(funzionalità per non vedenti)
G8-Genova-Vauro.jpg
La Corte di Giustizia di Strasburgo ha condannato l'Italia per il REATO DI TORTURA in relazione ai gravissimi fatti della caserma Diaz di Genova del 2001. E' un reato gravissimo, di più, infamante per l'Italia agli occhi del mondo. A questo punto, poichè i segni del processo di imbarbarimento dell'Italia e del mondo, ahimé, si infittiscono con un crescendo preoccupante, ritengo valga la pena MISURARE la dimensione dell'imbarbarimento. Come fare? Propongo di prendere come misura gli anni del salto all'indietro in alcuni settori significativi. Proviamo in tre settori, se funziona. Primo, la TORTURA. Cesare Beccaria nel capitolo XVI del suo "Dei delitti e delle pene", opera universalmente famosa, dimostrava la totale stupidità, oltreché disumanità, della pratica della tortura. Correva l'anno 1764 e quindi la misura dell'imbarbarimento è 2015- 1764 = 251 anni. Secondo, la DISTRUZIONE DEI DIRITTI. I "Diritti dell'uomo" sono frutto della Rivoluzione francese del 1789. La misura dell'imbarbarimento è 2015- 1789 = 226 anni. Terzo, le GUERRE DI RELIGIONE. Le ultime guerre di religione in Europa risalgono alla Guerra dei Trent'anni 1618- 1648. La misura in questo caso è 2015 - 1648= 367 anni. Vale la pena ricordarsene in questi tempi, in cui si parla tranquillamente di guerre di cristiani contro musulmani come di fatti di normale amministrazione. Conclusione: rendiamoci conto, che, a dispetto di tutti i peana a favore della tecnologia, della modernità, del progresso, l'Italia e il mondo stanno precipitando indietro di 200- 300 anni con il relativo corredo di orrori e di sofferenze. Mi sembra opportuno ricordare che Albert Einstein affermò a suo tempo: "Non ho idea di quali armi serviranno per combattere la terza Guerra Mondiale, ma la quarta sarà combattuta coi bastoni e con le pietre.". L'invito è: RIFLETTIAMO !

Enzo Biagi: "È la divisa che fa dimenticare quello che la indossa".




CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


(funzionalità per non vedenti)
M5S-Novara-24-04-RedditoCittadinanza-Euro-JobsAct.jpg

Evento, 24 Aprile ore 21.00 Via Monte di San Gabriele (ex sala di quartiere Sud) a Novara su:

  • Reddito di Cittadinanza,

  • Euro,

  • Jobs Act

con Carlo Martelli, Davide Crippa, Laura Castelli e Sara Paglini


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


(funzionalità per non vedenti)

Siamo in emergenza rifiuti a Novara, ma il Comune è inerte.
Infatti la discarica di Barengo terminerà nel 2017, ma nessun provvedimento viene preso per scongiurare questa grave emergenza.
Il 30.03 u.s.in Consiglio Comunale è apparso chiaro, che sul tema dei rifiuti il Comune di Novara continua a dormire sugli allori e dell'emergenza rifiuti non si occupa affatto.
Facciamo un passo indietro al 2007, ben otto anni fa.Consorzio-Priula-Percentuale-Raccolta-differenziata-2000-2012.jpg Allora Novara aveva raggiunto in meno di due anni il 70% di raccolta differenziata e figurava ai primissimi posti nella classifica nazionale dei Comuni Virtuosi per il riciclo dei rifiuti, citata dappertutto come esempio da imitare.
Da allora il Comune di Novara è caduto in letargo, insensibile alle numerose sollecitazioni per migliorare il riciclo dei rifiuti e per evitare l'emergenza della discarica di Barengo.
A nulla sono servite le sollecitazioni delle associazioni ambientaliste, tra cui il CARP.
Non sono serviti gli esempi di altre realtà italiane, come il Consorzio Priula del Trevigiano, che nel frattempo ha surclassato alla grande i risultati del Comune di Novara, a nulla hanno approdato le eccellenti performance di parecchi Comuni della stessa provincia di Novara.
Ricordo pochi dati sul Consorzio Priula per capire di che cosa parliamo: Priula serve 550.000 abitanti (una volta e mezza la provincia di Novara), già oggi realizza una raccolta differenziata dell'85% e prevede di raggiungere tra cinque anni nel 2020 il 96% (Nota bene !), produce 350 kg/ab. anno di rifiuto totale( contro i nostri 450 kg/ab. anno), ha ridotto a 40 kg per abitante all'anno il rifiuto residuo non riciclabile da versare in discarica contro i nostri 120 (un terzo !) e fa pagare ai cittadini la tariffa puntuale (chi inquina paga!).
Per i dettagli si veda via internet la trasmissione "Scala Mercalli" su RAI 3 di sabato 04.03 u.s. (clicca qui per vedere la trasmissione da internet).
Il Consorzio Priula ci fornisce un esempio evidente del successo della politica RIFIUTI ZERO, che ricicla tutti i rifiuti, fa pagare chi inquina, riduce la TARI, rispetta l' ambiente e dà lavoro.
Seguendo l' esempio Priula, la discarica di Barengo durerebbe sei anni invece di due e ci farebbe risparmiare un sacco di soldi.
E' il caso di dire: "Sveglia, Novara!".

