(funzionalità per non vedenti)

20150904_14_24-Parcheggio_Passalaqua_Novara_coda_immane_1.jpg

20150904_14_24-Parcheggio_Passalaqua_Novara_coda_immane_2.jpg

Novara Parcheggio Passalacqua oggi alle 14.00

Oltre a dovervi pagare, ci fate pure perdere tempo per farlo.
Mezz'ora per la tariffa oraria media di un lavoratore moltiplicato per i presenti più il costo di mezz'ora di parcheggio aggiuntivo.
E' necessario fare una class action per chiedervi i danni o risolvete il problema subito?


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


(funzionalità per non vedenti)

Mappa-liberta-informazione-mondiale-2014.jpg

La riforma del Consiglio di Amministrazione RAI di qualche settimana fa ha lasciato le cose esattamente come stavano prima.

E' stata una perfetta lottizzazione secondo i metodi e lo stile in vigore in Italia da almeno cinquant'anni, cioè dal primo governo di centro-sinistra (1962).

La disinformazione delle TV di regime, sia pubblica che private, galoppa sulle onde dell'etere.

Qualcuno ha capito che cosa stia succedendo in Medio Oriente: Siria, Irak, Libia, Tunisia, Egitto, Turchia, ecc., per non parlare dell' Afghanistan?

Qualcuno si è reso conto delle dimensioni reali, delle cause, del futuro delle ondate migratorie dal Medio Oriente e dall'Africa verso l'Europa?

Qualcuno ha compreso che cosa sia esattamente accaduto e stia accadendo in Ucraina e quale sia la politica della UE su questo tema?

È a tutti chiaro quali siano le reali dimensioni e le cause del trionfo delle
mafie nel nostro paese e come sia possibile contrastarlo?

Buio assoluto su tutti questi argomenti vitali, oppure versioni contraddittorie, lacunose, palesemente inattendibili, propalate dalle nostre TV di regime.

Sappiamo tutti che una libera informazione è la base della democrazia in ogni paese.

Senza libera informazione niente democrazia.

Circa la stampa, per fortuna assistiamo a qualche piccolo passo in avanti.

Lo sviluppo della rete di questi ultimi anni è stato sicuramente un elemento positivo.

Ma molti italiani non usano la rete e la parte del leone nell'informazione la fa ancora la TV, che rimane oggi in Italia tutta e sempre una televisione di regime, una televisione di propaganda delle decisioni prese nel chiuso delle
stanze del potere
.

Allora uno dei punti urgenti all'ordine del giorno è, a nostro avviso, la realizzazione di una televisione libera e indipendente, che ci faccia capire verso quali lidi e quali scogli stia navigando la navicella Italia.

F.T.


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


(funzionalità per non vedenti)
tagli-scuola-pubblica.jpg
Il primo incontro, tecnicamente Collegio Docenti, si svolge di solito il primo di settembre ed ha lo scopo di preparare le attività che prrecedono l'anno scolastico ormai prossimo.

Il clima è un pò quello del primo giorno di scuola ovviamente poi ci si accomoda e si ascolta il dirigente che ci racconta le novità che nell'estate il governo di solito matura per vedere:

  1. quanto sono bravi i nostri docenti e

  2. quanto sono volenterosi.<

Ogni governo, infatti, opera sempre una riforma che formalmente apporta miglioramenti ma in verità abbassa di livello la scuola pubblica operando generalmente su: tagli ai finanziamenti, tagli agli organici, taglio alle classi, taglio delle ore di lezione.

Si direbbe che al ministro (chichessia) vengono fornite delle forbici appena insediato con le quali dovrà operare secondo i suoi capricci.

Questa è la sfida che dal ministero ci lanciano tutti gli anni: vogliono vedere fino a quando gli insegnanti riusciranno a reggere il peso di educare una generazione di studenti.

Naturalmente gli stipendi sono stati congelati a circa dieci anni fa e senza contratto, ampiamente scaduto, serve a testare la caparbietà.

Sfida che gli insegnati raccolgono e rispondono preparando ragazzi che, appena ne hanno la possibilità, se ne vanno all'estero per essere apprezzati, i noti cervelli in fuga.

Mostrando quindi al ministero che ci siamo riusciti anche questa volta e nonostante voi e i vostri tagli tiè!

Immagino le facce perplesse dei funzionari increduli: "ma come fanno? gli abbiamo fatto anche le classi pollaio!!"

