(funzionalità per non vedenti)

COMUNICATO STAMPA: SE RIVENDICHI I TUOI DIRITTI... IO NON TI ASSUMO

Novara, 23/03/2015

USB.jpgQuesto è quanto ci ha raccontato un gruppo di soci lavoratori di una cooperativa della logistica: crediamo che valga la pena conoscerlo.

Lavoravano, qualcuno anche dal 2004, insieme ad un centinaio di colleghi, in  magazzini di logistica (gestione di rese editoriali) di Caltignaga - Momo (NO)  per conto di M-DIS Distribuzione, la quale  appalta la commessa ad una Società che ancora subappalta ad un Consorzio che poi  li affida ancora ad un altro soggetto, in genere una cooperativa  di fuori regione, magari appositamente costituita.

E' quindi la cooperativa, che mediamente avrà esistenza di tre anni, che metterà al lavoro le maestranze che saranno soci lavoratori.

I soci lavoratori, salvo imprevisti, continuano quindi a lavorare come prima, ma sono chiamati a diventare soci di un'altra cooperativa e così via di seguito.

Ma  per questo gruppo di lavoratori il virtuoso meccanismo  si è inceppato quando hanno deciso di rivendicare (in contrasto con svariati accordi sindacali aziendali) la retribuzione prevista dal contratto nazionale di lavoro.

Al momento del licenziamento da parte dell'ultima cooperativa, cessata nel 2014, è stato loro proposto  di rinunziare alle rivendicazioni, che  ormai sono arrivate in Tribunale: proposta che loro non hanno accettato.  

Nello stesso tempo la  nuova cooperativa, subentrata per l'esecuzione della solita attività, ha assunto  i soci lavoratori della cessata cooperativa , ma "ovviamente" non ha assunto loro che avevano rivendicato i propri diritti.

USB Lavoro Privato Novara
R. Cavalli

USB FEDERAZIONE  PROVINCIALE  di NOVARA
LAVORO PRIVATO
Via Goito 5, 28100  Novara - tel. e fax 0321/628053
e-mail: novara@usb.it


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


(funzionalità per non vedenti)

Un folto gruppo di cittadini francesi ha lanciato in questi giorni un appello internazionale per la "Libertà per Erri De Luca", lo scrittore che si è permesso di contestare duramente lo scandalo del TAV Torino- Lione e perciò è stato citato in giudizio dalla ditta interessata a realizzare quest'opera.Erri-De-Luca-NoTav.jpg


La petizione in francese a favore di Erri De Luca


La petizione a favore di Erri De Luca tradotta in Italiano con google translate


E' in gioco la libertà di pensiero e di parola, quella libertà rivendicata da Emile Zola, scrittore francese, che nel 1897 in Francia intervenne col suo famoso "J'accuse!" per difendere il capitano d'artiglieria Alfred Dreyfus, ingiustamente accusato di tradimento della patria.

Da allora sembra impossibile che in Europa uno scrittore possa essere accusato di esprimere il suo pensiero su un evento di grande interesse pubblico, come per Erri De Luca è il caso del contestatissimo TAV Torino-Lione.

Incredibilmente ciò che sta avvenendo sotto i nostri occhi.
 Je-suis-Erri-De-Luca-NoTav.jpg
Infatti Erri De Luca deve difendersi davanti al Tribunale di Torino dall'accusa di istigazione al sabotaggio di quest'opera.

Il contrasto al TAV Torino-Lione da parte del popolo valsusino dura da più di vent'anni. La fattibilità tecnico- economica di quest'opera non è mai stata dimostrata dai suoi sostenitori, viceversa i valsusini hanno abbondantemente evidenziato che questa costosissima opera è inutile e impattante.

Argomenti questi confermati dalle vicende delle ultime settimane riguardanti le Grandi Opere in Italia.

La vicenda TAV-Torino Lione viene trattata dai vari governi italiani, succedutisi nel tempo, come un problema di ordine pubblico, mentre si tratta con tutta evidenza di problemi da una parte di democrazia e dall'altra di sperpero di danaro pubblico e di corruzione.

