AI SENSI DELL'ART. 35 COMMA 7 DELLE NTA DEL PRG VIGENTE

https://app.box.com/s/yuw9ajihhfws115zqsdwtd757g82n162

Punto n. 8
OGGETTO: ADESIONE AL CONSORZIO TURISTICO ESINO-FRASASSI E APPROVAZIONE DELLO STATUTO

https://app.box.com/s/e446ow38aiayrqxtpvlp00t52430zll3

Punto n. 9
OGGETTO: POLO BIBLIOTECARIO PROVINCIALE SBN - APPROVAZIONE SCHEMI DI CONVENZIONE PER REGOLAMENTAZIONE RAPPORTI CON ENTI PARTNER DI POLO. PERIODO DAL 01.04.2017 AL 31.12.2017, EVENTUALMENTE PROROGABILE AL 31.03.2018

https://app.box.com/s/rscyj1s56frychbjvk2q20gbv3iopams

Punto n. 10
OGGETTO: VARIAZIONE BILANCIO DI PREVISIONE 2017/2019

https://app.box.com/s/llh1utom9whb7mvx7wr71vjckdj0n8h7

ALLEGATO A (Competenza a cassa)
https://app.box.com/s/xlppu3meb4ey8ytrkrwyvwtprwt8fhz4

ALLEGATO "Prospetto equilibri di bilancio"
https://app.box.com/s/1froh7fo0oujmfecfg62jf3eve0kxaqu

ALLEGATO "Prospetto variazioni"
https://app.box.com/s/6qsiee0stm6y4sbxskdvkmm5az8otnus

ALLEGATO "Prospetto verifica vincoli finanza pubblica"
https://app.box.com/s/f86e4qwtd3461t8gyczw32n3omrpvxau



COMMISSIONI INUTILI. VIA GETTONE DI PRESENZA
dal RdC di oggi....

RdC 03-03-2017.jpg

Sul Complesso SAN MARTINO

| Sin comentarios

Complesso San Martino: Bacci aveva promesso in campagna elettorale di volerci realizzare un polo cittadino per la Cultura ed uno spazio per le associazioni. Poi ha "ritrattato" e si è addentrato in un ennesimo processo di vendita di bene pubblico e di alienazione dell'immobile, cercando di edulcorarlo con la poco più che favola dell'autocostruzione e dei prezzi calmierati per gli acquirenti.

Lunedi prossimo il "sindaco supereroe" è costretto a portare in Aula un ennesimo ridimensionamento delle sue vuote ambizioni.

Ancora una promessa non rispettata, ancora un mezzo flop...

E si rincandida pure...!!!

245982_sanmartino_ralf.jpg

DISCARICA LA CORNACCHIA, A CHE PUNTO SIAMO

| Sin comentarios



MERCOLEDI' 8 MARZO ASSEMBLEA A MOIE: DISCARICA LA CORNACCHIA, A CHE PUNTO SIAMO. CHE SUCCEDE E QUALI SONO LE NOSTRE PROPOSTE. PASSAPAROLA.

Assemblea Moie_08-03-2017.jpg


Dalla rassegna stampa del 01.03.2017
La questione della sicurezza nelle scuole torna in Aula lunedì prossimo grazie ad una nostra interpellanza

Corriere Adriatico 01-03-2017.jpg

RdC 01-03-2017.jpg


VERIFICA DELLA VULNERABILITA' SISMICA DEGLI EDIFICI SCOLASTICI E NON

Dopo aver sollevato la questione della mancanza del certificato di agibilità di diverse scuole della città, abbiamo deciso di portare in Aula anche la questione della Verifica della Vulnerabilità Sismica, sia degli edifici scolastici sia di tuti gli edifici che per i quali la normativa prevede l'obbligatorietà di tale procedura.
Questa l'interpellanza depositata oggi che andrà in discussione nella prossima seduta del Consiglio del 6 marzo 2017

Jesi, 27.02.2017

MoVimento 5 Stelle - Jesi
email: movimento5stellejesi@gmail.com
web: www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/jesi/
Tel. 338.4674945
facebook: Lista Civica Cinque Stelle Jesi; Movimento Cinque Stelle JesiMoV 5 Stelle Jesi


____________
All'Ill.mo Sig. Sindaco della Città di Jesi
All'Ill.mo Sig. Presidente del Consiglio Comunale di Jesi
e p.c.
Ai Capi - gruppo Consiliari del Comune di Jesi


OGGETTO: Verifica Vulnerabilità Sismica di edifici scolastici e non nel territorio del Comune di Jesi. Interpellanza a risposta orale - ex art. 37 del Regolamento sul funzionamento del Consiglio Comunale.