Altri che pallidi vedranno i risultati delle prove InValSI attestarsi in ottima posizione a livello europeo: "come possibile?" diranno.

"Ah ma il prossimo anno vedi te cosa gli combiniamo!" e nell'estate arrivano le leggi che a settembre saranno applicate per la nuova sfida che i docenti, come sempre, raccolgono e fino ad oggi vincono!

(segue) la prossima puntata

Gabriele Sozzani


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


(funzionalità per non vedenti)
Germany-Grexit.jpg
Mercoledì 19 agosto arrivano in contemporanea due notizie che fanno riflettere, una viene dalla Grecia, l'altra dall'Italia.

La prima riguarda la cessione di 14 aeroporti greci (ripeto: quattordici!) ad una ditta privata, guarda caso, tedesca, mentre si prepara la privatizzazione di altri beni pubblici greci: porti marittimi e ferrovie, tutti tasselli per la trasformazione integrale della Grecia in un protettorato tedesco.

La seconda notizia è la nomina di sette direttori esteri per altrettanti musei e pinacoteche italiane di primaria importanza: Galleria degli Uffizi di Firenze, Pinacoteca Brera di Milano, ecc.

La privatizzazione degli aeroporti greci è manifestamente un'operazione di neocolonialismo, cioè l'appropriazione da parte tedesca di beni pubblici greci attraverso lo strumento finanziario del debito pubblico greco.

È evidente la differenza tra neocolonialismo e colonialismo classico, che rapinava, e continua ancora a rapinare, materie prime sotto il controllo delle armi.

Per quanto riguarda invece i musei italiani la questione è più controversa.

Esaminiamola in breve.

Il Ministro dei Beni Culturali del governo Renzi afferma trionfante che si tratta di una svolta epocale e foriera di grandi successi per i musei italiani.

Ci sono però dei grossi interrogativi.

Innanzitutto, a detta dello stesso Ministro, non esiste paese al mondo in cui i musei non siano gestiti dai funzionari nazionali.

E poi, i nostri istituti di restauro delle opere d'arte non sono forse i primi al mondo per professionalità?

Ancora, riteniamo che i nuovi direttori siano con tutta probabilità costi aggiuntivi.

Inoltre il grande esperto di beni artistici Salvatore Settis afferma che i problemi principali dei musei italiani non sono i direttori, bensì la scarsità dei fondi pubblici e la carenza di personale.

Pensiamo che egli abbia ragione.

Infine sappiamo bene che a pensare male spesso ci si azzecca e non vorremmo che queste nuove nomine siamo il preludio e le grandi manovre per privatizzare, cioè svendere, i nostri musei, le nostre pinacoteche, i nostri siti archeologici (Pompei in primis), tutte le nostre opere d'arte, che molti a ragione ritengono siano il nostro petrolio.

Alla fine, un pezzo qui e l'altro là, temiamo fortemente che l'Italia diventi prima o poi come la Grecia un protettorato tedesco.

È ora di svegliarci!

F.T.


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


(funzionalità per non vedenti)
Il-rifiuto-1-risorsa-non-1-business.jpg
La recente lettera ai giornali di Fabrizio Barini di Eco-dem sulla gestione rifiuti ci stimola ad intervenire.

L' occasione del dibattito è costituito dalla presentazione da parte della Regione Piemonte della bozza di Piano Regionale Rifiuti.

Poiché da anni sulla gestione rifiuti assistiamo ad una grande girandola di discorsi a vuoto, tentiamo di fare chiarezza su questo tema, vitale per la salute umana, per l'ambiente e per le tasche dei cittadini.

Ebbene, è necessario tenere presente che il dato fondamentale della gestione rifiuti è la quantità di rifiuto indifferenziato che ogni cittadino produce, e che va a finire in discarica oppure bruciato negli inceneritori e nei cementifici.

Questo dato costituisce l'indice della qualità della gestione rifiuti, nel senso che più basso è questo numero e migliore è la gestione rifiuti e più bassa è la relativa tassa pagata dai cittadini.

Va notato che il dato del rifiuto indifferenziato congloba altri dati, pure importanti, cioè la quantità di rifiuto totale prodotto da ogni cittadino in un anno e la percentuale di raccolta differenziata.

Ciò posto, consideriamo le quantità di rifiuto indifferenziato prodotte nel 2013 in alcune situazioni: Novara città (123 kg/abitante per anno), Novara provincia (156), Piemonte (225), Italia (300).