F.T.


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


(funzionalità per non vedenti)

La battaglia sugli appalti pubblici è la madre di tutte le battaglie dei cittadini onesti.
Non si tratta soltanto di combattere la corruzione, che resta pur sempre la vera metastasi del nostro Paese, purtroppo diffusa ben oltre il settore dei lavori pubblici.
Di sicuro non si tratta di discutere se l'1% o il 2% di tangenti sui lavori pubblici è la quantità moderata di corruzione da tollerare. Il problema è ben più ampio.Balzac-Corruzione.jpg Si tratta infatti di come scegliere i lavori pubblici che veramente servono al Paese, cancellando sul nascere quei lavori che sono assolutamente inutili o addirittura dannosi per l'ambiente, per la salute e le tasche dei cittadini.
Per decenni in Italia sono stati progettati e messi in cantiere molti lavori pubblici costosissimi soltanto per soddisfare gli appetiti della classe politica, della burocrazia e del sistema parassitario delle imprese colluse.
L'elenco di queste opere inutili è lungo e ben noto: dal TAV Torino- Lione al Mose, dal Terzo Valico alle molte autostrade inutili e superaccessoriate con svincoli faraonici, dai mega-inceneritori inquinanti alle tangenziali fantasma, ecc.
Se solo focalizziamo lo sguardo sulla nostra realtà novarese, balzano agli occhi le molte opere pubbliche (o miste pubblico-private), che sono opere inutili, costose, impattanti, come il Polo Logistico di Agognate, il raddoppio del CIM a Pernate, il cubo di cemento del PISU a S. Agabio, ecc.
Tutte queste opere pubbliche inutili vengono portate avanti con procedure opache, al riparo dagli occhi della pubblica opinione, addirittura ignorando i principi elementari della trasparenza, del pubblico interesse e della partecipazione dei cittadini alla gestione della cosa pubblica.
Le istituzioni pubbliche dovrebbero viceversa investire i soldi dei cittadini nelle opere veramente necessarie, come la sicurezza idrogeologica del territorio, la bonifica dei siti inquinati (in primo luogo la bonifica dell'amianto), la manutenzione del patrimonio immobiliare pubblico, il risparmio energetico, un sistema razionale dei trasporti, la scuola e la ricerca, ecc., coniugando tre fattori fondamentali:

  • lavoro,

  • ambiente,

  • salute.

Per realizzare questo programma, è necessario che, prima di ogni importante opera pubblica, già in fase di fattibilità, si apra un ampio dibattito pubblico, in cui i cittadini, individualmente o in forma associata, esprimano le loro opinioni nel merito.

F.T.


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


(funzionalità per non vedenti)
MUSA-Frankenstein-junior-v-2.gif
La vicenda MUSA, nonostante il nome accattivante, sta assumendo aspetti veramente preoccupanti.

Già alla sua nascita nello scorso febbraio, il MUSA presentava la brutta faccia di una nuova tassa, inoltre era così complicato da fare temere errori di applicazione da parte degli incauti cittadini novaresi con conseguenti multe a loro danno.

