MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Pareggio di bilancio in Costituzione. De profundis per la sovranità dello Stato


Matera - 
 
Nella giornata di ieri, il senato ha approvato l'introduzione del pareggio di bilancio in Costituzione con i voti dell'abecedario dell'inciucio (Alfano, Bersani, Casini). Una maggioranza qualificata di soggetti squalificati. Introdurre questa norma all'interno della Costituzione è un atto gravissimo che regala la sovranità già risicata dell'Italia definitivamente agli speculatori che agitano lo spauracchio dello spread, nuovo ectoplasma che si alza ed abbassa a comando, come il nerboruto membro di Rocco Siffredi. Ma che cosa implica questo provvedimento che, a chi è digiuno di macroeconomia, può suonare come qualcosa di virtuoso ed utile? Si tratta di una pratica che, se attuata, porterà in breve tempo al collasso dell'economia nazionale, come spiega il premio nobel Paul Krugman in questa intervista al NYT. Non si può pensare di salvare un paziente che ha perso molto sangue con l'ulteriore prosciugamento delle sue vene. Ma perchè questo? Semplicemente per pagare il conto ai creditori, gli stessi che hanno il potere di comandare l'andamento delle borse e l'entità dello spread btp-bund. Non a caso si vorrebbe mettere in piedi il cosiddetto MES (Meccanismo Europeo di Stabilità), anch'esso dal nome ammansente ma che, come spiega benissimo Lidia Undiemi in questo video costituisce un vero pericolo per la sovranità dei popoli. Addirittura questo organismo, di fatto un'entità che si comporta come una società per azioni, stabilisce che è possibile operare al di sopra di ogni giurisdizione nell'ambito dei Paesi dell'eurozona. L'articolo 32 del trattato è più che eloquente:

Status giuridico, privilegi e immunità

1. Al fine di consentire al MES di realizzare il suo obiettivo, allo stesso sono conferiti nel territorio di ogni suo membro lo status giuridico ed i privilegi e le immunità definiti nel presente articolo. Il MES si adopera per ottenere il riconoscimento del proprio status giuridico e dei propri privilegi e delle proprie immunità negli altri territori in cui opera o detiene attività.

2. Il MES è dotato di piena personalità giuridica e ha piena capacità giuridica per:
a) acquisire e alienare beni mobili e immobili;
b) stipulare contratti;
c) convenire in giudizio; e
d) concludere un accordo e/o i protocolli eventualmente necessari per garantire che il suo status giuridico e i suoi privilegi e le sue immunità siano riconosciuti e che siano efficaci.

3. I beni, le disponibilità e le proprietà del MES, ovunque si trovino e da chiunque siano detenute, godono dell'immunità da ogni forma di giurisdizione, salvo qualora il MES rinunci espressamente alla propria immunità in pendenza di determinati procedimenti o in forza dei termini contrattuali, compresa la documentazione inerente gli strumenti di debito.

4. I beni, le disponibilità e le proprietà del MES, ovunque si trovino e da chiunque siano detenute, non possono essere oggetto di perquisizione, sequestro, confisca, esproprio e di qualsiasi altra forma di sequestro o pignoramento derivanti da azioni esecutive, giudiziarie, amministrative o normative.

5. Gli archivi del MES e tutti i documenti appartenenti al MES o da esso detenuti sono inviolabili.

6. I locali del MES sono inviolabili.

7. I membri del MES e gli Stati che ne hanno riconosciuto lo status giuridico e i privilegi e le immunità riservano alle comunicazioni ufficiali del MES lo stesso trattamento riservato alle comunicazioni ufficiali di un membro del MES.

8. Nella misura necessaria allo svolgimento delle attività previste dal presente trattato, tutti i beni, le disponibilità e le proprietà del MES sono esenti da restrizioni, regolamentazioni, controlli e moratorie di ogni genere.

9. Il MES è esente da obblighi di autorizzazione o di licenza applicabili agli enti creditizi, ai prestatori di servizi di investimento o ad altre entità soggette ad autorizzazione o licenza o regolamentate secondo la legislazione applicabile in ciascuno dei suoi membri

Ovviamente questo è inconcepibile e folle e va divulgato il più possibile. Non possono fare questo senza che nessuno muova un dito! Qualcuno ha anche pensato di denunciare i nostri politicanti per attentato alla Costituzione, iniziativa apprezzata anche da Paolo Barnard che invita i cittadini a fare altrettanto.