Ora la vicenda assume le tinte tenebrose della negazione della libertà di pensiero e di parola di uno scrittore.

Invitiamo tutti a sottoscrivere la petizione promossa dagli amici francesi.

F.T.


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


(funzionalità per non vedenti)

E' allarmante il verbale redatto dalla Commissione di vigilanza in merito alla gestione dei pazienti presso Villa Cristina di Nebbiuno (NO).Casa-di-Cura-Villa-Cristina-Nebbiuno-CLINEA-GRUPPO-ORPEA.jpg
Secondo gli esperti dell'Asl di Novara che hanno effettuato una verifica il 26 gennaio sono necessari interventi tempestivi. Infatti è stata evidenziata una grave carenza di personale in tutti gli ambiti: infermieri, psicologi ed Oss.
Casa-di-Cura-Villa-Cristina-Nebbiuno-foto-2-CLINEA-GRUPPO-ORPEA.jpg
Ancora più grave il fatto che un medico operante nella struttura, secondo la Commissione, sia stato giudicato non idoneo a svolgere la propria professione in quanto non sarebbe in possesso del titolo di specializzazione adeguato e dunque non in grado di effettuare la funzione di emergenza-urgenza psichiatrica, proprio presso una struttura incentrata su questo indirizzo.

Chiederemo in Consiglio regionale quali provvedimenti l'ASL di Novara abbia messo in atto affinché i responsabili di Villa Cristina pongano subito rimedio alle criticità evidenziate dalla Commissione di Vigilanza.

Paolo Andrissi, Consigliere regionale M5S Piemonte
Davide Bono, Consigliere regionale M5S Piemonte Vicepresidente Commissione Sanità


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


(funzionalità per non vedenti)

Sabato scorso 21 marzo in piazza Martiri a Novara i meet up del MoVimento5Stelle di Novara, Oleggio, Arona e Galliate hanno manifestato contro il consumo di suolo.
Presenti oltre ai numerosi attivisti, il senatore Carlo Martelli e il consigliere comunale Luca Zacchero. Ospiti molto graditi sono arrivati poi il deputato Davide Crippa e il consigliere regionale Paolo Andrissi e il consigliere comunale di Galliate Bob Caprai.
I temi toccati sono gli appetiti del cemento, mai sazi, di distruggere suolo agricolo da sui traiamo nutrimento e si fanno grandi opere spesso, troppo spesso, inutili.suolo.jpg
Attorno a Novara si discute di cementificare un milione di metri quadri di ottimo suolo agricolo per farne della logistica.
La sciagura è che i posti di lavoro possibili saranno pochissimi (una trentina) e la scelta del luogo è follia perché si incentiverebbe il solo traffico su gomma, quando tutto il mondo (la Cina ha inaugurato la settimana scorsa la linea ferroviaria che va da Pechino a Madrid evitando l'Italia per ovvie ragioni, dico io, evitare tangenti e tempi impossibili) si sta spostando su rotaia.
Il PISU, un bel manufatto di cemento che svetta felice al posto di un parco in via Bovio a Sant'Agabio.
Sarà pronto entro giugno? Forse sì forse no.
Ma una volta pronto rimarrà vuoto in attesa di essere utilizzato. Ragionevolmente possiamo pensare che ci faranno la loro sede una frangia di malavita e di disperati alla ricerca di un tetto.
La tangenziale più costosa, dopo la Salerno Reggio Calabria, ma quella è una autostrada. Un pacco di milioni, 124 per la precisione, per fare cinque chilometri di strada, in piano, totalmente inutili ci pare decisamente eccessivo.
Ma vuoi mettere!? Poter spendere (come?) una montagna simile di denaro pubblico.
Le alternative a questa scemenza ci sono ma il desiderio di sperperare soldi pubblici è troppo forte.
A Carpignano Sesia l'ENI ha messo gli occhi per esplorare il sottosuolo e cercare petrolio.
A parte essere poca cosa quello che si sa già esiste, è di pessima qualità.
Si chiama petrolio amaro e per la raffinazione servono altri investimenti.
Quindi faranno uno, due ... cinque ...dieci e più pozzi e poi si farà un impianto di raffinazione perché il petrolio amaro non si trasporta con i tubi, è troppo denso. Nel sottosuolo a Carpignano Sesia, a pochi metri scorre la più grande riserva d'acqua potabile del Piemonte.
Un incidente, anche minimo, distruggerà la falda acquifera.
Tutti i pozzi di acqua potabile a sud di Carpignano Sesia saranno devastati, Novara compresa... serve commentare?
penso proprio di no.
Il momento di partecipare, di non delegare è giunto.
Con la complicità della stampa stanno cercando di oscurare queste realtà e nascondere le nostre attività.
Abbiamo bisogno anche di te che leggi.
Abbiamo tutti bisogno di partecipare per preservare il futuro nostro e dei nostri figli.
Non girarti dall'altro lato aspettando che gli altri facciano qualcosa, l'unione dei cittadini ci rende invincibili.
Partecipa anche tu!