A questi dati aggiungiamo il dato del Consorzio Priula-Contarina, che gestisce 550.000 abitanti in provincia di Treviso, ossia 53 kg/abitante per anno (si noti bene!).

Infine aggiungiamo come altri esempi i dati virtuosi di un Comune dell'Alto Novarese, cioè Invorio (96 kg/abitante per anno) e di un Comune del Basso
Novarese, cioè Mezzomerico (99 kg/ abitante per anno).

Semplicemente confrontando tra loro questi pochi ma significativi dati, si possono ricavare alcune importanti considerazioni, ad es. che il resto del Piemonte, con Torino in testa, ha molta strada da percorrere per raggiungere Novara, e di questo fatto il Piano Regionale dovrà necessariamente tenere conto.

Ma rileviamo anche, che, complessivamente, l'Italia è molto, molto indietro rispetto agli obiettivi raggiunti in alcune zone, tra cui Novara.

E infine notiamo che tutti abbiamo ancora parecchio da correre per raggiungere i risultati eccellenti ottenuti dal suddetto Consorzio Priula- Contarina, dove tra l'altro ogni cittadino paga per la gestione rifiuti circa 110 € all'anno contro i circa 160 € di Novara città.

Senza dimenticare che questo Consorzio trevigiano impiega 600 lavoratori e svolge un'attività di ricerca sui nuovi materiali riciclabili.

CARP Novara Onlus( Coordinamento Ambientalista Rifiuti del Piemonte)

Fabio Tomei


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


(funzionalità per non vedenti)
cancellato_corpo_forestale_stato.jpg
Il Governo Renzi ha colpito ancora!

Con il recente DDL di riforma della Pubblica Amministrazione Legge n. 124/15 del 7 agosto 2015, GU n. 187 del 13 agosto 2015 - Riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche il Corpo Forestale dello Stato, unico organo di presidio e di controllo diretto del territorio per la difesa dell'ambiente, è stato spezzettato da questo Governo: il servizio antincendio ai Vigili del Fuoco, il Nucleo Agroalimentare e Forestale a Carabinieri e Polizia di Stato.

Un patrimonio di esperienza e professionalità di quasi 200 anni viene vanificato, ma a quale scopo?

Il motivo dichiarato dal Governo è quello dello snellimento burocratico e del conseguente risparmio economico, ma se andiamo a guardare le cifre sotto la guida di un generale del Corpo ora in pensione, scopriamo che il risparmio non c'é, semplicemente perché tutto il personale non verrà licenziato ma solo trasferito.

Il fatto grave è che con questo smembramento l'efficacia operativa del Corpo Forestale dello Stato andrà inevitabilmente perduta o quanto meno gravemente compromessa.

Facciamo veramente fatica a comprendere che cosa abbia a che fare lo smembramento del Corpo Forestale dello Stato con lo snellimento burocratico, questo sì veramente necessario.

Qualcuno ha detto che a pensare male spesso ci si azzecca.

Ebbene, questo smembramento, unito al decreto "Sblocca Italia", fa pensare che il Governo Renzi voglia indebolire ulteriormente il controllo pubblico su attività delicatissime, come la gestione rifiuti, l'attività di escavazione di sabbia e ghiaia, la gestione delle discariche, la tutela delle aree boschive, la sicurezza idrogeologica del territorio, la sicurezza alimentare.

Più di prima dobbiamo ora stare all' erta !

F.T.

CARP Novara Onlus
Fabio Tomei


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


LA COSA: webTV del M5S

Interrogazioni e Mozioni

Cerca

Eventi

Sostienici con una donazione

La politica sta cambiando!
Anche grazie al tuo contributo economico!

Ogni singolo contributo, ci permette di rimanere trasparenti, non ricattabili da nessun gruppo di potere.
Ringraziamo tutti quelli che hanno contribuito.
 Grazie!

Seguici!