Ora questa creatura di laboratorio assomiglia sempre di più a Frankenstein, fatta di pezzi raccattati qua e là e messi insieme alla bell'e meglio.

Sarò più chiaro.

A seguito delle accese proteste dei lavoratori del centro città, tartassati da questa nuova tassa, il Comune ha concesso loro uno sconto del 50 % sulle tariffe del MUSA, ma, attenzione!, solo in alcuni stalli con l'eccezione di altri.
MUSA-Frankenstein-junior-v-2.jpg
Ma come, non era possibile prevedere in anticipo quanto pesante fosse il MUSA per questi lavoratori?

E che cosa succederà, se anche i pendolari chiederanno lo sconto?

E i lavoratori del centro, che hanno già pagato il MUSA, quale trattamento otterranno? Altro argomento: i parcheggi d'interscambio.

Dopo lunghe resistenze, finalmente il Comune decide di istituirne cinque, ma dichiara testualmente di non credere nell'efficacia di questi parcheggi alla periferia della città.

Figuriamoci con quale impegno il Comune promuoverà i parcheggi d'interscambio!

Due considerazioni finali: primo, il Comune di Novara non poteva preparare un Piano del Traffico mediante un progetto organico e razionale, invece di procedere a tentoni con successivi tacconi per raffazzonare un patchwork complicatissimo e di dubbia funzionalità?

Gli esperimenti vanno bene, se effettuati su scala ridotta, non su una città di centomila abitanti.

Secondo, che cosa succederà, se i cittadini novaresi si rifiuteranno di parcheggiare negli stalli blu, come sembra a prima vista dai numerosi stalli blu vuoti nei primi due mesi di
applicazione?

Avremo la risposta entro poche settimane, quando saranno disponibili i dati sugli incassi del MUSA di febbraio e marzo, oltre ai dati degli incassi dei negozi del centro.

CARP Novara Onlus
ing. Fabio Tomei


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


(funzionalità per non vedenti)
Vota-PD-Vota-per-il-cemento.jpg
Sembra un gioco di parole, invece è la chiave per capire la storia d' Italia degli ultimi vent' anni.

Mi spiego meglio.

Quando, vent'anni fa circa, il PCI e la DC decisero di unirsi in un unico partito, cioè l'Ulivo, molti si chiesero perché mai i due partiti, che erano stati rivali nei precedenti cinquant'anni, volessero confluire in un'unica formazione politica.

Dopo circa altri dieci anni l'Ulivo cambiò nome e divenne PD (Partito Democratico), ma i frequenti litigi interni del PD riproponevano con forza lo stesso interrogativo: perché gli ex-PCI e gli ex-DC stanno insieme?

Che cosa li unisce?

E finalmente gli eventi degli ultimi giorni, relativi agli intrighi delle Grandi Opere, forniscono una riposta chiara e inequivocabile a questo interrogativo storico: gli ex-PCI e gli ex-DC stanno insieme per spartirsi la montagna di centinaia di miliardi di € dei lavori pubblici in Italia.

UNITI NEL CEMENTO.

Nel PD viene deciso quali lavori pubblici inutili e costosissimi realizzare: tunnel ferroviari, autostrade, svincoli, ponti sullo Stretto.

Nel PD si distribuiscono i lavori tra cooperative rosse e cooperative bianche e si decidono i prezzi dei lavori, che sono regolarmente il doppio o il triplo degli analoghi lavori eseguiti all'estero<.

Tutto questo avviene nella più completa opacità, ben lontano dagli occhi dei cittadini.

La spartizione delle Grandi Opere e del danaro pubblico è l'unico motivo del patto d'acciaio che tiene insieme i due tronconi del PD.

Alle persone oneste non rimane che rompere questo patto infame e mandare a casa i profittatori, beninteso dopo che hanno restituito il maltolto.

F.T


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


LA COSA: webTV del M5S

Interrogazioni e Mozioni

Cerca

Eventi

Sostienici con una donazione

La politica sta cambiando!
Anche grazie al tuo contributo economico!

Ogni singolo contributo, ci permette di rimanere trasparenti, non ricattabili da nessun gruppo di potere.
Ringraziamo tutti quelli che hanno contribuito.
 Grazie!

Seguici!