Ci vediamo ogni Venerdì sera in Piazza Sacro Cuore a Novara alle 21!


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


(funzionalità per non vedenti)

Ennesima mossa geniale dell'amministrazione Ballarè!
Prima ti metto il Musa, così, dicono loro, ti stimolo ad andare in bici, poi quando usi la bici e arriva anche la primavera, ti multo se la lasci fuori dagli stalli, che sono assolutamente insufficienti ed inadeguati, non solo in stazione ma in tutta la città.Ordinanza-PD-Novara-Ballare-parcheggio-bici
Innanzitutto, chi multi? Come fai, a sapere di chi è la bicicletta? Forse l'amministrazione intende mettere una squadra di vigili per sorvegliare coloro che lasciano la bici fuori dagli stalli? Sarebbe decisamente uno spreco di risorse in un momento come questo in cui i vigili dovrebbero essere impegnati su cose ben più serie. Magari fosse questo il problema di Novara!

Fino a poco tempo fa, una volta l'anno i vigili, nel caso in cui si dovesse ripulire la zona, distribuivano a tappeto bigliettini sui quali si annunciava l'intervento, in modo da tenere libera l'area. A quel punto, se qualcuno lasciava comunque la bicicletta, la stessa veniva ritirata nei magazzini del Comune in attesa di essere riassegnata al legittimo proprietario. Nel caso di mancata assegnazione, venivano donate o messe all'asta. Oggi è subentrato un altro meccanismo: se lasci la bici fuori dagli stalli, te la multo.

E poi, anche se si volesse assolutamente intraprendere questa assurda e politicamente autolesionista strada, prima si dovrebbero creare gli spazi per le biciclette e poi eventualmente pensare a multare chi non li usa.

Sul tema riorganizzazione ed ampliamento degli spazi bici in stazione, argomento presente nel nostro programma per le elezioni comunali, c'è in essere un accordo con Centostazioni per dedicare una parte degli spazi interni alla stazione per ospitare il parcheggio delle biciclette ed in Comune c'è un progetto già bello e pronto, solo da attuare. Peccato che sia finanziato con soldi derivanti da alienazioni, come dire che questi soldi non ci sono e molto ma molto difficilmente arriveranno, a meno che vengano venduti beni di proprietà del Comune, cosa molto poco probabile visti i tempi ed il mercato degli immobili.

Invitiamo tutti coloro che dovessero prendere una multa di questo genere a farcelo sapere, ma vedrete che multe non ne arriveranno...

Luca Zacchero cittadino consigliere del M5S a Novara


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


(funzionalità per non vedenti)

ROMA, 18 Marzo 2015

COMUNICATO STAMPA

Oggetto: CIM (Centro Interportuale Merci) di Novara: il Movimento 5 Stelle deposita la sua Interrogazione alla Camera.

Nella giornata del 11/03/2015 è stata depositata l'Interrogazione a firma Davide Crippa riguardo il Centro Interportuale Merci di Novara. L'interrogazione si propone di fare luce sull'espansione del centro della città di Novara.