Il sottoscritto Massimo Gianangeli, Consigliere Comunale - Gruppo "MoVimento 5 Stelle",

PREMESSO CHE
- i recenti eventi sismici verificatisi tra Marche e Lazio hanno fatto emergere in modo sempre più rilevante la necessità di approfondire la conoscenza del rischio sismico del territorio in cui viviamo;
- oltre alla gestione delle emergenze, è ancor più importante una sistematica prevenzione che è intrinsecamente connessa con la conoscenza degli edifici in cui viviamo, al fine di pianificare le opere future da realizzare;
- sapere quali siano le carenze strutturali di un edificio può permettere di pianificarne gli interventi di adeguamento sismico e di altri parametri,

PREMESSO INOLTRE CHE
- dopo il terremoto in Puglia e Molise del 2002 (a San Giuliano crollò una scuola facendo decine di morti tra gli alunni) è stata emanata l'Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3274 del 20 marzo 2003 che all'art. 2 commi 2 e 5 obbliga tutti i proprietari, pubblici e privati, di edifici strategici ai fini della protezione civile o rilevanti in relazione alle conseguenze di un eventuale collasso, realizzati precedentemente al 1984, ad eseguire la valutazione di vulnerabilità sismica entro il termine di cinque anni;
- nel mese di marzo 2013 è scaduto, dopo ripetute proroghe, il termine ultimo entro il quale gli edifici e le opere di interesse strategico e/o rilevanti dovevano essere sottoposti a cura dei rispettivi proprietari ad una verifica tecnica per stabilirne il grado di sicurezza nel caso di evento sismico;
- in particolare, la verifica può essere svolta da tecnici abilitati e consiste nella modellazione di calcolo attraverso software di ciascun "corpo di fabbrica indipendente" che compone l'opera, accompagnata da indagini conoscitive più o meno approfondite (analisi dei documenti disponibili, caratterizzazione dei materiali, ecc.).
- a seguito della Ordinanza 3274/2003 e s.m.i., la Regione Marche ha emesso la Delibera di Giunta Regionale n.1520 del 11 novembre 2003 che individua, nell'Allegato B, un "Primo elenco delle categorie di edifici e di opere infrastrutturali di competenza regionale che possono assumere rilevanza in relazione alle conseguenze di un evento di collasso", elenco nel quale sono inseriti:
EDIFICI
o Asili nido e scuole di ogni ordine e grado.
o Strutture ricreative (cinema, teatri, discoteche, mostre, etc.).
o Strutture destinate ad attività culturali (musei, biblioteche, sale convegni, etc.).
o Edifici aperti al culto non rientranti tra quelli di cui all'allegato 1, elenco B, punto 1.3 del Decreto del Capo del Dipartimento della Protezione Civile, n° 3685 del 21.10.2003.
o Stadi ed impianti sportivi.
o Strutture sanitarie e/o socio-assistenziali con ospiti non autosufficienti (ospedali, case di cura, cliniche, case di riposo, ospizi, orfanotrofi, etc.).
o Edifici e strutture aperte al pubblico adibite a grandi strutture di vendita, come definite dalle lettere c) e d) del comma 1 dell'art. 5 della Legge regionale n. 26 del 4 ottobre 1999, come modificata dalla Legge regionale n. 19 del 15 ottobre 2002, in attuazione del Decreto legislativo n. 114 del 31 marzo 1998.
o Strutture a carattere industriale, non di competenza statale, di produzione e stoccaggio di prodotti insalubri o pericolosi.
- la stessa DGR 1520/2003 individua all'Allegato A un primo "Elenco delle categorie di edifici e di opere infrastrutturali di interesse strategico, di competenza regionale, la cui funzionalità durante gli eventi sismici assume rilievo fondamentale per le finalità di protezione civile." nel quale sono inseriti:
EDIFICI:
o Edifici destinati a sedi dell'Amministrazione Regionale (*).
o Edifici destinati a sedi dell'Amministrazione Provinciale (*).
o Edifici destinati a sedi di Amministrazioni Comunali (*).
o Edifici destinati a sedi di Comunità Montane (*).
o Strutture non di competenza statale individuate come sedi di sale operative per la gestione delle emergenze (SOUP, SOI, CPPC, COM, COC, etc.).
o Centri funzionali di protezione civile.
o Edifici ed opere individuate nei piani d'emergenza regionali, provinciali, comunali o in altre disposizioni per la gestione dell'emergenza.
o Ospedali e strutture sanitarie dotate di Pronto Soccorso o dipartimenti di emergenza, urgenza e accettazione.
o Sedi Aziende Unità Sanitarie Locali (*).
o Centrali operative 118.
o Presidi sanitari locali.
(*) Limitatamente agli edifici ospitanti funzioni/attività connesse con la gestione dell'emergenza. Infrastrutture

