MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Acqua Equa (parte II)


Pesaro - 

Il consiglio comunale di Pesaro boccia la mozione presentata dal M5S contro i distacchi del servizio idrico e a favore del minimo vitale gratuito di acqua.

Come detto dal consigliere PD Pozzi "la gestione dell'acqua è una materia complessa che richiede un valutazione complessa... "siamo d'accordo, ma allora perché la maggioranza oggi ha detto no alla possibilità di discutere la nostra proposta in AATO? Ha tagliato le gambe alla valutazione di un nuovo piano tariffario che agevolasse le famiglie in difficoltà e garantisse il minimo vitale di un bene essenziale alla vita: l'acqua. Non si osi mai fare una richiesta al gestore MarcheMultiservizi (che per il 49 percento applica logiche di mercato su servizi di interesse collettivo).

Non sia mai che il comune chieda al gestore di applicare in automatico le agevolazioni tariffarie previste per le famiglie numerose, o di aumentare i fondi di solidarietà (di soli 70.000 euro su 11 milioni di utili, per metà privati).

Non sia mai chiedere a MMS l'obbligo di informare il comune sui distacchi!

Non sia mai chiedere a MMS di rendicontare come ha speso nel 2014 il milione e duecento mila euro prelevato dalle tasche dei cittadini a mezzo bollette per far fronte ai costi delle morosita!

Non sia mai chiedere a MMS di non procedere ai distacchi per morosita incolpevole, ma certo è preferibile caricare i costi sui cittadini che già pagano le bollette dell'acqua più care d'Italia di provvedere con fondi sociali!!!

Non sia mai chiedere a MMS di non applicare logiche di mercato nella gestione dei servizi di interesse collettivo....

Non sia mai...

acquaarticolo2.jpg

Del resto cosa si può pensare di ottenere da un sindaco che ha appena firmato nuovi patti parasociali e ceduto un consigliere del consiglio di amministrazione che, dal socio pubblico quale la provincia, passa a Hera? Unica magra consolazione che, forse, queste piccole grandi battaglie aumentino la capacità nei cittadini di capire da che parte siamo noi e da che parte stanno loro!
Un ringraziamento speciale al Forum Provinciale dei Beni Comuni di cui oggi abbiamo portato in consiglio comunale a pesaro le istanze.

Per chi si fosse perso il fare del PD a garanzia di Mr Hera, ecco un piccolo sunto.

La partecipazione del Comune nel capitale sociale di Marche Multiservizi è passato dal 33.26% al 30.76% grazie al via libera dato dal consiglio comunale, maggioranza all'unanimità come sempre, relativamente alla vendita del 2,5% di quote detenute dall'amministrazione nella multi utility. L'obiettivo: ottenere "risorse", nello specifico circa 3 milioni di euro da destinare alla riqualificazione di viale Trieste e al restyling (non vediamo l'ora di vedere i leoni blu alati) degli arredi in area "Sfera" di Pomodoro, fulcro del turismo in quel di Pesaro a sentire dagli interventi di Ricci e Assessori.
Ricci dice che: "La politica nazionale spinge per l'aggregazione di grandi società. Facciamo ora l'operazione, altrimenti in futuro non sarà possibile".
Ma facciamo un piccolo passo indietro: prima la Provincia di Pesaro (4,08%), poi il Comune di Mombaroccio (0,5%), poi quello di Urbino (2%), a seguire Tavullia (0,7%) ed infine ancora quello di Pesaro (2,5%). Ma chi è il vero compratore? Ma lui, il Sig. HERA, il socio privato, che così accresce la sua quota in MMS. Ma fino a quando andrà avanti questo giochino con la scusa di voler o dover far cassa per il bene comune quando poi i milioni di euro, almeno in quel di Pesaro, vengono destinati ed intrappolati in opere che non hanno nulla a che fare con le priorità della città stessa? Vendere patrimonio con il miraggio di alimentare la spesa è una follia. Si continua a speculare sui beni della città impoverendo la città stessa. Attenti, dunque, al Sig. Hera, imponente conglomerato di municipalizzate quotate in borsa.
Il Sig. Hera vanta 8.500 dipendenti, serve 3,5 milioni di cittadini. Si trova al primo posto per quanto concerne la gestione dei rifiuti e al secondo per le forniture d'acqua e al terzo per il gas e al quinto per vendita di energia elettrica. Il tutto per un fatturato di circa 4,5 miliardi. Tanta roba, insomma, per la quale il Sig, HERA deve ringraziare l'aggregazione di diverse municipalizzate tra Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche e Toscana. "Ma perchè devo ringraziare?", si chiederà uno scocciato Sig, HERA. Beh, le rispondiamo subito facendo una piccola premessa: le municipalizzate dovrebbero, per natura, portare a dei vantaggi che vanno dalle economie alla diminuzione della spesa pubblica. Pertanto, perché il mercato dovrebbe investire in azioni vendute da sindaci e assessori che vogliono conservare il potere in capo ad una società i cui amministratori sono da loro designati?

A questo punto la risposta del Sig. HERA non potrebbe essere che questa: "Perché rendono bene, molto bene!".

E come dargli torto?! E sapete il perché della buona rendita? Perché non incorporano il valore della contendibilità, altrimenti varrebbero di più, ma scontano solo quella di rendita che viene garantita proprio dalle bollette di quei 3,5 milioni di cittadini che le pagano. Siamo proprio noi, dunque, che da bravi cittadini paghiamo le bollette perché altrimenti ci toglierebbero luce, gas, acqua e riscaldamento ad attirare i compratori, pagando più del dovuto!!!

E allora cittadini, noi siamo stanchi e abbiamo votato contro a questa ennesima pagliacciata perché non ci stiamo ad alimentate il potere del partito e quello delle sue cooperative mentre la collettività si impoverirà sempre di più!

Perché non è più di corruzione che si parla ma di politica burocraticizzata che farà piano piano morire il paese.


Bassi,Remedi,Demidio,Alessandrini, Pazzaglia
Consiglieri Comunale
MoVimento 5 Stelle Pesaro

home.jpg

I candidati a Pesaro

  • user-pic
    fabrizio pazzaglia
  • user-pic
    federico alessandrini
  • user-pic
    Francesca Frenquellucci
  • user-pic
    Francesca Remedi
  • user-pic
    SILVIA D'EMIDIO
chi%20siamo.jpgmozioni.jpgdelibere.jpgint%20e%20risp.jpgstrategia.jpgcontatti.jpegconsilgio.jpgiscriviti.jpgarchivi.jpgbottone_scarica_programma.jpg