L'Interrogazione è rivolta ai Ministri dell'Ambiente, al Ministro delle Infrastrutture e dello Sviluppo Economico. Sono parecchi gli interrogativi che nell'arco degli anni i cittadini preoccupati hanno raccolto in merito a questo problema, legato in particolare alla sicurezza, scottati anche dalla passata esondazione del fiume Terdoppio risalente al 2002 che ha causato gravi danni all'abitato di Pernate.

Nel corso di questi anni gli Enti coinvolti si sono demandati l'uno con l'altro le responsabilità senza mai raggiungere le ottemperanze e le prescrizioni (numerose ed importanti) che vincolavano l'insediamento e lo sviluppo dell'opera ad un contesto di sicurezza e di rispetto dell'area interessata da forti criticità, quali pericoli esondazioni.

Perché se un decreto Via dichiarava che un ulteriore ingombro sulle aree esondabili avrebbe peggiorato l'assetto idrogeologico della zona e ne vincolava la fattibilità solo attraverso una contestuale opera idrogeologica di rinforzo alle sponde naturali, ciò non è stato fatto?

Perché se la Regione Piemonte prescriveva di subordinare l'opera ad una precisa adozione di specifiche condizioni di sicurezza, focalizzando l'attenzione in particolare sulla risoluzione delle problematiche idrauliche ed ambientali, ciò non è stato fatto?

Perché se in una relazione dell'Ufficio Urbanistica nel 2001 si specifica che CIM ha attenuto un giudizio positivo condizionato dalla assunzione delle prescrizioni da ottemperare ma di queste ad oggi non si vede traccia?

Ed infine, com'è possibile che l'unica visita Ministeriale sia risalente al 2001? Nel frattempo tutto è cambiato ovviamente in peggio, l'area è profondamente mutata e le pochissime opere di mitigazione sono già alla deriva, vegetazione morta e vasche di raccolta che sversano nei campi.

In attesa delle risposte ai quesiti posti ai Ministri sopracitati, vorremmo concludere sottolineando una volta di più che non solo il Movimento 5 Stelle è a fianco dei cittadini novaresi e in particolare dei pernatesi che a ogni pioggia consistente non possono far altro che sperare che tutto vada per il meglio.

Da sempre il Movimento 5 Stelle è per il rispetto del territorio, ma soprattutto per lo stop al consumo, e approfittiamo dell'occasione per invitarvi all'agorà sul tema che si terrà a Novara in Piazza Martiri sabato 21 marzo 2015 dalle 14 alle 19 che vedrà proprio il CIM fra i temi trattati e che vedrà la cittadinanza confrontarsi con il Cittadino eletto al Senato Carlo Martelli oltre che con il Consigliere Comunale di Novara Luca Zacchero.

M5S Camera dei Deputati Interrogazione CIM
Comunicato stampa Crippa Zacchero Martelli-Andrissi M5S Interrogazione CIM Novara 18/03/2015

DAVIDE CRIPPA Cittadino eletto alla Camera dei Deputati
LUCA ZACCHERO Cittadino eletto al Consiglio comunale di Novara
CARLO MARTELLI Cittadino eletto al Senato della Repubblica
GIANPAOLO ANDRISSI Cittadino eletto al Consiglio regionale del Piemonte


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


LA COSA: webTV del M5S

Interrogazioni e Mozioni

Cerca

Eventi

Sostienici con una donazione

La politica sta cambiando!
Anche grazie al tuo contributo economico!

Ogni singolo contributo, ci permette di rimanere trasparenti, non ricattabili da nessun gruppo di potere.
Ringraziamo tutti quelli che hanno contribuito.
 Grazie!

Seguici!

