MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Luglio 2012


Matera - 

logo.jpg

Il MoVimento 5 Stelle non si alleerà con nessun partito per le prossime elezioni politiche, per le prossime elezioni regionali e comunali.

Per di più non accetterà alleanze nemmeno alla prossima riunione del mio condominio.

(Non sarà vero ma mi piace esagerare).

P. S. - E' bello essere nel MoVimento 5 Stelle

ZeroSanità


Matera - 

tagli sanità 1.jpeg


Nella giornata di martedì 17 luglio, proprio mentre a Potenza la casta dei componenti del Consiglio Regionale della Basilicata negava per se stessa la riduzione dei compensi e dei vitalizi in modo vergognoso, l'assessore alla sanità Martorano incontrava i tecnici dei tecnici (Bondi e altri) per approvare la revisione di spesa che in modo oltraggioso rappresenta Zero Privilegi per i cittadini della Regione Basilicata.

Si tratta di un taglio di 10 milioni di euro per l'anno corrente 2012 e di altri 45 per il 2013 per le casse della sanità lucana. Dal tavolo romano sono emerse, da un monitoraggio effettuato dalla struttura nazionale, delle criticità di spesa della nostra regione che, concordano i dirigenti nazionali e regionali, dovranno essere affrontate senza andare ad "incidere sui servizi per i cittadini e sul diritto alla salute", orientando "le risorse sui servizi e prestazioni senza ridurli per qualità e quantità".

Thumbnail image for tagli_sanità 2.jpg

I cittadini della Regione Basilicata, vessati da anni da questo ceto politico inetto, autoreferenziale, arrogante e sprecone, si opporranno risolutamente in ogni modo, rimanendo vigili e pronti a reagire (nelle forme democratiche) ad ulteriori tagli e sacrifici che si troveranno ad affrontare sulla propria pelle in ambito sanitario, opponendosi ad ulteriori forme di azione coercitive sino ad ora esplicitate.

Un'ulteriore riduzione dei livelli minimi di assistenza che i (più da sudditi che da) cittadini pazientemente già subiscono quotidianamente, non potrà più essere tollerato!

Una Sanità Regionale agonizzante, di questo passo destinata ad un collasso prossimo definitivo, è oramai sotto gli occhi di tutti.

Gian Paolo Farina

La casta gira


Matera - 

Come avrebbero parlato tra loro A.M., primo firmatario della proposta di legge ZeroPrivilegi Basilicata, e V.F., presidente del consiglio regionale, senza i vincoli del protocollo e dell'etichetta che i ruoli istituzionali impongono?
Più o meno così, forse, poiché entrambi sono figli del popolo.

O forse no.... E' solo un sogno.... Questo è un dialogo impossibile.

(Angelo prostata d'ippolito Giordano)

p.s. - Una raccomandazione per i non residenti nell'emisfero sud: se non ci capite una mazza, non provate ad usare gùgoltraduttore.....




A.M. - Oh u giò... dò stann quàttmila firm. L' cristian vòln ca v'abbàssat u stipendj... ca v'eliminat l privileg.
V.F. - Còm'è u fàtt???... Co' tànd chigghiòn in gir... pop à nù... ca fatcàm dalla mattìn a la sèr...

A.M. - La gend vol assì... appèn son vìst quand pigghjat.... èppò vu sìt L politic
V.F. - Ma chidd sò puttanàt d Beppegrill... làss perd... eh mo?... c'è i ffà?... mi tagghià u stipendj?

A.M. - ... Massì tand cè ssò pttè cing - sei mila eur o mes?...
V.F. - ... Ma non iè u fatt du taglj... u sa... i-u vògghj pur fa... ma iè u principj... che càzz... co tanda sprèc... pop a nù?... vabbè Andò... u sé... quand vuè... nu piacer... à-l combàgn... a-n amìc, s fà.

A.M. - Nand sì n-gàrcànn
V.F. - ... oh... salùtm a Beppegrill...L'MùrtSù... semb villacchiòn iè... (indicando un altro individuo) ... ci è cudd?... L'ùtm arrvàt?...

A.M.: Sè, no... iè marchisiell...
V.F. - Vabbè... oh salutm a Bèpp... (cosicchè il V.F. allontanandosi e dando le spalle a A.M.)... L Mùrt Tù... presidend ù càzz.... Cè iè p-tè u cinguanda p-cènd?.... Ce càzz t-n-frèc à te ?....



Saputo che la votazione di ZeroPrivilegi dalle 11 del mattino era stata rimandata al pomeriggio inoltrato e scorgendo dei simpatici consiglieri regionali seduti ai tavolini di un bar nelle vicinanze del Palazzo di Regime, E.M. del meetup PZ5S così avrebbe potuto rivolgersi ai consiglieri regionali, figli del popolo anch'essi.
Ma anche questo è solo un sogno, anzi, puro incubo.

