Archivos Luglio 2011

Stop alla centrale a pompaggio

Voto 0 Votos
Come ben saprete, dopo il progetto dello stadio, l'amministrazione comunale di Laives sta valutando l'idea di consentire la costruzione di una centrale a pompaggio sul nostro territorio, precisamente nel monte Sait.


Stemma di Laives

Progetto inizialmente proposto al Renon il quale, in seguito ad un'attenta valutazione di impatto ambientale, venne bocciato. Anche nel nostro caso, dopo un'attenta valutazione tra benefici e rischi ed un'analisi sulle esperienze reali (esaminate in una relazione effettuata da un'importante Istituto Tedesco) dobbiamo ritenere questo progetto dannoso e quindi bocciarlo!

Abbiamo quindi portato una mozione che, premessi tutti i rischi per la cittadinanza, impegna la Giunta a impedire la costruzione, su tutto il territorio comunale, di centrali idroelettriche dotate di impianto di pompaggio.

Uso improprio dello stemma comunale da parte del Sindaco

Voto 0 Votos
Stemma del comune di LaivesIl 28 giugno 2011 abbiamo chiesto ufficialmente alla segretaria Comunale, in qualità di rappresentate dell'amministrazione comunale (come parte lesa), di verificare la sussistenza di violazioni di statuto e/o regolamento per l'abuso nell'utilizzo dello stemma comunale e/o degli edifici di proprietà del Comune e, se ci sono i presupposti, di denunciare il fatto agli organi competenti.


Con l'interrogazione da noi effettuata il 02 maggio 2011 abbiamo appurato in maniera ufficiale che Sindaca ed alcuni tra Assessori e Consiglieri Comunali hanno utilizzato senza autorizzazione, da parte del Consiglio, lo stemma comunale. Stemma utilizzato nella lettera "pro-cittadella" giunta via posta nelle case dei cittadini tra il 23 e il 27 maggio scorsi. (Risposta del Sindaco alla nostra interrogazione).

La gravità delle azioni è da imputare sia a chi ha eseguito il fatto, cioè i pubblici amministratori tra i quali anche il primo cittadino, sia nel fine ultimo dell'atto cioè promuovere un progetto di una società privata come se fosse un progetto della cittadinanza. Teniamo a sottolineare che il tutto lo hanno eseguito in qualità di cittadini e non di pubblici ufficiali. Se gli amministratori sono i primi a non rispettare i regolamenti vigenti, ci chiediamo come potremmo mai pretendere che siano poi i cittadini a farlo. E pensare che in Europa gli amministratori si dimettono per molto meno.

Ci aspettiamo ora che la Segretaria Comunale faccia tutto quanto è in suo potere per chiarire la questione e ammonire gli eventuali trasgressori. Se invece dovesse passare l'impunità, un domani qualsiasi persona, azienda o società potrebbe sentirsi autorizzata ad utilizzare lo stemma comunale per fini propri o di terzi a scapito del Comune.

Crear nueva entrada
« Giugno 2011 | Incio - Blog | Archivos | Agosto 2011 »