Archivos Agosto 2012

Movimento Laives,12.500 visite in 2 anni

Voto 0 Votos

movimento laives.jpg

Il sito ufficiale del Movimento 5 Stelle di Laives oggi festeggia le 12 500 visite, un record per Laives. I primi a pubblicare in maniera trasparente il lavoro fatto, i documenti esaminati e le spese sostenute. Un movimento fondato da semplici cittadini sta sfidando i potenti partiti Italiani, con le sole armi della trasparenza ed onestà intellettuale, armi a molti di loro sconosciute.

Laives, un paese che in pochi conoscevano in Alto Adige, ma che dopo l'avvento del Movimento 5 Stelle e della sua battaglia contro lo Stadio è divenuto famoso nell'intera regione. Dimostrazione che per farsi conoscere non serve investire migliaia di euro in propaganda, ma è sufficiente praticare della buona e sana politica.

A nostre spese stiamo cercando di ricostruire l'Italia, e grazie alla volontà e la fiducia che state mettendo voi riusciremo a raggiungere lo scopo finale, riprenderci il nostro Paese, la nostra dignità, il nostro lavoro e tutto ciò che in questi decenni ci è stato sottratto con l'inganno.

Il vero Movimento siete voi, non fermatevi, prendete in mano il vostro futuro che il cammino è ancora lungo !!!

Internet gratuito, 10 nuovi punti d'accesso entro fine anno.

Voto 0 Votos

free-wifi.jpg

Alla luce della Mozione da noi presentata il 16 giugno 2011 che chiedeva l'istallazione di una rete per il pubblico accesso ad internet e la successiva installazione di un primo punto di accesso nella piazza antistante al Municipio. Abbiamo ritenuto indispensabile porre un'interrogazione riguardo l'attuale stato dei lavori e la volontà dell'amministrazione comunale nel proseguire il progetto.

Ebbene, con piacere vi comunichiamo che la rete per il pubblico accesso ad internet, entro fine anno, si amplierà di nuovi 10 punti d'accesso. Per ridurre i costi, il Comune di Laives parteciperà ad un progetto di "rete urbana" assieme ai comuni di Vadena e Bronzolo. Una singola antenna garantirà, grazie ad altri più piccoli ripetitori, la copertura dei territori interessati.

Come già dimostrato, il Movimento mantiene le promesse fatte, e persevera fino a quando non le ottiene. A costo di essere considerati logorroici.

Leggi la risposta, clicca qui.

Aeroporto, Movimento chiede di ricorrere al TAR

Voto 0 Votos

Aeroporto BZ.jpg

Il Movimento 5 Stelle di Laives, come già mostrato in passato, fa e farà di tutto per fermare tutti quei progetti che hanno sino ad oggi permesso al Paese Italia di eccelle in un unico primato, quello sul debito pubblico. Investire oggi in un aeroporto è inconcepibile, soprattutto dopo la relazione dell'ENAC la quale sottolinea la presenza troppo frammentata di aeroporti sul territorio italiano, presenza che va ridimensionata al più presto al fine di evitare un collasso del sistema.

"Le Regioni se vogliono nuovi aeroporti se li paghino....... Noi abbiamo il dovere istituzionale di dire agli investitori privati quali sono gli scali su cui investire perché hanno possibilità di sviluppo. Questo naturalmente implica che non si facciano nuovi aeroporti." Queste le parole del presidente del ENAC (ente nazionale aviazione civile).

Ci troviamo quindi a chiedere alla Giunta del Comune di Laives di presentare ricorso al TAR in merito alla delibera della Giunta Provinciale n. 1071 del 16.07.2012 in quanto gli atti citati nelle premesse della delibera non sono ad oggi approvati da parte dell'ENAC.

Leggi la mozione, clicca qui.

C'è chi dice NO anche quando pensa SI.

Voto 0 Votos

cervello.jpg

Non è il titolo di una canzone di Vasco ma la triste realtà della politica all'italiana. Che i dossi artificiali posti lungo le strade comunali, oltre che mostrare scarsa efficacia, siano anche grave fonte di disagio per i residenti, sono tutti d'accordo in consiglio comunale. Quando però, il problema viene ufficializzato da un agente "patogeno" come il Movimento 5 stelle, cotanta sicurezza e volontà viene a mancare. Risultato? Mozione bocciata.

Che pensare poi, se poco dopo, per per mezzo stampa il Vicesindaco afferma: "Vanno cambiati, perché in qualche caso sono diventati pericolosi per moto e bici"

Ancora una volta i partiti di vecchia generazione mostrano di non apprendere che lo scopo della politica è migliorare la vita dei propri cittadini e non una mera competizione agonistica su chi è il più bravo o veloce.

Noi come opposizione, abbiamo il dovere e obbligo di porre le problematiche presenti sul territorio, non comprendiamo del perché queste debbano essere negate per il solo fatto che a presentarle sia un organismo esterno alla maggioranza.

Diceva William Drummond: << Colui che non vuole ragionare è un fanatico, colui che non sa ragionare è un pazzo e colui che non osa ragionare è uno schiavo >>

Per leggere la mozione bocciata, clicca qui.

Crear nueva entrada
« Luglio 2012 | Incio - Blog | Archivos | Settembre 2012 »