E.M. - Mòcc a-L mùrt cà t-nìt...... com'jè.... 'i stòc assì màtt... 'm sò pigghjàt nà dì d-ferij... e vù stàt azzìs ò bàr a farv L càzz vostr...
ùè... chin d mmèrd... L murtacc ca tnit...
Beppegrill... còm nù màtt hà vnùt.... cudd ch mmè s-là pigghj... mic c vù....
Mannaghia ......Ma com jà-fà....l'amma vutè la lègg o nò?..... v-vlìt mùv o no?....
Mòcc a L megghj murt ca tnìt....
Chìn d mmerd...com ja fà c-vù?..... ma vaffangul va

(e via con una lunga serie di improperi, se ne va gastemando e lasciando i consiglieri attoniti e soli, i quali però continuano beatamente a trafficare in quel che facevano prima, senza mostrare il benché minimo cenno di disturbo)


Matera - 

 

Prendendo spunto dal commento di Michele Labriola al post precedente, ho pensato di linkare tutti gli interventi dei consiglieri regionali intervenuti nella discussione della proposta di legge Zero Privilegi. Altro che volo dell'angelo, tenetevi forte: questo è il Mirror Climbing (courtesy of Thick As A Brick )


 

 

 

 

 


Matera - 

 

Ladies and gentleman ecco a voi alcune delle perle di saggezza dispensate dai nostri consiglieri regionali durante la discussione della legge di iniziativa popolare denominata Zero Privilegi, presentata da circa 4000 cittadini lucani e dal movimento 5 stelle .

 

 
Braia (PD): "Sono tendenzialmente d'accordo con il taglio dei costi della politica, ma bisogna approfondire ed analizzare l'argomento."

 

 
Autilio (IDV):"Le argomentazioni di Zero Privilegi sono connesse allo statuto: con meno soldi, gli eletti non sono indipendenti e diventano ricattabili. Il M5S ha come cardine del proprio programma i costi della politica, quindi è un gruppo politico che si è appropriato della paternità della proposta. Abbiamo già ridotto del 10% le nostre indennità."

 

 
Roberto Falotico (Per la Basilicata): rispettare le firme di zeroprivilegi, ma non a capochino, perché già si è operato nei tagli. Io non delego a nessuno il ruolo che gli elettori mi hanno dato e mi prendo la responsabilità di dire come la penso (ma non lo dice ndr).

 

 
Mario Venezia (PdL): "voteremo convintamente no alla proposta di legge per la riduzione del 50% dei costi della politica. Se mai dovesse passare, tutti i consiglieri regionali devono dimettersi, perché in questo modo l'eletto è ricattabile".

 


Matera - 

Thumbnail image for manifesto1_zeroprivilegi.jpg

Cari concittadini lucani,

il prossimo 17 luglio in mattinata siete impegnati? In molti sicuramente sì, sarete al lavoro o comunque attivi per altre faccende. Forse qualcuno di voi ha un po' di tempo libero martedì mattina, magari qualcuno dei 3.849 lucani che hanno sottoscritto la proposta di legge Zero Privilegi ai nostri banchetti nei mesi scorsi.

Già, perché martedì prossimo alle 10:30 la proposta di legge per ridurre del 50% i costi della politica regionale sarà discussa in Consiglio Regionale. Se non volete perdervi le facce e le parole dei nostri Consiglieri Regionali, che dovranno dire sì oppure no ad una proposta che ridurrebbe i loro stessi privilegi, potreste assistere in diretta ai lavori del Consiglio sul canale web della Regione Basilicata. Io e qualcun altro del comitato promotore ci prendiamo una giornata di vacanza e lo spettacolo andiamo a godercelo dal vivo. Se qualcuno di voi è in vacanza è invitato a tenerci compagnia...

Ora io vi chiedo: i Consiglieri trasformeranno in legge della Regione Basilicata una proposta che prevede di ridurre del 50% i loro compensi, una proposta che prevede di eliminare il vitalizio, una proposta che chiede di eliminare l'indennità di fine mandato, una proposta che chiede di sostituire i rimborsi forfettari con rimborsi a piè di lista delle spese effettivamente sostenute?
Francamente, visto che sono gli stessi Consiglieri Regionali a decidere dei propri stipendi, che ve lo chiedo a fare?

Eppure ci sarebbero molti motivi per cui i nostri Consiglieri potrebbero e dovrebbero approvare la proposta ZeroPrivilegi. In questi mesi passati a raccogliere le firme me ne sono venuti in mente diversi e quelli che più mi convincono ve li voglio far presenti.

I Consiglieri Regionali, nostri dipendenti molto ben pagati, dovrebbero approvare la proposta di legge ZeroPrivilegi innanzi tutto perché glielo chiedono 3.849 cittadini, che non saranno tantissimi ma sono pur sempre un buon numero di datori di lavori di questi politici. 3.849 cittadini che, ve lo posso garantire, si sono veramente indignati ai nostri banchetti quando hanno scoperto quanto sono elevati e ingiustificati i compensi percepiti dai Consiglieri e quanto sono ingiusti e vergognosi tutti gli altri privilegi pagati con le nostre tasse.

Dovrebbero approvare ZeroPrivilegi perché è una proposta ragionevole, che certo non li manderebbe sul lastrico. Porterebbero comunque ogni mese a casa molto, molto, molto di più di un lavoratore precario, o di un operaio, o di un impiegato; insomma molto più di quel che guadagna una persona comune.