SCARICA e DIFFONDI il pieghevole
M5S DI NOVARA:

N.175 del 27/08/2015
N.175 del 27/08/2015
  N.175 del 20/08/2015
N.175 del 20/08/2015
  N.174 del 13/08/2015
N.174 del 13/08/2015
  N.173 del 06/08/2015
N.173 del 06/08/2015
  N.172 del 30/07/2015
N.172 del 30/07/2015
  N.171 del 23/07/2015
N.171 del 23/07/2015
  N.170 del 16/07/2015
N.170 del 16/07/2015
  N.169 del 25/06/2015
N.169 del 25/06/2015
  N.168 del 11/06/2015
N.168 del 11/06/2015
  N.167 del 04/06/2015
N.167 del 04/06/2015
  N.166 del 28/05/2015
N.166 del 28/05/2015
  N.165 del 22/05/2015
N.165 del 22/05/2015
  N.164 del 15/05/2015
N.164 del 15/05/2015
  N.163 del 07/05/2015
N.163 del 07/05/2015
  N.162 del 30/04/2015
N.162 del 30/04/2015
  N.161 del 09/04/2015
N.161 del 09/04/2015
  N.160 del 02/04/2015
N.160 del 02/04/2015
  N.159 del 26/03/2015
N.159 del 26/03/2015
  N.158 del 19/03/2015
N.158 del 19/03/2015
  N.157 del 12/03/2015
N.157 del 12/03/2015
  N.156 del 05/03/2015
N.156 del 05/03/2015
  N.155 del 26/02/2015
N.155 del 26/02/2015
  N.154 del 19/02/2015
N.154 del 19/02/2015
  N.153 del 12/02/2015
N.153 del 12/02/2015
  N.152 del 05/02/2015
N.152 del 05/02/2015
  N.151 del 22/01/2015
N.151 del 22/01/2015
  N.150 del 15/01/2015
N.150 del 15/01/2015
  N.149 del 08/01/2015
N.149 del 08/01/2015
  N.148 del 01/01/2015
N.148 del 01/01/2015
  N.147 del 25/12/2014
N.147 del 25/12/2014
  N.146 del 18/12/2014
N.146 del 18/12/2014
  N.145 del 11/12/2014
N.145 del 11/12/2014
  N.144 del 04/12/2014
N.144 del 04/12/2014
  N.143 del 27/11/2014
N.143 del 27/11/2014
  N.142 del 20/11/2014
N.142 del 20/11/2014
  N.141 del 13/11/2014
N.141 del 13/11/2014
  N.140 del 06/11/2014
N.140 del 06/11/2014
  N.139 del 30/10/2014
N.139 del 30/10/2014
  N.138 del 23/10/2014
N.138 del 23/10/2014
  N.137 del 16/10/2014
N.137 del 16/10/2014
  N.136 del 2/10/2014
N.136 del 2/10/2014
  N.135 del 25/09/2014
N.135 del 25/09/2014
  N.134 del 18/09/2014
N.134 del 18/09/2014
  N.133 del 11/09/2014
N.133 del 11/09/2014
  N.132 del 28/08/2014
N.132 del 28/08/2014
  N.131 del 31/07/2014
N.131 del 31/07/2014
  N.130 del 17/07/2014
N.130 del 17/07/2014
  N.129 del 10/07/2014
N.129 del 10/07/2014
  N.128 del 03/07/2014
N.128 del 03/07/2014
  N.127 del 26/06/2014
N.127 del 26/06/2014
  N.126 del 19/06/2014
N.126 del 19/06/2014
  N.125 del 12/06/2014
N.125 del 12/06/2014
  N.124 del 22/05/2014
N.124 del 22/05/2014
  N.123 del 08/05/2014
N.123 del 08/05/2014
  N.122 del 01/05/2014
N.122 del 01/05/2014
  N.121 del 24/04/2014
N.121 del 24/04/2014
  N.119 del 10/04/2014
N.119 del 10/04/2014
  N.118 del 03/04/2014
N.118 del 03/04/2014
  N.117 del 27/03/2014
N.117 del 27/03/2014
  N.116 del 20/03/2014
N.116 del 20/03/2014
  N.115 del 13/03/2014
N.115 del 13/03/2014
  N.114 del 06/03/2014
N.114 del 06/03/2014
  N.113 del 27/02/2014
N.113 del 27/02/2014
  N.112 del 20/02/2014
N.112 del 20/02/2014
  N.111 del 13/02/2014
N.111 del 13/02/2014
  N.110 del 06/02/2014
N.110 del 06/02/2014
  N.109 del 30/01/2014
N.109 del 30/01/2014
  N.108 del 23/01/2014
N.108 del 23/01/2014
  N.107 del 16/01/2014
N.107 del 16/01/2014
  N.106 del 09/01/2014
N.106 del 09/01/2014
  N.105 del 02/01/2014
N.105 del 02/01/2014
  N.104 del 26/12/2013
N.104 del 26/12/2013
  N.103 del 19/12/2013
N.103 del 19/12/2013
  N.102 del 12/12/2013
N.102 del 12/12/2013
  N.101 del 28/11/2013
N.101 del 28/11/2013
  N.100 del 21/11/2013
N.100 del 21/11/2013
  N.99 del 14/11/2013
N.99 del 14/11/2013
  N.98 del 07/11/2013
N.98 del 07/11/2013
  N.97 del 31/10/2013
N.97 del 31/10/2013
  N.96 del 24/10/2013
N.96 del 24/10/2013
  N.95 del 17/10/2013
N.95 del 17/10/2013
  N.94 del 10/10/2013
N.94 del 10/10/2013
  N.93 del 03/10/2013
N.93 del 03/10/2013
  N. 92 del 26/09/2013
N. 92 del 26/09/2013
  N. 91 del 19/09/2013
N. 91 del 19/09/2013
  N. 90 del 12/09/2013
N. 90 del 12/09/2013
