Volantino3.jpg

Candidato Sindaco:

Giovanni Inglese v.jpg
Giovanni Inglese

Candidati al Consiglio Comunale:


Silvio Accardo.jpg
Silvio Accardo

Nicola Cappello.jpg
Nicola Cappello

Vincenzo Caracci 1.jpg
Vincenzo Caracci

Rosaria Clemenza.jpg
Maria Rosaria Clemenza

Anna Maria De Benedetti 1.jpg
Anna Maria De Benedetti

Piero De Blasi.jpg
Pietro De Blasi

Gino Gagliardi.jpg
Luigi Gagliardi

Enza Gioia 1.jpg
Enza Gioia

Filippo Guirreri.jpg
Filippo Guirreri

Ninni Gullo.jpg
Antonino Gullo

Anna Maria Marcelli.jpg
Anna Caterina Marcelli

Graziana Nastasi 1.jpg
Graziana Nastasi

Maria Antonietta Palermo.jpg
Maria Antonietta Palermo

Emanuele Petralia.jpg
Emanuele Petralia

Giuseppe Restivo.jpg
Giuseppe Restivo

Francesco Sciacca.jpg
Francesco Sciacca

Mariano Sciacca.jpg
Mariano Sciacca

Simona Scovazzo.jpg
Simona Scovazzo

Ignazio Varvaro.jpg
Ignazio Varvaro

Giuseppe Viviano.jpg
Giuseppe Viviano

La città ed il suo futuro sono gli obiettivi irrinunciabili che il Movimento 5 Stelle di Partanna si è posto per difendere la diffusa esigenza dei cittadini di ritornare ad essere partecipi dell'azione politica e delle scelte amministrative.
Bisogna legare gli amministratori ai cittadini per superare la barriera sempre più ampia che divide la politica dal sociale.
Oggi, pertanto, la futura classe dirigente è vincolata ad una sfida che si sostanzia di radicali interrogativi:
- Come evitare che l'attività politica si riduca a puro gioco di potere?
- Con quali garanzie di controllo sono state affidate nel passato deleghe e rappresentanze?
- Come attuare una trasparenza degli atti amministrativi?
- Qual è il metodo per coinvolgere tutti a partecipare alle scelte che li riguardano?
Certo siamo consapevoli che non può esservi futuro senza un esame critico del passato e per questo che si intende ricominciare proprio dalla ricerca di risposte agli interrogativi enunciati ed ai tanti che si colgono sulla bocca di tutti i cittadini che hanno a cuore il futuro della propria città.
Finalità primaria è quindi quella di assicurare il nuovo corso della politica in funzione di una progettualità collegialmente programmata e rispondente alle attuali emergenze della città e ad un qualificato e razionale sviluppo di tutte le sue risorse, ambientali, economiche, sociali, culturali e morali.
Per tale motivo il programma del Movimento è nato dal confronto con tutte le forze, produttive, di volontariato e di quanti hanno liberamente inteso contribuire, che hanno rappresentato le rispettive esigenze ed individuato i problemi più urgenti e le prospettive di crescita complessiva della collettività.
Tale programma, individuati i punti di forza delle risorse locali, propone scelte vincolanti per la futura classe politica partannese che dovrà lavorare per creare un'amministrazione forte in termini di autorevolezza, competenza e soprattutto indipendenza dalla politica.
Tutti i nostri candidati non sono politici di professione, sono incensurati e si impegnano ad un regime di risparmio per la spesa pubblica iniziando dall'eliminazione degli sprechi, in modo da evitare recuperi di buchi di bilancio tramite aumenti di imposte e tasse locali (IMU, addizionali, ecc). Inoltre, si impegnano a ridurre del 50% i costi per l'apparato politico, con la diminuzione dell'indennità del Sindaco, degli assessori, dei consiglieri e la partecipazione gratuita alle commissioni consiliari.

Riteniamo che sia un dovere dell'Amministrazione Comunale diffondere maggiormente la cultura dell'accesso in rete, quindi prevedendo:
- internet libera e gratuita nei luoghi pubblici del territorio (piazze, municipio, scuole, parchi, ecc), che renderà il nostro paese più vitale in quanto i giovani, potendosi collegare con i propri dispositivi mobili ad internet gratuitamente, saranno stimolati ad uscire di casa stando all'aria aperta;
- l'utilizzazione del software open source in tutti gli uffici comunali;
- l'apertura e la promozione di uno sportello virtuale diviso in sezioni (ambiente, viabilità, turismo, energia ecc.) tramite il quale i cittadini possano avanzare proposte e fare segnalazioni su disservizi o migliorie;
- l'istituzione e di un nuovo servizio che consentirà ai cittadini e alle aziende di pagare le
varie imposte comunali tramite bonifico on-line o carta di credito (rette dell'asilo, tassa rifiuti, ecc.);
- la visualizzazione delle sedute di Consiglio Comunale in diretta streaming;
- l'istituzione di un archivio comunale digitale, con software per la gestione completa ed
integrata dei documenti. Verrà ridotto al minimo indispensabile l'utilizzo di documenti cartacei e per le stampe verrà usata carta riciclata.

Un altro dei problemi prioritari è la gestione diretta del servizio idrico affidato fino ad oggi all'Ente Acquedotti Siciliani.
Il servizio dovrà essere strutturato con una filosofia del rispetto dell'acqua come bene prezioso ma anche nel rispetto del cittadino che dovrà usufruirne con tariffe minime dirette all'effettiva copertura dei costi.
Obiettivo prioritario per una sana gestione del servizio è innanzitutto la manutenzione della rete pubblica al fine di evitare gli sprechi che poi alla fine i costi sono sempre a carico dei cittadini.
L'Amministrazione comunale, infine, dovrà formalmente impegnarsi a rispettare il principio che l'acqua rappresenta un bene necessario per tutti gli esseri viventi e che quindi non può essere oggetto di attività economica, pertanto deve essere utilizzata secondo criteri di solidarietà e di coesione sociale.
Particolare importanza riveste pure la promozione ed incentivazione, nelle zone non servite dalla pubblica fognatura, di impianti di depurazione naturale delle acque reflue, come per esempio la fitodepurazione.
Ovviamente, tutta l'acqua pubblica dovrà essere certificata e monitorata con pubblicazione sul sito istituzionale del Comune delle analisi mensili.