P.S. Anche Beppe ha dato visibilità alla denuncia di Paola Musu in questo minipost

5 commenti

| Commenta
  • La tua adesione per me era già certa Gianni. Non si riesce a smuovere molti altri, questo è il problema.
    Ci proveremo ai banchetti, la richiesta l'ho presentata.

  • Prontissimo a presentare la stessa denuncia ed a raccogliere altre adesioni ai banchetti. Zero chiacchiere. Mi fa piacere che Beppe abbia dato visibilità all'iniziativa della Musu. Mi farebbe ancora più piacere se denunciasse anche lui. Introdurrò un P.S. al post, se non altro per spirito di emulazione ;)

  • Purtroppo quello che dice Gianni è solo una parte del problema.
    Da più di un anno (patto dell'Euro, 25 marzo 2011)si è avuta un'accellerazione autoritaria della governance europea.
    I parlamenti nazionali stanno perdendo giorno per giorno la loro sovranità economica,alimentare e coercitiva.
    Non possiamo non guardare con preoccupazione la costituzione della Eurogendfor (Forza di Gendarmeria Europea), la promozione degli istituti di vigilanza privata a compiti di pubblica sicurezza e la gestione delle carceri da parte di privati grazie al project financing.
    La sospensione delle regole democratiche e la macelleria sociale di Genova nel 2001 potrebbero essere consentiti per legge come sta avvenendo con la militarizzazione della Val di Susa.
    All'insaputa della maggior parte dei cittadini europei stiamo assistendo alla dismissione dello Stato così come lo abbiamo inteso fino al secolo scorso.
    Molti di noi auspicavano territori senza confini, immaginavano l'Europa come un enorme melting pot, ma ad oggi tutto ciò che sta avvenendo con estrema rapidità è solo la deroga al capitalismo finanziario della gestione delle risorse utili per la prosecuzione della nostra vita.
    Siamo protagonisti, essendone solo in parte consapevoli, della materializzazione di scenari fantascientifici.
    Prendendo spunto dalla trilogia di Suzanne Collins, non mi meraviglierebbe se, in un non lontano futuro, in mancanza di una reazione popolare, la Basilicata divenisse il distretto minerario numero 12 costretto a sacrificare un proprio cittadino/tributo in un reality show in cui vince chi ne esce vivo. Il terzo volume è in libreria in questi giorni e credo che abbia un lieto fine.
    Ma mi chiedo perchè arrivare a tanto?
    PS:
    http://www.ilcambiamento.it/guerre/carabinieri_addio_arriva_eurogendfor_forza_gendarmeria_europea.html
    http://www.notizie-online.it/content/view/27864/1/
    http://www.youtube.com/watch?v=llZXKur1bHQ

  • Il blog di Beppe Grillo ha riportato la notizia della denuncia presentata dall'avvocato Paola Musu contro governo e parlamentari. Lo ha fatto a questo link, sostenendo l'iniziativa
    http://www.beppegrillo.it/2012/04/beppe_grillo_ad.html
    Io sono disponibile a presentare la medesima denuncia, cioè a sostenere, di fatto, l'iniziativa.
    Aspetto altre adesioni.
    Fatti, non pugnette.
    petrov

  • user-pic

    Italiaaaaaaaaaaani.... ragazzi non stiamo più precipitando ormai ci siamo già schiantati. L'Italia non esiste più siamo tutti alle dipendenza dell'EURO S.P.A. - che dire? nell'ignoranza dilagante - per dolosa colpa degli organi di informazione - il popolino lo prende in quel posto senza neanche accorgersene. GAME OVER - non mi ritengo più un cittadino italiano. Addio

Invia un commento

Sobre esta entrada

Esta página contiene una sola entrada realizada por Giovanni Perrino y publicada el 18.04.12 13:01.

Alla ricerca della costituzione di parte civile perduta es la entrada anterior en este blog.

Cristina Kirchner governatore della Regione Basilicata es la entrada siguiente en este blog.

Encontrará los contenidos recientes en la página principal. Consulte los archivos para ver todos los contenidos.