SCARICA e DIFFONDI il pieghevole
M5S DI NOVARA:

N.161 del 09/04/2015
N.161 del 09/04/2015
  N.160 del 02/04/2015
N.160 del 02/04/2015
  N.159 del 26/03/2015
N.159 del 26/03/2015
  N.158 del 19/03/2015
N.158 del 19/03/2015
  N.157 del 12/03/2015
N.157 del 12/03/2015
  N.156 del 05/03/2015
N.156 del 05/03/2015
  N.155 del 26/02/2015
N.155 del 26/02/2015
  N.154 del 19/02/2015
N.154 del 19/02/2015
  N.153 del 12/02/2015
N.153 del 12/02/2015
  N.152 del 05/02/2015
N.152 del 05/02/2015
  N.151 del 22/01/2015
N.151 del 22/01/2015
  N.150 del 15/01/2015
N.150 del 15/01/2015
  N.149 del 08/01/2015
N.149 del 08/01/2015
  N.148 del 01/01/2015
N.148 del 01/01/2015
  N.147 del 25/12/2014
N.147 del 25/12/2014
  N.146 del 18/12/2014
N.146 del 18/12/2014
  N.145 del 11/12/2014
N.145 del 11/12/2014
  N.144 del 04/12/2014
N.144 del 04/12/2014
  N.143 del 27/11/2014
N.143 del 27/11/2014
  N.142 del 20/11/2014
N.142 del 20/11/2014
  N.141 del 13/11/2014
N.141 del 13/11/2014
  N.140 del 06/11/2014
N.140 del 06/11/2014
  N.139 del 30/10/2014
N.139 del 30/10/2014
  N.138 del 23/10/2014
N.138 del 23/10/2014
  N.137 del 16/10/2014
N.137 del 16/10/2014
  N.136 del 2/10/2014
N.136 del 2/10/2014
  N.135 del 25/09/2014
N.135 del 25/09/2014
  N.134 del 18/09/2014
N.134 del 18/09/2014
  N.133 del 11/09/2014
N.133 del 11/09/2014
  N.132 del 28/08/2014
N.132 del 28/08/2014
  N.131 del 31/07/2014
N.131 del 31/07/2014
  N.130 del 17/07/2014
N.130 del 17/07/2014
  N.129 del 10/07/2014
N.129 del 10/07/2014
  N.128 del 03/07/2014
N.128 del 03/07/2014
  N.127 del 26/06/2014
N.127 del 26/06/2014
  N.126 del 19/06/2014
N.126 del 19/06/2014
  N.125 del 12/06/2014
N.125 del 12/06/2014
  N.124 del 22/05/2014
N.124 del 22/05/2014
  N.123 del 08/05/2014
N.123 del 08/05/2014
  N.122 del 01/05/2014
N.122 del 01/05/2014
  N.121 del 24/04/2014
N.121 del 24/04/2014
  N.119 del 10/04/2014
N.119 del 10/04/2014
  N.118 del 03/04/2014
N.118 del 03/04/2014
  N.117 del 27/03/2014
N.117 del 27/03/2014
  N.116 del 20/03/2014
N.116 del 20/03/2014
  N.115 del 13/03/2014
N.115 del 13/03/2014
  N.114 del 06/03/2014
N.114 del 06/03/2014
  N.113 del 27/02/2014
N.113 del 27/02/2014
  N.112 del 20/02/2014
N.112 del 20/02/2014
  N.111 del 13/02/2014
N.111 del 13/02/2014
  N.110 del 06/02/2014
N.110 del 06/02/2014
  N.109 del 30/01/2014
N.109 del 30/01/2014
  N.108 del 23/01/2014
N.108 del 23/01/2014
  N.107 del 16/01/2014
N.107 del 16/01/2014
  N.106 del 09/01/2014
N.106 del 09/01/2014
  N.105 del 02/01/2014
N.105 del 02/01/2014
  N.104 del 26/12/2013
N.104 del 26/12/2013
  N.103 del 19/12/2013
N.103 del 19/12/2013
  N.102 del 12/12/2013
N.102 del 12/12/2013
  N.101 del 28/11/2013
N.101 del 28/11/2013
  N.100 del 21/11/2013
N.100 del 21/11/2013
  N.99 del 14/11/2013
N.99 del 14/11/2013
  N.98 del 07/11/2013
N.98 del 07/11/2013
  N.97 del 31/10/2013
N.97 del 31/10/2013
  N.96 del 24/10/2013
N.96 del 24/10/2013
  N.95 del 17/10/2013
N.95 del 17/10/2013
  N.94 del 10/10/2013
N.94 del 10/10/2013
  N.93 del 03/10/2013
N.93 del 03/10/2013
  N. 92 del 26/09/2013
N. 92 del 26/09/2013
  N. 91 del 19/09/2013
N. 91 del 19/09/2013
  N. 90 del 12/09/2013
N. 90 del 12/09/2013
  N. 89 del 05/09/2013
N. 89 del 05/09/2013
  N. 88 del 29/08/2013
N. 88 del 29/08/2013
  N. 87 del 22/08/2013
N. 87 del 22/08/2013
  N. 86 del 15/08/2013
N. 86 del 15/08/2013
  N.85 del 08/08/2013
N.85 del 08/08/2013
  N.84 del 01/08/2013
N.84 del 01/08/2013
  N.83 del 25/07/2013
N.83 del 25/07/2013
  N.82 del 18/07/2013