SCARICA e DIFFONDI il pieghevole
M5S DI NOVARA:

N.157 del 12/03/2015
N.157 del 12/03/2015
  N.156 del 05/03/2015
N.156 del 05/03/2015
  N.155 del 26/02/2015
N.155 del 26/02/2015
  N.154 del 19/02/2015
N.154 del 19/02/2015
  N.153 del 12/02/2015
N.153 del 12/02/2015
  N.152 del 05/02/2015
N.152 del 05/02/2015
  N.151 del 22/01/2015
N.151 del 22/01/2015
  N.150 del 15/01/2015
N.150 del 15/01/2015
  N.149 del 08/01/2015
N.149 del 08/01/2015
  N.148 del 01/01/2015
N.148 del 01/01/2015
  N.147 del 25/12/2014
N.147 del 25/12/2014
  N.146 del 18/12/2014
N.146 del 18/12/2014
  N.145 del 11/12/2014
N.145 del 11/12/2014
  N.144 del 04/12/2014
N.144 del 04/12/2014
  N.143 del 27/11/2014
N.143 del 27/11/2014
  N.142 del 20/11/2014
N.142 del 20/11/2014
  N.141 del 13/11/2014
N.141 del 13/11/2014
  N.140 del 06/11/2014
N.140 del 06/11/2014
  N.139 del 30/10/2014
N.139 del 30/10/2014
  N.138 del 23/10/2014
N.138 del 23/10/2014
  N.137 del 16/10/2014
N.137 del 16/10/2014
  N.136 del 2/10/2014
N.136 del 2/10/2014
  N.135 del 25/09/2014
N.135 del 25/09/2014
  N.134 del 18/09/2014
N.134 del 18/09/2014
  N.133 del 11/09/2014
N.133 del 11/09/2014
  N.132 del 28/08/2014
N.132 del 28/08/2014
  N.131 del 31/07/2014
N.131 del 31/07/2014
  N.130 del 17/07/2014
N.130 del 17/07/2014
  N.129 del 10/07/2014
N.129 del 10/07/2014
  N.128 del 03/07/2014
N.128 del 03/07/2014
  N.127 del 26/06/2014
N.127 del 26/06/2014
  N.126 del 19/06/2014
N.126 del 19/06/2014
  N.125 del 12/06/2014
N.125 del 12/06/2014
  N.124 del 22/05/2014
N.124 del 22/05/2014
  N.123 del 08/05/2014
N.123 del 08/05/2014
  N.122 del 01/05/2014
N.122 del 01/05/2014
  N.121 del 24/04/2014
N.121 del 24/04/2014
  N.119 del 10/04/2014
N.119 del 10/04/2014
  N.118 del 03/04/2014
N.118 del 03/04/2014
  N.117 del 27/03/2014
N.117 del 27/03/2014
  N.116 del 20/03/2014
N.116 del 20/03/2014
  N.115 del 13/03/2014
N.115 del 13/03/2014
  N.114 del 06/03/2014
N.114 del 06/03/2014
  N.113 del 27/02/2014
N.113 del 27/02/2014
  N.112 del 20/02/2014
N.112 del 20/02/2014
  N.111 del 13/02/2014
N.111 del 13/02/2014
  N.110 del 06/02/2014
N.110 del 06/02/2014
  N.109 del 30/01/2014
N.109 del 30/01/2014
  N.108 del 23/01/2014
N.108 del 23/01/2014
  N.107 del 16/01/2014
N.107 del 16/01/2014
  N.106 del 09/01/2014
N.106 del 09/01/2014
  N.105 del 02/01/2014
N.105 del 02/01/2014
  N.104 del 26/12/2013
N.104 del 26/12/2013
  N.103 del 19/12/2013
N.103 del 19/12/2013
  N.102 del 12/12/2013
N.102 del 12/12/2013
  N.101 del 28/11/2013
N.101 del 28/11/2013
  N.100 del 21/11/2013
N.100 del 21/11/2013
  N.99 del 14/11/2013
N.99 del 14/11/2013
  N.98 del 07/11/2013
N.98 del 07/11/2013
  N.97 del 31/10/2013
N.97 del 31/10/2013
  N.96 del 24/10/2013
N.96 del 24/10/2013
  N.95 del 17/10/2013
N.95 del 17/10/2013
  N.94 del 10/10/2013
N.94 del 10/10/2013
  N.93 del 03/10/2013
N.93 del 03/10/2013
  N. 92 del 26/09/2013
N. 92 del 26/09/2013
  N. 91 del 19/09/2013
N. 91 del 19/09/2013
  N. 90 del 12/09/2013
N. 90 del 12/09/2013
  N. 89 del 05/09/2013
N. 89 del 05/09/2013
  N. 88 del 29/08/2013
N. 88 del 29/08/2013
  N. 87 del 22/08/2013
N. 87 del 22/08/2013
  N. 86 del 15/08/2013
N. 86 del 15/08/2013
  N.85 del 08/08/2013
N.85 del 08/08/2013
  N.84 del 01/08/2013
N.84 del 01/08/2013
  N.83 del 25/07/2013
N.83 del 25/07/2013
  N.82 del 18/07/2013
N.82 del 18/07/2013
  N.81 del 11/07/2013
N.81 del 11/07/2013
  N. 80 del 04/07/2013