TUTTO CIO' PREMESSO
INTERROGA L'AMMINISTRAZIONE
PER SAPERE
1) quante sono le scuole comunali che sono state realizzate prima del 1984;
2) quali sono gli edifici di proprietà comunale individuati ai fini della Verifica di Vulnerabilità Sismica;
3) dall'anno 2003 ad oggi quante valutazioni di vulnerabilità sismica ha effettuato il Comune sugli edifici scolastici di cui sopra, che accolgono centinaia di bambini e ragazzi, secondo le modalità prescritte nell'ordinanza sopra menzionata e dalle successive Circolari del Dipartimento della Protezione Civile sullo stato delle Verifiche Sismiche;
4) dall'anno 2003 ad oggi quante verifiche della vulnerabilità sismica ha effettuato il Comune sugli edifici di altro tipo, secondo le modalità prescritte nell'ordinanza sopra menzionata e dalle successive Circolari del Dipartimento della Protezione Civile sullo stato delle Verifiche Sismiche;
5) dall'anno 2003 ad oggi, il Comune di Jesi, in base agli esiti delle verifiche sismiche di cui sopra, su quanti edifici (scolastici e non) ha provveduto ad effettuare opere di adeguamento sismico;
6) quali provvedimenti ed azioni intende adottare al fine di completare eventualmente la verifica di vulnerabilità sismica degli edifici per i quali è prevista, e quali sono le previsoni di spesa e di intervento previste a seguito di tali verifiche.
Si richiede l'iscrizione della presente interpellanza all'OdG della prossima seduta del Consiglio Comunale.

Jesi, 27.02.2017

Il Consigliere Comunale
MASSIMO GIANANGELI

Interpellanza verifica vulnerabilità sismica-1.jpg Interpellanza verifica vulnerabilità sismica-2.jpg Interpellanza verifica vulnerabilità sismica-3.jpg


MONUMENTO A PERGOLESI: STOP ALL'ITER DI AFFIDAMENTO DEI LAVORI.

La Giunta ha dichiarato oggi in Aula che con delibera adottata il 21 febbraio ha sospeso l'iter relativo all'affidamento dei lavori per il restyling di piazza Pergolesi e per lo spostamento del monumento al compositore fino a che il Comitato dei Garanti non valuti l'ammissibilità del quesito referendario. Questo è un importante risultato,viste le premesse delle.scorse settimane di totale indisponibilità a ragionare su tale aspetto da parte dell'amministraizione; viene almeno ristabilito un minimo di ordine nelle cose visto che non aveva senso andare avanti su una questione poi da assoggettare al volere dei cittadini con un referendum.