  N. 89 del 05/09/2013
N. 89 del 05/09/2013
  N. 88 del 29/08/2013
N. 88 del 29/08/2013
  N. 87 del 22/08/2013
N. 87 del 22/08/2013
  N. 86 del 15/08/2013
N. 86 del 15/08/2013
  N.85 del 08/08/2013
N.85 del 08/08/2013
  N.84 del 01/08/2013
N.84 del 01/08/2013
  N.83 del 25/07/2013
N.83 del 25/07/2013
  N.82 del 18/07/2013
N.82 del 18/07/2013
  N.81 del 11/07/2013
N.81 del 11/07/2013
  N. 80 del 04/07/2013
N. 80 del 04/07/2013
  N. 79 del 27/06/2013
N. 79 del 27/06/2013
  N. 78 del 20/06/2013
N. 78 del 20/06/2013
  N. 77 del 13/06/2013
N. 77 del 13/06/2013
  N. 76 del 06/06/2013
N. 76 del 06/06/2013
  N. 75 del 30/05/2013
N. 75 del 30/05/2013
  N. 74 del 23/05/2013
N. 74 del 23/05/2013
  N. 73 del 16/05/2013
N. 73 del 16/05/2013
  N. 72 del 09/05/2013
N. 72 del 09/05/2013
  N. 71 del 02/05/2013
N. 71 del 02/05/2013
  N. 70 del 25/04/2013
N. 70 del 25/04/2013
  N. 69 del 18/04/2013
N. 69 del 18/04/2013
  N. 68 del 11/04/2013
N. 68 del 11/04/2013
  N. 67 del 04/04/2013
N. 67 del 04/04/2013
  N. 66 del 28/03/2013
N. 66 del 28/03/2013
  N. 65 del 21/03/2013
N. 65 del 21/03/2013
  N. 64 del 14/03/2013
N. 64 del 14/03/2013
  N. 63 del 07/03/2013
N. 63 del 07/03/2013
  N. 62 del 28/02/2013
N. 62 del 28/02/2013
  N. 61 del 17/01/2013
N. 61 del 17/01/2013
  N. 60 del 10/01/2013
N. 60 del 10/01/2013
  N. 59 del 03/01/2013
N. 59 del 03/01/2013
  N. 58 del 27/12/2012
N. 58 del 27/12/2012
  N. 57 del 20/12/2012
N. 57 del 20/12/2012
  N. 56 del 13/12/2012
N. 56 del 13/12/2012
  N. 55 del 06/12/2012
N. 55 del 06/12/2012
  N. 54 del 29/11/2012
N. 54 del 29/11/2012
  N. 53 del 22/11/2012
N. 53 del 22/11/2012
  N. 52 del 15/11/2012
N. 52 del 15/11/2012
  N. 51 del 08/11/2012
N. 51 del 08/11/2012
  N. 50 del 01/11/2012
N. 50 del 01/11/2012
  N. 49 del 25/10/2012
N. 49 del 25/10/2012
  N. 48 del 18/10/2012
N. 48 del 18/10/2012
  N. 47 del 11/10/2012
N. 47 del 11/10/2012
  N. 46 del 04/10/2012
N. 46 del 04/10/2012
  N. 45 del 27/09/2012
N. 45 del 27/09/2012
  N. 44 del 20/09/2012
N. 44 del 20/09/2012
  N. 43 del 13/09/2012
N. 43 del 13/09/2012
  N. 42 del 06/09/2012
N. 42 del 06/09/2012
  N.41 del 30/08/2012
N.41 del 30/08/2012
  N.40 del 23/08/2012
N.40 del 23/08/2012
  N. 39 del 16/08/2012
N. 39 del 16/08/2012
  N. 38 del 11/08/2012
N. 38 del 11/08/2012
  N.37 del 02/08/2012
N.37 del 02/08/2012
  N.36 del 26/07/2012
N.36 del 26/07/2012
  N.35 del 19/07/2012
N.35 del 19/07/2012
  N.34 del 12/07/2012
N.34 del 12/07/2012
  N.33 del 05/07/2012
N.33 del 05/07/2012
  N.32 del 28/06/2012
N.32 del 28/06/2012
  N.31 del 21/06/2012
N.31 del 21/06/2012
  N.30 del 14/06/2012
N.30 del 14/06/2012
  N.29 del 07/06/2012
N.29 del 07/06/2012
  N.28 del 31/05/2012
N.28 del 31/05/2012
  N.27 del 24/05/2012
N.27 del 24/05/2012
  N.26 del 10/05/2012
N.26 del 10/05/2012
  N.25 del 03/05/2012
N.25 del 03/05/2012
  N.24 del 26/04/2012
N.24 del 26/04/2012
  N.23 del 12/04/2012
N.23 del 12/04/2012
  N.22 del 05/04/2012
N.22 del 05/04/2012
  N.21 del 29/03/2012
N.21 del 29/03/2012
  N.20 del 22/03/2012
N.20 del 22/03/2012
  N.19 del 15/03/2012
N.19 del 15/03/2012
  N.18 del 08/03/2012
N.18 del 08/03/2012
  N.17 del 01/03/2012
N.17 del 01/03/2012
  N.16 del 23/02/2012
N.16 del 23/02/2012
  N.15 del 16/02/2012
N.15 del 16/02/2012
  N.14 del 09/02/2012
N.14 del 09/02/2012
  N.13 del 02/02/2012
N.13 del 02/02/2012
  N.12 del 26/01/2012
N.12 del 26/01/2012
  N.11 del 19/01/2012
N.11 del 19/01/2012
  N.10 del 12/01/2012
N.10 del 12/01/2012
  N.9 del 05/01/2012
N.9 del 05/01/2012
  N.8 del 29/12/2011
N.8 del 29/12/2011
  N.7 del 22/12/2011
N.7 del 22/12/2011
  N.6 del 15/12/2011
N.6 del 15/12/2011
  N.5 del 08/12/2011
N.5 del 08/12/2011
  N.4 del 01/12/2011
N.4 del 01/12/2011
  N.3 del 24/11/2011
N.3 del 24/11/2011
  N.2 del 15/11/2011
N.2 del 15/11/2011
  N.1 del 08/11/2011
N.1 del 08/11/2011
 