N. 80 del 04/07/2013
  N. 79 del 27/06/2013
N. 79 del 27/06/2013
  N. 78 del 20/06/2013
N. 78 del 20/06/2013
  N. 77 del 13/06/2013
N. 77 del 13/06/2013
  N. 76 del 06/06/2013
N. 76 del 06/06/2013
  N. 75 del 30/05/2013
N. 75 del 30/05/2013
  N. 74 del 23/05/2013
N. 74 del 23/05/2013
  N. 73 del 16/05/2013
N. 73 del 16/05/2013
  N. 72 del 09/05/2013
N. 72 del 09/05/2013
  N. 71 del 02/05/2013
N. 71 del 02/05/2013
  N. 70 del 25/04/2013
N. 70 del 25/04/2013
  N. 69 del 18/04/2013
N. 69 del 18/04/2013
  N. 68 del 11/04/2013
N. 68 del 11/04/2013
  N. 67 del 04/04/2013
N. 67 del 04/04/2013
  N. 66 del 28/03/2013
N. 66 del 28/03/2013
  N. 65 del 21/03/2013
N. 65 del 21/03/2013
  N. 64 del 14/03/2013
N. 64 del 14/03/2013
  N. 63 del 07/03/2013
N. 63 del 07/03/2013
  N. 62 del 28/02/2013
N. 62 del 28/02/2013
  N. 61 del 17/01/2013
N. 61 del 17/01/2013
  N. 60 del 10/01/2013
N. 60 del 10/01/2013
  N. 59 del 03/01/2013
N. 59 del 03/01/2013
  N. 58 del 27/12/2012
N. 58 del 27/12/2012
  N. 57 del 20/12/2012
N. 57 del 20/12/2012
  N. 56 del 13/12/2012
N. 56 del 13/12/2012
  N. 55 del 06/12/2012
N. 55 del 06/12/2012
  N. 54 del 29/11/2012
N. 54 del 29/11/2012
  N. 53 del 22/11/2012
N. 53 del 22/11/2012
  N. 52 del 15/11/2012
N. 52 del 15/11/2012
  N. 51 del 08/11/2012
N. 51 del 08/11/2012
  N. 50 del 01/11/2012
N. 50 del 01/11/2012
  N. 49 del 25/10/2012
N. 49 del 25/10/2012
  N. 48 del 18/10/2012
N. 48 del 18/10/2012
  N. 47 del 11/10/2012
N. 47 del 11/10/2012
  N. 46 del 04/10/2012
N. 46 del 04/10/2012
  N. 45 del 27/09/2012
N. 45 del 27/09/2012
  N. 44 del 20/09/2012
N. 44 del 20/09/2012
  N. 43 del 13/09/2012
N. 43 del 13/09/2012
  N. 42 del 06/09/2012
N. 42 del 06/09/2012
  N.41 del 30/08/2012
N.41 del 30/08/2012
  N.40 del 23/08/2012
N.40 del 23/08/2012
  N. 39 del 16/08/2012
N. 39 del 16/08/2012
  N. 38 del 11/08/2012
N. 38 del 11/08/2012
  N.37 del 02/08/2012
N.37 del 02/08/2012
  N.36 del 26/07/2012
N.36 del 26/07/2012
  N.35 del 19/07/2012
N.35 del 19/07/2012
  N.34 del 12/07/2012
N.34 del 12/07/2012
  N.33 del 05/07/2012
N.33 del 05/07/2012
  N.32 del 28/06/2012
N.32 del 28/06/2012
  N.31 del 21/06/2012
N.31 del 21/06/2012
  N.30 del 14/06/2012
N.30 del 14/06/2012
  N.29 del 07/06/2012
N.29 del 07/06/2012
  N.28 del 31/05/2012
N.28 del 31/05/2012
  N.27 del 24/05/2012
N.27 del 24/05/2012
  N.26 del 10/05/2012
N.26 del 10/05/2012
  N.25 del 03/05/2012
N.25 del 03/05/2012
  N.24 del 26/04/2012
N.24 del 26/04/2012
  N.23 del 12/04/2012
N.23 del 12/04/2012
  N.22 del 05/04/2012
N.22 del 05/04/2012
  N.21 del 29/03/2012
N.21 del 29/03/2012
  N.20 del 22/03/2012
N.20 del 22/03/2012
  N.19 del 15/03/2012
N.19 del 15/03/2012
  N.18 del 08/03/2012
N.18 del 08/03/2012
  N.17 del 01/03/2012
N.17 del 01/03/2012
  N.16 del 23/02/2012
N.16 del 23/02/2012
  N.15 del 16/02/2012
N.15 del 16/02/2012
  N.14 del 09/02/2012
N.14 del 09/02/2012
  N.13 del 02/02/2012
N.13 del 02/02/2012
  N.12 del 26/01/2012
N.12 del 26/01/2012
  N.11 del 19/01/2012
N.11 del 19/01/2012
  N.10 del 12/01/2012
N.10 del 12/01/2012
  N.9 del 05/01/2012
N.9 del 05/01/2012
  N.8 del 29/12/2011
N.8 del 29/12/2011
  N.7 del 22/12/2011
N.7 del 22/12/2011
  N.6 del 15/12/2011
N.6 del 15/12/2011
  N.5 del 08/12/2011
N.5 del 08/12/2011
  N.4 del 01/12/2011
N.4 del 01/12/2011
  N.3 del 24/11/2011
N.3 del 24/11/2011
  N.2 del 15/11/2011
N.2 del 15/11/2011
  N.1 del 08/11/2011
N.1 del 08/11/2011
 