La cosa quasi ridicola è che di fatto è ciò che chiedevamo nella mozione che avevamo presentato all'ultimo consiglio comunale del 31 gennaio... e il bello è che in tale seduta... la maggioranza aveva arrogantemente ed ottusamente votato contro quella nostra mozione!!:)))

Ora, io non so quali siano i meccanismi politici o, a questo punto mi vien di dirlo, mentali, che portano un' amministrazione ed una maggioranza prima a bocciare un atto poi ad eseguire qualche settimana dopo ciò che quell'atto disponeva.
Non lo so, forse perché l'imminenza delle elezioni scatena meccanismi politici incomprensibili alla gente secondo i quali non sia mai che si voti una mozione della minoranza, e per giunta del Movimento 5 Stelle, anche quando la si condivide!!!

L'assessore Roncarelli a dir la verità, ha tentato di dare una specie di spiegazione: ha
detto che il 31 gennaio quando abbiamo presentato la mozione, non avevano ancora verificato ovvero non erano sicuri se potessero interrompere l'iter in corso. La risposta che mi vien da dare è abbastanza semplice: bastava fare questa verifica prima del Consiglio anziché farla dopo! No?!?!?

Va bene, diciamo che non importa.... facciamo finta che non importa se a volte il rumore delle unghie sugli specchi appare assordante, non importa se bocciano una mozione solo perché presentata da noi cittadini tramite il Movimento 5 Stelle anche se la condividono, non importa se innescano meccanismi tipici della vecchia politica come questo anche se dicevano di essere il cambiamento: l'importante è che se anche bocciano le mozioni presentate da noi cittadini poi fanno lo stesso quello che noi cittadini dicevamo in quelle mozioni.

Non capirò mai e non mi rassegnerò mai a questi meccanismi che fanno perdere solo tempo utile e prezioso alla città.

Anche per questi motivi i sedicenti civici hanno brillato soprattutto per inadeguatezza ed hanno assomigliato molto ai vecchi partitici.


Jesi, 24.02.2017

MASSIMO GIANANGELI
M5S JESI

CONSIDERAZIONI A CALDO POST CONSIGLIO 24.02.2017

| Sin comentarios


MONUMENTO A PERGOLESI: RICHIESTA AL SINDACO

| Sin comentarios


Ho inviato una mail per richiedere al Sindaco di riferire in Aula sulla questione che ho sollevato ieri e che oggi viene giustamente riportata anche sulla stampa.

La seduta del Consiglio è fra poco, alle ore 18...

(dalla Rassegna Stampa del 24.02.2017)
RdC 24-02-2017.jpg

CA 24-02-2017.jpg

Jesi, 24.02.2027

MASSIMO GIANANGELI
M5S JESI



Jesi, 23.02.2017
MASSIMO GIANANGELI
M5S JESI

Páginas

Powered by Movable Type 4.31-en

Comentarios recientes

  • Cosimo Provenzano: Una proposta di legge e:poter dare un stipendio a tutti más
  • Cosimo Provenzano: Ho tanta fiducia nel movimento 5 stelle.Per dare una lezione más
  • salvatore benemerito: grazie a voi ed al movimento....credo che di questi tempi más
  • massimiliano salatino: sono contentissimo di far parte del movimento, lavoro permettendo spero más
  • Edo: Vi ho votato e vi seguirò. Spero in Voi. Provateci más
  • dolphin: Sono contento che è sorto questo Movimento, era ora che más
  • Vito Crimi: Amici di Jesi... grandi... anche qui nel bresciano hanno fatto más
  • Maurizio Buccarella: Sottoscrivo in pieno ed anzi aggiungo che..... mi hai anticipato...;-) más
  • paolo marescutti: grazie a voi di esistere e a beppe per aver más
  • Emiliano Pozzolo: Vero.... Ma ricordiamoci che i cittadini di ciascun paese, spesso más

Multimedia reciente

  • RdC 03-03-2017.jpg
  • 245982_sanmartino_ralf.jpg
  • Assemblea Moie_08-03-2017.jpg
  • RdC 01-03-2017.jpg
  • Corriere Adriatico 01-03-2017.jpg
  • Interpellanza verifica vulnerabilità sismica-3.jpg
  • Interpellanza verifica vulnerabilità sismica-2.jpg
  • Interpellanza verifica vulnerabilità sismica-1.jpg
  • CA 24-02-2017.jpg
  • RdC 24-02-2017.jpg

Nube de etiquetas

Encontrará los contenidos recientes en la página principal. Consulte los archivos para ver todos los contenidos.