Archivos Febbraio 2012

Una maggioranza da tapiro d'oro

Voto 0 Votos

Sindaco e consigliere affermano che da oggi poi non ci sara' piu' dialogo con l'opposizione? Bene, ma vogliamo chiedere loro in che modo e perche' fino ad oggi c'e stato questo "presunto" dialogo?semplicemente per comodo. Il consigliere Oliver afferma, inoltre, che l'opposizione ha sempre cercato di far mancare il numero legale. Falso. Al contrario, questa mancanza, e' stata creata dalla stessa maggioranza, maggioranza solo di nome e non di fatto, in quanto erano loro a contattare membri di opposizione pronti ad appoggiarli. Questo e' stato l'unico dialogo, telefonate e incontri partiti dalla maggioranza per assegnare poltrone pur di rimanere in piedi. Vorrei inoltre ricordare che in pochi mesi abbiamo assistito a dimissioni di membri di maggioranza (assessori e consiglieri) e questo non di certo per "colpa" dell'opposizione.

E ora cosa succede? Che la maggioranza esce fuori,denigra l'opposizione e passa per vittima solo perche' sono in 17 e si sentono "forti", grazie anche all'opera "buona" di Franceschini, il quale a sua volta dovra' prendersi le sue responsabilita' se vedremo "magicamente"riapparire in consiglio ll'ex vicesindaco Forti, in quanto noi saremo contro a tutti i costi. Chiediamo infine alla maggioranza di evitare di uscire allo scoperto con inutili vittimismi e di cercare finalmente di essere costruttiva, portare risultati che fino ad oggi non si sono visti e di smetterla con litigi e scenette napoletane che non fanno di certo onore a Laives. Ricordando al consigliere Oliver che voleva far cadere la giunta non votando il bilancio 2011 perché non gli davano la sedia del consultorio.

La giunta di Laives aumenta le imposte

Voto 0 Votos
Malgrado i deludenti e scarsi risultati di questa Amministrazione, pare ora che la stessa venga a battere cassa ai contribuenti. I rincari delle tariffe (fatta salva quella dell'acqua potabile) programmati dalla giunta comunale di Laives e che verranno discussi questo mercoledì nell'ambito dell'analisi e dell'approdo in aula del nuovo bilancio di previsione per il 2012, sono considerati "ingiustificati" dal consigliere Paolo Castelli, grillino della lista "Laives 5 Stelle". «L'addizionale Irpef - dice Castelli analizzando i numeri - passa da 0,2 a 0,3 per cento, di fatto un aumento del 50 per cento rispetto alla precedente, mentre il servizio di asporto rifiuti aumenta ancora del 5 per cento, e lo smaltimento delle acque nere passa da 0,44 a 0,48 centesimi. Per noi questi aumenti sono assolutamente ingiustificati perché i cittadini di Laives ancora non vedono alcunché di concreto del programma amministrativo della maggioranza. Per questo noi voteremo contro il bilancio di previsione 2012»

Dopo non aver portato nulla di nuovo a Laives, dopo aver mostrato uno scandaloso teatrino politico paragonabile al mercato delle vacche, dopo il susseguirsi di dimissioni, smentite dimissioni, nuovi assessori, presunti collassi di giunta, debug della Cittadella, ora gli stessi vengono alla nostra porta a battere i pugni per chiederci nuovi contributi. Se tutto il tempo perso in litigate fosse stato usato per consolidare l'apparato Comunale, forse oggi non ci troveremmo in questa situazione. Quindi diciamo NO all'aumento dei contributi e diciamo Sì all'arresto degli sprechi, al taglio di studi inutili, al taglio delle opere inutili ed al taglio delle consulenze inutili.

Signori politici, prima aumentate il vostro contributo per rendere razionale e funzionale l'apparato amministrativo e solo poi potrete venire a chiedere anche il nostro di contributo!!
Crear nueva entrada
« Gennaio 2012 | Incio - Blog | Archivos | Aprile 2012 »