Dovrebbero approvare ZeroPrivilegi, io credo, per loro stessi! Perché in caso contrario come riuscirebbero tra qualche giorno, fra qualche settimana, a sostenere lo sguardo dei cittadini lucani che sapranno che loro, i Consiglieri Regionali, si sono salvaguardati tutti questi vergognosi e costosi privilegi?

Mi pare di sentirvi rispondere..... Ma che ce lo chiedi a fare?


Matera - 

Volete informazioni sul MoVimento 5 Stelle di Matera?
Volete sapere chi siamo, come siamo venuti al mondo, quali sono le regole che ci guidano?
Vorreste attivarvi davvero, metterci la faccia e sapere se potete diventare cittadini con l'elmetto?

Con il MoVimento 5 Stelle è tutto molto semplice e trasparente.
Scaricate e leggete il Vademecum Matera 3.0.pdf e troverete le poche, semplici, inderogabili condizioni per essere cittadini attivi a 5 stelle.

Ci sono solo regole dettate dal buon senso, una su tutte: il MoVimento 5 Stelle non è un ufficio di collocamento per disoccupati della politica o per chi cerca una prima occupazione in politica e non si assegnano poltrone.

Questo significa, molto chiaramente, che il MoVimento 5 Stelle non è alla ricerca di candidati ma di cittadini. Il contributo che ogni cittadino può dare al MoVimento non è solo la sua candidatura in una fottutissima competizione elettorale, ma è la sua "intelligenza": essa infatti è l'ultima risorsa che ci rimane per uscire da questa crisi, economica, sociale e culturale.

Buona lettura a tutti.


Matera - 


Può un ente pubblico (il Comune di Matera) richiedere il risarcimento civile in un processo penale contro un proprio funzionario, Roberto Cifarelli, mantenendolo ancora in carica?
A Matera tutto è possibile!


Matera - 
Al Presidente del Consiglio Regionale di Basilicata
Vincenzo Folino


Spettabile Presidente del Consiglio Regionale di Basilicata,
le scrivo in qualità di primo promotore della proposta di legge di iniziativa popolare avente come oggetto modifiche alla Legge Regionale 29 ottobre 2001, n. 38 "Testo unico in materia di indennità di carica, di funzione, di rimborso spese, di missione, di fine mandato e di assegno vitalizio spettanti ai Consiglieri Regionali della Regione Basilicata".

Il 5 aprile scorso il comitato promotore della proposta di legge (che abbiamo per semplicità chiamato "Zero Privilegi"), costituito da attivisti del Movimento 5 Stelle, ha consegnato presso la Segreteria dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale 3.849 firme di cittadini lucani a sostegno della stessa.

L'Ufficio di Presidenza ha convalidato la proposta di legge validando 3.686 firme tra quelle raccolte e dichiarandone la regolarità ai sensi dell'art. 63 dello Statuto Regionale. Lo stesso Ufficio di Presidenza ha, quindi, trasmesso la delibera di convalida all'ufficio segreteria dell'assemblea regionale per l'assegnazione alla Commissione Consiliare competente, che avrebbe dovuto esaminare la proposta di iniziativa popolare ai sensi e per gli effetti della legislazione regionale vigente in materia (Regolamento interno del Consiglio Regionale di Basilicata, art. 66).

Rispettabilissimo Presidente, oggi 4 luglio, trascorsi tre mesi dalla data di presentazione della proposta di legge faccio appello agli artt. 66 e 67 dello Statuto della Regione Basilicata e le chiedo il rispetto della norma a riguardo: che la proposta di legge sia iscritta di diritto all'ordine del giorno del prossimo Consiglio Regionale, discussa nella prima seduta, con precedenza su ogni altro argomento.

Statuto della Regione Basilicata. Titolo IX - Iniziativa popolare
Art. 66 - Entro tre mesi dalla presentazione della proposta di iniziativa popolare l'Ufficio di Presidenza, integrato ai sensi dell'articolo 22, iscrive la proposta nel calendario dei lavori del Consiglio
Art. 67 - Qualora sulle proposte di iniziativa popolare non sia stata presa alcuna decisione entro tre mesi dalla loro presentazione, la proposta è iscritta di diritto all'ordine del giorno del Consiglio e discussa nella prima seduta, con precedenza su ogni altro argomento


Non essendoci più tempo utile per ascoltare il comitato promotore in sede di Commissione Consiliare ritengo necessario, egregio Presidente, che un rappresentante del comitato illustri la proposta di legge con apposita relazione all'atto di apertura dei lavori dell'assemblea, preliminarmente alla discussione della proposta di legge stessa.

Colgo l'occasione per salutarla e augurarle buon lavoro, possibilmente con zero privilegi.

Matera, 4 luglio 2012
Antonio Materdomini

Sobre este archivo

Esta página es un archivo de las entradas de Luglio 2012, ordenadas de nuevas a antiguas.

Giugno 2012 es el archivo anterior.

Agosto 2012 es el siguiente archivo.

Encontrará los contenidos recientes en la página principal. Consulte los archivos para ver todos los contenidos.