N.82 del 18/07/2013
  N.81 del 11/07/2013
N.81 del 11/07/2013
  N. 80 del 04/07/2013
N. 80 del 04/07/2013
  N. 79 del 27/06/2013
N. 79 del 27/06/2013
  N. 78 del 20/06/2013
N. 78 del 20/06/2013
  N. 77 del 13/06/2013
N. 77 del 13/06/2013
  N. 76 del 06/06/2013
N. 76 del 06/06/2013
  N. 75 del 30/05/2013
N. 75 del 30/05/2013
  N. 74 del 23/05/2013
N. 74 del 23/05/2013
  N. 73 del 16/05/2013
N. 73 del 16/05/2013
  N. 72 del 09/05/2013
N. 72 del 09/05/2013
  N. 71 del 02/05/2013
N. 71 del 02/05/2013
  N. 70 del 25/04/2013
N. 70 del 25/04/2013
  N. 69 del 18/04/2013
N. 69 del 18/04/2013
  N. 68 del 11/04/2013
N. 68 del 11/04/2013
  N. 67 del 04/04/2013
N. 67 del 04/04/2013
  N. 66 del 28/03/2013
N. 66 del 28/03/2013
  N. 65 del 21/03/2013
N. 65 del 21/03/2013
  N. 64 del 14/03/2013
N. 64 del 14/03/2013
  N. 63 del 07/03/2013
N. 63 del 07/03/2013
  N. 62 del 28/02/2013
N. 62 del 28/02/2013
  N. 61 del 17/01/2013
N. 61 del 17/01/2013
  N. 60 del 10/01/2013
N. 60 del 10/01/2013
  N. 59 del 03/01/2013
N. 59 del 03/01/2013
  N. 58 del 27/12/2012
N. 58 del 27/12/2012
  N. 57 del 20/12/2012
N. 57 del 20/12/2012
  N. 56 del 13/12/2012
N. 56 del 13/12/2012
  N. 55 del 06/12/2012
N. 55 del 06/12/2012
  N. 54 del 29/11/2012
N. 54 del 29/11/2012
  N. 53 del 22/11/2012
N. 53 del 22/11/2012
  N. 52 del 15/11/2012
N. 52 del 15/11/2012
  N. 51 del 08/11/2012
N. 51 del 08/11/2012
  N. 50 del 01/11/2012
N. 50 del 01/11/2012
  N. 49 del 25/10/2012
N. 49 del 25/10/2012
  N. 48 del 18/10/2012
N. 48 del 18/10/2012
  N. 47 del 11/10/2012
N. 47 del 11/10/2012
  N. 46 del 04/10/2012
N. 46 del 04/10/2012
  N. 45 del 27/09/2012
N. 45 del 27/09/2012
  N. 44 del 20/09/2012
N. 44 del 20/09/2012
  N. 43 del 13/09/2012
N. 43 del 13/09/2012
  N. 42 del 06/09/2012
N. 42 del 06/09/2012
  N.41 del 30/08/2012
N.41 del 30/08/2012
  N.40 del 23/08/2012
N.40 del 23/08/2012
  N. 39 del 16/08/2012
N. 39 del 16/08/2012
  N. 38 del 11/08/2012
N. 38 del 11/08/2012
  N.37 del 02/08/2012
N.37 del 02/08/2012
  N.36 del 26/07/2012
N.36 del 26/07/2012
  N.35 del 19/07/2012
N.35 del 19/07/2012
  N.34 del 12/07/2012
N.34 del 12/07/2012
  N.33 del 05/07/2012
N.33 del 05/07/2012
  N.32 del 28/06/2012
N.32 del 28/06/2012
  N.31 del 21/06/2012
N.31 del 21/06/2012
  N.30 del 14/06/2012
N.30 del 14/06/2012
  N.29 del 07/06/2012
N.29 del 07/06/2012
  N.28 del 31/05/2012
N.28 del 31/05/2012
  N.27 del 24/05/2012
N.27 del 24/05/2012
  N.26 del 10/05/2012
N.26 del 10/05/2012
  N.25 del 03/05/2012
N.25 del 03/05/2012
  N.24 del 26/04/2012
N.24 del 26/04/2012
  N.23 del 12/04/2012
N.23 del 12/04/2012
  N.22 del 05/04/2012
N.22 del 05/04/2012
  N.21 del 29/03/2012
N.21 del 29/03/2012
  N.20 del 22/03/2012
N.20 del 22/03/2012
  N.19 del 15/03/2012
N.19 del 15/03/2012
  N.18 del 08/03/2012
N.18 del 08/03/2012
  N.17 del 01/03/2012
N.17 del 01/03/2012
  N.16 del 23/02/2012
N.16 del 23/02/2012
  N.15 del 16/02/2012
N.15 del 16/02/2012
  N.14 del 09/02/2012
N.14 del 09/02/2012
  N.13 del 02/02/2012
N.13 del 02/02/2012
  N.12 del 26/01/2012
N.12 del 26/01/2012
  N.11 del 19/01/2012
N.11 del 19/01/2012
  N.10 del 12/01/2012
N.10 del 12/01/2012
  N.9 del 05/01/2012
N.9 del 05/01/2012
  N.8 del 29/12/2011
N.8 del 29/12/2011
  N.7 del 22/12/2011
N.7 del 22/12/2011
  N.6 del 15/12/2011
N.6 del 15/12/2011
  N.5 del 08/12/2011
N.5 del 08/12/2011
  N.4 del 01/12/2011
N.4 del 01/12/2011
  N.3 del 24/11/2011
N.3 del 24/11/2011
  N.2 del 15/11/2011
N.2 del 15/11/2011
  N.1 del 08/11/2011
N.1 del 08/11/2011
 