SCARICA e DIFFONDI l'APP
PARLAMENTO 5 STELLE:

Clicca sul logo GooglePlay per Android e AppleStore per iPhone per installarla. Ora la trasparenza e l'informazione è sempre con te in tempo reale.


M5S Parlamento app per android ed iphone Android GooglePlay iPhone AppleStore



Visualizza Gruppi Locali in una mappa di dimensioni maggiori


La nostra pagina appena creata su facebook:



Segnala cosa non va a Novara:
Scaricalo per Android o per iPhone.

I nostri video su Vimeo:

Situazione Aria su Novara - loading

Polveri sottili (PM10)
0 25 35 50 100 µg/m3
Situazione PM10 su Novara
Biossido di azoto (NO2)
0 25 35 50 100 µg/m3
Situazione Biossido di azoto su Novara

Ozono (O3)
0 25 35 50 100 µg/m3
Situazione Ozono su Novara

News dal Parlamento Italiano

  Facebook YouTube
Camera dei Deputati
Senato

MAPPA PERMESSI DI RICERCA IDROCARBURI


Visualizza MAPPA PERMESSI DI RICERCA IDROCARBURI in una mappa di dimensioni maggiori

Le iniziative che stiamo seguendo

Discussione in parlamento Proposte Referendum VDay Parlamento europeo pulito raccolta firme Fiato sul collo 2008-2010 Fiato sul collo 2007-2008

Il movimento 5 Stelle di Novara promuove la diffusione del software libero nella Pubblica Amministrazione. Aiutaci ed

Attivati!