SCARICA e DIFFONDI l'APP
PARLAMENTO 5 STELLE:

Clicca sul logo GooglePlay per Android e AppleStore per iPhone per installarla. Ora la trasparenza e l'informazione è sempre con te in tempo reale.


M5S Parlamento app per android ed iphone Android GooglePlay iPhone AppleStore



Visualizza Gruppi Locali in una mappa di dimensioni maggiori


La nostra pagina appena creata su facebook:



Segnala cosa non va a Novara:
Scaricalo per Android o per iPhone.

I nostri video su Vimeo:

Situazione Aria su Novara - loading

Polveri sottili (PM10)
0 25 35 50 100 µg/m3
Situazione PM10 su Novara
Biossido di azoto (NO2)
0 25 35 50 100 µg/m3
Situazione Biossido di azoto su Novara

Ozono (O3)
0 25 35 50 100 µg/m3
Situazione Ozono su Novara

News dal Parlamento Italiano

  Facebook YouTube
Camera dei Deputati
Senato

MAPPA PERMESSI DI RICERCA IDROCARBURI


Visualizza MAPPA PERMESSI DI RICERCA IDROCARBURI in una mappa di dimensioni maggiori

Le iniziative che stiamo seguendo

Discussione in parlamento Proposte Referendum VDay Parlamento europeo pulito raccolta firme Fiato sul collo 2008-2010 Fiato sul collo 2007-2008

Il movimento 5 Stelle di Novara promuove la diffusione del software libero nella Pubblica Amministrazione. Aiutaci ed

Attivati!