SCARICA e DIFFONDI l'APP
PARLAMENTO 5 STELLE:

Clicca sul logo GooglePlay per Android e AppleStore per iPhone per installarla. Ora la trasparenza e l'informazione è sempre con te in tempo reale.


M5S Parlamento app per android ed iphone Android GooglePlay iPhone AppleStore



Visualizza Gruppi Locali in una mappa di dimensioni maggiori


La nostra pagina appena creata su facebook:



Segnala cosa non va a Novara:
Scaricalo per Android o per iPhone.

I nostri video su Vimeo:

Situazione Aria su Novara - loading

Polveri sottili (PM10)
0 25 35 50 100 µg/m3
Situazione PM10 su Novara
Biossido di azoto (NO2)
0 25 35 50 100 µg/m3
Situazione Biossido di azoto su Novara

Ozono (O3)
0 25 35 50 100 µg/m3
Situazione Ozono su Novara

News dal Parlamento Italiano

  Facebook YouTube
Camera dei Deputati
Senato

MAPPA PERMESSI DI RICERCA IDROCARBURI


Visualizza MAPPA PERMESSI DI RICERCA IDROCARBURI in una mappa di dimensioni maggiori

Le iniziative che stiamo seguendo

Discussione in parlamento Proposte Referendum VDay Parlamento europeo pulito raccolta firme Fiato sul collo 2008-2010 Fiato sul collo 2007-2008

Il movimento 5 Stelle di Novara promuove la diffusione del software libero nella Pubblica Amministrazione. Aiutaci ed

Attivati!